Macchia nera

Presentazione / autopromozione degli strumenti realizzati dai liutai del forum.
Regole del forum
In questa sezione i liutai professionisti e amatori iscritti al forum e che vi partecipano attivamente, possono presentare i loro prodotti con l'ausilio di foto delle fasi di lavorazione, schemi progettuali e ogni altro elemento utile per illustrare la realizzazione degli strumenti.
Gli annunci di vendita devono essere pubblicati nella sezione di Compravendita, secondo le regole della stessa.
pido
Messaggi: 36
Iscritto il: gio 22 set 2016, 20:12

Re: Macchia nera

Messaggio da pido » mer 05 ott 2016, 21:49

:sage:

Avatar utente
lukasca74
Messaggi: 346
Iscritto il: dom 30 mag 2010, 14:45
Località: Frankfurt am Main

Re: Macchia nera

Messaggio da lukasca74 » ven 07 ott 2016, 11:27

Roberto Tomasi ha scritto:... nuovo negozio Contreras in calle Segovia, vicino ad una splendida Contreras Doble tapa in cocobolo....i
Non dico niente sulla chitarra, perché come dice Lei: "alla fine parlano le chitarre" :D

Due cose:
1) Perché "Macchia nera" ? Si riferisce al personaggio di Disneyana memoria oppure perché il fondo é molto scuro?
2) Ma se non sbaglio Contreras é morto nel 2011 e la Tienda si trovava nella Calle Mayor, 80 a Madrid. Chi ha aperto in calle Segovia? Jose Antonio Lagunar & Vicky? Perché c'é ancora il nome di Contreras? Non sarebbe meglio dire chi costruisce (o ha la responsabilitá della costruzione) gli strumenti invece di continuare a vendere strumenti con etichetta Contreras? Un famoso rivenditore californiano vende una Contreras N2 con tanto di etichetta firmata nel 2015 "post mortem" da M. Contreras (proprio da lui stisso medesimo, pirsonalmente di pirsona ???? Direbbe il mio conterraneo Andrea Camilleri) per la modica cifra di 6500 dollari. Si tratta di un falso? Oppure c'é un erede e si chiama pure lui Manuel ? Sono un pó confuso.

In allegato la foto dell'etichetta.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Das Beste in der Musik steht nicht in den Noten. (Gustav Mahler)

Roberto Tomasi
Liutaio
Messaggi: 777
Iscritto il: sab 02 set 2006, 01:18
Località: pontedilegno(bs)

Re: Macchia nera

Messaggio da Roberto Tomasi » ven 07 ott 2016, 19:54

1)Macchia nera per lo scudetto con una "macchia" :)
2)M sta per Marina, sorella di Pablo, erede del marchio.

Non sono affatto d'accordo che sarebbe meglio che firmi chi costruisce. Gli strumenti sono Contreras a tutti gli effetti. Niente cambi.
Incatenature,spessori, mosaico,filetti, per non parlare della scorta di legno che lasciò il mio caro Pablo.
A parte chi le costruisce oggi, non credo che ci sia nessuno come il sottoscritto che le conosca così bene.Sia quelle di Pablo che quelle di Manolo.
Nonostante ciò, non mi è mai passato nemmeno per l'anticamera del cervello di farne una da quando costruisco strumenti.
Sarebbe una semplice copia Contreras e non una Tomasi.
Probabilmente a Madrid ebbi accesso dove nessuno entrava,( ed ancora oggi non entra...) proprio per questo mio desiderio di fare uno strumento totalmente mio, non certo cambiando l'orientazione di una barretta dell'abanico o uno stupido spessore.
Pablo a parte,ho plantillas datemi da Arcangel in persona con spessori misure di suo pugno e quant'altro. Così pure di altri liutai madrileni che hanno fatto la storia della chitarra. Che sugo c'è a copiare una Hauser una Torres o una Fleta ,solo per fare qualche nome?
Nessuno, dico e penso io, magari sbagliando neh...
La parola liutaio perde parecchio di significato...
Ribadisco che cambiare uno spessore, l'orientamento di una barretta o poco altro non rende un progetto proprio.
Sempre di copie( brutte) si tratta.
La gente si riempie la bocca con la parola progetto ma non ha l'idea di cosa sia che cambia radicalmente uno strumento.
Nessuna copia Hauser suonerà meglio dell'originale, come nessuna copia di qualsiasi genere.
Voi potete dire e pensare qualsiasi cosa,( non mi riferisco certo a lei, s'intende )ma resta un dato di fatto che la liuteria madrilena è ancora di un altro pianeta rispetto a quella italiana.
Le tradizioni non si inventano e non si copiano, ed il contatto diretto è differente da quello dei libri e persino anche da quello che si possa vedere da uno strumento aperto, senza il competente di turno che illustri, altrimenti...sono solo e sempre sterili misure. " Aquì no hay medidas"....:)
Dico tutto ciò senza vena polemica e vi pregherei di non vederla dove non c'è.
Sarebbe "quasi" inutile scriverlo, ma non posso non vedere come vanno le cose. E mettermi le fette di salame sugli occhi ed i sassi in bocca non mi è mai piaciuto... :)

