D03 Lezione di chitarra classica 04

I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.
Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Jean-François Delcamp
Amministrator
Messaggi: 4202
Iscritto il: dom 30 mag 2004, 20:49
Località: Brest, Francia

D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Jean-François Delcamp » lun 05 dic 2016, 15:42

Buongiorno a tutti,
per favore assicuratevi di aver scaricato l'ultima versione del volume D03.
Se siete nuovi, leggete questo messaggio per prendere conoscenza delle condizioni per partecipare ai corsi.
Leggete parimenti il messaggio del primo corso, vi troverete consigli sull'impiego del tempo e le metodiche di lavoro che io vi raccomando.



Adesso cominciamo a lavorare su una serie di esercizi:
- pagina 89, numeri 13, 14, 15 - Jean-François DELCAMP (1956) - Scale.
Al momento dei cambi di posizione, utilizzate la tecnica dello "smanicamento". La posizione I è la posizione della mano sinistra quando l'indice (1) è posato sul primo tasto, la posizione V è la posizione della mano quando l'indice (1) è posato sul quinto tasto, eccetera...
Lo smanicamento consiste nello spostare la mano sinistra lungo il manico, di posizione in posizione, di tasto in tasto.
Nelle scale che studiamo oggi, notate che il mio primo dito non abbandona mai la prima corda, io me ne servo come guida per la mano. Gli smanicamenti sono segnalati con linee oblique che collegano l'una all'altra due indicazioni per il medesimo dito.
I video successivi sono quelli dei numeri 13, 14, 15, pagina 89.
Lavorate prevalentemente sui passaggi evidenziati in giallo, applicandovi a perfezionare la tecnica dello smanicamento.

Youtube


Youtube


Youtube




- pagina 94, numer1 29, 30, 31 - Jean-François DELCAMP (1956) - Legature.
Abbiamo già lavorato sul tocco appoggiato con le dita della mano destra. Accingiamoci ora a lavorare sul tocco appoggiato con le dita della mano sinistra. Questo è il modo migliore per imparare ad eseguire le "legature tirate".
Le dita della mano sinistra eseguono le legature mediante il tocco appoggiato. Le dita 4, 3, 2 e poi 1 fanno vibrare la seconda corda, quindi terminano il loro movimento andandosi ad appoggiare sulla prima corda.
Posizionate le dita della mano sinistra in direzione verticale rispetto alla superficie del tasto, è la posizione buona per eseguire dei legati.

Youtube


Youtube


Youtube






Infine, studiamo attentamente tre pezzi, pagine 14, 30, 46 et 47.
- pagina 14 Francis CUTTING (ca. 1600) PACKINGTON'S POUND
Le ripetizioni sono numerose, variate le sonoritá per evitare la monotonia.
Per ottenere sonoritá differenti, suonate:
- sulla buca (il vulume sonoro qui è ottimale e vi si ottiene un buon equilibrio fra bassi ed acuti),
- sul manico (qui la sonoritá è piú dolce, ed è piú vicina a quella del clarinetto, i bassi sono addolciti)
- vicino al ponte ( la sonoritá è piú metallica, e diventa prossima alla sonoritá del clavicembalo, i bassi sono rinforzati e gli acuti affievoliti).

Youtube


- pagina 30 Gaspar SANZ (1640-1710) SALTAREN
Questa danza ci serve come supporto ad un lavoro d'improvvisazione che vi è proposto nella lez. n.7. La successione dei 3 accordi: RE maggiore, SOL maggiore, LA maggiore, RE maggiore richiede un po' di invenzione per non essere monotona. Per evitare la monotonia: variate la dinamica ( fortissimo, forte, piano, pianissimo), variate le sonorità ( buca, manico, ponte, con unghia, senz'unghia ), variate i modi di suonare: rasgueados, accordi battuti, arpeggi verso il grave o verso l'acuto, ecc … .

Youtube



- pagine 46-47 Ferdinand CARULLI (1770-1841) ANDANTE
è costituita da tre parti di 24 misure ciascuna, la terza parte è identica alla prima. Questo pezzo è dunque di struttura A-B-A, cosiddetta "forma lied" (in tedesco, canzone).
Variate le sonoritá per evitare la monotonia.

Youtube




Vi domando prima di tutto di lavorare su questi esercizi e arie per una settimana e poi di pubblicare le vostre registrazioni di:
- pagina 14 Francis CUTTING (ca. 1600) PACKINGTON'S POUND
- pagina 30 Gaspar SANZ (1640-1710) SALTAREN




Forza e coraggio!

Vorrei ringraziare Desafinado, Paola Liguori, Alma Steiner, Arteusian, Luigi (luigib952), Ferdinando Bonapace (Magic Guitar), Giovanni (PinGiov) e GabrielePenna che hanno offerto il loro aiuto per la traduzione in italiano dei miei corsi.

