L'uomo è un essere evoluto?

Il luogo ideale per parlare di arte, cultura e tematiche sociali non necessariamente legate alla chitarra.
Regole del forum
II Regole di comportamento
Salvatore Agnello
Messaggi: 511
Iscritto il: mer 29 dic 2004, 14:50
Località: civitavecchia

L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Salvatore Agnello » mer 17 set 2014, 10:37

Scusate ma ogni tanto sono in vena di amare considerazioni.
Se c'è qualcuno che decapita un altro la cui unica colpa è solo essere inglese o americano o che sperona una imbarcazione e fa affogare 500 poveracci, devo dedurre che come prodotto dell'evoluzione l'uomo è proprio il più malriuscito. Quale animale si sognerebbe mai di fare cose simili?
E allora Manzoni, Dante, Bach, Sor ecc. ecc. mi direte?
Sono solo alcuni strani individui che per chissà quali ragioni hanno pensato ad altro, ma il loro bizzarro comportamento non basta a giustificare la specie alla quale appartengono.
Salvatore :(
"La bellezza io no so cosa sia". Albrecht Durer -

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4924
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Gerardo50 » mer 17 set 2014, 20:56

Gentilissimo Salvatore la questione che tu hai sollevata è molto interessante e degna di essere discussa anche su un forum di musica. Dunque: bisogna stabilire cosa intendiamo per evoluzione, se per evoluzione intendiamo il progresso tecnologico, senza dubbio l'uomo si è evoluto in tutti i campi: dallla medicina, all'astronomia, alla meccanica, all'alfabetizzazione ecc. tutte cose utilissime e da incrementare. Ma se per evoluzione intendiamo i modi di agire degli esseri umani, tenendo conto delle crudeltà che hai accennato ancora siamo in viaggio e c'è molta strada da fare. Forse, siamo ancora un po scimmie.TORO SEDUTO, non ne sono certo, ma penso fosse un'analfabeta disse queste parole:
Quando avranno inquinato l'ultimo fiume, abbattuto l'ultimo albero, preso l'ultimo bisonte, pescato l'ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche.
Ora mi chiedo: chi era più EVOLUTO " l' analfabeta TORO SEDUTO o noi che abbiamo anche due cellulari a persona? Bella domanda eh!!! Ti racconto quanto sto vivendo ultimamente nel mio quartiere: da luglio, il Comune di Roma ha messo la raccolta differenziata anche nella mia zona. Ho sentito con le mie orecchie dire: che rottura di p............ci mancava pure sta rogna................Per fortuna sono una minoranza, ma questa la dice lunga su quanta strada ancora c'è da fare iniziando dalla scuola materna in avanti.
Gerardo

JulianBream14

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da JulianBream14 » gio 18 set 2014, 00:10

Gerardo50 ha scritto:Gentilissimo Salvatore la questione che tu hai sollevata è molto interessante e degna di essere discussa anche su un forum di musica. Dunque: bisogna stabilire cosa intendiamo per evoluzione, se per evoluzione intendiamo il progresso tecnologico, senza dubbio l'uomo si è evoluto in tutti i campi: dallla medicina, all'astronomia, alla meccanica, all'alfabetizzazione ecc. tutte cose utilissime e da incrementare. Ma se per evoluzione intendiamo i modi di agire degli esseri umani, tenendo conto delle crudeltà che hai accennato ancora siamo in viaggio e c'è molta strada da fare. Forse, siamo ancora un po scimmie.TORO SEDUTO, non ne sono certo, ma penso fosse un'analfabeta disse queste parole:
Quando avranno inquinato l'ultimo fiume, abbattuto l'ultimo albero, preso l'ultimo bisonte, pescato l'ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche.
Ora mi chiedo: chi era più EVOLUTO " l' analfabeta TORO SEDUTO o noi che abbiamo anche due cellulari a persona? Bella domanda eh!!! Ti racconto quanto sto vivendo ultimamente nel mio quartiere: da luglio, il Comune di Roma ha messo la raccolta differenziata anche nella mia zona. Ho sentito con le mie orecchie dire: che rottura di p............ci mancava pure sta rogna................Per fortuna sono una minoranza, ma questa la dice lunga su quanta strada ancora c'è da fare iniziando dalla scuola materna in avanti.
Vorrei dare anch'io il mio parere a riguardo ...

Vorrei spendere prima due parole sul progresso tecnologico.

