Gommalacca - Quale scegliere?

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Alfio
Messaggi: 147
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: Gommalacca - Quale scegliere?

Messaggio da Alfio » lun 25 set 2017, 17:40

LUCA.P ha scritto:
lun 25 set 2017, 17:29
Ok Alfio , al prossimo cambio corde le allento tutte , tolgo le meccaniche e verifico attentamente...una bella seccatura, ma se risolvessi sarebbe l'ideale!
Ti ringrazio !
Ok :okok: Ma non smontare tutte le meccaniche ( viti e ingranaggi)quelle che funzionano non le toccare, cerca solo di agire sull' ingranaggio del La e del RE solo su quelle che ti danno problemi.
Fammi sapere ciao

LUCA.P
Messaggi: 292
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Gommalacca - Quale scegliere?

Messaggio da LUCA.P » lun 25 set 2017, 18:08

Ok :bye:

LUCA.P
Messaggi: 292
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Gommalacca - Quale scegliere?

Messaggio da LUCA.P » sab 30 set 2017, 12:28

Sto procedendo con le fasi di verniciatura ,le sto segnando per poter rendermi conto meglio ,sono arrivato a oggi a 6 applicazioni a tampone con 2 carteggiate intermedie.Preferisco non applicare la polvere di pomice per il turapori ,anche perché temo di incasinarmi .
Forse dovrò passare presto a una soluzione meno concentrata di gommalacca.
Ho aggiunto a Pagina 3 due foto del ritocco .

@ Alfio , (riguardo alle meccaniche che perdevano passaggio andando indietro) ho smontato la corda - La - e svitato solo la corona ad anello avvitata alla meccanica dentata, osservando l'interno sempre dentato, in essi, pare non vi siano danni evidenti, ma in alcuni punti leggere sbavature, probabilmente causate dal problema stesso. Il cilindro nel legno scorre bene e questo lo si può escludere come causa, ho però notato mentre svitavo la corona, che non era serrata bene rispetto alle altre . A quel punto ho rimontato tutto sperando si sia trattato di un difetto dovuto alla vite allentata, compromettendo l'ingranaggio e non facendolo scorrere in perfetto assetto. Ho stretto meglio anche tutte le altre.
Chi avrebbe mai pensato potesse avere importanza controllare periodicamente quelle vitine minuscole nere della corona... ora lo farò.
Se il difetto era dipeso da questo , allora è stata una disattenzione mia che però col tempo immagino avrebbe compromesso seriamente la dentatura ,
spero di avere risolto .Grazie per avermi consigliato di verificare.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Alfio
Messaggi: 147
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: Gommalacca - Quale scegliere?

Messaggio da Alfio » dom 01 ott 2017, 16:03

Sono felice di averti dato un buon consiglio, la prossima volta saprai cosa fare.
Conosco un' ottimo liutaio che verifica sempre le meccaniche prima di montarle, anche se queste sono di ottima qualità.
Come dicevano i grandi e indimenticabili Stanlio e Ollio, le meccaniche devono stare comode come < due piselli in un baccello > :D
Ciao e buon lavoro e se vuoi guardati questo video di 41 secondi di grande Arte.

Youtube

LUCA.P
Messaggi: 292
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Gommalacca - Quale scegliere?

Messaggio da LUCA.P » dom 01 ott 2017, 16:49

Alfio bello il paragone ! Addirittura il video!
Purtroppo non ho giga da spendere ,ma ricordo bene la scena .
Un saluto!

LUCA.P
Messaggi: 292
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Gommalacca - Quale scegliere?

Messaggio da LUCA.P » sab 07 ott 2017, 13:33

ho dato 20 passate a gommalacca regolata come viene consigliato, ( nel mezzo oltre alla carta vetrata da 1500, varie passate di paglietta fine ) dalle quindicesime passate i poi ho ho diluito ulteriormente con alcool il composto di vernice.
Non ho dato le passate circolari e a 8, ma solo passate verso la venatura del legno.
Notavo, che seppur abbia raggiunto un po' di struttura attraverso le varie mani sovrapposte , i pori del legno anziché chiudersi sotto lo spessore ottenuto, tendono anzi a evidenziarsi di più. Forse è anche un effetto visivo causato della brillantezza della vernice
Spero che l'uso di una soluzione più ricca di alcool possa equilibrare questo inconveniente.

Già che ci sono potrei sperimentare la polvere di pomice, ma credo di essermi portato troppo avanti con le applicazioni, inoltre non saprei dove trovarla e non la saprei utilizzare.... anche se lo sto facendo senza fretta, non vorrei esagerare e se possibile ,cercare di trovare una via di mezzo ideale ,in fondo si tratta di un modello di fascia che non vale così tante attenzioni. Tutt'al più continuerò con altre 7 -8 applicazioni ,per poi terminare e incominciare a fare applicazioni sulla tavola armonica, perché mi sembra che con le mie capacità ,più di tanto non riesco a ottenere.
Oltretutto dovrei attendere qualche giorno che evapori tutto e rivedere poi il da farsi.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Nicola Rotunno
Messaggi: 8
Iscritto il: ven 10 mar 2017, 21:32
Località: OSTUNI

Re: Gommalacca - Quale scegliere?

Messaggio da Nicola Rotunno » dom 08 ott 2017, 15:35

Temo che ormai tu non possa fare più niente per riempire i pori a meno che non voglia riportare il tutto a legno e non credo che sia il caso...per esperienza personale ti posso solo dire che il miglior turapori per la gommalacca è...la stessa gomma lacca...
Io procedo in questo modo...preparo lo strumento con carteggiatura di varia grana fino alla 1000 ,tolgo il pelo passandoci sopra una pezzuola leggermente umida e ricarteggiando con carta vetrata da 1500 e procedo alla cosiddetta pomiciatura dando la gomma lacca al 25% per due/tre passate indifferentemente a pennello o tampone;dopo qualche giorno,a vernice perfettamente essiccata,la scartavetro con carta da 500/600 fino a riportare lo strumento a legno vivo e ricomincio a verniciare SENZA togliere il pulviscolo della vecchia gomma lacca che,sciogliendosi con la nuova,andrà ad otturare i pori...ovviamente quest'operazione si ripeterà nel caso che qualche poro non sia perfettamente otturato...a questo punto procedo con la verniciatura vera e propria dando una prima mano,costituita da cinque/sei passate rigorosamente a tampone,di vernice sempre al 25% al termine della quale ci passo sopra un tamponcino appena imbevuto di alcool per eliminare qualche imprecisione e lascio asciugare per qualche giorno...
La seconda e terza mano la dò con le stesse modalità della prima ma,questa volta ,con gomma lacca diluita al 10/12% la seconda mano ed al 5% la terza per poi finire il tutto con la cosiddetta brillantatura che consiste nello sfregare vigorosamente il tutto con un tampone APPENA umido di alcool...
...con questi risultati...
WP_20170331_031.jpg
100_8087.JPG
WP_20150620_041.jpg
WP_20150622_005.jpg
IMAG0284.JPG
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

LUCA.P
Messaggi: 292
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Gommalacca - Quale scegliere?

Messaggio da LUCA.P » dom 08 ott 2017, 22:15

Splendido lavoro Nicola, grazie dei consigli!
Roba super!
Geniale anche l'uso della gommalacca come turapori.
No, come dicevo lo faccio volentieri per apprendere meglio, ma non svernicio più , la tengo così.
Appena posso mi stampo le utilissime informazioni rilasciate da voi esperti in questa sezione.

Torna a “Liutai, luthiers”