Non fatemi l'upgrade, riflessioni molto personali su vita imposta e scelte di vita

Il luogo ideale per parlare di arte, cultura e tematiche sociali non necessariamente legate alla chitarra.
Regole del forum
II Regole di comportamento
Wamdy

Re: Non fatemi l'upgrade, riflessioni molto personali su vita imposta e scelte di vita

Messaggio da Wamdy » mar 10 gen 2017, 09:59

Ho letto con molta attenzione quello che ha scritto l'estensore del topic, che dire, ha perfettamente ragione.

Oltre a strapazzare la mia chitarra, da molto tempo pratico il tiro con l'arco, si tirano 3 frecce sul bersaglio e si sommano i punti fatti, in totale il massimo che si può raggiungere è 30. Voi non potete immaginare cosa succede quando 4 ragazzini provano a fare le somme dei loro punteggi senza essere muniti dei loro cellulari supertecnologici, immagini fantozziane.

La tecnologia non è un male, è il suo abuso, ma questo vale in tutti i campi, però però però...andando alle mie brave lezioni di chitarra incontro frequentemente ragazzi giovanissimi che come me studiano chitarra classica, ma non solo, e in quella circostanza dentro di me si accende una fiammella di speranza, magari scopri che leggono pure qualche libro

Salvatore Agnello
Messaggi: 508
Iscritto il: mer 29 dic 2004, 14:50
Località: civitavecchia

Re: Non fatemi l'upgrade, riflessioni molto personali su vita imposta e scelte di vita

Messaggio da Salvatore Agnello » sab 18 feb 2017, 15:12

Argomento interessante, a cui ho spesso pensato. Non c' dubbio che la tecnologia ci rende la vita piu' facile e crea scompensi altrove. In treno vedo solo gente completamente assorbita dal nuovo totem onnicomprensivo e tuttofare. Per lo piu' vaga nel web alla ricerca di qualche notiziola o curiosita' tanto per ingannare il tempo o gioca con quelle scatoline colorate che salgono e scendono. Quasi nessuno legge. In TV siamo continuamente chiamati a rispondere ad una serie sempre piu' numerosa di collette per i problemi piu' disparati : fame, malattie, assistenza. Ma se ci sono realta' tanto gravi, la soluzione e' una colletta? Il progresso a cosa e' servito? A far vendere cellulari ai supercolossi della tecnologia? La gente ormai cerca solo l'ultimo modello, specialmente i ragazzi, e avra' in cambio altre scatoline colorate (piu' belle) che salgono e scendono. Le superpotenze vogliono diventare iper potenze, i super ricchi ipericchi. I poveri saranno, loro malgrado,iper poveri.
Salvatore
"La bellezza io no so cosa sia". Albrecht Durer -

Torna a “Art Cafè”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 2 ospiti