D05 Lezione di chitarra classica 10

Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Antonio Lo Iacono
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 185
Iscritto il: mer 09 mar 2016, 10:07
Località: Carini (Pa)

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Antonio Lo Iacono » mer 21 giu 2017, 23:22

.... E questo è il mio Preludio in Re Minore del Maestro Delcamp, un brano non solo molto bello ma che serve anche a sciogliere (terapeuticamente) il mio polso sinistro.
Consiglio a tutti di suonarlo.
:bye:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 567
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Paolo Barbagli » gio 22 giu 2017, 09:46

Antonio Lo Iacono ha scritto:
mer 21 giu 2017, 23:22
.... E questo è il mio Preludio in Re Minore del Maestro Delcamp, un brano non solo molto bello ma che serve anche a sciogliere (terapeuticamente) il mio polso sinistro.
Consiglio a tutti di suonarlo.
:bye:
:bravo:
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
Jesús Morote
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 09:49
Località: Maiorca - Spagna

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Jesús Morote » gio 22 giu 2017, 09:59

:bravo: Antonio, bellissimo brano.

Vorrebbe farti una piccola osservazione: suoni tutti gli accordi arpeggiati (nella Maria Luisa dell'esame del D04 hai fatto lo stesso), voglio dire, toccando le corde diacronicamente e non sincronicamente (tutte le note insieme). Questo può essere un recurso estetico per tale o quale accordo, ma: bisogna farlo sempre così?

:bye:
Allievo D05

Avatar utente
Antonio Lo Iacono
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 185
Iscritto il: mer 09 mar 2016, 10:07
Località: Carini (Pa)

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Antonio Lo Iacono » gio 22 giu 2017, 14:27

Ciao Paolo e Jesus, grazie per i complimenti. :merci:
Riguardo la questione posta da Jesus, non credo che occorra suonare gli accordi sempre con note sfalsate. Io, da parte mia, nelle mie esecuzioni, "cerco" di rifarmi alle esecuzioni del maestro Delcamp (anche nel modo di suonare gli accordi).
Devo poi fare notare, che nella mia "Maria Luisa" non tutti gli accordi sono suonati in maniera "asincrona" (si dirà poi cosi?). Suono in questo modo solo gli accordi che fanno parte della melodia, in modo da evidenziarne le note.
Gli accordi che invece sono di accompagnamento, vengono suonati con note simultanee.
Ritengo comunque la questione interessante e vorrei che anche qualcun'altro esprimesse la propria opinione.

Francesco Silvestri
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 272
Iscritto il: mer 13 apr 2016, 08:31
Località: Fiesole (Fi)

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Francesco Silvestri » gio 22 giu 2017, 14:50

Antonio Lo Iacono ha scritto:
gio 22 giu 2017, 14:27
Ciao Paolo e Jesus, grazie per i complimenti. :merci:
Riguardo la questione posta da Jesus, non credo che occorra suonare gli accordi sempre con note sfalsate. Io, da parte mia, nelle mie esecuzioni, "cerco" di rifarmi alle esecuzioni del maestro Delcamp (anche nel modo di suonare gli accordi).
Devo poi fare notare, che nella mia "Maria Luisa" non tutti gli accordi sono suonati in maniera "asincrona" (si dirà poi cosi?). Suono in questo modo solo gli accordi che fanno parte della melodia, in modo da evidenziarne le note.
Gli accordi che invece sono di accompagnamento, vengono suonati con note simultanee.
Ritengo comunque la questione interessante e vorrei che anche qualcun'altro esprimesse la propria opinione.
Riporto Ferdinando Carulli dal suo Metodo Completo per chitarra:
"Molti pizzicano gli accordi solamente col pollice, passandolo su tutte le corde.
Questa maniera non aggiunge veruna grazia alla mano e rende l'accordo troppo secco; cosi quando un accordo è di quattro note bisogna pizzicarlo con quattro dita ma assai celeremente, affinche queste abbiano l'aria di esser state pizzicato quasi insieme. Quando l'accordo e di cinque note, si deve sdrucciolar il pollice sopra due corde e le altre corde cogli altri tre diti e quando è di sei note si deve sdrucciolar il pollice sopra tre corde, e le altre tre corde cogli alti tre diti"


Personalmente seguo queste indicazioni, sicuramente come spiega Antonio, nella melodia. Se il tempo è lento anche in accompagnamento

Avatar utente
Claudio Bravini
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 321
Iscritto il: gio 07 apr 2016, 22:12
Località: Roma

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Claudio Bravini » ven 23 giu 2017, 10:19

