D02 Lezione di chitarra classica 04

Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
PaoloMerola
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 54
Iscritto il: sab 12 nov 2016, 11:18

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da PaoloMerola » sab 24 dic 2016, 12:43

Grazie Andrea delle tue osservazioni in genere e sui miei arpeggi in particolare. Sai che non avevo fatto attenzione al problema di "sfuggire" in avanti sull'arpeggio? Dovrò studiare il mio modo di suonare un po' meglio. Ammiro la capacità di ascolto di alcuni di voi: sapete individuare suoni e sfumature che io non riesco a cogliere.
Le tue registrazioni sono, per quanto capisco io, corrette ed espressive. Non ho davvero consigli da darti.
Ora sono fuori in ferie (senza chitarra, ahimé) e approfitto per augurare a tutti voi un sereno Natale e buone feste!

Andrea Gnecchi
Liutaio amatore
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 23 ago 2016, 22:23

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Andrea Gnecchi » lun 02 gen 2017, 11:06

Ciao a tutti e buon anno!

Vi mando la mia prima versione del Valse in la Majeur di Carulli.
E' ancora acerba e va rifinita.
Ho cercato di abbinare, oltre al cambio di timbro dato dallo spostamento della mano destra, anche un cambio piano-forte tra le ripetizioni.
A riascoltarlo mi sembra che questo si noti meglio sulla parte al ponte e quella al manico, mentre le due parti iniziali alla buca sono entrambe più o meno sullo stesso volume.
In più c'è un'esitazione nelle ripetizioni al manico, ma al momento questo è il meglio che mi sia venuto :chaud:
Io vado avanti a esercitarmi (ne ho bisogno).
Fatemi sapere cosa ne pensate.

Ciao! :bye: :merci:

Valse in La Majeur (Carulli)

Youtube
"...pensavo...e' bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo cominciare una chitarra"
(F. de Andre' - "Amico fragile")

Avatar utente
Marco Leonardi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 169
Iscritto il: sab 15 ott 2016, 17:15
Località: Gorgonzola (MI)

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Marco Leonardi » lun 02 gen 2017, 13:54

Ottimo Andrea ! Ho apprezzato oltre che al cambio di timbro anche l'utilizzo del forte e piano. Durante l'esecuzione in un punto verso la fine hai fatto un passaggio molto fluido dal ponte al manico e si vede che questo pezzo li hai studiato tanto. Posso darti solo un consiglio un pò particolare: abbandona questo brano per un periodo e suona dell'altro, poi tra un paio di settimane riprendilo e vedrai che ti verrà fuori ancora più tuo.
Buon Anno !
Marco Leonardi
"Quando una società corre irresistibilmente verso la menzogna la sola consolazione per un cuore fiero è di rifiutarne i privilegi" - Albert Camus

Andrea Gnecchi
Liutaio amatore
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 23 ago 2016, 22:23

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Andrea Gnecchi » lun 02 gen 2017, 17:15

Grazie Marco :D
Provo sicuramente a fare come dici, anche perche' ho appena visto che il maestro Delcamp ha appena pubblicato la quinta lezione!!
Stavolta sono arrivato proprio sul filo del rasoio a pubblicare l'ultima registrazione :chaud:

Buon lavoro a tutti.
Andrea
"...pensavo...e' bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo cominciare una chitarra"
(F. de Andre' - "Amico fragile")

Avatar utente
Francesco Meatta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 125
Iscritto il: mer 19 feb 2014, 18:26
Località: Roma

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Francesco Meatta » lun 02 gen 2017, 19:36

Come mi capita ultimamente arrivo in ritardo.
Ecco le mie registrazioni. Siate clementi ma inflessibili nei giudizi. Sempre grazie a tutti.
Auguri, forse anche questi in ritardo.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Valeria Simondi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 107
Iscritto il: lun 06 giu 2016, 19:13

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Valeria Simondi » mar 03 gen 2017, 12:44

Eccomi con le nuove registrazioni...sono ancora da curare, ma già presentabili. Ho avuto davvero pochissimo tempo, e il Natale iniziato bene ha purtroppo avuto un risvolto poco piacevole, ma la vita è fatta così...ma l'importante e non perdere mai speranza e gioia, anche nella "notte"!

Bene ascoltatemi con clemenza... :lol: :wink: e suggerite suggerite...sicuramente avrò preso qualche basso sbagliato...e poi qualche arruffamento nelle corde lo sentirete... :casque: :oops:

Valeria
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Claudio Siniscalco
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 147
Iscritto il: lun 04 gen 2016, 12:37
Località: Santa Maria Nuova (AN)

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Claudio Siniscalco » mar 03 gen 2017, 18:24

Andrea Gnecchi ha scritto:Ciao a tutti e buon anno!