Cordialità
Robertino el carpintero

P.S.
Gli strumenti sono davvero ancora bellissimi. provare per credere...
alla fine parlano le chitarre

Avatar utente
lukasca74
Messaggi: 346
Iscritto il: dom 30 mag 2010, 14:45
Località: Frankfurt am Main

Re: Macchia nera

Messaggio da lukasca74 » sab 08 ott 2016, 17:20

Roberto Tomasi ha scritto:1)Macchia nera per lo scudetto con una "macchia" :)
2)M sta per Marina, sorella di Pablo, erede del marchio.

Non sono affatto d'accordo che sarebbe meglio che firmi chi costruisce. Gli strumenti sono Contreras a tutti gli effetti. Niente cambi.
Incatenature,spessori, mosaico,filetti, per non parlare della scorta di legno che lasciò il mio caro Pablo.
A parte chi le costruisce oggi, non credo che ci sia nessuno come il sottoscritto che le conosca così bene.Sia quelle di Pablo che quelle di Manolo.
Nonostante ciò, non mi è mai passato nemmeno per l'anticamera del cervello di farne una da quando costruisco strumenti.
Sarebbe una semplice copia Contreras e non una Tomasi.
Probabilmente a Madrid ebbi accesso dove nessuno entrava,( ed ancora oggi non entra...) proprio per questo mio desiderio di fare uno strumento totalmente mio, non certo cambiando l'orientazione di una barretta dell'abanico o uno stupido spessore.
Pablo a parte,ho plantillas datemi da Arcangel in persona con spessori misure di suo pugno e quant'altro. Così pure di altri liutai madrileni che hanno fatto la storia della chitarra. Che sugo c'è a copiare una Hauser una Torres o una Fleta ,solo per fare qualche nome?
Nessuno, dico e penso io, magari sbagliando neh...
La parola liutaio perde parecchio di significato...
Ribadisco che cambiare uno spessore, l'orientamento di una barretta o poco altro non rende un progetto proprio.
Sempre di copie( brutte) si tratta.
La gente si riempie la bocca con la parola progetto ma non ha l'idea di cosa sia che cambia radicalmente uno strumento.
Nessuna copia Hauser suonerà meglio dell'originale, come nessuna copia di qualsiasi genere.
Voi potete dire e pensare qualsiasi cosa,( non mi riferisco certo a lei, s'intende )ma resta un dato di fatto che la liuteria madrilena è ancora di un altro pianeta rispetto a quella italiana.
Le tradizioni non si inventano e non si copiano, ed il contatto diretto è differente da quello dei libri e persino anche da quello che si possa vedere da uno strumento aperto, senza il competente di turno che illustri, altrimenti...sono solo e sempre sterili misure. " Aquì no hay medidas"....:)
Dico tutto ciò senza vena polemica e vi pregherei di non vederla dove non c'è.
Sarebbe "quasi" inutile scriverlo, ma non posso non vedere come vanno le cose. E mettermi le fette di salame sugli occhi ed i sassi in bocca non mi è mai piaciuto... :)

Cordialità
Robertino el carpintero

P.S.
Gli strumenti sono davvero ancora bellissimi. provare per credere...
Muchas gracisas por su respuesta, caballero! :merci:

Per le Contreras sta accadendo un pó allora come quando morí Jose Ramirez IV, cui succedette Amalia. A quanto pare però Amalia Ramirez sarebbe in grado di costruire strumenti e valutare i legni, lo stesso può dirsi per Marina Contreras? Il suo nome non l'ho trovato sul sito, c'é quello di Victoria Velasco. Sí gli oficiales sono a quanto pare gli stessi, però se il "capo" non é un liutaio coi fiocchi, mi sa che la magía non puó durare tanto.
Lei stesso ha più volte scritto che Pablo Contreras le ha trasmesso tanto ed era un formidabile liutaio, che conosceva e sapeva scegliere i legni. Senza la sua sapiente guida tecnica avremo sempre delle Contreras "tradicional". E l'innovazione? Ovviamente non conosco tutti i dettagli ed é molto probabile che abbia detto delle fesserie. Però, a naso, quella firma M. Contreras non mi piace e mi sa tanto di trovata pubblicitaria. Meglio non firmare gli strumenti (se non si ha la competenza per poterlo fare!) o farli firmare dall'Oficial come si vede in alcuni modelli del 2012 firmati José Antonio Lagunar.
:bye: :bye:
Luca
Das Beste in der Musik steht nicht in den Noten. (Gustav Mahler)

