D03 Lezione di chitarra classica 02

I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.
Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Jean-François Delcamp
Amministrator
Messaggi: 4290
Iscritto il: dom 30 mag 2004, 20:49
Località: Brest, Francia

D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Jean-François Delcamp » mar 03 ott 2017, 11:04

Buongiorno a tutti,
per favore assicuratevi di aver scaricato l'ultima versione del volume D03.
Se siete nuovi, leggete questo messaggio per prendere conoscenza delle condizioni per partecipare ai corsi.
Leggete parimenti il messaggio del primo corso, vi troverete consigli sull'impiego del tempo e le metodiche di lavoro che io vi raccomando.

Adesso cominciamo a lavorare su una serie di esercizi:
In questi esercizi per la mano destra, voi andate a lavorare sulla successione delle note, cioè dovete terminare una o più note nel momento esatto in cui cominciate la o le note seguenti.

- pagina 102 numeri da 51 a 55.
Gli esercizi da 51 a 54 sono per le dita della mano destra. Il segno (x) indica che il dito della mano dx è posato sulla corda. L'es. 55 è per la mano sinistra: inclinate il dito sinistro per bloccare la corda vicina nello stesso momento in cui iniziate la nuova nota.

Youtube


Youtube


- pagina 87 Jean-François DELCAMP (1956) EXTENSIONS
Suonate questo esercizio per la mano sinistra lasciando le dita posate sulla tastiera il più a lungo possibile, come vi mostro nel video seguente. Se le distanze vi sembrano troppo grandi, potete facilitare il lavoro della mano sinistra utilizzando un capotasto, così le estensioni fra le dita saranno minori. Evitate di piegare il polso sinistro, cosa che fa male e ostacola l'azione delle dita. Cercate la posizione (del manico della chitarra, del gomito, della spalla) che vi possa permettere di suonare con la mano sn senza piegare il polso, come vi mostro nel video che segue. Suonerete meglio questo esercizio mettendo il pollice sn sotto l'anulare sn, cioè sotto il terzo tasto.

Youtube


- pagina 65 Matteo CARCASSI (1792-1853) VALSE opus 59
La prima frase di 8 misure é costituita da sequenze brevi, é spezzettata. La seconda frase di 8 misure é un insieme unico, e quindi fa da contrasto alla prima frase. La terza frase riprende la prima. La quarta frase fa una sintesi delle prime due, è composta da due elementi di 4 misure.

Youtube


- pagina 50 Fernando SOR (1778-1839) EXERCICE II opus 35
Cantate una voce e suonate l’altra. Trovate il punto migliore per respirare mentre cantate.
Per misurare voi stessi il tempo, contate i valori più piccoli a voce alta mentre li suonate, come ho indicato nello spartito: 1 e 2 e 3 e.

Youtube



L'ausilio del metronomo è utile, ma non e' altro che una stampella, un aiuto passeggero. La pratica del metronomo è meno formativa della pratica di contare a voce alta mentre si suona. Il fatto di interiorizzare il ritmo ci permette poco a poco di essere liberi e rigorosi nello stesso tempo. Di essere musicisti.
Se il fatto di contare a voce alta vi sembra difficile o molto difficile, ciò vuol dire che dovete perseverare o perseverare molto. Dovete coraggiosamente insistere finchè ciò divenga facile per voi. Quando, con l'applicazione, questo esercizio di contare e suonare insieme diventa facile, allora non è più necessario sottoporvisi.

Quando iniziate lo studio di una nuova opera, cominciate a lavorare molto lentamente, ricercando la precisione. Ciò che è fondamentale è che voi suoniate perfettamente la musica, che il ritmo sia esatto, che il suono sia padroneggiato, che l'esecuzione sia musicale e ricca di sfumature.
La velocità verrà con la vostra progressiva abilità, dovuta alla mole di lavoro svolto. La velocità non deve preoccuparvi quando iniziate lo studio di un'opera. Nei primi giorni tale preoccupazione non farebbe che ostacolarvi e rallentarvi nei progressi. È solo quando avrete la padronanza del pezzo, sostenuta dalla lentezza, che potrete cominciare a preoccuparvi di suonare in modo progressivamente più veloce, per raggiungere finalmente il tempo giusto.