Vi mando la mia prima versione del Valse in la Majeur di Carulli.
Ciao e buon anno

Bella questa versione del Valzer di Carulli, :bravo: in modo particolare per le variazioni di dinamica. Concordo in pieno con quanto detto da Marco: tienilo da parte per qualche giorno e quando lo riprenderai verrà meglio.

Volevo comunque fare presente che non è obbligatorio pubblicare le registrazioni entro l'ultimo giorno del mese, è solo per evitare che si accavallino gli studi...

Felice 2017 :bye:
Chitarra: Salvador Cortez CS-65
Corde: Aquila Alabastro tens. superiore
Microfono: Shure PG81
Scheda audio: Roland UA-101
Software: Audacity

Avatar utente
Claudio Siniscalco
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 147
Iscritto il: lun 04 gen 2016, 12:37
Località: Santa Maria Nuova (AN)

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Claudio Siniscalco » mar 03 gen 2017, 18:47

Francesco Meatta ha scritto:Come mi capita ultimamente arrivo in ritardo.
Ecco le mie registrazioni. Siate clementi ma inflessibili nei giudizi. Sempre grazie a tutti.
Auguri, forse anche questi in ritardo.
Ciao Francesco, e buon 2017

Mi sono piaciute le tue registrazioni, in particolar modo il Valzer: il primo movimento di ogni battuta è ben accentato e suonato così è il più "valzer" di tutti :bravo:

Gli auguri sono graditi anche in ritardo :wink: A presto :bye:
Chitarra: Salvador Cortez CS-65
Corde: Aquila Alabastro tens. superiore
Microfono: Shure PG81
Scheda audio: Roland UA-101
Software: Audacity

Avatar utente
Claudio Siniscalco
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 147
Iscritto il: lun 04 gen 2016, 12:37
Località: Santa Maria Nuova (AN)

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Claudio Siniscalco » mar 03 gen 2017, 19:11

Valeria Simondi ha scritto:Eccomi con le nuove registrazioni...sono ancora da curare, ma già presentabili. ...Bene ascoltatemi con clemenza... :lol: :wink: e suggerite suggerite...sicuramente avrò preso qualche basso sbagliato...e poi qualche arruffamento nelle corde lo sentirete... :casque: :oops:

Valeria
Ciao e buon anno!

Le registrazioni sono senz'altro presentabili e personalmente ti consiglio solo l'esercizio costante. Lo so, nel periodo natalizio è difficilissimo e difatti anche io sono stato due giorni senza toccare lo strumento :mrgreen: e poi suonare con le mani unte di pandoro... :lol:

Scherzi a parte si sentono i miglioramenti, e non mi sembra ci siano bassi sbagliati...

Felice 2017 a tutti :discussion: :bye:
Chitarra: Salvador Cortez CS-65
Corde: Aquila Alabastro tens. superiore
Microfono: Shure PG81
Scheda audio: Roland UA-101
Software: Audacity

Avatar utente
Archetti Marco
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 85
Iscritto il: ven 24 apr 2015, 23:07

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Archetti Marco » mar 03 gen 2017, 22:43

Buonasera a tutti,
credo di essere come sempre l' ultimo. Ho ascoltato un po' le registrazioni e i vs. progressi sono più dei miei. In ogni caso 'tempo e brina maturano anche le nespole'.
Mi sono piaciute molto quelle di Francesco con le diverse 'interpretazioni' dell'arpeggio.
Valeria volevo avvisarti che la tua pubblicazione del 3 gennaio ha un audio bassissimo ... quasi non si sente rispetto a quelle di Dicembre ...

Pubblico gli arpeggi e la scala dato che il valzer lo avevo già messo e a parte il fa# alla 18 e 22 per il resto il risultato è uguale.

Buone cose e alla prossima.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Claudio Siniscalco
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 147
Iscritto il: lun 04 gen 2016, 12:37
Località: Santa Maria Nuova (AN)

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Claudio Siniscalco » mar 03 gen 2017, 23:17

Archetti Marco ha scritto:Buonasera a tutti,

...Pubblico gli arpeggi e la scala dato che il valzer lo avevo già messo e a parte il fa# alla 18 e 22 per il resto il risultato è uguale.

