Ignacio Fleta su mercatino musicale

Il luogo ideale per parlare di arte, cultura e tematiche sociali non necessariamente legate alla chitarra.
Regole del forum
II Regole di comportamento
Campan

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Campan » mer 23 apr 2014, 16:48

Mi sembra di ricordare che Senio Diaz suoni su una Fleta lasciatagli dal padre (Alirio) al quale l'avrebbe ceduta nientemeno che Segovia... Avrebbe potuto parlarcene Pasquale Mamone (che da Senio va a lezione) o potrebbe rilasciare una testimonianza Gabriele Curciotti (amico di famiglia) che sicuramente l'ha provata, o Paola Liguori che credo abbia assistito a qualche suo concerto... :roll:
:bye:

Massimo Banchio

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Massimo Banchio » mer 23 apr 2014, 17:34

Roberto Ferretti ha scritto:
Massimo Banchio ha scritto:Perchè sempre ridere su tutto e dare dei folli a collezionisti e amatori!Questa chitarra vale molto di più che 22.000 euro! é un "opera d"arte , le opere d"arte non hanno valore, il valore lo determina l"amatore. Dare dei folli a collezionisti o amatori di questi unici strumenti non è cosa seria.Avessi tanti soldi non ci penserei 2 volte a comprarla ...anche perchè si vive una volta sola. Qui si offendono i collezionisti e gli artisti.Dare del folle ad un collezionista che acquista un"opera di Mirò per 1.000.000 di euro non è giusto.é chiaro che non vi è materiale o colore o tempo perso nel dipingere una tela che valga quei soldi.C"è molto di più.......solo un appassionato ed un profondo conoscitore può decidere se li vale o no.Questa è la grandezza dell"arte......perchè può avere nessun prezzo o qualunque prezzo uno voglia dargli a prescindere da tutti i giudizzi di questo mondo.Tanti hanni fa avevo comprato un quadro di un pittore naif........tutti mi dicevano che ero un folle a dare quei soldi per un Pittore del genere.Bene lui poverino è morto....ora i suoi quadri sono esposti nelle gallerie più famose di questo mondo......ora sono molto contento di aver comprato quel quadro!Max :bye:
Che ti devo dire Max?
Io non volevo offendere nessuno, se qualcuno si è offeso me ne scuso.
Me ne intendo poco e da poco suono la chitarra, quindi posso scrivere delle inesattezze. Sono un collezionista in erba, quindi posso sbagliare, in 3 anni ho acquistato 25 chitarre, ho molto da imparare. So che Ignacio Fleta è morto nel 1977, questa chitarra è del 1993. Credo che sia di produzione di chi ha proseguito il lavoro della bottega del Maestro. Se fosse una chitarra di valore storico (legata a particolari periodi pregiati che contraddistinguono ogni liutaio) o se fosse una chitarra dal valore collezionistico in quanto suonata da qualche concertista ( i collezionisti sono attenti alle rarità, al valore individuale e particolare di ogni oggetto) potrebbe essere venduta ad un prezzo ragguardevole. Secondo me il valore di questa Fleta è gonfiato. Questo non toglie che possa essere venduta, un mio amico di San Pietroburgo ha pagato 5000 euro una bottiglia di Sassicaia, questa Fleta potrebbe comprarla per regalarla al nipote....ciò non toglie che (secondo me) questo gesto appartiene ad i folli che non hanno problemi con il denaro. Per i folli c'è sempre un "seller", per usare un termine di Setras, disposto a procurare ogni sorta di mercanzia. Di questi tempi la vedo dura.
Prima di tutto non sono offeso , ci mancherebbe le cose che offendono sono altre e non queste...forse ho un pò esagerato nell"argomentare e mi scuso! :D
Non conosco questa Fleta in vendita.Quindi potrebbe essere un prezzo gonfiato e con questo concordo pienamente.Chiaramente se dovesse interessermi questa Fleta mi informerei su tutto quanto e possibile , dovrei vederla a lente, suonarla ,annusarla....insomma capire che Fleta è....su questo non ci piove.Tantissimi anni fa avevo assistito ad un concerto del bravissimo Marcotulli a luserna S.Giovanni vicino dove abito io....suonò con una Fleta degli anni 60....quella chitarra questi soldi li valeva tutti.A proposito di Alirio Diaz e della sua Fleta, ho avuto il privilegio di ascoltarlo in un fantastico concerto tenuto a Torre Pellice prov. di Torino quando era al lapice del concertismo mondiale fu un concerto che mi lascio un grande segno! ....ebbene suonò su di una Fleta, forse è proprio la chitarra che gli donò Segovia che oggi possiede il figlio.Se ci fosse ancora Pasquale Mamone fra di noi potrebbe dirmelo...peccato non ci sia più :( OLà da Max P,S se riesco a trovare l"opuscolino di quel concerto ma ho qualche dubbio ,troppa polvere :D lo posto, così vediamo insieme il repertorio che aveva eseguito il Grandissimo Maestro Alirio Diaz :bye:
Ultima modifica di Massimo Banchio il mer 23 apr 2014, 17:41, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Paola Liguori
Moderator
Messaggi: 8036
Iscritto il: dom 29 mar 2009, 00:27
Località: ROMA