Vi domando prima di tutto di lavorare su questi esercizi e arie per una settimana e poi di pubblicare le vostre registrazioni di:
- esercizi 9 di pagina 87 e
- 54 di pagina 102,
- ed il pezzo Mattéo CARCASSI VALSE opus 59


Il lavoro che vi propongo è difficile e richiede di essere organizzato e rigoroso. È sicuro che dovrete faticare per ottenere che le vostre dita eseguano i movimenti esatti degli esercizi. Per raggiungere la correttezza di questi movimenti, dovrete ripeterli dozzine di volte ogni giorno. Lo scopo di questi esercizi è di rinforzare e stirare i muscoli delle dita, rendendole più forti e più abili. Lavorate molto ogni giorno i passaggi che sono più difficili, concentratevi su di essi e non suonate che raramente ciò che è facile.
Per ottimizzare il vostro lavoro, frazionatelo in sessioni di 15 minuti, riposate le mani per almeno 30 minuti fra una sessione e l'altra. Se le mani sono dolenti, riposatele per un'ora: è il tempo necessario a smaltire l'acido lattico, che è la principale causa del dolore muscolare.

Forza e coraggio!

Vorrei ringraziare Luigi (luigib952) che hanno offerto il loro aiuto per la traduzione in italiano dei miei corsi.

Jean-François
:( + ♫ = :)


Avatar utente
Claudio Siniscalco
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 147
Iscritto il: lun 04 gen 2016, 12:37
Località: Santa Maria Nuova (AN)

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Claudio Siniscalco » mer 11 ott 2017, 10:08

Buongiorno a tutti!

Forse per la prima volta riesco a postare i brani richiesti dopo solo una settimana :chaud:
Il Valzer di Carcassi posso sicuramente migliorarlo... e l'esercizio sulle estensioni è stato piuttosto impegnativo!
Datemi i vostri pareri...

A presto! :bye:
Esercizio 54.mp3
Esercizio 9.mp3
Carcassi - Valzer opera 59.mp3
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chitarra: Salvador Cortez CS-65
Corde: Aquila Alabastro tens. superiore
Microfono: Shure PG81
Scheda audio: Roland UA-101
Software: Audacity

Avatar utente
Francesco Meatta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 125
Iscritto il: mer 19 feb 2014, 18:26
Località: Roma

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Francesco Meatta » mer 11 ott 2017, 19:26

Di getto, impreciso, ma proprio per questo ho voluto condividerlo.
Un saluto a tutti.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Francesco Meatta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 125
Iscritto il: mer 19 feb 2014, 18:26
Località: Roma

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Francesco Meatta » mer 11 ott 2017, 19:31

Claudio, buon lavoro. Però. sono sincero. Sarà che ci hai abituato ad esecuzioni veramente molto molto buone. Ho sentito, in realtà, la mano un po' legata. Scusa non volevo andarci giù duro, ma proprio le tue esecuzioni magistrali dello scorso anno mi spronavano a cercare di migliorare. Dai, non farmi mancare la stampella.

Avatar utente
Claudio Siniscalco
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 147
Iscritto il: lun 04 gen 2016, 12:37
Località: Santa Maria Nuova (AN)

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Claudio Siniscalco » gio 12 ott 2017, 10:56

Francesco Meatta ha scritto:
mer 11 ott 2017, 19:31
Claudio, buon lavoro. Però. sono sincero. Sarà che ci hai abituato ad esecuzioni veramente molto molto buone. Ho sentito, in realtà, la mano un po' legata. Scusa non volevo andarci giù duro, ma proprio le tue esecuzioni magistrali dello scorso anno mi spronavano a cercare di migliorare. Dai, non farmi mancare la stampella.
Francesco grazie del commento... Se questo è andarci giù duro fallo più spesso :wink:
In realtà è stata una sfida con me stesso, poiché sono sempre fra gli ultimi a pubblicare i brani. Stavolta ho deciso di provare a registrare qualcosa di... ascoltabile entro una settimana dall'uscita della lezione, ed ho infatti scritto che posso miglioralo sicuramente.

