Tendiniti e altri nemici

Ahi! Ahi! Posture ed ergonomia del Chitarrista.
Questa sezione è dedicata alla discussione relativa ai dolori alle braccia, alle mani alla schiena che spesso affliggoni i chitarristi.
ungulato

Messaggioda ungulato » dom 02 ott 2005, 19:07

ecco, la tendinite è venuta pure a me. lo ammetto ho esagerato con i legati.. ma non riuscivo a fermarmi..
risultato: non suono e ho formicolio e dolori da cinque giorni.
non riuscilvo a girare la pentola per scolare la pasta...

poi mi hanno fatto provare l'aloe, una pianta medicinale. dentro le foglie c'è un gel di riconosciute capacità curative. riconosciute anche dalla medicina ufficiale occidentale, per intenderci.

devo dire che ho ottenuto immediati miglioramenti. non mi azzardo ancora a suonare,la mano la sento un po' "strana" ma i dolori sono scomparsi (ha anche un effetto analgesico) attendo per essere più sicuro dell'effetto antiinfiammatorio.
poi ci sarà magari anche un po' di effetto placebo,oppure sarei migliorato comunque ma l'importante è che funzioni :D

per chi volesse provarla, non ci sono controindicazioni(salvo allergia). io ho usato un po' del gel contenuto in una foglia di pianta matura (almeno 5 anni di vita). mi hanno consigliato di usare tutta la foglia per la guarigione completa.

tentar non nuoce. per ora risultati positivi. vi terrò informati.

il nome scientifico è aloe vera o aloe barbadensis della famiglia delle liliacee.

saluti!

Alessandro Raspolini

Messaggioda Alessandro Raspolini » sab 28 gen 2006, 15:11

Io nn ho mai sofferto di tendinite,forse perchè nn ho mai studiato x ore..senza pausa. :) .cmq mi sono strappato mezzo tendite alla sinistra(sul lavoro);devo dire che ho passato un triste e doloroso lungo periodo,e avevo abbandonato l'idea di continuare a suonare...i medici mi consigliarono un operazione,ma invece mi sono rivolto ad uno specialista di Savona,che mi ha curato in diverso modo...oggi riesco a suonare e questo propio x merito suo.. se mi facevo operare sicuramente nn sarei nella stessa situazione... :)
Ho raccontato la mia storia x dire che a volte nn bisogna subito disperare..e cosa molto importante,nn prendere decisioni affrettate!!! :wink:

Saluti.

Samu

Messaggioda Samu » lun 30 gen 2006, 12:12

Visto che ho la tendinite da dicembre (adesso in via di guarigione, ma ancora si fa sentire) volevo sapere da ungulato dove si compra l' aloe, in erboristeria?


Mentre tu Alessandro a che tipo di cura ti sei sottoposto con il tuo specialista di Savona?

vi ringrazio anticipatamente per le rispote

Alessandro Raspolini

Messaggioda Alessandro Raspolini » lun 30 gen 2006, 13:40

Logicamente riposo assoluto,poi iniezioni di NICITELE(molto costyose)ed altro che nn ricordo..c'è voluto un sacco di tempo x guarire ma è andata bene...so che questo Prof. ha fatto miracoli x le mani..mi hanno detto che anche Alirio si recava spesso da lui...ciao :wink:

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 3995
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Messaggioda Massimo Di Coste » lun 30 gen 2006, 14:31

Samu ha scritto:Visto che ho la tendinite da dicembre (adesso in via di guarigione, ma ancora si fa sentire) volevo sapere da ungulato dove si compra l' aloe, in erboristeria?


Mentre tu Alessandro a che tipo di cura ti sei sottoposto con il tuo specialista di Savona?

vi ringrazio anticipatamente per le rispote


Se vuoi un consiglio lascia perdere l'aloe ed altre alchimie varie! sono perdite di tempo nella buona parte dei casi!!!! impegnati invece (se non lo hai già fatto) a scoprire la causa del problema e poi rivolgiti ad uno specialista con le p........! ti consiglio anche un osteopata, anche qui uno con le p..........!
di dove sei? posso darti dei nomi!!!! magari in privato.

Massimo.