Jean-François
:( + ♫ = :)


Avatar utente
Marco Leonardi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 78
Iscritto il: sab 15 ott 2016, 17:15

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Marco Leonardi » mar 13 dic 2016, 22:25

Ciao Amici,
mi chiamo Marco Leonardi e frequento il corso D2. Vorrei provare a cimentarmi anche con il D03 e quindi provo a proporre le mie registrazioni in attesa del vs giudizio:

Carulli Andante in La min op 27: questo pezzo è piuttosto lungo e mi ha richiesto una certa concentrazione. Qualche errore ed esitazione qua e là.


Youtube


Francis CUTTING PACKINGTON'S POUND


Youtube



Esperimento con il capotasto al 5° visto che il pezzo è di ca. 1600 direi che si entra meglio nel momento storico - Francis CUTTING PACKINGTON'S POUND


Youtube



Infine Gaspar SANZ SALTAREN: qui mi trovo più comodo a fare il "rasgueado" con il solo dito indice, perchè riesco a ottenere una migliore suddivisione delle note arpeggiate ed un suono più pulito.


Youtube


Scusate l'incursione ma i vostri pezzi sono proprio belli ! Ovviamente i vs giudizi sono attesi.

Grazie, Ciao
Marco

Antonio Loddo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 146
Iscritto il: ven 06 feb 2015, 01:01

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Antonio Loddo » mer 14 dic 2016, 21:35

Ciao Marco e benvenuto al D03.
Ho ascoltato con piacere i tuoi pezzi. Mi sono piaciuti tutti. Buono il tocco , buono il suono che ne scaturisce e anche l'espressività.
Al semplice ascolto mi suona tutto rotondo. Sei davvero bravo.

Mi sono poi soffermato maggiormente sui due brani obbligatori, sui quali sto lavorando anch'io.
Packington's pound: ottimo
Saltaren : Mi pare che l'accordo di LA magg. venga eseguito correttamente solo nella ripetizione.
La prima volta invece, anziché lasciare libera la 5° corda LA , la tieni stoppata col pollice dx. e lasci
libera di suonare la 4° corda RE che non fa parte dell'accordo di LA magg.
Non riesco a capire se tu tenga stoppata anche la 4° corda col dito indice della sn.
Se così fosse l'accordo verrebbe prodotto correttamente dai cantini LA , DO diesis , MI.
Non sarebbe però conforme a quanto richiesto dallo spartito.
Se le osservazioni non dovessero essere corrette , non farci caso perché con la teoria sono all'inizio.

Per quanto riguarda la mia lezione devo dire che sono ancora in alto mare soprattutto perchè per vari motivi non riesco a suonare con continuità , pertanto anche i risultati ne risentono. Per ora però non posso fare diversamente.

Concludo col rinnovarti il mio apprezzamento unito all'augurio che questa tua prima incursione possa diventare una gradita abitudine.
Ciao
Antonio
Chitarra : Alhambra 3C con corde D'Addario normal tension
Registratore portatile : Zoom H1      Audio editor : Audacity

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Paolo Barbagli » gio 15 dic 2016, 17:43

Marco Leonardi ha scritto:Ciao Amici,
mi chiamo Marco Leonardi e frequento il corso D2. Vorrei provare a cimentarmi anche con il D03 e quindi provo a proporre le mie registrazioni in attesa del vs giudizio:

Carulli Andante in La min op 27: questo pezzo è piuttosto lungo e mi ha richiesto una certa concentrazione. Qualche errore ed esitazione qua e là.

Francis CUTTING PACKINGTON'S POUND

Esperimento con il capotasto al 5° visto che il pezzo è di ca. 1600 direi che si entra meglio nel momento storico - Francis CUTTING PACKINGTON'S POUND

Infine Gaspar SANZ SALTAREN: qui mi trovo più comodo a fare il "rasgueado" con il solo dito indice, perchè riesco a ottenere una migliore suddivisione delle note arpeggiate ed un suono più pulito.

Scusate l'incursione ma i vostri pezzi sono proprio belli ! Ovviamente i vs giudizi sono attesi.
Grazie, Ciao
Marco


Per il momento ho ascoltato solo il Carulli, ma direi che il D02 ti va stretto, e forse anche il D03. Bravo
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Paolo Barbagli » gio 15 dic 2016, 17:47

Incominciamo con le tre scale
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Francesco Mazzola
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 104
Iscritto il: lun 25 apr 2016, 22:20

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Francesco Mazzola » gio 15 dic 2016, 22:23

Marco Leonardi ha scritto:Ciao Amici,
mi chiamo Marco Leonardi e frequento il corso D2. Vorrei provare a cimentarmi anche con il D03 e quindi provo a proporre le mie registrazioni in attesa del vs giudizio:

Carulli Andante in La min op 27:


Esperimento con il capotasto al 5° visto che il pezzo è di ca. 1600 direi che si entra meglio nel momento storico - Francis CUTTING PACKINGTON'S POUND



Infine Gaspar SANZ SALTAREN: qui mi trovo più comodo a fare il "rasgueado" con il solo dito indice, perchè riesco a ottenere una migliore suddivisione delle note arpeggiate ed un suono più pulito.



Scusate l'incursione ma i vostri pezzi sono proprio belli ! Ovviamente i vs giudizi sono attesi.

