Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

In questa sezione potrete trovare, le esecuzioni dei brani di Fernando Sor.
Avatar utente
cenon
Messaggi: 9
Iscritto il: sab 21 ott 2017, 17:21
Località: Veneto

Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da cenon » dom 29 ott 2017, 10:32


Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6914
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da Giorgio Signorile » lun 30 ott 2017, 10:08

Bravo, a parte qualche errorino di lettura (ne ho contati tre ma non ti dico dove... :x ) suoni bene, con gusto e precisione. Visto che utilizzi la versione Segovia che diciamo ha un pò arrangiato alcuni brani fra cui questo prova a "suonare come Segovia", con più respiri, separando meglio le frasi, muovendo la destra per cercare cambi di colore. Poi se vuoi leggere le versioni di questi studi più vicine alla fonte originaria c'è in commercio l'edizione critica con la rev.Segovia e quella (una di quelle) pubblicata durante la vita di Sor, mancando l'originale di suo pugno, sempre per la Curci

Alfio
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da Alfio » lun 30 ott 2017, 15:59

Ma in questo studio non si dovrebbero fermare i bassi al momento giusto? Questo studio è stato scritto proprio per questo esercizio tecnico.
Non ha alcun senso suonarlo in modo diverso.
Capisco la linea poetica della melodia ma non capisco il pollice che non rispetta la durata esatta delle note. :D
A di fuori di queste osservazioni tecniche questo studio è sempre molto bello da ascoltare e molto divertente da suonare :bravo:
Alfio

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6914
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da Giorgio Signorile » lun 30 ott 2017, 16:48

Hai ragione, è uno degli elementi tecnici importanti dello studio,troppo sovente non considerato

Avatar utente
cenon
Messaggi: 9
Iscritto il: sab 21 ott 2017, 17:21
Località: Veneto

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da cenon » lun 30 ott 2017, 17:33

grazie dei consigli

roby
Messaggi: 177
Iscritto il: dom 08 ago 2010, 00:29
Località: vicenza

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da roby » lun 30 ott 2017, 18:48

A proposito di stoppare il basso
sull'allegretto di Giuliani esp. op50 n15 si deve stoppare il basso parecchie volte al terzo ottavo di batt.. ecc...
lo trovo un pò strano mahh però se Giuliani lo ha scritto così?
cosa pensano i maestri ? lo si stoppa o no? :chaud: :discussion:

Alfio
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da Alfio » lun 30 ott 2017, 20:43

Il mio intervento non vuole essere una offesa per Cenon, il mio vuole essere un pensiero generale di critica positiva :okok: ma troppe volte si ascoltano esecuzioni di questi studi di Sor e non solo di Sor presi troppo alla leggera.
Al suo interno ci sono formule tecniche che sono imprescindibili per il miglioramento tecnico di ogni studente.
Se iniziamo a sorvolare per quello che sono stati scritti rischiamo di non avere più fonti tecniche sicure per un miglioramento tecnico graduale.
E' un po come cambiare le parole sacre della Bibbia ( scusate il paragone)ma i 20 studi di Sor possono essere paragonati ad una Bibbia di tecnica musicale?
Poi si possono suonare come vi pare, ma penso che questi studi devono avere il rispetto che si meritano, questo vale anche soprattutto per me :)
Alfio

Alfio
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da Alfio » lun 30 ott 2017, 20:51

roby ha scritto:
lun 30 ott 2017, 18:48
A proposito di stoppare il basso
sull'allegretto di Giuliani esp. op50 n15 si deve stoppare il basso parecchie volte al terzo ottavo di batt.. ecc...
lo trovo un pò strano mahh però se Giuliani lo ha scritto così?
cosa pensano i maestri ? lo si stoppa o no? :chaud: :discussion:
Se è scritto così' perchè non farlo?
Impara a farlo così' e poi dopo, se vuoi suonalo come vuoi.
Il movimento di fermare il basso ti verrà utile altre volte.
Nel nostro bagaglio tecnico fermare il basso e non solo deve essere un movimento naturale. :okok:
Alfio

geppe
Messaggi: 208
Iscritto il: mer 08 set 2010, 08:08

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da geppe » mar 31 ott 2017, 06:46

Sarebbe utile ,per ogni autodidatta, conosere l'aspetto tecnico di ciascuno dei 20 studi , per poterli suonare con più consapevolezza
potresti metterli in evidenza?