Mi sono sempre chiesto: L'uomo moderno è davvero più intelligente dell'uomo del passato? Ci siamo evoluti o regrediti?
L'uomo è dipendente dalla tecnologia o meglio dalla necessità di progredire. Nulla di sbagliato in tutto ciò anche se, come al solito , si tende ad esagerare.. Siamo schiavi dell’evoluzione tecnologica!
Non possiamo più vivere senza(parlo di me in Primis). Ormai lo siamo diventati tutti senza nemmeno rendercene conto.
L'avanzamento della tecnologia ci ha resi pigri e fatto perdere di vista le cose che realmente contano...
Ormai l'uomo non ha più inventiva... Al giorno d'oggi è normalissimo vedere un bambino di soli 5-6 anni con un Ipad in mano e questo perchè viviamo in un mondo basato solo ed esclusivamente sul consumismo...
Non siamo più uomini , siamo macchine quasi prive di sentimenti... Cosi attenti alle cose futili della vita e altrettanto impassibili agli orrori a cui assistiamo giorno dopo giorno... Denigriamo chi fa del bene accusandolo di essere falso e elogiamo chi fa del male di essere una persona vera... Anche io odio i falsi moralisti, ma, ciò non toglie che non tutti fanno del bene solo per ricevere qualcosa in cambio.. Forse la verità è che vediamo i nostri difetti negli altri... :? :?
L'unica cosa che conta al mondo sono : Soldi,sesso e potere... Basti guardare i programmi che vengono trasmessi in tv ogni giorno.Ci fanno credere che non ci sia nulla di sbagliato in tutto ciò. :twisted:
Se c'è una cosa di cui ho paura è il futuro.... L'uomo non si fermerà mai, non perchè è la sua natura, ma perchè cosi ha scelto...
Si parla di abbandonare la terra entro i prossimi 10 anni e di andare a vivere su Marte. :lol: :lol:
Ancora dobbiamo capire che le regole non le stabiliamo noi...
Se avete letto la bibbia, ricordere senz'altro la Torre di Babele. Essa fu costruita con l'intenzione di raggiungere il cielo quindi Dio.. L'uomo voleva dimostrare la sua grandezza già all'epoca.... Fatto sta che alla fine Il signore li puni confondendo le lingue affinchè non si capissero più gli uni con gli altri e la storia sta per ripetersi...

Salvatore Agnello
Messaggi: 511
Iscritto il: mer 29 dic 2004, 14:50
Località: civitavecchia

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Salvatore Agnello » gio 18 set 2014, 11:47

Veramente parlavo di evoluzione darwiniana. Evoluzione significa per me anche il raggiungimento di una condizione di superiorità morale. Scimmie eravamo poi abbiamo sviluppato un cervello che avrebbe dovuto usare la natura per il nostro bene ma anche di quello del pianeta su cui viviamo. Con l'intelligenza avremmo dovuto sconfiggere tutti i mali e invece l'abbiamo usata per inventare le torture più sopraffine, scatenare guerre devastanti come la guerra dei Trent'anni che ridusse l'Europa a un cimitero o, idem, la II G. Mondiale. Napoleone, Hitler,Stalin, Pol Pot erano sicuramente persone intelligenti ed evolute ma quanto terrore hanno seminato. Gli animali non possiedono l'intelligenza ma non uccidono se non per sfamarsi (altrimenti morirebbero loro, è la legge della sopravvivenza). Cosa sono i progressi scientifici o quattro piccoli capolavori di letteratura o di musica in confronto al male fatto dall'umanità? Io invoco un nuovo diluvio universale, almeno si salveranno solo i pesci, squali ed orche comprese che non uccidono per interesse o smania di potere. Sto già facendo la danza della pioggia.
Un caro saluto
Salvatore
"La bellezza io no so cosa sia". Albrecht Durer -

JulianBream14

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da JulianBream14 » gio 18 set 2014, 20:30

