Parole di Bottelli......

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
davidemooo
Messaggi: 1191
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da davidemooo » lun 14 dic 2015, 23:15

D'accordo con te ninoram. Ma vallo a dire a quelli che pagano la borsetta 990 euro solo perché c'è scritto Prada, a quelli che comprano la camicia di Armani a 300 euro e disdegnano quella di Sergio Tacchini, a quelli che comprano la cravatta di Marinella a 200 euro perché l'ha comprata anche Berlusconi, a quelli che spendono 20000 euro per una chitarra solo perché l'ha comprata anche Williams o Russell. Questo è il mondo caro Nino, questa la visione elitaria della vita!
La sapienza è con i modesti!

Benedetto
Messaggi: 513
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Benedetto » mar 15 dic 2015, 00:07

Bottelli è tra i migliori liutai italiani e tra 100 anni le sue chitarre suoneranno ancora e meglio. Damman e smallman sono chitarre bioniche ma tra 50 anni saranno spompe e inutilizzabili.
Elitista segnalava che una chitarra entra nella storia quando è suonata regolarmente da un chitarrista che ha un suo ruolo nella storia della chitarra: Hauser (e Ramirez)/Segovia, Smallman/Williams, Bouchet/Presti, /Romanillos/ Bream, Ruck/Barrueco, Dammann/Russel Conde Hermanos/De Lucia, Fender/Hendrid ecc. Waldner ha il suo posto per Grondona.
Nutro altissima stima per Tacchi e Bottelli e per me sono eccelsi, ma oggettivamente non hanno ancora lasciato un segno nella storia come un Dammann o uno Smallman.

ninoram
Messaggi: 808
Iscritto il: ven 11 ago 2006, 14:17
Località: Bolzano

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da ninoram » dom 13 nov 2016, 18:20

Forse Gabriele Lodi ha trovato IL chitarrista famoso: mi sembra che Marcin Dylla suoni una Lodi... (si vede in internet - bellissima)

Saluti!!

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 4577
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Massimo Di Coste » dom 13 nov 2016, 20:03

ninoram ha scritto:Forse Gabriele Lodi ha trovato IL chitarrista famoso: mi sembra che Marcin Dylla suoni una Lodi... (si vede in internet - bellissima)

Saluti!!
Confermo: Marcin Dylla suona una splendida chitarra di Gabriele Lodi! a proposito, vengono citati giustamente liutai del calibro di Bottelli e Tacchi, ma credo ci siano pochi dubbi nell'affermare che Lodi sia un grandissimo della liuteria nostrana! In ogni caso in Italia abbiamo fior di Liutai che nulla - a mio avviso - hanno a che invidiare ai vari Damman, Smallmann e compagnia bella. :)
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

Avatar utente
Carmine Nobile
Messaggi: 840
Iscritto il: gio 17 gen 2008, 14:01

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Carmine Nobile » dom 13 nov 2016, 20:22

Scusate la domanda:
ma bisogna per forza lasciare un segno nella storia per fare belle chitarre e buona musica?

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 4577
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Massimo Di Coste » dom 13 nov 2016, 21:39

Carmine Nobile ha scritto:Scusate la domanda:
ma bisogna per forza lasciare un segno nella storia per fare belle chitarre e buona musica?
per quanto mi riguarda NO!!!! restando in tema di liuteria siamo pieni di bravissimi liutai che magari non diventeranno mai famosi, perchè purtoppo nelle vita a volte ci vuole anche un pò di fortuna....Smallmann se non avesse avuto la fortuna di incontrare Williams probabilmente adesso dava da mangiare foglie di eucalipto ai koala.... :D :bye:
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

ninoram
Messaggi: 808
Iscritto il: ven 11 ago 2006, 14:17
Località: Bolzano

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da ninoram » lun 14 nov 2016, 07:53

ciao Carmine, direi piuttosto che le buone chitarre e la buona musica lasciano un segno nella storia - che lo si voglia o meno! E per fortuna! sarebbe un vero peccato perdere per sempre quello che è stato fatto di buono nei decenni e secoli passati. Poi succede che la storia fa giustizia e quelli famosissimi ai loro tempi sono dimenticati e altri dimenticati diventano famosissimi.

