Chitarra arpa

Presentazione / autopromozione degli strumenti realizzati dai liutai del forum.
Regole del forum
In questa sezione i liutai professionisti e amatori iscritti al forum e che vi partecipano attivamente, possono presentare i loro prodotti con l'ausilio di foto delle fasi di lavorazione, schemi progettuali e ogni altro elemento utile per illustrare la realizzazione degli strumenti.
Gli annunci di vendita devono essere pubblicati nella sezione di Compravendita, secondo le regole della stessa.
Roberto Fiordaliso

Re: Chitarra arpa

Messaggio da Roberto Fiordaliso » lun 10 mar 2014, 14:12

Bhò... io ci capirò poco, ma a me quel boing-boing misto al tremolo non piace per nulla, imho (almeno quello del video): strumento più bello da vedere che da ascoltare.

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1409
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Chitarra arpa

Messaggio da Pietro » lun 10 mar 2014, 15:48

A dire il vero su una chitarra arpa quel boing boing ci deve essere in quanto a differenza della chitarra decacorde e delle chitarre tiorbate dove i bassi sono omogenei con le corde tastate su questo strumento viene esaltato la differenza di timbro: praticamente come se a suonare fossero più strumenti.
Ho sentito più volte Tony Bennet che è considerato uno dei massimi interpreti di chitarraa arpa a livello mondiale al Soave guitar festival e per aumentare la differenza di timbro usava le sei corde tastabili in metallo e i bordoni ricoperti ma non con l'anima in metallo.
Lo strumento di Salvatore comunque sarà sicuramente di suono più omogeneo in quanto i bordoni sono più o meno lunghi come le sei corde tastabili e volendo si potrebbe ottenere un suono omogeneo come la decacorde accordatura barocca con le Dogal Diamante studiate appositamente appunto per la decacorde.
Posto le sigle solamente a livello indicativo:
1: 127 b - baroque 10 strings regular.
2: 127 c - baroque 10 strings strong.
Ne hanno pure una terza serie in nylon normale.

Ripeto però che se avessi io un simile strumento ne rispetterei le caratteristiche cercando di ampliare il più possibile le gamme sonore che in questo tipo di chitarra sono tutto e di più. Sicuramente può anche non piacere ma simili sonorità che possono sembrare subito inconsuete, quando si arrivano a percepirle è poi difficile abbandonarle.

Cordialità - Pietro -

Roberto Fiordaliso

Re: Chitarra arpa

Messaggio da Roberto Fiordaliso » lun 10 mar 2014, 17:20

Non volevo sminuire nessuno, ci mancherebbe, Salvatore Catania ha fatto un gran lavoro e merita solo complimenti, la mia perplessità era riferita al risultato generale nel video precedente, rovistando su youtube ho trovato altri video della chitarra-arpa che ho apprezzato maggiormente.

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1409
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Chitarra arpa

Messaggio da Pietro » lun 10 mar 2014, 19:01

Roberto Fiordaliso ha scritto:Non volevo sminuire nessuno, ci mancherebbe, Salvatore Catania ha fatto un gran lavoro e merita solo complimenti...
rovistando su youtube ho trovato altri video che ho apprezzato maggiormente.
Salvatore è un artista e le sue creazioni lo dimostrano.
Piuttosto... il fatto di cercare di ampliare le conoscenze sulla chitarra arpa e sulle sue sonorità è segno di grande apertura mentale senza preclusioni e questo è veramente lodevole.
Ne approfitto alla fine per chiedere a Salvatore se è possibile sentire anche il suono della sua chitarra arpa... se è bello come lo strumento sarà una delizia per tutti: oltretutto non è da tutti i giorni avere l'occasione di sentire uno strumento che immeritatamente ai nostri tempi non gode di grande diffusione.

