Dolore giuntura dito medio mano sinistra

Ahi! Ahi! Posture ed ergonomia del Chitarrista.
Questa sezione è dedicata alla discussione relativa ai dolori alle braccia, alle mani alla schiena che spesso affliggoni i chitarristi.

Dolore giuntura dito medio mano sinistra

Messaggioda Francesco Cattini » lun 30 dic 2013, 17:54

Ciao a tutti,

ho 38 anni ed evidentemente non sono più un ragazzino. Da circa 5 giorni ho male ad una giuntura (la nocca) del dito medio della mano sinistra. Praticamente nelle posizioni in cui fletto molto il dito (ad esempio quando faccio il barré con l'indice e con il medio schiaccio una delle prime corde), avverto un dolore in corrispondenza della nocca. Se premo intorno all'articolazione mi fa male. Se fletto lateralmente il dito tenendo ferma l'articolazione mi fa male. Se piego al massimo il dito mi sembra di avere anche un po' meno mobilità articolare.

Per il momento credo che sia una infiammazione tendinea ma ovviamente penso sempre al peggio (non sarà mica artrite???)
Avete mai avuto qualcosa del genere?

Ciao e grazie a tutti
Francesco Cattini
 

Re: Dolore giuntura dito medio mano sinistra

Messaggioda Domenico Lombardi » sab 08 feb 2014, 23:28

Temo che sia un'infiammazione. Come suggerimento posso dirti di correre da un medico e che sia specializzato. Personalmente ho subito la rottura del tendine estensore del medio della mano destra, per fortuna un bravo medico me l'ha rimesso a posto e proprio per questo ritengo fondamentale non trascurare nessun sintomo.
Domenico Lombardi
 

Re: Dolore giuntura dito medio mano sinistra

Messaggioda LUCA.P » dom 09 feb 2014, 15:17

Quello che ti ha dato Domenico e' il miglior consiglio che puoi avere. Pero' dato che e' solo cinque giorni che ne risenti non ti allarmare subito.
Devi valutare un poco il sintomo,un po' come un ispettore che fa indagini.
ti devi fare queste domande :
Suoni la chitarra da molto tempo o da poco?
E' la prima volta che avverti questo dolore?
Ultimamente ti sei esercitato piu' del previsto?
Hai una postura corretta mentre suoni?
Hai montato corde diverse nella durezza?
Il mio consiglio e' quello di accertare che questo problema non sia dovuto a questi o a altri tipi di anomalie in cui a volte si puo' cadere.
Magari interropere di esercitarsi per alcune settimane puo' aiutare a sfiammare i tendini,se poi il problema non si risolve consultare un medico.
Pero' gli antiinfiammatori non ti risolvono un problema che potrebbe anche essere dovuto all'action dello strumento.
Per cui i motivi potrebbero essere da valutare con molta pazienza, tenendo conto che a questo genere di patologie accadono a molti chitarristi.
LUCA.P
 
Messaggi: 151
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Dolore giuntura dito medio mano sinistra

Messaggioda Francesco Cattini » gio 13 feb 2014, 19:07

Ciao Luca e Domenico,

vi ringrazio per il vostro interessamento. Allora…vediamo da dove posso partire.
Dopo circa due settimane (era la seconda di gennaio) che mi faceva male mi sono fatto visitare da un ortopedico. Sostanzialmente mi ha guardato il dito 10 secondi e mi ha detto che è artrosi. Mi è cascato il mondo addosso. Era come se mi avessero tagliato un braccio. Porca miseria che brutta sensazione.

Metabolizzata la cosa, ho approfondito l'argomento, cercando di capire che cosa si intende per artrosi e artrite, decidendo di fare al più presto una risonanza magnetica che mi dicesse nel dettaglio che cosa ci fosse in quell'articolazione.
Nel frattempo mi sono fatto prescrivere tutta una ampia serie di esami del sangue per capire se ci fosse qualche problema di tipo metabolico.
Il referto della risonanza magnetica il 29 Gennaio non ha riscontrato alcuna nota di artrosi nell'articolazione interessata ma solo uno "sfumato imbottimento edematoso dei tessuti molli periarticolari", dal quale ho potuto trarre come conclusione che
1. Non ho traccia di artrosi (le cartilagini e le ossa sono intatte - non ci sono danni strutturali all'articolazione);
2. Ho un'infiammazione ai tessuti molli dell'articolazione.

Va detto che l'artrite è di fatto una "infiammazione ai tessuti molli dell'articolazione". La capsula articolare rimane leggermente gonfia e più dura di quelle della altre dita (altro sintomo d'artrite - i legamenti e la membrana sinoviale si gonfiano). La mattina il dito è particolarmente rigido e un po' più dolorante (altro sintomo d'artrite). Detto questo però, l'esito degli esami del sangue, essendo in generale assolutamente normali (non ho avuto un valore fuori norma), non supportano al momento l'ipotesi che si tratti di artrite (nelle sue più svariate forme). Un'ipotesti sfiorata dal medico che mi sta seguendo è che sia legato a fattori di stress.