Saluti!!

Benedetto
Messaggi: 513
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Benedetto » lun 14 nov 2016, 13:37

Massimo Di Coste ha scritto:..Vengono citati giustamente liutai del calibro di Bottelli e Tacchi, ma credo ci siano pochi dubbi nell'affermare che Lodi sia un grandissimo della liuteria nostrana! In ogni caso in Italia abbiamo fior di Liutai che nulla - a mio avviso - hanno a che invidiare ai vari Damman, Smallmann e compagnia bella. :)
Che Lodi sia un ottimo liutaio, non lo discuto; anche altri sono di pari livello (Coriani per esempio). Il fatto è che certi nomi hanno più fama di altri a livello internazionale (il che si riflette sulla domanda e sul prezzo della chitarra) per quanto non necessariamente poi la chitarra sia sensibilmente superiore ad un'altra.
Mi sembra un fatto che chitarre raggiungano un certo status e nome a livello internazionale.
Penso che un liutaio per progredire debba anche saper vendere bene il suo prodotto; certo, può contribuire anche una certa attiguità con canali di influenza o commerciali, il che non è un peccato, ma in generale penso che la fama di Bottelli, Tacchi e Waldner sia ampiamente meritata.
Peraltro, non è che sia un circolo chiuso: la notorietà di una certa chitarra passa ed altre chitarre si aggiungeranno.
Ricordo che una volta le Ramirez erano il non plus ultra: oggi in molti le criticano, anche un po' per moda. Questi trend sono come un pendolo accomunati solo dalla mancanza di misura.

Su Smallman e Damman non sono d'accordo invece.
Le Smallman oggi sono démodé, certo, ma trent'anni fa erano - a ragione - rivoluzionarie
Tutti bravi oggi a criticarle o per converso a copiarle senza sforzo ma Smallman rimane Smallman per molti motivi e non è un caso se perfino oggi le sue chitarre vendono a più di 15.000 $.
Le Dammann suonano spesso forte e bene e sono realizzate con liuteria al top. Non sono il mio tipo di strumento, ma è roba molto buona.

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4933
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Gerardo50 » lun 14 nov 2016, 23:06

Il mio è un giudizio che vale poco, però ho qualche dubbio caro Massimo che la fortuna di Ramirez sia dipesa solo dal fatto che la suonava Segovia o Williams per altre chitarre. Però non hai tutti i torti, riuscire a piazzare una chitarra nelle mani di uno famoso fa la differenza e fa moda...... su questo sono d'accordo con te al 100% Poi c'è da considerare la differenza prezzo a volte paghiamo il nome e al fin fine la chitarra bisogna suonarla e li entra in gioco chi la suona e li mi arrendo non potrei essere io a farle cantare :( Un salutone. Gerado.
Gerardo

Avatar utente
setras
Messaggi: 1525
Iscritto il: mer 06 ott 2010, 22:56

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da setras » mar 15 nov 2016, 02:02

I tempi cambia e tutte quelle belle regole passate del quello suona quello quindi quello è meglio oggi vale molto poco dato che il 99 per cento della cultura chitarristica la fa Guitar Saloon dove la gente le chitarre le suona tutte :mrgreen:

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 4577
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Massimo Di Coste » mar 15 nov 2016, 04:58