Buone cose e alla prossima.
Ciao Marco e auguri di buon 2017.
La scala di Mi minore melodica va abbastanza bene, tra un po diventerà più fluida... Il suono degli arpeggi è molto pulito, ma attenzione alla ritmica, che qui è altra cosa rispetta a quella scritta (ed all'esempio del M° Delcamp). I progressi ci sono, manca solo un po di "brina" :lol:

A presto :bye:
Chitarra: Salvador Cortez CS-65
Corde: Aquila Alabastro tens. superiore
Microfono: Shure PG81
Scheda audio: Roland UA-101
Software: Audacity

Avatar utente
Valeria Simondi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 107
Iscritto il: lun 06 giu 2016, 19:13

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Valeria Simondi » mer 04 gen 2017, 12:37

Grazie dell'avviso....strano però il metodo di registrazione è sempre lo stesso.....vai a capire.....starò più attenta e se posso ''rifo''...;-)
Valeria

PaoloMerola
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 54
Iscritto il: sab 12 nov 2016, 11:18

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da PaoloMerola » mer 04 gen 2017, 14:56

Buon anno a tutti!

Andrea, nonostante le tue perplessità, devo dire che la tua esecuzione mi è piaciuta molto: sei riuscito a dare una buona espressione al pezzo, a fare uso del forte piano e anche a suonare a memoria quasi tutto (magari fossi io in grado di eseguire un pezzo così). :bravo: Proprio a voler fare il pignolo, ho notato talvolta una minima “sgranatura” quando basso e cantino sarebbero da suonare assieme (alla battuta 3 e 7 ad esempio), ma non so se è stato intenzionale.

Francesco M., mi sembra sia tutto corretto ed eseguito con disinvoltura. Inoltre sei anche riuscito a registrare varie forme degli arpeggi: complimenti davvero!

Valeria S., il valse ha solo un momento di rallentamento (battuta 19) e un paio di note eseguite un po’ sporche, ma il resto è tutto ok. Con un po’ di esercizio anche gli arpeggi acquisiranno più scioltezza. Continua così :okok:

Marco, condivido quanto ha già osservato Claudio (nelle terzine degli “arpeggi” le note hanno tutte la stessa lunghezza!) anche in merito ai miglioramenti rispetto al mese scorso.

Ed ora auguro a tutti buono studio con la lezione n. 5 (che è già pubblicata) :bye:

Avatar utente
Francesco Meatta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 125
Iscritto il: mer 19 feb 2014, 18:26
Località: Roma

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Francesco Meatta » mer 04 gen 2017, 20:52

Grazie a tutti, il confronto aiuta molto per capire come correggere certi errori. Personalmente noto alcuni timidi progressi ma che fatica: ovviamente una fatica ripagata dal piacere di sentire la cara chitarra produrre armonie interessanti.
Marco, forse lo hanno già evidenziato: negli arpeggi il ritmo è costante. Un metronomo e l'esecuzione molto lenta forse possono esserti di aiuto.
Un caro saluto a tutti

Andrea Gnecchi
Liutaio amatore
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 23 ago 2016, 22:23

Re: D02 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Andrea Gnecchi » sab 07 gen 2017, 09:46

Buongiorno a tutti.
Sono rimasto un po' indietro con l'ascolto dei brani, ma finalmente sono riuscito recuperare.

Francesco M. : tutto corretto. Tutti i pezzi mi sembrano suonati bene e di sicuro con l'esercizio raggiungerai ancora maggiore fluidità.
Un unico appunto. Nel Valse di Carulli alla fine di ogni frase (es. nell'ottava battuta) mi sembra che tu suoni le note con la durata di 1/8 e con la pausa di 1/4, mentre invece da partitura è l'opposto.
Se invece è stata una tua scelta stilistica allora ritiro il commento :D

Marco A. : condiviso il commento già fatto da Claudio. La scala in Mi m va solo esercitata per renderla più fluida, ma le divisione delle terzine va rivista perché non è precisa. Credo che il riascolto della versione presentata dal maestro ti possa essere utile in questo senso. Avanti così!!! :bravo:

Valeria: anch'io all'inizio cliccavo sulla registrazione e non sentivo niente...poi ho pensato di alzare il volume al massimo :casque: ... :lol:
Anche per te...solo esercizio, perché per il resto va tutto bene. Qualche imprecisione sulle terzine, ma anche queste sono solo dovute sicuramente al poco tempo che hai avuto per prepararle.
Per il resto... mi spiace che il 2016 non sia finito bene per te. Non mi resta che augurarti un ben più radioso 2017!! :bye: :discussion:

Arrivederci a tutti alla Lezione 5!!!

Andrea
"...pensavo...e' bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo cominciare una chitarra"
(F. de Andre' - "Amico fragile")

Torna a “Archivio Corsi di chitarra classica in linea”