Salvatore Agnello ha scritto:Veramente parlavo di evoluzione darwiniana. Evoluzione significa per me anche il raggiungimento di una condizione di superiorità morale. Scimmie eravamo poi abbiamo sviluppato un cervello che avrebbe dovuto usare la natura per il nostro bene ma anche di quello del pianeta su cui viviamo. Con l'intelligenza avremmo dovuto sconfiggere tutti i mali e invece l'abbiamo usata per inventare le torture più sopraffine, scatenare guerre devastanti come la guerra dei Trent'anni che ridusse l'Europa a un cimitero o, idem, la II G. Mondiale. Napoleone, Hitler,Stalin, Pol Pot erano sicuramente persone intelligenti ed evolute ma quanto terrore hanno seminato. Gli animali non possiedono l'intelligenza ma non uccidono se non per sfamarsi (altrimenti morirebbero loro, è la legge della sopravvivenza). Cosa sono i progressi scientifici o quattro piccoli capolavori di letteratura o di musica in confronto al male fatto dall'umanità? Io invoco un nuovo diluvio universale, almeno si salveranno solo i pesci, squali ed orche comprese che non uccidono per interesse o smania di potere. Sto già facendo la danza della pioggia.
Un caro saluto
Salvatore
Salve S. Salvatore,
io rispetto la sua idea, ma non credo che l'uomo discenda dalle scimmie... Se crede in Dio, allora saprà di sicuro che la Bibbia insegna, in modo chiaro ed esplicito, che l'uomo è una creatura a sé stante.
Tornando al discorso dell'evoluzione di superiorità morale, purtroppo, l'uomo non l'ha ancora raggiunta e molto probabilmente, anzi sicuramente, non raggiungerà mai a causa della sua malvagità.. Come ho già detto prima, ultimamente denigriamo chi fa del bene accusandolo di essere falso ed elogiamo chi fa del male di essere vera... L'etica è la prima cura che si può e quindi si deve avere per la propria vita. Ma ormai non esiste più nulla di tutto ciò..
La teoria della relatività ha avuto un impatto al quanto negativo sulla nostra vita. Il relativismo è un alleato dei tiranni. Che tutto sia relativo non significa che non esistano fatti assoluti. Assoluti devono essere alcuni valori, come la difesa della libertà individuale di ogni essere umano. Falsi profeti che ricavano guadagni dalle loro sciocchezze, ecc ecc. Viviamo in un mondo dove la gente non è più libera di esprimere il proprio parere o di credere in ciò che vuole.. In Italia per fortuna abbiamo libertà di pensiero ma la politica fa al quanto schifo. I parlamentari fanno quello che vogliono fregandosene altamente delle condizioni in cui riversano i cittadini.

Ricordo una frase in particolare presente nel testo della dichiarazione di indipendenza.

CITA:
Ma quando una lunga serie di abusi e di malversazioni, volti invariabilmente a perseguire lo stesso obiettivo, rivela il disegno di ridurre gli uomini all’assolutismo, allora è loro diritto, è loro dovere rovesciare un siffatto governo e provvedere nuove garanzie alla loro sicurezza per l’avvenire.

Queste parole scuotono la coscienza....

Questa frase nasconde un significato profondo. Tutti coloro che hanno la capacità di agire , hanno il dovere di agire. Io vorrei sapere quanti di noi (con noi intendo l'uomo in generale) sarebbero disposti a sacrificare tutto ciò che hanno per quello in cui credono e quant'altri invece si tirerebbero indietro...
Se ognuno di noi iniziasse a lottare per quello in cui crede il mondo cambierebbe di certo e di questo ne sono convinto... Però a nessuno frega più nulla di come va il mondo... Ognuno guarda i propri interessi.... Purtroppo.

Avatar utente
Alma Steiner
Moderator
Messaggi: 3929
Iscritto il: mar 12 feb 2008, 15:58

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Alma Steiner » gio 18 set 2014, 23:33

Una breve nota: viewtopic.php?f=31&t=21936
Grazie.

:::===(o | ) .
:::===(o| )

Roberto Ferretti
Messaggi: 1296
Iscritto il: dom 17 apr 2011, 14:52

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Roberto Ferretti » gio 18 set 2014, 23:48

Alma Steiner ha scritto:Una breve nota: viewtopic.php?f=31&t=21936
Grazie.

:::===(o | ) .
L'uomo è un essere evoluto, se è arrivato a concepire una moderatrice e regole che non consentono di sbranarsi l'uno con l'altro è sicuramente evoluto. Dal diritto romano alla netiquette.
Io appartengo ad una classe inferiore, con mia moglie uso la clava, ritengo questa tecnologia comoda, sempre pronta all'uopo. Non voglio evolvermi.

Avatar utente
Alma Steiner
Moderator
Messaggi: 3929
Iscritto il: mar 12 feb 2008, 15:58

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Alma Steiner » ven 19 set 2014, 00:14

suggerimenti di lettura:

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene (R. Lewis).

Allegro ma non troppo (C.M. Cipolla)
:::===(o | ) .
:::===(o| )

Roberto Ferretti
Messaggi: 1296
Iscritto il: dom 17 apr 2011, 14:52

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Roberto Ferretti » ven 19 set 2014, 00:33

Alma Steiner ha scritto:suggerimenti di lettura:

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene (R. Lewis).

