D04 Lezione di chitarra classica 07

Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Jean-François Delcamp
Amministrator
Messaggi: 4267
Iscritto il: dom 30 mag 2004, 20:49
Località: Brest, Francia

D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Jean-François Delcamp » mar 28 feb 2017, 17:32

Buongiorno a tutti,
per favore assicuratevi di aver scaricato l'ultima versione del volume D04.
Se siete nuovi, leggete questo messaggio per prendere conoscenza delle condizioni per partecipare ai corsi.
Leggete parimenti il messaggio del primo corso, vi troverete consigli sull'impiego del tempo e le metodiche di lavoro che io vi raccomando.


Ora ci accingiamo a lavorare su una serie di esercizi:
- pag.118 Delcamp, Jean-François Scale n°26

Youtube



pag. 130, 131 Delcamp, Jean-François Lavoro di improvvisazione D04
Questo lavoro di improvvisazione va fatto molte volte a settimana per molti mesi.
Variate l'intensità (mf,pp,ff.p....), i timbri, i ritmi. Non fate mai due volte la stessa cosa, perchè non si tratterebbe più di improvvisazione, ma sarebbe composizione.

16/ Improvvisate una melodia sulla sequenza armonica di Españoleta.

Youtube


17/ Improvvisate degli arpeggi sulla sequenza armonica di Españoleta.

Youtube


18/ Improvvisate con accordi sulla sequenza armonica di Españoleta.

Youtube


19/ suonate e abbellite nello stile dell'epoca : Españoleta di Gaspar Sanz, pag. 16 (D03).

Youtube


20/ inventate e suonate le diminuzioni di : Españoleta di Gaspar Sanz, page 16 (D03).


Esempi di diminuzioni nei miei PDF :
D02 pag. 40, 41, 42 : Ferdinando CARULLI (1770-1841) - VALZER CON VARIAZIONI Opus 241
Le variazioni sono delle diminuzioni del valzer.

D02 pag.52 e 53 : Fernando SOR (1778-1839) - LEZIONE VIII e IX opus 60
La lezione IX è una diminuzione della lezione VIII.

D03 pag.6 : Adrian LE ROY (ca. 1520-1598) - PRIMA BRANSLE DE POICTOU
Le misure da 26 a 48 sono la diminuzione delle misure da 1 a 24.

D03 pag.9 : Guillaume MORLAYE (1510?-1558?) - GAILLARDE
Le misure da 9 a 16 sono la diminuzione delle misure da 1 a 8.

D03 pag.14 : Francis CUTTING (ca. 1600) - PACKINGTON'S POUND
Le misure da 9 a 16 sono la diminuzione delle misure da 1 a 8. Le misure da 25 a 32 sono la diminuzione delle misure da 17 a 24. Le misure da 41 a 48 sono la diminuzione delle misure da 33 a 40.

D03 pag.17 : Gaspar SANZ (ca. 1640-1710) - GALLARDA
La seconda parte è una diminuzione della prima parte.

D04 pag.14 : Guillaume MORLAYE (1510?-1558?) - GAILLARDE - da "Il secondo libro di canzoni" Paris 1553
Le misure da 9 a 16 sono la diminuzione delle misure da 1 a 8.

D04 pag.20 : Adrian LE ROY (ca. 1520-1598) - ALMANDE "la mon amy la"
Le misure da 5 a 8 sono la diminuzione delle misure da 1 a 4. Le misure da 13 a 16 sono la diminuzione delle misure da 9 a 12.

D04 pag.24 : ANONYME (1600) - THE SICK TUNE
Le misure da 5 a 8 sono la diminuzione delle misure da 1 a 4. Le misure da 13 a 16 sono la diminuzione delle misure da 9 a 12.

D05 pag. 30 : Robert JOHNSON (1542-1603) - ALMAN VII
Le misure da 9 a 16 sono la diminuzione delle misure da 1 a 8. Le misure da 25 a 32 sono la diminuzione delle misure da 17 a 24.

D06 pag. 18 : Adrian LE ROY (1520-1598) - PASSEMEZE
Le misure da 19 a 34 sono la diminuzione delle misure da 3 a 18.

D06 pag.66 : Mauro GIULIANI (1781-1829) - SONATINA opus 71 N°1 - Maestoso
Le misure da 17 a 32 sono la diminuzione delle misure da 1 a 16. Le misure da 33 a 48 sono la diminuzione delle misure da 1 a 16. Le misure da 49 a 64 sono la diminuzione delle misure da 1 a 16.




Infine, vediamo 4 brani.
- pag. 36,37 Bach, Johann Sebastian Minuetti BWV 1008
Questa coppia di minuetti è stata composta per il violoncello. In quest'epoca i musicisti ornavano la musica al momento delle riprese.