Samu

Messaggioda Samu » lun 30 gen 2006, 14:53

no anch'io sono contro le inniezioni, (a meno che non sia strettamente necessario!).
Comunque sono in via di guarigione, appunto perchè sono andato da un bravissimo osteopata/chiropratico, ma visto che l'aloe è una pianta e questo gel dovrebbe essere un prodotto senza controindicazioni lo userei volentieri se mi aiuta, male male avrò le mani molto + idratate :lol:

LSS

tendinite

Messaggioda LSS » lun 10 apr 2006, 20:39

Tendinite e un male desde los anos de rammazzini

yepez

Messaggioda yepez » mer 19 apr 2006, 21:56

Vi riporto la ricetta della nonna posata nel forumm precedente a questo...(da usarsi solo se il problema è reumatico)
Prendere una padella in Teflon... 2 bicchieri di sale fino...mettere il sale in padella e il tutto sul fuoco... tenere il gas al medio/minimo...
A parte prendere una maglietta o un cencio di cotone e un maglione in lana o un cencio di lana (preferibile lana Merinos o lana cardata morbida e fine).
Una volta che il sale è decisamente caldo da non porter tenerci la mano sopra ( per intenderci ) lo versate sul cotone, na fate un cuscinetto cercando di chiudere bene il tutto e lo mettete tra la lana... anche qui fai un fagottino a mo' di cuscino e lo mettete sulla mano dolente... se riuscite fate in modo che la mano sia tra due di questi cuscini caldi... cercate di tenerlo il più possibile... ripetere l'operazione fino a quando il sale diventa tiepido.
Provare solo dopo aver appurato la ragione del tuo dolore...
Ciao
Yepez

yepez

Messaggioda yepez » mer 19 apr 2006, 22:03

dimenticavo... per prevenir le tendiniti io uso anche quelle palline Cinesi con le campanelle che si fanno roteare in mano sia in senso orario che anti orario... non dico che sono miracolose ma da quando le uso (consigliatemi da un chitarrista giapponese incontrato per caso) non ho più male... e riesco ad esser anche più veloce...

velabianca

Infiltrazioni

Messaggioda velabianca » sab 22 apr 2006, 02:51

Le infiltrazioni intrarticolari di cortisone vengono praticate esclusivamente dal medico iniettando con un ago sottilissimo la sostanza antiflogistica miscelata a una piccola quantità di anestetico locale.

Le infiltrazioni vengono prescritte in base a molti fattori e anche al tipo di articolazione, infatti esistono alcune controindicazioni al loro frequente utilizzo, potendo il cortisone rovinare le superfici rivestite da cartilagine ancora sana, indebolire i tessuti molli e predisporre ad infezioni locali, oltre ad effetti sistemici sulla pressione arteriosa e la glicemia.
Il cortisone pare particolarmente efficace nelle entesopatie, cioè le infiammazioni dei tendini corti che si inseriscono sull'osso (tipo le epicondiliti), mentre non non viene usato nei problemi dei tendini lunghi (es. tendine d'Achille) perchè può provocarne la degenerazione, fino alla rottura.
Punto a favore delle infiltrazioni è che questa terapia può avvantaggiare chi ha difficoltà ad assumere gli stessi farmaci antiflogistici per via orale, oltre ad agire direttamente sulla sede del dolore, facilitando addirittura talvolta la diagnosi del problema.

Per esperienza diretta (polso e spalla), non sono dolorose, anche se a distanza di qualche ora il dolore provocato dalla patologia di partenza, può leggermente esacerbarsi, temporaneamente.
In effetti a volte riescono a risolvere situazioni di dolore intenso.
Ci sono diverse scuole di pensiero: molti medici sono favorevoli, altri contrari.

Comunque concordo con Alessandro Raspolini: prima di farsi operare è meglio pensarci bene e consultare più di uno specialista; se è saggio in qualunque problema di salute, tanto più nel caso si tratti di un sistema di articolazioni delicato e complesso come l'arto superiore, specie per un musicista; anche gli interventi più progrediti di microchirurgia non sono mai scevri da rischi di postumi e a volte il problema si risolve prima di dover ricorrere a rimedi estremi.

In quanto alle "palline Cinesi", in effetti è meglio che noi facciamo girare loro piuttosto che.... :D


Ciao!


