Mano sinistra tecnica

Luogo pubblico dei chitarristi classici.
Cerlino Giuseppe
Messaggi: 167
Iscritto il: sab 26 nov 2011, 13:17

Mano sinistra tecnica

Messaggio da Cerlino Giuseppe » mer 24 ago 2016, 08:08

Salve a tutti sto cercando di perfezionare la mano sx , qualcuno mi consiglia un buon metodo? Grazie

Avatar utente
Daniele Lazzari
Concertista
Messaggi: 131
Iscritto il: dom 20 mar 2016, 00:33
Località: Budapest

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Daniele Lazzari » mer 24 ago 2016, 08:49

Per cominciare sarebbe ottimo saper differenziare tutti i movimenti possibili, in modo da escludere quelli poco comodi o innaturali. A tal proposito non serve nemmeno la chitarra, ma è un lavoro indispensabile per acquisire coscienza delle possibilità. Il lavoro va fatto in totale dolcezza e fluidità. Consiglio gli esercizi per la mano/differenzazione di Moshe Feldenkrais.
Sulla chitarra ci sono pochi principi da applicare.
Cito il primo, secondo me fondamentale. Bisogna sempre applicare la pressione minima indispensabile (che è veramente minima: appena la corda tocca la barretta già può essere prodotto il suono. È inutile sprecare energia usando ad es. 100 o 65 quando ci vuole 10. Non 13 ma solo 10! Capito?) tenendo presente che: il pollice è sempre attivo e controbilancia la pressione delle altre dita, anche se in modi sempre diversi. Sotto questo aspetto bisogna sforzarsi di comprendere che non esiste un metodo della mano sinistra sulla chitarra ma che sempre tutto va riscoperto ogni volta. Anche se l'esperienza maturata nel tempo aiuta sempre di più ad accellerare i processi. Si chiama apprendimento ed è un processo naturale al quale purtroppo la scuola e la società ci ha disabituato.
Stringendo. Ci vuole un sacco di tempo e dedizione. In questo processo, lo sforzo, l'esercizio ripetitivo seguendo una prescrizione, sono inutili e deviano dalla strada più naturale e diretta di apprendere. Se ad es. il nostro scopo con la mano sinistra è la precisione, l'esercizio primario è determinare cosa effettivamente non va. Determinato questo, possibilmente tramite la propria percezione interna, la strada è già in discesa, se si rispetta la naturale forma di apprendimento.
Credo che mi debba fermare qui.. Quello che ho scritto potrebbe sembrare un approccio filosofico al problema, invece non lo è affatto, è un approccio pratico!
Ultima modifica di Daniele Lazzari il gio 25 ago 2016, 05:53, modificato 1 volta in totale.
Daniele Lazzari

"Gli strumenti sono isole più o meno grandi, più o meno belle ma, l'importante è l'oceano, l'importante è la musica!"(A.Segovia)
"Rendere l'impossibile possibile,il possibile facile,il facile piacevole!"(M.Feldenkrais)

Francesco Silvestri
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 272
Iscritto il: mer 13 apr 2016, 08:31
Località: Fiesole (Fi)

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Francesco Silvestri » mer 24 ago 2016, 09:05

Grazie Daniele.
"Il pollice della mano sinistra controbilancia sempre".
Sto cercando di far capire al pollice che non deve stare in posizione prima dell'indice e inclinato appoggiandosi quasi perpendicolarmente all'unghia, ma che dovrebbe stare in corrispondenza del medio e appoggiarsi piatto sul polpastrello... ma è veramente testardo !!! e si sposta di continuo pensando di bilanciare meglio in quel modo...
Inizia in posizione corretta ma poi, col progredire del pezzo, tende a restare in posizioni sbagliate.

Cerlino Giuseppe
Messaggi: 167
Iscritto il: sab 26 nov 2011, 13:17

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Cerlino Giuseppe » mer 24 ago 2016, 09:15

Grazie ma so che esiste il metodo carlevaro.

bardonecchio
Messaggi: 130
Iscritto il: sab 22 mar 2014, 20:03

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da bardonecchio » mer 24 ago 2016, 13:12

Se ne era già parlato qui: viewtopic.php?t=21241
Io aggiungerei i tre manuali di Ruggero Chiesa, Tecnica fondamentale della chitarra, le scale (vol 1), le legature (vol 2) e gli accordi (vol. 3).