Youtube



- pag. 44,45 Carulli, Ferdinando Rondo opus 41 n°3
Questo Rondo è basato su delle opposizioni :
forte - piano,
domanda - risposta
movimento parallelo (le differenti voci salgono o scendono insieme) - movimento contrario (una voce sale mentre l'altra voce scende)
melodia ascendente - melodia discendente
tensione (dominante) - distensione (tonica)
valori lunghi (semiminime puntate) - valori brevi (crome)
tono principale (Do maggiore, la tonica) – tono relativo (Sol maggiore, la dominante)

Youtube



- pag. 72,73 Carcassi, Matteo Valzer opus 23 n°9
Questo valzer è basato su delle opposizioni :
forte - piano,
domanda -risposta
movimento parallelo (le differenti voci salgono o scendono insieme) - movimento contrario (una voce sale mentre l'altra voce scende)
melodia ascendente - melodia discendente,
tensione (dominante) - distensione (tonica)
motivi lunghi (più misure) motivi corti (una misura)
modo minore – modo maggiore

Youtube



- pag. 94,95 Sagreras, Julio Salvador Maria Luisa, Mazurka opus 19
Si tratta di una melodia accompagnata. Differenziate la melodia dall'accompagnamento. Producete la melodia con un suono legato. Producete discretamente l'accompagnamento con un suono "non legato" o un suono leggermente staccato.

Youtube




Vi domando prima di tutto di lavorare su questi esercizi e arie per una settimana e poi di pubblicare le vostre registrazioni di:
19/ suonate e abbellite nello stile dell'epoca : Españoleta di Gaspar Sanz, pag. 16 (D03).
- pag. 72,73 Carcassi, Matteo Valzer opus 23 n°9
- pag. 94,95 Sagreras, Julio Salvador Maria Luisa, Mazurka opus 19



Forza e coraggio!

Vorrei ringraziare Paola, Alma Steiner e Arteusian che hanno offerto il loro aiuto per la traduzione in italiano dei miei corsi.

Jean-François
:( + ♫ = :)


Avatar utente
Antonio Lo Iacono
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 185
Iscritto il: mer 09 mar 2016, 10:07
Località: Carini (Pa)

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Antonio Lo Iacono » mer 01 mar 2017, 21:23

Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 557
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Paolo Barbagli » mer 01 mar 2017, 22:52

Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:
Sei partito alla grande. Ti dò 8,5. Volendo proprio esagerare, potrebbe essere un tantino più fluido e morbido, ma anche così non va affatto male. Vedremo cosa riuscirò a fare io.
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
Antonio Lo Iacono
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 185
Iscritto il: mer 09 mar 2016, 10:07
Località: Carini (Pa)

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Antonio Lo Iacono » mer 01 mar 2017, 23:15

Paolo Barbagli ha scritto:
Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:
Sei partito alla grande. Ti dò 8,5. Volendo proprio esagerare, potrebbe essere un tantino più fluido e morbido, ma anche così non va affatto male. Vedremo cosa riuscirò a fare io.
:merci:
Forse un po di morbidezza in più non avrebbe guastato, ma dato che è un brano che credo continuerò a suonare spero di ammorbidire i suoni in futuro.

Avatar utente
Jesús Morote
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 297
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 09:49
Località: Maiorca - Spagna

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Jesús Morote » gio 02 mar 2017, 09:59

Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:
Molto bene. :okok:

Osservazioni:

Non parlerò di morbidezza. Ma credo che gli accordi dell'accompagamento li suoni troppo forte. Mi piaccerebbe più diversitá sonora con il canto.

Non direbbe che sei stato troppo frettoloso. Piutosto c'è una asimmetria della velocità delle due parti del brano: souni più veloce la parte centrale (maggiore). Questo è notorio nella ascolta, ma anche facilmente accertabile.

Ci sono tre parte A-B-A, tutte tre della stessa lunghezza; la durata della registrazione è 138", distribuiti così:
A1= 48" (0-48)
B= 41" (49-89)
A2= 49" (90-138), naturale questa differenza con A1 per il piccolo rallentando finale.