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Paola Liguori » mer 23 apr 2014, 17:36

Vero, la Fleta di Senio Diaz è un regalo di Segovia, ma io avevo capito che era stata donata proprio a Senio, non a suo padre.
Comunque sia, lui la suona ai concerti e quindi io l'ho vista...da lontano.
Sicuramente ci penserà Gabriele a dirvi qualcosa di più.

Campan

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Campan » mer 23 apr 2014, 17:44

Paola Liguori ha scritto: Sicuramente ci penserà Gabriele a dirvi qualcosa di più.
Sicuramente Gabriele saprà dirci qualcosa di più preciso...
:bye:

Roberto Ferretti
Messaggi: 1296
Iscritto il: dom 17 apr 2011, 14:52

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Roberto Ferretti » mer 23 apr 2014, 18:14

Massimo Banchio ha scritto:[ bravissimo Marcotulli a luserna S.Giovanni vicino dove abito io....suonò con una Fleta degli anni 60....quella chitarra questi soldi li valeva tutti.
.....scusa Max ma paragonare una Fleta degli anni '60 con una del 1993 è come scambiare un vino bianco firmato da Giorgio Grai con il Tavernello..... :wink:
Comunque sia: bene che non ti sei offeso :bye:

Avatar utente
setras
Messaggi: 1525
Iscritto il: mer 06 ott 2010, 22:56

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da setras » mer 23 apr 2014, 18:23

Sei un Patacca Porchetta
Come sempre 'n capisci il senso del poema e poi mi tocca discute co la gente

La chitarra li vale tutti e buonanotte
La Fleta di Marcotulli è una Bomba e ne vale pure 30000 cash senza resto !

Al contrario L'annuncio in inglese co la storiella di Segovia-Williams, di andare su ***I siti che fanno attività commerciale sono censurati in questo forum*** ad ascoltare Bitetti che manco era un fenomeno et le monsieur senza nome che aspetta vent'anni per il legname e invecchia pizzicando tiorbe & similari è degno di Migliori Annunci di Chitarre
Che è comunque un grande risultato considerando il livello altissimo della sezione
Cià

Massimo Banchio

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Massimo Banchio » mer 23 apr 2014, 19:44

Roberto Ferretti ha scritto:
Massimo Banchio ha scritto:[ bravissimo Marcotulli a luserna S.Giovanni vicino dove abito io....suonò con una Fleta degli anni 60....quella chitarra questi soldi li valeva tutti.
.....scusa Max ma paragonare una Fleta degli anni '60 con una del 1993 è come scambiare un vino bianco firmato da Giorgio Grai con il Tavernello..... :wink:
Comunque sia: bene che non ti sei offeso :bye:
Senza offesa :D mi dispiace che non leggi tutto quello che ho scritto .....e ti inventi le cose.Ho detto che non conosco e lo ripeto e lo sottolineo questa Fleta!Dovrei prima vederla ecc....e non mi ripeto.Penso che Setras abbia capito quello che volevo dire in tutto e per tutto.Cosa bisognerebbe dire dei violini di Amati o del Guarnieri o di quello più famoso che non dico neanche il nome.Hanno valori inestimabili ....eppure nessuno si spaventa .......perchè bisogna spaventarsi al cospetto di un"opera come quella di Ignazio Fleta per 30.000 euro!Se ti interessa un mio amico ha comprato una Carlo Guadagnini per 25.000 euro.....che male c"è, meglio spenderseli in queste opere che farseli mangiare dalle banche!Olà da Max :bye:

Roberto Ferretti
Messaggi: 1296
Iscritto il: dom 17 apr 2011, 14:52

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Roberto Ferretti » mer 23 apr 2014, 20:07

setras ha scritto:Sei un Patacca Porchetta
Come sempre 'n capisci il senso del poema e poi mi tocca discute co la gente

La chitarra li vale tutti e buonanotte
Ma si.....facciamoci del male....ma che sono al giorno d'oggi 20000 euro? Niente....non ci compri nemmeno du' cesti de cicoria... :D
Le chitarre serie, quelle vere, quelle degli esperti che hanno il braccino corto per tirare fuori 8000 euro per una di Waldner o Wilcox nuove, quelle di chi sa riconoscere i legni stagionati sono quelle battute da Christie's: una di Eric Clapton venduta nel 2004 per 959mila e un'altra appartenuta a Bob Dylan aggiudicata per 965mila dollari.

Campan

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Campan » mer 23 apr 2014, 20:30

Ok! :chaud: Ma qualcuno del forum una Fleta l'ha mai provata?! :!: :?: :evil:
Voglio dire: una Ramirez del livello di quelle girate per le mani di Segovia, oggi verosimilmente può trovarsi intorno ai 5000... Una Fleta ne può valere quattro volte tanto?
:D :bye:

Roberto Ferretti
Messaggi: 1296
Iscritto il: dom 17 apr 2011, 14:52

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Roberto Ferretti » mer 23 apr 2014, 20:41

Campan ha scritto:Ok! :chaud: Ma qualcuno del forum una Fleta l'ha mai provata?! :!: :?: :evil:
Voglio dire: una Ramirez del livello di quelle girate per le mani di Segovia, oggi verosimilmente può trovarsi intorno ai 5000... Una Fleta ne può valere quattro volte tanto?
:D :bye:
Ma dai Campan..... se ci fosse in giro una Ramirez suonata da Segovia ci sarebbero collezionisti disposti a spendere il prezzo di un appartamento...... l'appunto che ho fatto io al prezzo della Fleta è che è una Fleta del 1993.....ripeto: del '93. Nel collezionismo gli anni non sono tutti uguali, parlo di collezionismo e non di musica: per suonare ci vogliono le mani e per la maggior parte delle persone (io per primo) una chitarra da 200 euro basta e avanza.

Avatar utente
setras
Messaggi: 1525
Iscritto il: mer 06 ott 2010, 22:56

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da setras » mer 23 apr 2014, 20:43

Mo quante storie per sti euro caro Robb
La stessa più meno di Clapton co qualche restauruccio a carico del buyer l'ho battuta a 600 euro
Provato tutti i modi tutte le lingue e pure la storiella di mano lenta ma non funzionato

Professionisti si divide in varie categorie

Prima categoria è i Maghi che paga il bollo solo a dischi e pubblico in sala
Nel mondo ce ne starà non più di 5 dita
Seconda è quelli molto bravi che arrotonda con stage a tutto spiano
Terza è quelli bravi che senza lavoro fisso gira senza macchina
Quarta quelli scarsi che comunque s'è creato un bacino di patacca che gli crede

A parte la prima tutti gli altri le chitarre molti liutai,non tutti,le regala o le sconta a tariffe manodopera made in Mozambico
Le regala anche ai Maghi ma poi se il Mago non la suona in sala dicasi inutile regalia