Avatar utente
Daniele Lazzari
Concertista
Messaggi: 131
Iscritto il: dom 20 mar 2016, 00:33
Località: Budapest

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Daniele Lazzari » mer 24 ago 2016, 16:33

Francesco Silvestri ha scritto:Grazie Daniele.
"Il pollice della mano sinistra controbilancia sempre".
Sto cercando di far capire al pollice che non deve stare in posizione prima dell'indice e inclinato appoggiandosi quasi perpendicolarmente all'unghia, ma che dovrebbe stare in corrispondenza del medio e appoggiarsi piatto sul polpastrello... ma è veramente testardo !!! e si sposta di continuo pensando di bilanciare meglio in quel modo...
Inizia in posizione corretta ma poi, col progredire del pezzo, tende a restare in posizioni sbagliate.
"Dovrebbe stare" e "posizione" sono concetti che proprio divergono da quello che intendevo io. E qui si denota tutto il limite della parola scritta...
Se si riuscisse a dimenticare le prescrizioni, le spiegazioni preconfezionate ed a fidarsi di più dei propri sensi, sarebbe un grosso passo sia per i chitarristi che per l'umanità. E' il male di questo e dello scorso secolo. :-|
Daniele Lazzari

"Gli strumenti sono isole più o meno grandi, più o meno belle ma, l'importante è l'oceano, l'importante è la musica!"(A.Segovia)
"Rendere l'impossibile possibile,il possibile facile,il facile piacevole!"(M.Feldenkrais)

Avatar utente
Daniele Lazzari
Concertista
Messaggi: 131
Iscritto il: dom 20 mar 2016, 00:33
Località: Budapest

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Daniele Lazzari » mer 24 ago 2016, 16:52

Cerlino Giuseppe ha scritto:Grazie ma so che esiste il metodo carlevaro.
Si, se lo prendi come spunto di riflessione e non per oro colato! La mia opinione è che sia troppo meccanico e, se si entra nello specifico, troppo generale. Anche se, a suo tempo, Carlevaro aveva affrontato il problema tecnico in modo da offrire un approccio più moderno, bisogna dire che ormai la tecnica chitarristica è andata oltre (indubbiamente anche grazie a lui). Però in definitiva si, occorre conoscerlo ma con la consapevolezza che c'è dell'altro. Deve essere chiaro che la tecnica perfetta per ciascuno non è scritta in nessun libro. Consapevolezza, curiosità, predisposizione all'osservazione degli altri e di se stessi, sono gli ingredienti principali. La tecnica per suonare non è un elemento fisso o predeterminato, anzi tutt'altro, si evolve di pari passo alla pratica giornaliera intelligente, sottolineo, che permette negli anni di mettere a posto tanti tasselli.
Daniele Lazzari

"Gli strumenti sono isole più o meno grandi, più o meno belle ma, l'importante è l'oceano, l'importante è la musica!"(A.Segovia)
"Rendere l'impossibile possibile,il possibile facile,il facile piacevole!"(M.Feldenkrais)

Francesco Silvestri
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 272
Iscritto il: mer 13 apr 2016, 08:31
Località: Fiesole (Fi)

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Francesco Silvestri » mer 24 ago 2016, 17:21

Si Daniele, effettivamente hai detto altro.
Però perdonami, resto con il dubbio che questa posizione/abitudine del pollice (chitarra non classica per molti anni? limite fisico della mano? boh!]
mi renda più difficoltosi i passaggi con spostamenti di due o tre tasti verso alto, dove il pollice rimane dietro, prima dell'indice .
Devo dire che portandoci l'attenzione e "ascoltando" la mano, il senso mi dice che spostando la posizione più centralmente mi darebbe stabilità e precisione ...
mi sono risposto da solo? quindi esercizio per ottenere una posizione diciamo "migliore".
A questo punto si, la tecnica dei maestri può dare una mano. E un suggerimento da dove partire è utile.

Grazie.

Avatar utente
Daniele Lazzari
Concertista
Messaggi: 131
Iscritto il: dom 20 mar 2016, 00:33
Località: Budapest

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Daniele Lazzari » mer 24 ago 2016, 18:33

Francesco Silvestri ha scritto:Si Daniele, effettivamente hai detto altro.
Però perdonami, resto con il dubbio che questa posizione/abitudine del pollice (chitarra non classica per molti anni? limite fisico della mano? boh!]
mi renda più difficoltosi i passaggi con spostamenti di due o tre tasti verso alto, dove il pollice rimane dietro, prima dell'indice .
Devo dire che portandoci l'attenzione e "ascoltando" la mano, il senso mi dice che spostando la posizione più centralmente mi darebbe stabilità e precisione ...
mi sono risposto da solo? quindi esercizio per ottenere una posizione diciamo "migliore".
A questo punto si, la tecnica dei maestri può dare una mano. E un suggerimento da dove partire è utile.