:bye:
Allievo D05

Avatar utente
Claudio Bravini
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 320
Iscritto il: gio 07 apr 2016, 22:12
Località: Roma

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Claudio Bravini » gio 02 mar 2017, 10:09

Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:
Antonio, che rapidità! :shock:
Ma, visto che dici che il brano ti piace molto, probabilmente lo avevi già studiato, perché si sente che l'hai maturato per bene.
Non dò voti, quelli li lascio al buon Paolo (ma che fai, il professore? :D ), anche perché, visto che in pratica ci autogestiamo, credo sia più utile dare feedback e consigli costruttivi (laddove sia possibile).
Di solito ti trovo molto pulito e impeccabile tecnicamente ma forse un po' meccanico e freddo, ma stavolta mi sei piaciuto moltissimo, il brano come dicevo è maturo e interpretato bene, il canto si staglia nettamente dall'accompagnamento, come dovrebbe essere.
Proprio a trovare margini di miglioramento (per raggiungere il 10 pieno :lol: ) potresti diversificare un po' il timbro o il volume nelle ripetizioni, e in ultimo dare un po' più di corposità al canto, ma forse questo dipende dalla registrazione, o dalla chitarra.
Comunque :bravo: :bravo: :bravo:

Avatar utente
Antonio Lo Iacono
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 185
Iscritto il: mer 09 mar 2016, 10:07
Località: Carini (Pa)

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Antonio Lo Iacono » gio 02 mar 2017, 10:17

Jesús Morote ha scritto:
Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:
Molto bene. :okok:

Osservazioni:

Non parlerò di morbidezza. Ma credo che gli accordi dell'accompagamento li suoni troppo forte. Mi piaccerebbe più diversitá sonora con il canto.

Non direbbe che sei stato troppo frettoloso. Piutosto c'è una asimmetria della velocità delle due parti del brano: souni più veloce la parte centrale (maggiore). Questo è notorio nella ascolta, ma anche facilmente accertabile.

Ci sono tre parte A-B-A, tutte tre della stessa lunghezza; la durata della registrazione è 138", distribuiti così:
A1= 48" (0-48)
B= 41" (49-89)
A2= 49" (90-138), naturale questa differenza con A1 per il piccolo rallentando finale.

:bye:
Grazie Jesus per le tue osservazioni (analitiche). Per quanto riguarda la parte centrale e la sua velocizzazione mi è venuto spontaneo accelerarla un pochino. Per quanto riguarda l'accompagnamento e il volume sonoro hai perfettamente ragione.Cercherò, comunque, di mettere in atto tutti i tuoi suggerimenti.
:merci:

Avatar utente
Antonio Lo Iacono
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 185
Iscritto il: mer 09 mar 2016, 10:07
Località: Carini (Pa)

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Antonio Lo Iacono » gio 02 mar 2017, 10:22

Claudio Bravini ha scritto:
Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:
Antonio, che rapidità! :shock:
Ma, visto che dici che il brano ti piace molto, probabilmente lo avevi già studiato, perché si sente che l'hai maturato per bene.
Non dò voti, quelli li lascio al buon Paolo (ma che fai, il professore? :D ), anche perché, visto che in pratica ci autogestiamo, credo sia più utile dare feedback e consigli costruttivi (laddove sia possibile).
Di solito ti trovo molto pulito e impeccabile tecnicamente ma forse un po' meccanico e freddo, ma stavolta mi sei piaciuto moltissimo, il brano come dicevo è maturo e interpretato bene, il canto si staglia nettamente dall'accompagnamento, come dovrebbe essere.
Proprio a trovare margini di miglioramento (per raggiungere il 10 pieno :lol: ) potresti diversificare un po' il timbro o il volume nelle ripetizioni, e in ultimo dare un po' più di corposità al canto, ma forse questo dipende dalla registrazione, o dalla chitarra.
Comunque :bravo: :bravo: :bravo:
:merci:
Che il sia molto bello è fuor di dubbio. Effettivamente lo avevo suonicchiato l'estate scorsa ma senza grandi risultati. Adesso mi sono impegnato molto anche per ottenere una buona registrazione. Grazie in ogni caso per i preziosi suggerimenti.
:bye:

Avatar utente
Claudio Bravini
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 320
Iscritto il: gio 07 apr 2016, 22:12
Località: Roma

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Claudio Bravini » gio 02 mar 2017, 10:38

Jesús Morote ha scritto:
Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:
Molto bene. :okok:

Osservazioni:

Non parlerò di morbidezza. Ma credo che gli accordi dell'accompagamento li suoni troppo forte. Mi piaccerebbe più diversitá sonora con il canto.

Non direbbe che sei stato troppo frettoloso. Piutosto c'è una asimmetria della velocità delle due parti del brano: souni più veloce la parte centrale (maggiore). Questo è notorio nella ascolta, ma anche facilmente accertabile.

Ci sono tre parte A-B-A, tutte tre della stessa lunghezza; la durata della registrazione è 138", distribuiti così:
A1= 48" (0-48)
B= 41" (49-89)
A2= 49" (90-138), naturale questa differenza con A1 per il piccolo rallentando finale.