Massimo Di Coste ha scritto:...Smallmann se non avesse avuto la fortuna di incontrare Williams probabilmente adesso dava da mangiare foglie di eucalipto ai koala.... :D :bye:
A scanso di equivoci, quella che ho scritto sopra è una battuta, pensavo fosse chiaro....è ovvio che Smallmann sia stato per certi versi un liutaio geniale e questo gli va riconosciuto, tuttavia ritengo che l'incontro con Williams sia stato determinante nella sua carriera di liutaio, ed in questo senso sono convinto che pur tutti i suoi grandi meriti sarebbe rimasto molto probabilmente un liutaio più o meno conosciuto come tanti altri. Ma è sempre una mia opinione!
Ramirez non l'ho mai nominato Gerardo! :)

Un caro saluto a tutti e buona giornata!!! :bye:
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

Benedetto
Messaggi: 513
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Benedetto » mar 15 nov 2016, 11:08

Ma certo Massimo.
Solo che lo stesso sarebbe successo a Romanillos se Bream non gli avesse dato fiducia (corretto, dato strumenti da analizzare, lanciato) o a Fanton D'Anton senza Dyens o allo stesso Fleta senza la pubblicità di Segovia e Williams. In pratica ai nomi migliori.
Insomma, non è che la cosa si applichi solo a Smallman, solo che Smallman è il campione di una parte oggi in disgrazia.
Peraltro Smallman è il frutto migliore di un'epoca in cui il volume contava moltissimo per tutti (Segovia per primo e tutti a seguire) ed era un obiettivo cui aspiravano in molti.
Oggi gira il trend opposto e torna Torres e i giudizi su Smallman (non mi riferisco a te in particolare ma per esempio alla frase citata dallo stesso Bottelli) riflettono questo trend.
Poi provi una Smallman di persona (o una australiana simile, nel mio caso) e vedi che, insomma, molti giudizi sono fuorvianti. In molti seguono le mode.
Non mi comprerei mai una di quelle chitarre, per essere chiaro. Ho gusti diversi da sempre.
Però è indubbio che meritino un posto nella storia della liuteria degli ultimi 50 anni.

Se invece facevi un giudizio di valore intrinseco (a nomi coperti) anche qui circostanzierei.
Sui liutai nostrani non ho che da dire bene. Il paragone con Dammann mi sembra comunque un po' eccessivo. Altro è ispirarsi a Santos, Garcia e riproporre un certo strumento di qualità, col proprio gusto, altro è introdurre innovazioni sostanziali quali il lattice bracing o l'uso dei piani armonici compositi che poi vengono copiati all'infinito.

Su guitarsalon: io personalmente detesto questi saloon virtuali ove tutto è immagine e marketing ma è indubbio che influiscano sui trend di mercato. L'opzione migliore sarebbero le belle mostre di liuteria come quella curata da Massimo e Gabriele.

alessandro lienzo
Messaggi: 1235
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da alessandro lienzo » mar 15 nov 2016, 11:29

A costo di risultare banale, senza aver provato una smallman, i cd di williams con questo strumento sono orrendi nel suono. Lui è un campione ma quel suono scatolato e senza dinamica rende anche la miglior musica pessima e noiosa.
alessandro C.

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 4577
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Massimo Di Coste » mar 15 nov 2016, 11:43

Benedetto ha scritto:......L'opzione migliore sarebbero le belle mostre di liuteria come quella curata da Massimo e Gabriele.
ti ringrazio Benedetto, e con l'occasione ti invito (anche a nome di Gabriele) di nuovo a marzo a Roma in occasione del prossimo Expo (a brevissimo il lancio pubblicitario dell'evento che vedrà ulteriori belle novità :wink: )!

cari saluti!!! :bye:

p.s. ma lo scorso anno sei poi passato??? a me non sembra oppure, complice l'impegno a cui ero sottoposto con il mio socio, non ricordo.... :roll:
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

Benedetto
Messaggi: 513
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Parole di Bottelli......

Messaggio da Benedetto » mar 15 nov 2016, 13:06

Sono passato l'anno scorso e due anni fa e spero di tornare anche quest'anno.
Sono io che non mi sono presentato perché ero in compagnia.

Torna a “Liutai, luthiers”