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6914
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da Giorgio Signorile » mar 31 ott 2017, 09:22

roby ha scritto:
lun 30 ott 2017, 18:48
A proposito di stoppare il basso
sull'allegretto di Giuliani esp. op50 n15 si deve stoppare il basso parecchie volte al terzo ottavo di batt.. ecc...
lo trovo un pò strano mahh però se Giuliani lo ha scritto così?
cosa pensano i maestri ? lo si stoppa o no? :chaud: :discussion:
Si stoppa se vuoi eseguirlo come scritto dall'autore :D ma devi essere cosciente del perchè farlo altrimenti è solo un esercizio tecnico e non musicale. Si stoppa per evitare la risonanza dei bassi (tantissimi a corde vuote) che creerebbe disturbo e fastidio alla melodia soprastante andando a cozzare armonicamente. Si stoppano dopo un quarto perchè così hai il pollice libero altrimenti dopo sarebbe difficilissimo dovendo suonare un altro basso

roby
Messaggi: 177
Iscritto il: dom 08 ago 2010, 00:29
Località: vicenza

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da roby » mar 31 ott 2017, 13:11

Ringrazio i Maestro Signorile (sempre disponibile) Alfio
certamente sono d'accordo con voi

Però in queste battute non c'è risonanza
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Alfio
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da Alfio » mar 31 ott 2017, 15:22

Ok non c'è risonanza, ma prova a pensare alla linea del basso come se fosse suonato dall'organico di violoncelli di una grande orchestra, prova a suonare il do lasciandolo suonare per altri due ottavi e poi prova a suonare il do esattamente come l'ha scritto Giuliani, la differenza e notevole. Sicuramente un direttore d'orchestra la farebbe notare ai suoi orchestrali questa differenza. L'assenza di suono nella pausa di un ottavo nella linea del basso a mio avviso cambia notevolmente il carattere del brano. A parole è difficile da spiegare , sarebbe più semplice farlo ascoltare. :)
Pensiamo sempre di avere una piccola orchestra tra le nostre mani e valutiamo sempre con buon gusto, rispettare la partitura è sempre una saggia decisione, noi siamo i direttori della nostra piccola orchestra. :okok:
Alfio

roby
Messaggi: 177
Iscritto il: dom 08 ago 2010, 00:29
Località: vicenza

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da roby » mer 01 nov 2017, 01:32

OK Alfio sono sempre d'accordo
volevo sentire altre opinioni ..vedo tanti chitarristi che eseguono senza stoppare i bassi
beh anche nel mio caso ...quando frequentavo la scuola.... il mio maestro a tralasciato lo stoppaggio dei bassi su questo brano ... ma non su altri
cmq ti ringrazio per i tuoi interventi..... c'è sempre da imparare :discussion:

Roberto

Alfio
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da Alfio » mer 01 nov 2017, 17:30

Altre opinioni farebbero piacere, certamente.
Alfio

lucky13
Messaggi: 70
Iscritto il: gio 03 dic 2015, 11:09

Re: Sor, Fernando - op.35/17 Exercice, Segovia no.6 - D04

Messaggio da lucky13 » dom 05 nov 2017, 20:02

Anche se ritengo che la scrittura musicale spesso non può essere precisa in maniera assoluta e quindi è
soggetta ad una interpretazione da parte dell' esecutore, in questo caso specifico mi sento di concordare con Alfio. Ci sono non solo motivi di rispetto dell' armonia che impongono il rispetto della partitura, ma anche motivi estetici importanti che ci spingono a rispettare quanto scritto da Sor. Lo studio op.35/17 ha una sua grazia intima e delicata che trae un particolare giovamento da una presenza discreta dei bassi, la qual cosa garantisce anche la maggiore incisività della melodia. Non è un caso che Roland Dyens nel suo arrangiamento con archi dello stesso pezzo ha utilizzato il pizzicato per enfatizzare questo effetto.

Torna a “Audio e Video di musica di Fernando Sor”