Cordialità - Pietro -

salvatore catania
Messaggi: 576
Iscritto il: mer 08 giu 2011, 12:35

Re: Chitarra arpa

Messaggio da salvatore catania » lun 10 mar 2014, 20:53

Roberto Fiordaliso, ti ringrazio davvero per l'apprezzamento :D
Sai benissimo che la chitarra arpa è uno strumento particolare, molto lontana dalla chitarra classica sia a livello di purezza acustica che di repertorio; può piacere o non piacere affatto. :bye:

salvatore catania
Messaggi: 576
Iscritto il: mer 08 giu 2011, 12:35

Re: Chitarra arpa

Messaggio da salvatore catania » lun 10 mar 2014, 21:06

Amico Pietro, ti ringrazio per i complimenti sempre generosi. Tu conosci bene la mia curiosità e la voglia di sperimentare.

Ascoltare il suono di questo strumento: personalmente inciampo con sei corde figurati con dieci.......però, il primo chitarrista che mi permette di fare una registrazione anche casalinga......è una promessa. :bye:

Zio Cioc 50

Re: Chitarra arpa

Messaggio da Zio Cioc 50 » mar 20 ott 2015, 21:02

Complimenti...

JuriRisso
Liutaio amatore
Messaggi: 365
Iscritto il: dom 22 gen 2012, 08:59
Località: Cremolino

Re: Chitarra arpa

Messaggio da JuriRisso » mer 21 ott 2015, 07:31

Farle i complimenti è d'obbligo e da cuoco aspirante liutaio mi sento quasi intimorito dalla mole di lavoro che ha fatto per questo strumento.

Mi permetto di chiederle quali processi costruttivi ha adottato:
ha seguito un progetto? ed eventualmente dove l'ha reperito?
Si è fornito di una forma? L'ha costruita apposta per tale strumento? Come ha fatto a calcorale la compensazione nei bassi? Tra l'altro quali corde ha usato?.

Avrei anche altre piccole domande ma soprattutto una: l'ha costruita su commissione o per suo piacere personale? Grazie e perdoni a mia curiosità ma di fronte a tanta bellezza il "come ha fatto!" mi è quasi inevitabile....

salvatore catania
Messaggi: 576
Iscritto il: mer 08 giu 2011, 12:35

Re: Chitarra arpa

Messaggio da salvatore catania » mer 21 ott 2015, 10:28

Zio Cioc 50 ha scritto:Complimenti...
Grazie, ricambio!

salvatore catania
Messaggi: 576
Iscritto il: mer 08 giu 2011, 12:35

Re: Chitarra arpa

Messaggio da salvatore catania » mer 21 ott 2015, 10:36

JuriRisso ha scritto:Farle i complimenti è d'obbligo e da cuoco aspirante liutaio mi sento quasi intimorito dalla mole di lavoro che ha fatto per questo strumento.

Mi permetto di chiederle quali processi costruttivi ha adottato:
ha seguito un progetto? ed eventualmente dove l'ha reperito?
Si è fornito di una forma? L'ha costruita apposta per tale strumento? Come ha fatto a calcorale la compensazione nei bassi? Tra l'altro quali corde ha usato?.

Avrei anche altre piccole domande ma soprattutto una: l'ha costruita su commissione o per suo piacere personale? Grazie e perdoni a mia curiosità ma di fronte a tanta bellezza il "come ha fatto!" mi è quasi inevitabile....

L'incatenatura è ispirata alle vecchie Konho (Masaru)e adattata al maggior tiraggio. La plantilla della cassa, fino a un certo punto, è una normale Hauser 37 a cui va aggiunto il tunnel.
Ho costruito una forma apposita per questo genere di strumenti.
Se per bassi intende la IV°, V° e VI° corda la compensazione è quella normale e cioè 653 mm dal capotasto per la VI°, le altre di conseguenza; se intende i bordoni, questi non sono tastabili.
Le corde sono Aquila per decacorde con accordatura barocca. Grazie per gli apprezzamenti.

Torna a “Gli strumenti realizzati dai liutai del forum”