Allegro ma non troppo (C.M. Cipolla)
:::===(o | ) .
:okok:

Salvatore Agnello
Messaggi: 511
Iscritto il: mer 29 dic 2004, 14:50
Località: civitavecchia

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Salvatore Agnello » ven 19 set 2014, 16:21

Premetto che non ho intenzione di litigare con nessuno. Per carità, ognuno si fa una propria idea della vita. La mia è che diciamo che gli scimpanzè sono nostri cugini visto possiedono all'incirca il nostro materiale genetico. Lucy (Australopithecus afarensis) somiglia più ad un uomo o a una scimmia?
Alcuni milioni di anni fa un nostro cugino prese una strada evolutiva un pochino diversa e questo è il magnifico risultato. Un mondo di disperati e pochi ultra-straricchi che non sanno che farsene delle loro ricchezze.
Sull'evoluzione la scienza parla chiaro.
Lettura: In principio era Darwin - P. Odifreddi.
Ultima modifica di Salvatore Agnello il ven 19 set 2014, 16:26, modificato 1 volta in totale.
"La bellezza io no so cosa sia". Albrecht Durer -

Salvatore Agnello
Messaggi: 511
Iscritto il: mer 29 dic 2004, 14:50
Località: civitavecchia

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Salvatore Agnello » ven 19 set 2014, 16:26

Ho letto il topic.Bene. Forse ho toccato argomenti un poco delicati. Non lo farò più. Le mie intenzioni erano del tutto sincere.
Capisco che certe chiacchiere possono prendere strade diverse, ma vi assicuro che non ho altri con cui parlarne.
Salvatore
"La bellezza io no so cosa sia". Albrecht Durer -

JulianBream14

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da JulianBream14 » ven 19 set 2014, 17:15

Ammetto di aver esagerato e chiedo scusa al forum per aver toccato argomenti vietati.... Non volevo litigare con nessuno.
E solo che l'argomento del S. Salvatore era molto interessante e volevo semplicemente dare il mio parere a riguardo.

Salvatore Agnello
Messaggi: 511
Iscritto il: mer 29 dic 2004, 14:50
Località: civitavecchia

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da Salvatore Agnello » mar 07 ott 2014, 17:35

Credo che nessuno abbia esagerato, anzi mi sembra che si parli da persone "evolute". L'argomento è interessante e ognuno è libero di pensarla a modo suo, anche adoperando la clava. Se poi l'amministrazione del forum preferisce che non ci si vada ad impelagare in certi argomenti, va benissimo. Forse questo non è davvero l'ambiente adatto.
Salvatore
"La bellezza io no so cosa sia". Albrecht Durer -

manuel 70
Messaggi: 69
Iscritto il: mer 01 set 2010, 22:03

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da manuel 70 » sab 18 ott 2014, 21:33

Buona sera, oltre 20 anni fa ad una cena tra compagni di piscina si parlava di tante cose. Ad un certo punto della discussione una ragazza ( allora studentessa universitaria) asseriva che l' uomo era evoluto. Un nostro compagno di " fatiche " ( che l' università l' aveva frequentata nel '68) le rispose che secondo lui eravamo in piena " involuzione". Questa affermazione mi torna in mente troppo spesso con tutte le brutture che quotidianamente si sentono nei notiziari o si leggono sui quotidiani.Spero che questa sia una parabola discendente prima di una iperbole evolutiva senza fine.
Tanti saluti Manuel
Non soffro di insanità mentale
ne godo ogni momento.

emilio
Messaggi: 110
Iscritto il: gio 20 ago 2015, 21:11
Località: Venezia

Re: L'uomo è un essere evoluto?

Messaggio da emilio » dom 13 set 2015, 23:43

L'uomo di oggi non è diverso dall'uomo di sempre.
Le brutture di oggi sono solo più conosciute e più efficienti, grazie alla tecnologia, ma sono uguali alle brutture di sempre.
Sembra quindi che il male faccia parte di noi, se non lo facciamo in genere è per paura, per convenienza o perché non ne abbiamo bisogno.
Solo l'esempio di (pochissimi) uomini che vanno controcorrente, indipendentemente dagli assolutismi delle varie religioni (ognuna delle quali proclama di essere l'unica via di salvezza) ci fa SPERARE che il Bene esista fuori di noi e in qualche modo li ispiri.

Torna a “Art Cafè”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 2 ospiti