Grazie.
Per quanto riguarda gli spostamenti, anche il pollice salta, abbandonando la pressione e seguendo il movimento del braccio. E salta sempre, per trovare ogni volta l'equilibrio nella presa. In altre parole c'è un modo diverso di fare: non è che le dita scivolino verso la posizione più alta lasciando indietro il pollice, cioè facendo ruotare l'avambraccio ma, in definitiva, è tutto, braccio, avambraccio e mano che si muove verso il basso (il gomito va verso il tronco). Qualcuno ha citato Carlevaro. Ecco, questo Carlevaro lo spiega benissimo! La chitarra elettrica, ha una tastiera completamente differente dalla classica e richiede di conseguenza una tecnica diversa. Detto ciò, quello che fai tu, si utilizza in qualche caso anche sulla chitarra classica. Come a dire che la tendenza a generalizzare risulta comunque fuorviante!
Leggi quello che ho scritto qui:
viewtopic.php?f=23&t=36375
ci sono alcuni elementi sulla questione dell'equilibrio che potrebbero interessarti.
Ultima modifica di Daniele Lazzari il gio 25 ago 2016, 06:40, modificato 1 volta in totale.
Daniele Lazzari

"Gli strumenti sono isole più o meno grandi, più o meno belle ma, l'importante è l'oceano, l'importante è la musica!"(A.Segovia)
"Rendere l'impossibile possibile,il possibile facile,il facile piacevole!"(M.Feldenkrais)

Antonio Sciortino
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 70
Iscritto il: sab 02 gen 2016, 18:51

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Antonio Sciortino » mer 24 ago 2016, 19:31

Daniele Lazzari ha scritto:[...] al quale purtroppo la scuola e la società ci ha disabbituato. [...]
Sarà la deformazione del docente, ma quando si critica la scuola sarebbe BUONA NORMA evitare strafalcioni. Con stima profonda, un insegnante.
Sono un fuoriuscito...

Federico
Messaggi: 102
Iscritto il: gio 18 ago 2016, 16:17

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Federico » mer 24 ago 2016, 20:03

Quattro movimenti del pollice ti permette di muoverti su tutta la tastiera senza dispersione di energia e ti permette di prendere qualsiasi posizione. Tenere la mano molto rilassata, premere il giusto.
Esercitarsi sulle scale e sugli arpeggi senza usare la mano destra.
fare i legati ascendenti e discendenti senza usare la mano destra, più tecnica riesci a fare senza mano destra e più la mano sinistra comincia a suonare.
Federico

alessandro lienzo
Messaggi: 1218
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da alessandro lienzo » mer 24 ago 2016, 20:12

Io la tecnica la associo sempre alle due mani. Devono lavorare assieme in un'armonia unica.
alessandro C.

Avatar utente
Daniele Lazzari
Concertista
Messaggi: 131
Iscritto il: dom 20 mar 2016, 00:33
Località: Budapest

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Daniele Lazzari » gio 25 ago 2016, 05:50

Telecaster73 ha scritto:
Daniele Lazzari ha scritto:[...] al quale purtroppo la scuola e la società ci ha disabbituato. [...]
Sarà la deformazione del docente, ma quando si critica la scuola sarebbe BUONA NORMA evitare strafalcioni. Con stima profonda, un insegnante.
E lo correggiamo, che problema c'è? Grazie della segnalazione. Scrivo col cellulare..
Daniele Lazzari

"Gli strumenti sono isole più o meno grandi, più o meno belle ma, l'importante è l'oceano, l'importante è la musica!"(A.Segovia)
"Rendere l'impossibile possibile,il possibile facile,il facile piacevole!"(M.Feldenkrais)

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3527
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da Gabriele Gobbo » gio 25 ago 2016, 07:21

Daniele Lazzari ha scritto:..." Consiglio gli esercizi per la mano/differenzazione di Moshe Feldenkrais."...
Su quale testo si possono trovare questi esercizi?
Ho letto, qui e là su internet, alcune cose che riguardano la metodologia di Moshe Feldenkrais, al di fuori del discorso strettamente chitarristico. Mi incuriosisce, ma gli esercizi che lei cita più sopra non sono riuscito a trovarli.
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

ninoram
Messaggi: 807
Iscritto il: ven 11 ago 2006, 14:17
Località: Bolzano

Re: Mano sinistra tecnica

Messaggio da ninoram » gio 25 ago 2016, 07:57

trovo utilissimo osservare la mano sinistra (ma anche destra) delle chitarriste: è veramente affascinante con quale leggerezza le donne toccano la tastiera. Eppure non sbagliano, il tocco è pulito, suonano il capotasto senza problemi! (p. es. Filomena Moretti, Kyuhee Park, Irina Kulikova, Il duo Francaix, Petra Polakova...etc. Tutte visibili in internet...)

Saluti!!

Torna a “Luogo pubblico”