Si chiama Marketing e ha sue regole limpide e matematiche
Il valore di uno strumento è dato solo dalla ricevuta d'acquisto o dal senso affettivo che il proprietario gli attribuisce
Può esse 600 euro o 959.000
La risposta è dentro di te

:D

Roberto Ferretti
Messaggi: 1296
Iscritto il: dom 17 apr 2011, 14:52

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Roberto Ferretti » mer 23 apr 2014, 20:45

Campan ha scritto:Ok! :chaud: Ma qualcuno del forum una Fleta l'ha mai provata?! :!: :?: :evil:
Voglio dire: una Ramirez del livello di quelle girate per le mani di Segovia,
Chiedo scusa hai scritto: non una Ramirez di Segovia ma una di quel livello...........
Ok, non posso dire nulla su questo, non sono così arrogante da mettermi a pontificare quello che non conosco. Non so che cosa potesse sentire Segovia nelle sue chitarre e ho dei dubbi che si possa ridurre tutto a classifiche in denaro.

Campan

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Campan » mer 23 apr 2014, 20:48

Roberto Ferretti ha scritto:
Campan ha scritto:Ok! :chaud: Ma qualcuno del forum una Fleta l'ha mai provata?! :!: :?: :evil:
Voglio dire: una Ramirez del livello di quelle girate per le mani di Segovia, oggi verosimilmente può trovarsi intorno ai 5000... Una Fleta ne può valere quattro volte tanto?
:D :bye:
Ma dai Campan..... se ci fosse in giro una Ramirez suonata da Segovia ci sarebbero collezionisti disposti a spendere il prezzo di un appartamento......
Non ho detto 'suonata da Segovia' ma di quel livello, magari costruita dallo stesso 'oficial' (come si chiamava...? non ne aveva una anche Setras)? :roll:

Roberto Ferretti
Messaggi: 1296
Iscritto il: dom 17 apr 2011, 14:52

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Roberto Ferretti » mer 23 apr 2014, 20:49

setras ha scritto:Mo quante storie per sti euro caro Robb
La stessa più meno di Clapton co qualche restauruccio a carico del buyer l'ho battuta a 600 euro
Provato tutti i modi tutte le lingue e pure la storiella di mano lenta ma non funzionato

Professionisti si divide in varie categorie

Prima categoria è i Maghi che paga il bollo solo a dischi e pubblico in sala
Nel mondo ce ne starà non più di 5 dita
Seconda è quelli molto bravi che arrotonda con stage a tutto spiano
Terza è quelli bravi che senza lavoro fisso gira senza macchina
Quarta quelli scarsi che comunque s'è creato un bacino di patacca che gli crede

A parte la prima tutti gli altri le chitarre molti liutai,non tutti,le regala o le sconta a tariffe manodopera made in Mozambico
Le regala anche ai Maghi ma poi se il Mago non la suona in sala dicasi inutile regalia


Si chiama Marketing e ha sue regole limpide e matematiche
Il valore di uno strumento è dato solo dalla ricevuta d'acquisto o dal senso affettivo che il proprietario gli attribuisce
Può esse 600 euro o 959.000
La risposta è dentro di te

:D
Va bene....diciamo la stessa cosa..... ma penso che tu compreresti a 20000 o anche 30000 euro una Fleta anni 50' o '60 ma non del 1993.... de hijos....hai capito??? DE HIJOS!!!!! :D

Roberto Ferretti
Messaggi: 1296
Iscritto il: dom 17 apr 2011, 14:52

Re: Ignacio Fleta su mercatino musicale

Messaggio da Roberto Ferretti » mer 23 apr 2014, 20:51

Campan ha scritto:[
Non ho detto 'suonata da Segovia' ma di quel livello, magari costruita dallo stesso 'oficial' (come si chiamava...? non ne aveva una anche Setras)? :roll:
Si....ti ho risposto....non avevo capito.....Setras ce l'ha ancora,credo, è una bella chitarra se qualcuno la compra fa un affare, e costa il giusto.
Io e Setras siamo come dei salumai di paese, si incarta e si vende bene il prodotto...

Torna a “Art Cafè”