In effetti hai visto (anzi sentito) giusto: il brano non è pienamente maturo e la mano incerta... ma continuo a perfezionarlo. Ti offrirò come stampella lo studio di Sor (spero :mrgreen: )

Un caro saluto :bye:

P.S. Ho ascoltato la tua esecuzione e, malgrado con qualche imperfezione, sei sulla buona strada :bravo:
Chitarra: Salvador Cortez CS-65
Corde: Aquila Alabastro tens. superiore
Microfono: Shure PG81
Scheda audio: Roland UA-101
Software: Audacity

Avatar utente
Francesco Meatta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 125
Iscritto il: mer 19 feb 2014, 18:26
Località: Roma

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Francesco Meatta » gio 12 ott 2017, 17:59

Ci provo anche con Sor. Attendo vostri suggerimenti. A parte le immancabili imprecisioni, mi sembra comunque manchi un po' d'anima o sentimento nella mia esecuzione. Ma in questo periodo primeggia in me più irrequietudine :twisted:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

PaoloMerola
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 54
Iscritto il: sab 12 nov 2016, 11:18

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da PaoloMerola » gio 12 ott 2017, 18:28

Carissimi,
ho sentito le vostre registrazioni e, avendo prima letto i vostri commenti, mi aspettavo chissà quali insicurezze... invece devo dire che entrambe le esecuzioni sono buone e precise. In così pochi giorni siete stati davvero bravi entrambi! :ouioui:

Per Claudio posso fare queste piccole osservazioni: l'espressività del pezzo di Carcassi è ancora carente, ma dopo così pochi giorni è giustificabile e sono sicuro che puoi e saprai migliorarla; inoltre mi pare che talvolta non hai fermato i bassi dove prescritto dalle pause.
Francesco, al contrario, mi pare stoppi le note anche dove in verità non c'è scritta la pausa, quasi a rendere la frase con note puntate; questa interpretazione, comunque, a me non dispiace perché marca la differenza tra le varie frasi del Valzer. Per quanto riguarda l'esercizio di Sor ho apprezzato la velocità di esecuzione (vivace come dev'essere), ma manca quasi del tutto l'espressione (forse un aiuto lo puoi trovare da questo video https://www.youtube.com/watch?v=HFqxQttEh9w).

In ogni caso, tenete presente che le mie sono solo impressioni di un principiante e non so se quanto esse siano corrette.

Da parte mia spero di riuscire entro pochi giorni a postare le mie registrazioni, non certo perché vi siano da esempio, ma per avere i vostri suggerimenti.
:bye: :bye:

Avatar utente
Francesco Meatta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 125
Iscritto il: mer 19 feb 2014, 18:26
Località: Roma

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Francesco Meatta » ven 13 ott 2017, 15:22

Paolo, hai ragione, in particolare sulla mancanza di espressività. Cercherò di migliorare su questo punto. Molto bello il video cui rimanda il link: rende bene l'idea dell'espressività. Tra l'altro anche il nostro grande Maestro Delcamp cerca sempre di modulare la dinamica dei brani.
Claudio, aspetto Sor. Mi fa piacere che abbia interpretato con lo spirito giusto le mie osservazioni.
A presto.
Un saluto a tutti

PaoloMerola
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 54
Iscritto il: sab 12 nov 2016, 11:18

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da PaoloMerola » sab 14 ott 2017, 17:13

Ecco, stimolato da voi, cari compagni di lezione, presento anch'io le mie registrazioni con anticipo rispetto ai miei tempi usuali.
Nel valzer di Carcassi, l'ultimo che ho studiato, sono ancora insicuro e talvolta mi sono "bloccato" nel riprendere la frase ritardando troppo :(
In ogni caso vi sono ancora molti giorni prima della prossima lezione e potrò ancora studiare; per questo vi sarò grato se vorrete commentare e suggerirmi miglioramenti.
es da 51 a 54 D03.mp3
es p 87 n 9 D03.mp3
Carcassi op 59 Valzer sol D03.mp3
Sor op 35 es 2 D03.mp3
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Francesco Meatta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 125
Iscritto il: mer 19 feb 2014, 18:26
Località: Roma