Discussione interessante, intervengo volentieri.
In questo momento non posso sentire i brani, per cui do' la mia opinione generale, senza entrare nello specifico.
Innanzitutto credo che in musica correntemente si usi dire "accordi sgranati", più che arpeggiati, perché l'arpeggio è un'altra cosa, comunque abbiamo capito la differenza.
Interessante il brano del Carulli riportato da Francesco.
Sono d'accordo con Jesús, che ha posto la questione, credo che generalmente si tenda a esagerare e a suonarli (quasi) tutti così, mentre sgranare l'accordo si dovrebbe usare come effetto estetico, espressivo, una tantum.
Mi ricordo (cent'anni fa o giù di lì :cry: ) che il maestro mi riprendeva su "El testament d'Amelia" di Llobet perché li suonavo tutti sgranati.
In mancanza di un maestro che ti dia indicazioni interpretative va benissimo quello che dice Antonio, rifarsi all'esecuzione di Delcamp.
O comunque alla propria sensibilità.
:bye:

Avatar utente
Jesús Morote
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 09:49
Località: Maiorca - Spagna

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Jesús Morote » ven 23 giu 2017, 12:41

Antonio Lo Iacono ha scritto:
gio 22 giu 2017, 14:27
Ciao Paolo e Jesus, grazie per i complimenti. :merci:
Riguardo la questione posta da Jesus, non credo che occorra suonare gli accordi sempre con note sfalsate. Io, da parte mia, nelle mie esecuzioni, "cerco" di rifarmi alle esecuzioni del maestro Delcamp (anche nel modo di suonare gli accordi).
Devo poi fare notare, che nella mia "Maria Luisa" non tutti gli accordi sono suonati in maniera "asincrona" (si dirà poi cosi?). Suono in questo modo solo gli accordi che fanno parte della melodia, in modo da evidenziarne le note.
Gli accordi che invece sono di accompagnamento, vengono suonati con note simultanee.
Ritengo comunque la questione interessante e vorrei che anche qualcun'altro esprimesse la propria opinione.
Hai ragione Antonio; ricordavo la tua Maria Luisa nell'esame e mi ha chiamato l'atenzione la tua tendenza a sgranare le note negli accordi. Ma hai ragione che non erano tutti gli accordi. Comunque, erano quasi tutti.

Non ho l'abitudine di seguire rigorosamente l'esecuzioni di M. Delcamp. Faccio una escolta (forse due o tre, se c'è qualche passaggio dubbioso per me), ma guardo di riuscire a far una interpretazione propia e personale. La mia vera guida è lo spartito. Mi piace il "contatto" diretto con l'autore, senza intermediari. Ho ascoltato la registrazione di M. Delcamp di María Luisa ed hai ragione: sgrana gli accordi come tu. Mi riservo il mio giudizio estetico. Non siamo qui per emettere giudizi sulle interpretazioni di M. Delcamp.

Se appelli, Antonio, al risaltare il canto come giustificazione di questo sgranamento degli accordi, voglio commentare che ci sono altre tecniche piu' accurate e raffinate per conseguire lo stesso. Nell"Arte della mano destra di Storti ci sono esercizi per risaltare il canto suonato per ogni dito della mano destra. L'uso dello sgranamento è il primo passo per conseguire la simultaneità del'accordo con il tocco piu` forte della nota del canto suonata in simultaneità con altre note; ma l'oggettivo non è quello, ma questo. Ci sono anche nel D05 esercizi con questa stessa finalità.

:discussion:

:bye:
Allievo D05

Francesco Silvestri
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 272
Iscritto il: mer 13 apr 2016, 08:31
Località: Fiesole (Fi)

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Francesco Silvestri » sab 01 lug 2017, 12:16

:mrgreen: Un saluto a tutti!

P.s un messaggio per non essere cancellato dal forum

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Angelo Scuderi » dom 02 lug 2017, 16:21

Un saluto a tutto il gruppo D05 . :bye: :bye: Angelo
Scusate gli errori.......
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Angelo Scuderi » lun 03 lug 2017, 18:52

Forse questa registrazione e' unpochino piu' ascoltabile anche se ancora molto lontana dalla decenza . Scusate ancora gli errori. :bye: :bye: Angelo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Umberto Nostro
Messaggi: 51
Iscritto il: mar 20 dic 2016, 11:31

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Umberto Nostro » lun 03 lug 2017, 20:08

Non avevo mai sentito il preludio in re minore del maestro Delcamp: il brano è molto bello, dolce, suggestivo. Complimenti per l'interpretazione.

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D05 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Angelo Scuderi » dom 09 lug 2017, 15:32

Vi invio ancora lo stesso brano che e' ancora da migliorare ma forse comincia a prendere forma. Un saluto a tutti Angelo :bye:
Non vi torturero' piu'......tranquilli ciao
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Torna a “Archivio Corsi di chitarra classica in linea”