:bye:
Jesus, credo che la fretta (la prisa) cui si riferiva Antonio era sul fatto che ha postato subito la registrazione, senza aspettare la settimana di studio "raccomandata" , non sulla velocità di esecuzione.
La tua analisi è molto dettagliata, ma io all'ascolto non ho avvertito questa differenza così netta di velocità, e comunque visto che la prima e la terza parte sono "in minore" e la seconda "in maggiore", credo sia corretto eseguire la parte in minore un po' più tranquilla e lirica(in genere è così, anche se ci sono mille eccezioni).
Comunque poi la parte A è di 48 battute, la B ne ha 41, per cui ovviamente dura meno.
:bye:

Avatar utente
Jesús Morote
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 297
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 09:49
Località: Maiorca - Spagna

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Jesús Morote » gio 02 mar 2017, 11:24

Antonio Lo Iacono ha scritto:Grazie Jesus per le tue osservazioni (analitiche). Per quanto riguarda la parte centrale e la sua velocizzazione mi è venuto spontaneo accelerarla un pochino. Per quanto riguarda l'accompagnamento e il volume sonoro hai perfettamente ragione.Cercherò, comunque, di mettere in atto tutti i tuoi suggerimenti.
:merci:
È sorprendente come sono di diverse le sensibilità! A me mi viene piutosto suonare più lenta la parte centrale della Mazurka...

Ma ora sono impegnato più nel Valse di Carcassi. Una nota: l'accordo iniziale della battuta 16 è marcata nello spartito originale con un "sforzando" che non è nello spartito di M. Delcamp. http://boije.statensmusikverk.se/ebibli ... e%2089.pdf

:bye:
Allievo D05

Avatar utente
Jesús Morote
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 297
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 09:49
Località: Maiorca - Spagna

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Jesús Morote » gio 02 mar 2017, 13:40

Oltre a questa differenza nello spartito del Valse di Carcassi (lo sforzando della battuta 16) ci sono altre interessanti.

Battuta 25: le due ultime note e le seguenti della battuta 26 sono indicate come in "9ª Pos". Ciò vuol dire che, secondo Carcassi, si suonerebbe il Mi (quarta semicroma) al vuoto, il La nella seconda corda tasto 10 con il dito 2, il Do nella prima con il dito 1; così la legatura Do-Re (1-2) è molto più facile che la 3-4 di lo spartito di Delcamp.

Battute 27-28: indicata nello spartito di Carcassi in "7ª Pos", quindi Sol in seconda corda con il dito 3, Si in prima con il dito 1 e la legatura seguente con dita 2-3, più facile che il 3-4 di Delcamp.

Battuta 31: nello spartito di Carcassi non è la legatura delle due prime note. Ma penso che qui si tratta di un errore editoriale. È la stessa figura delle due battute precedenti, che hanno queste due prime note legate.
Allievo D05

Avatar utente
Gioacchino Faranna
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 193
Iscritto il: sab 06 feb 2016, 23:22
Località: Palermo

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Gioacchino Faranna » gio 02 mar 2017, 15:12

Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:



Bravo Antonio, a me piace, complimenti :bravo:
le distanze dividono la musica unisce. Gioacchino, per gli Amici Marcello. Chitarra Alhambra 5p corde D'Addario

Avatar utente
Antonio Lo Iacono
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 185
Iscritto il: mer 09 mar 2016, 10:07
Località: Carini (Pa)

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da Antonio Lo Iacono » gio 02 mar 2017, 17:10

Gioacchino Faranna ha scritto:
Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:



Bravo Antonio, a me piace, complimenti :bravo:
:merci:

Avatar utente
FrancoGiordano
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 1319
Iscritto il: dom 18 nov 2012, 15:13

Re: D04 Lezione di chitarra classica 07

Messaggio da FrancoGiordano » gio 02 mar 2017, 20:38

Antonio Lo Iacono ha scritto:Ecco la mia Maria Luisa.
Forse sono stato troppo frettoloso, ma il brano mi piace tantissimo ed ho deciso di registrarlo immediatamente.
:bye:
Dopo così copiosa messe di commenti,ho difficoltà a perfezionare giudizi tecnici e di metro,che trovo eccezionalmente precisi e quasi da metronomo.Mi piace invece esprimere un commento complessivo e di sintesi che di primo impatto e anche avendolo ascoltato più volte mi induce a definire il brano schematico,quasi con cadenza da "robot". Secondo la mia modesta opinione necessita adornare il brano di un "movimento" intimo di cui è carente e farlo respirare un pò di più...rianimandolo...... quindi Bravo ma non perfetto....Ciao Franco

Torna a “Archivio Corsi di chitarra classica in linea”