Benedetto
Messaggi: 509
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Macchia nera

Messaggio da Benedetto » sab 08 ott 2016, 19:37

La migliore risposta alla tua ultima domanda e' nella circostanza che José Antonio Lagunar lavora in proprio attualmente.
Credo che il problema sia piuttosto evidente: Lagunar era sconosciuto ai più', è stato presentato pubblicamente come successore di Contreras e dopo un paio d'anni ha legittimamente deciso di firmare e vendere in proprio i suoi strumenti.
Vedo qualcosa in comune con la vicenda di Bernabe', Manzanero e Manuel Contreras, che li ha visti fare concorrenza a Ramirez.
Ramirez ha di conseguenza deciso di rimuovere il timbro identificativo del liutaio responsabile dello strumento prodotto a suo nome.
Con questo, vorrei fosse chiaro, non intendo sminuire in alcun modo il marchio Contreras o le chitarre prodotte sotto questo nome, ci mancherebbe.

Roberto Tomasi
Liutaio
Messaggi: 777
Iscritto il: sab 02 set 2006, 01:18
Località: pontedilegno(bs)

Re: Macchia nera

Messaggio da Roberto Tomasi » sab 08 ott 2016, 20:20

Ci sono evidentemente cose che per etica( almeno la mia) non si possono buttare in pasto alla gente; ancor di più in un qualsiasi forum, ancora di più in questo dove chiunque è libero di dire qualsiasi sciocchezza senza venire fermamente ripreso e censurato.
L'ultima che ricordo, degna di una denuncia penale con tutti i crismi e degna della richiesta di chiudere il forum è stata quella di un conoscitore di libri che ha pubblicamente scritto che un certo Felipe Conde non costruisce i suoi strumenti.
A parte che ,nemmeno se vivesse tre vite, il detto conoscitore riuscirebbe a fare uno strumento di bellezza estetica e di suono come quelli di Felipe, un'affermazione del genere si commenta da sola.
Se si permettono certe cose poi non c'è da meravigliarsi di tutto il resto.
Josè Antonio Lagunar era un oficial cui è stato PERMESSO di mettere la sua firma sulle etichette. Nada màs.
Di oficiales come lui, Madrid è ancora piena , per fortuna.
Per fare un Saturnino ci vogliono cinque o sei Josè Antonio...
Io vi invito solo a provare le recenti Contreras, se ne aveste occasione.
Lasciate che siano le vostre orecchie a giudicare e non i pettegolezzi da portineria o da bar dell'angolo.
"Las cosas de palacio van despacio" :)

Un saluto a tutti
Robertino el carpintero
alla fine parlano le chitarre

Avatar utente
Gianluca Trotta
Moderator
Messaggi: 1415
Iscritto il: gio 18 giu 2009, 11:53
Località: Trento

Re: Macchia nera

Messaggio da Gianluca Trotta » sab 08 ott 2016, 21:00

Gentile signor Tomasi, le chiederei, se le è possibile, di essere un po' più rispettoso con questo forum e con i suoi utenti. Tra l'altro, dato che leggo nelle sue parole un'implicita critica ai moderatori (che a suo parere dovrebbero "censurare" ciò che lei ritiene "sciocchezze"), le ricordo che in questo forum vige, nei limiti del rispetto degli altri, la libertà di parola. Sono i commenti offensivi e poco costruttivi quelli che meriterebbero di essere ripresi o, nei casi estremi, censurati. La prego, se può, di evitare dunque di incorrere in una simile decisione di moderazione. Grazie.
Oh Lord, please don't let me be misunderstood!

Benedetto
Messaggi: 509
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Macchia nera

Messaggio da Benedetto » sab 08 ott 2016, 23:42

Non entro nella polemica con lei, Tomasi.

Su Lagunar chi è interessato si legga Orfeo:
http://issuu.com/orfeomagazine/docs/orfeo_3_en
O Veda il video YouTube della sua presentazione per capire come stanno le cose:
http://youtu.be/aTwD7-h_vA8

Quanto ho scritto su Conde Hermanos è su queste pagine per cui facilmente accessibile.

Roberto Tomasi
Liutaio
Messaggi: 777
Iscritto il: sab 02 set 2006, 01:18
Località: pontedilegno(bs)

Re: Macchia nera

Messaggio da Roberto Tomasi » dom 09 ott 2016, 02:26

Benedetto ha scritto:Non entro nella polemica con lei, Tomasi.