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Francesco Meatta » lun 16 ott 2017, 19:16

Bravo Paolo, buone esecuzioni, in particolare Sor, molto espressivo e preciso.
Sul brano di Carcassi, forse ancora leggermente poco fluido, ma comunque gran bel lavoro.
Un suggerimento? Prova ad esercitarti su due tre misure per volta lavorando sul passaggio da una diteggiatura all'altra: questo dovrebbe aiutarti a automatizzare i passaggi e rendere più fluida la melodia.

Andrea Gnecchi
Liutaio amatore
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 23 ago 2016, 22:23

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Andrea Gnecchi » lun 16 ott 2017, 20:09

Ciao a tutti, arrivo anch'io.
Ho ascoltato tutti i vostri pezzi.
Claudio e Francesco, mi troverei a ripetere quanto gia' detto da altri...
Claudio, se vorrai caricare anche la versione piu' matura dei brani li ascoltero' volentieri.
In ogni caso compliementi. Avrei fatto fatica a presentare i brani gia' a quel livello in cosí poco tempo... :chaud: :bravo:

Francesco, mi sono piaciuti molto i tuoi pezzi, suonati molto bene, molto precisi.
Forse in qualche punto, come accennato da Paolo, puoi provare a lavorare un po' piu' sull'espressione.
Comunque molto bravo. :okok: :bravo:

Paolo, mi e' piaciuto molto il brano di Sor, espressivo e suonato bene.
La velocita' seguira'
Il Carcassi l'ho trovato un po' piu' slegato, staccato.
E' vero che parte del brano lo richiede :mrgreen: :mrgreen:

Ed eccomi qui con le mie prove...
A presto e un saluto a tutti

Aspettiamo tutti gli altri intanto!! Dai!! :okok: :okok: :discussion:

Extensions es 9 p.87

Youtube


es54 D03

Youtube


Carcassi op 59 Valzer in Sol

Youtube


Sor op 35 es 2

Youtube
"...pensavo...e' bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo cominciare una chitarra"
(F. de Andre' - "Amico fragile")

Avatar utente
Francesco Meatta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 125
Iscritto il: mer 19 feb 2014, 18:26
Località: Roma

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Francesco Meatta » mar 17 ott 2017, 10:38

Andrea, Ottimo, veramente alla grande.
Sia il brano di Sor che quello di Carcassi suonati in modo magistrale.
Ragazzi sono contento perché dal primo corso a questo terzo anno, diamine, i progressi di tutti noi sono notevoli.
Ringrazio per questo sempre più il Maestro Delcamp e quanti lo coadiuvano in questo stupendo lavoro didattico e divulgativo.

Francesco Iannucci
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 111
Iscritto il: gio 23 lug 2015, 15:14

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Francesco Iannucci » mar 17 ott 2017, 12:36

Ecco le mie, complimenti sempre a tutti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chitarra: Altamira N300+ , Cordoba 45 Limited
Corde:Aquila Alabastro Superior,
Dogal Venetian strong, Augustine Imperial HT

PaoloMerola
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 54
Iscritto il: sab 12 nov 2016, 11:18

Re: D03 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da PaoloMerola » sab 21 ott 2017, 11:32

Andrea complimenti! L'esercizio sulle estensioni, che a me continua a dare qualche difficoltà, lo ha eseguito con grande sicurezza e precisione. I pezzi sono eseguiti con precisione, gentili ed espressivi, davvero molto belli. :bravo: :bravo: L'unica mia osservazione (è un'opinione, non una critica) è sul valzer di Carcassi che mi sarebbe piaciuto un pochino più veloce.
Francesco I. anche le tue esecuzioni sono buone :okok: . Sul valzer di Carcassi, suonato in modo gentile ed espressivo :bravo: , ho notato che talvolta non rispetti le pause sulle note basse nella prima parte, mi sembra infatti che lasci risuonare le note basse (si e re) anche durante la pausa.

Torna a “Corsi di chitarra classica in linea”