ANTINFIAMMATORI:
Da quando ho iniziato ad avere il dolore ho fatto ca. 15 giorni di OKI, cosa che tra l'altro può essere lesiva delle pareti dello stomaco. Non ha sortito effetti positivi.
Verso la fine di Gennaio, su consiglio di un amico farmacista, ho cambiato antinfiammatorio ed ho fatto 5 giorni di Volfast. Anche qui nessun effetto.
Il medico che mi sta seguendo a questo punto ha suggerito di passare ad una cura antinfiammatoria a basa di paracetamolo, forse più leggero ma meno pericoloso, per una settimana. Quindi ora sto andando di TACHIPIRINA 1000 due volte al dì.

Ad ogni modo, seguendo le indicazioni di una amico chitarrista che ha avuto un problema infiammatorio ad un dito, sto seguendo dei cicli con una crema antifiammatoria (PIROXICAM) in grande quantità due volte al dì (per 10 gg) e poi applico un impacco di ARGILLA VERDE PRONTA finchè non si secca per ca 45 minuti ( per 3gg) e poi rinizio il ciclo fino al raggiungimento dei sessanta giorni. Devo dire che, insieme al riposo assoluto, mi sembra che la situazione stia migliorando. Se non suono il dito mi sembra quasi normale.

Spero tanto, tantissimo, che si tratti solo di un'infiammazione, una di quelle brutte brutte ma che poi passano. Credo che l'estrema ratio possa essere un'infiltrazione di cortisone nell'articolazione. Se le cose non migliorano comunque dovrò andare da uno specialista.

Naturalmente il discorso di Domenico è molto azzeccato. Bisogna analizzare lo strumento che si suona e come lo si suona. Io è da ca 20 anni che suono, e sicuramente negli ultimi 10 ho suonato "tanto" (anche 1 o 2 ore al giorno) e, guarda un po', è da ca. 7 mesi che ho cambiato chitarra.

Comunque vi terrò aggiornati
Grazie e ciao
Francesco
Francesco Cattini
 

Re: Dolore giuntura dito medio mano sinistra

Messaggioda LUCA.P » ven 14 feb 2014, 12:38

Dai che se interrompi di suonare per un po' non e' niente!
Chiaro che queste cose richiedono tempo!
Auguri!
LUCA.P
 
Messaggi: 151
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Dolore giuntura dito medio mano sinistra

Messaggioda Alberto D'Antonio » mer 30 apr 2014, 20:45

Gentile Francesco,

Nessuna novita'?

Io devo star fermo per un motivo simile al tuo:
Infiammazione ai tessuti sottocutanei delle dita anulare e mignolo di entrambe le mani...e sopratutto dei relativi tendini....
Ma io sono fortunato se suono 10 minuti al giorno....quando capita....
Comunque anche il.mio medico di famiglia mi ha consigliato di verificare la posizione con cui suono....ed efettivamente negli ultimi mesi ho suonato, quando potevo, dove capitava...dal divano allo stare seduto sul tappeto....
Terapia: paracetamolo, impacchi freddi, anti infiammatori in gel.... :
Auguri!!! :bye:
Dimenticavo: le mie mani ed io abbiamo 48 anni....
Ci metterai tutta la vita a capir la vita.
E se suoni la chitarra tutta la vita ci perderai e testa e cuore:non ne verrai mai a capo, non ne avrai mai abbastanza.
E mai vita più felice, tormentata e piena se amando questa vita tu suoni la chitarra.
Avatar utente
Alberto D'Antonio
 
Messaggi: 218
Iscritto il: sab 06 mar 2010, 12:06
Località: Budapest

Re: Dolore giuntura dito medio mano sinistra

Messaggioda Francesco Cattini » sab 10 mag 2014, 19:50

Ciao Alberto,

non ho aggiornato la mia situazione ma avrei dovuto farlo perché il problema al dito medio mi si è risolto dopo che ho deciso di rivolgermi ad un medico specialista, diciamo non specialista della mano ma sicuramente un ortopedico con grande esperienza.

La giuntura del mio dito si presentava gonfia e dura. Mi faceva male soprattutto a piegare il dito. Questo dottore non mi ha dato subito delle certezze, ha riscontrato che la leggera deformità dell'articolazione può far pensare ad un eventuale degenerazione della cartilagine (che comunque non era evidenziata dalla risonanza magnetica) .
- subito un'infiltrazione di antinfiammatori+(poco) cortisone nell'articolazione
- due confezioni di bustine di OSTEOTEND, da prender per circa un mese, la cui funzione dovrebbe essere quella di aiutare la cartilagine a rinforzarsi/ricostruirsi
- un leggero antinfiammatorio da prendere (in dosi da bambino) per una quindicina di giorni
- una pomata CELADRIM da applicare 2 o più volte al giorno la cui funzione è quella di rilassare i legamenti dell'articolazione

Allora, dopo pochi giorni l'infiltrazione aveva già sortito ottimi effetti. Ho seguito la cura in maniera pedissequa ed in buona sostanza la cosa ha funzionato. Ora cerco di suonare con misura ma sostanzialmente il dito sta bene e non è più infiammato. Riesco a fare anche delle suonate da un paio d'ore senza conseguenze.