Velabianca

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 3995
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Messaggioda Massimo Di Coste » sab 22 apr 2006, 06:23

Un bel pò di tempo fa un medico ortopedico voleva farmi una infiltrazione alla mano e in particolare sul tendine ulnare! io fui un pò restio, il fatto di farmi infilirare un ago anche nei solo paraggi di un tendine o della sua guaina un pò mi spaventava....!
Così non feci nulla...., un paio di mesi dopo mi presentai da un ortopedico di cui non faccio il nome per ovvi motivi, che hai in cura sportivi a livello agonistico; a questi gli parlai se era il caso di farmi fare una infiltrazione alla mano, lui mi disse - proprio come dice velabianca - che le infiltrazioni vanno fatte esclusivamente su tendini corti, tipo quelli del gomito, e mai su tendini lunghi, nei quali è anche compreso (oltre che il tendine d'Achillle) il tendine ulnare della mano! mi disse che qualora avessi fatto infiltrazioni su quel tendine in quel punto mi sarei rovinato definitivamente.....!

Massimo.[/b]
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

ungulato

Messaggioda ungulato » lun 22 mag 2006, 23:10

Samu ha scritto: Visto che ho la tendinite da dicembre (adesso in via di guarigione, ma ancora si fa sentire) volevo sapere da ungulato dove si compra l' aloe, in erboristeria?


Mentre tu Alessandro a che tipo di cura ti sei sottoposto con il tuo specialista di Savona?

vi ringrazio anticipatamente per le rispot


dunque
sono stato un po' via... :desole:
in ogni caso... meglio tardi che mai...
ovviamente l'aloe o altre qualsivoglia cure non sono mai da sostiuire alle capacità e alle conoscenze di un buon medico! che VA consultato!
poi io non lo faccio... ma non sono certo un esempio da seguire.

prima di tutto, la tendinite mi è completamente scomparsa, suono, la mano posso sforzarla come se non avesse mai avuto problemi.
è stata l'aloe? non ti posso dare certezze, ma come dicevo basta non essere allergici e male che vada "ci ritroviamo ad avere la pelle ben idratata" :wink:

in erboristeria si trovano vari prodotti a base d'aloe. vanno anche di moda..
ma se trovi serre con la pianta vera e propria è meglio. io ne ho comprate due ad un mercato itinerante per pochi euro (15 in tutto) e me le allevo. muoiono col freddo ma basta tenerle in casa di inverno. in sicilia se ne vedono molte.

scientificamente è stata dimostrata la loro azione curativa per le ustioni, per il resto è tradizione poplare o ancora sotto ricerca.

riguardo l'esercizio delle palline cinesi, ho fatto anche quello (una volta guarito) e ne ho tratto giovamento. unica differenza: ho usato due noci.

saluti!

francesca vinco

Messaggioda francesca vinco » ven 30 giu 2006, 22:34

anche a me è venuta la tendinite e SPESSO,ma è naturale se si suona per molte ore i tendini si infiammano..però è difficile non suonare per un po' quando viene(io non lo faccio mai :P )...

checco

Messaggioda checco » mar 11 lug 2006, 22:25

Beh,
forse prima di utilizzare il cortisone, si può anche vdere se non sia sufficiente una infiltrazione con un prodotto omeopatico come arnica (magari con voltaren, per i casi più gravi).

CMQ

ho ripreso anch'io a suonare dopo parecchi anni di stop e mi sono ritrovato ad affrontare dolorial gomito (sinistro) e dita delle mani (tutte).

piano piano, ho provato a cambiare cosette minimali nella postura:

piede SX più alto, più basso, gomito SX + in dentro, + in fori, cose così...
piccole, molto piccole, ed ho notato miglioramenti, notevoli, anche.

Quando esagero con 5 o 7 palline di "ARNICA" alla 7° diluizione decimale poi lavoravo meglio. Si tratta comunque di un rimedio omeopatico molto noto, ma è meglio sentire un medico CMQ.

E fidatevi, uso tutto il giorno il mouse in quanto faccio il programmatore...
e non avete idea di che strumento di tortura possa diventare se hai una epicondilite....

Ma la cosa risolutiva è stato andare da un medico posturista che con 3 o 4 sedute di agopuntura e con il suggerimento di eseguire 15 - 20 minuti al giorno alcuni esecizi posturali (una volta si chiamava ginnastica correttiva) da eseguirsi possibilmente tutti i giorni sto vermente meglio, suono con il collo diritto, ma non rigido, non mi guardo le mani, e non ho più male, inoltre sto dritto con la schiena e, anche se non credo serva alla chitarra, ho definito meglio i muscoli addominali il che a 50 anni non guasta.... oh beh! :wink:

ciao.


Torna a “Posture ed ergonomia del Chitarrista”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 1 ospite