Grazie, Ciao
Marco


Ciao Marco Bentrovato

Come dice il Buon Paolo B. forse il D2 per tè è un pò scontato.

Ho notato che gli esercizzi dei primi 4 anni sono abbastanza sovrapponibili, pertanto la scelta dell'anno da parte dell'allievo dipende unicamente dalla storia ed esperienza pregressa...

Anch'io nelle prime due lezioni ho seguito D1 e D2 poi ho mi sono stabilizzato in questo corso (D3) e non sono andato oltre sia per non impegnarmi troppo a causa di lavoro ed impegni vari che per non rischiare carenze tecniche (scale, arpeggi, legati, acciaccature etc etc).

E' il nostro primo brano lungo, con brani di oltre 2 minuti... aumenta la probabilità di sbagliare, pertanto non ti preoccupare per le imperfezioni che sono trascurabili.

Tecnicamente: sei sicuro, bel tocco ed espresivo... Mi sei molto piaciuto...ascoltarti è stato veramente un piacere... son certo che ci farai sognare.

:bravo:

fra
Chitarra: Alhambra 2C
Corde: Augustine (Blue) e Savarez Aliance Corum 500AR
Registratore: Olympus LS-P2 (ver. giapponese)

Francesco Mazzola
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 104
Iscritto il: lun 25 apr 2016, 22:20

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Francesco Mazzola » gio 15 dic 2016, 22:34

Paolo Barbagli ha scritto:Incominciamo con le tre scale


Grande!!!
Con le dita che già Volano sulla tastiera... fan ben sperare nella tua interpretazione per prossimi i brani :casque:

Fra
Chitarra: Alhambra 2C
Corde: Augustine (Blue) e Savarez Aliance Corum 500AR
Registratore: Olympus LS-P2 (ver. giapponese)

Francesco Mazzola
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 104
Iscritto il: lun 25 apr 2016, 22:20

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Francesco Mazzola » gio 15 dic 2016, 22:51

[quote="Antonio Loddo"]Ciao Marco e benvenuto al D03.


Per quanto riguarda la mia lezione devo dire che sono ancora in alto mare soprattutto perchè per vari motivi non riesco a suonare con continuità , pertanto anche i risultati ne risentono. Per ora però non posso fare diversamente.


Caro Antonio
Ti scrivo per manifestarti soliedarietà, talvolta è difficile conciliare vari impegni, meglio suonare poco che mai, pertanto quello che riesci a registrare potrai certamente condividere con noi... molti di noi non vedono l'ora di darti consigli :wink:

Un abbraccio

Fra
Chitarra: Alhambra 2C
Corde: Augustine (Blue) e Savarez Aliance Corum 500AR
Registratore: Olympus LS-P2 (ver. giapponese)

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Paolo Barbagli » sab 17 dic 2016, 00:18

Eccoci alle legature
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Paolo Barbagli » sab 17 dic 2016, 21:35

Le scale postate finora sono sbagliate; metto quelle giuste di pag. 89. Sorry !
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
Anna Lepre
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 116
Iscritto il: mer 23 set 2015, 19:57

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Anna Lepre » dom 18 dic 2016, 20:43

Buonasera a tutti, ecco qua le mie registrazioni. :casque: :bye: :merci:

PACKINGTON'S POUND

Youtube


Gaspar SANZ - SALTAREN

Youtube

Avatar utente
Anna Lepre
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 116
Iscritto il: mer 23 set 2015, 19:57

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Anna Lepre » dom 18 dic 2016, 20:50

Marco Leonardi, complimenti davvero sei molto bravo le tue registrazioni, per me, sono perfette si ascoltano con piacere, il suono è sempre pulito e gradevole, bravo!!!. :bravo: :bye:

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Paolo Barbagli » dom 18 dic 2016, 23:32

Marco Leonardi ha scritto:Ciao Amici,
mi chiamo Marco Leonardi e frequento il corso D2. Vorrei provare a cimentarmi anche con il D03 e quindi provo a proporre le mie registrazioni in attesa del vs giudizio:

Carulli Andante in La min op 27: questo pezzo è piuttosto lungo e mi ha richiesto una certa concentrazione. Qualche errore ed esitazione qua e là.



Francis CUTTING PACKINGTON'S POUND




Esperimento con il capotasto al 5° visto che il pezzo è di ca. 1600 direi che si entra meglio nel momento storico - Francis CUTTING PACKINGTON'S POUND




Infine Gaspar SANZ SALTAREN: qui mi trovo più comodo a fare il "rasgueado" con il solo dito indice, perchè riesco a ottenere una migliore suddivisione delle note arpeggiate ed un suono più pulito.


Scusate l'incursione ma i vostri pezzi sono proprio belli ! Ovviamente i vs giudizi sono attesi.

Grazie, Ciao


Marco


Bene anche il Packington's Pound, pulito e gradevole: voto 8,5. Forse i bassi non sono bene accordati
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggioda Paolo Barbagli » dom 18 dic 2016, 23:39

Propongo anche il mio Packington's Pound
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5


Torna a “Corsi di chitarra classica in linea”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Antonio Lo Iacono, CommonCrawl [Bot] e 4 ospiti