Il mio consiglio principale, e ti prego di ascoltarmi perché io qualche errorino l'ho fatto (con conseguenti patemi d'animo pazzeschi), è il seguente:
AFFIDATI AD UNO SPECIALISTA che affronti problema in modo scientifico.

Per quanto riguarda il resto, io mi sono fatto l'idea che gli antinfiammatori per bocca a poco possono servire a delle articolazioni che sono poco irrorate dal sangue, quindi visto che io ho passato circa 40 giorni a prendere qualsiasi tipo di antinfiammatorio, dall'OKI al Volfast al paracetamolo, SENZA NESSUN BENEFICIO APPARENTE, direi che se il problema è di tipo infiammatorio propenderei sicuramente per delle infiltrazioni per iniezione ---- questa però è solo una mia considerazione basata sulla mia esperienza.

Se hai bisogno di qualche altra informazione ti prego non esitare a contattarmi (francecocattini@mac.com) e in bocca al lupo.
Francesco Cattini
 

Re: R: Dolore giuntura dito medio mano sinistra

Messaggioda Alberto D'Antonio » sab 10 mag 2014, 22:13

Francesco Cattini ha scritto:Ciao Alberto,

non ho aggiornato la mia situazione ma avrei dovuto farlo perché il problema al dito medio mi si è risolto dopo che ho deciso di rivolgermi ad un medico specialista, diciamo non specialista della mano ma sicuramente un ortopedico con grande esperienza.

La giuntura del mio dito si presentava gonfia e dura. Mi faceva male soprattutto a piegare il dito. Questo dottore non mi ha dato subito delle certezze, ha riscontrato che la leggera deformità dell'articolazione può far pensare ad un eventuale degenerazione della cartilagine (che comunque non era evidenziata dalla risonanza magnetica) .
- subito un'infiltrazione di antinfiammatori+(poco) cortisone nell'articolazione
- due confezioni di bustine di OSTEOTEND, da prender per circa un mese, la cui funzione dovrebbe essere quella di aiutare la cartilagine a rinforzarsi/ricostruirsi
- un leggero antinfiammatorio da prendere (in dosi da bambino) per una quindicina di giorni
- una pomata CELADRIM da applicare 2 o più volte al giorno la cui funzione è quella di rilassare i legamenti dell'articolazione

Allora, dopo pochi giorni l'infiltrazione aveva già sortito ottimi effetti. Ho seguito la cura in maniera pedissequa ed in buona sostanza la cosa ha funzionato. Ora cerco di suonare con misura ma sostanzialmente il dito sta bene e non è più infiammato. Riesco a fare anche delle suonate da un paio d'ore senza conseguenze.

Il mio consiglio principale, e ti prego di ascoltarmi perché io qualche errorino l'ho fatto (con conseguenti patemi d'animo pazzeschi), è il seguente:
AFFIDATI AD UNO SPECIALISTA che affronti problema in modo scientifico.

Per quanto riguarda il resto, io mi sono fatto l'idea che gli antinfiammatori per bocca a poco possono servire a delle articolazioni che sono poco irrorate dal sangue, quindi visto che io ho passato circa 40 giorni a prendere qualsiasi tipo di antinfiammatorio, dall'OKI al Volfast al paracetamolo, SENZA NESSUN BENEFICIO APPARENTE, direi che se il problema è di tipo infiammatorio propenderei sicuramente per delle infiltrazioni per iniezione ---- questa però è solo una mia considerazione basata sulla mia esperienza.

Se hai bisogno di qualche altra informazione ti prego non esitare a contattarmi (francecocattini@mac.com) e in bocca al lupo.

Grazie davvero, approfittero' senz'altro della tua disponibilita'!
Buon fine settimana!

Inviato dal mio GT-I9070 con Tapatalk 2
Ci metterai tutta la vita a capir la vita.
E se suoni la chitarra tutta la vita ci perderai e testa e cuore:non ne verrai mai a capo, non ne avrai mai abbastanza.
E mai vita più felice, tormentata e piena se amando questa vita tu suoni la chitarra.
Avatar utente
Alberto D'Antonio
 
Messaggi: 218
Iscritto il: sab 06 mar 2010, 12:06
Località: Budapest


Torna a Posture ed ergonomia del Chitarrista

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 2 ospiti