Su Lagunar chi è interessato si legga Orfeo:
http://issuu.com/orfeomagazine/docs/orfeo_3_en
O Veda il video YouTube della sua presentazione per capire come stanno le cose:
http://youtu.be/aTwD7-h_vA8

Quanto ho scritto su Conde Hermanos è su queste pagine per cui facilmente accessibile.
Non entri in polemica con me, ha solo da fare brutte figure.
E non si nasconda dietro un dito. Il fatto che lei si dimostri codardo oltre che bugiardo non ha bisogno di commenti.
Quanto lei scrisse su Felipe è stato censurato a suo tempo (leggasi cancellato)dai moderatori su mia segnalazione.
Ogni tanto riappare con aria sottomessa anche quello che voleva vendere Contreras di fabbrica spacciandole per chitarre da concerto. LUI ed i suoi degni compari...il famoso progetto Leonardo...dal quale Pablo, da signore qual'era, scappò a gambe levate....
Quanto a josè Antonio , se permette, lei appunto legge i libri o guarda you tube, io parlo con Vicky.
Vicky è come una sorella per me , se non di più.
Nella sua immensa presunzione di conoscere quel che non le è dato di conoscere,può comunque provare a capire che le versioni date in pasto al pubblico, siano molto differenti da quelle reali, per svariati motivi, primi dei quali riservatezza e stile.
Il giorno che Vicky riterrà opportuno dare in pasto la realtà nuda e cruda anche a gente come Lei(spero e conoscendo bene la cara Vicky, credo mai) sarò il primo a scrivere dei panni sporchi in casa Contreras.
Prima piuttosto mi farei torturare.
Guardi che la convivenza è semplice...eviti di scrivere dove scrivo io,soprattutto quando non sa niente dell'argomento.
Oltretutto evita figure barbine come questa. Oltre che quieto vivere lo prenda come un consiglio caritatevole.

Gentile moderatore:
Non c'è nessuna implicita critica ai moderatori nelle mie parole.
L'unica volta che ho segnalato qualcosa da quando sono iscritto al forum,è stato appunto per evitare guai al forum, oltre che DOVEROSAMENTE difendere Felipe che ne era del tutto ignaro.
Quando invece gliene feci accenno diretto, mi fu solo chiesto chi fosse colui che aveva scritto quelle cose.
La mi risposta fu semplicemente :" No te preocupes es un Don nadie",un signor nessuno.
Tutti felici e contenti dunque, o no?

Cordialmente(al moderatore s'intende)

Roberto Tomasi.
alla fine parlano le chitarre

FlavioRo
Messaggi: 140
Iscritto il: lun 02 feb 2015, 17:58

Re: Macchia nera

Messaggio da FlavioRo » dom 09 ott 2016, 07:59

Tomasi,quando lei sbrocca,di fatto non si capisce piu niente....ovvero le sue argomentazioni che pure ci saranno vanno a farsi benedire. in ogni ambiente,ogni luogo di lavoro,ogni luogo pubblico,quando uno sbrocca viene preso spesso per matto e deriso, nonostante in alcuni casi possa pure avere ragione e passa immediatamente dalla parte del torto. posso capire che ci sia qualche coinvolgimento emozionale nel parlare di persone che si conoscono da una parte, ma di fatto con la sua risposta ha sepolto le sue (valide?) argomentazioni dando implicitamente ragione in tutto e per tutto a Benedetto....queste sono le leggi della scienza della retorica e lei ci casca regolarmente (da solo,però come tutti quelli che sbroccano...e mi ci metto pure io che nel passato ho commesso i suoi stessi errori)

Arteusian
Moderator
Messaggi: 2931
Iscritto il: gio 16 feb 2006, 15:46

Re: Macchia nera

Messaggio da Arteusian » dom 09 ott 2016, 09:18

Gentile Tomasi, nonostante i richiami già ricevuti in questo e in altri topic, lei continua ad offendere coloro che la pensano in maniera diversa da lei, noi non possiamo tollerare a lungo questo atteggiamento. E' necessario che in un luogo virtuale come questo forum, i confronti avvengano sempre sulla base del rispetto reciproco, anche quando ci sono dei contrasti di opinione.
Le do un richiamo formale che vale come ulteriore ammonizione (dopo tre ammonizioni l' utente viene espulso), questo potrebbe compromettere la sua presenza nel forum.

Arteusian

Arteusian
Moderator
Messaggi: 2931
Iscritto il: gio 16 feb 2006, 15:46

Re: Macchia nera

Messaggio da Arteusian » dom 09 ott 2016, 10:18

Sulle conseguenze di quest'ultima discussione, l'equipe di moderazione ha deliberato una sospensione dal forum dell'utente Tomasi per un periodo di tre mesi.
Chiudo questo topic.

Arteusian

Torna a “Gli strumenti realizzati dai liutai del forum”