Mistero verniciatura gommalacca

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
alexios
Messaggi: 1105
Iscritto il: gio 31 gen 2008, 20:02

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da alexios » dom 04 set 2016, 21:01

ninoram ha scritto:come suonatore e proprietario di chitarre ho fatto questa esperienza: la gommalacca messa sulla chitarra nuova tiene abbastanza, anche qualche anno. (È ovvio che non tocco gli strumenti con il braccio nudo e cerco di proteggere il fondo con un telo). Ho portato vari strumenti da liutai per sistemare la gommalacca e dopo poco tempo - mesi e non anni, delle volte addirittura dopo ore - saltano fuori i soliti punti critici. (questo su chitarre spagnole, tedesche, italiane). Ho letto ultimamente delle considerazioni sulla gommalacca (in internet) e si sostiene che la gommalacca deve asciugare per tre mesi! Ciò spiegherebbe la scarsa durata dopo le riparazioni... (chi lascia la chitarra per tre mesi dal liutaio?)

Saluti!!
Purtroppo e' cosi'.
I tempi di essiccazione della gomma lacca sono molto lenti.
Io mi prendo 3 mesi per verniciare i miei strumenti (fortunatamante e' un lavoro che mi piace fare)
Questo mi da' l'opportunita di stendere piu' mani e aspettare una settimana prima di dare la successiva.
Non credo alle lucidature (alla gommalacca) che vengono fatte in un mese.
Non si riesce a dare corpo e non asciugano
:bye:
La qualita' non ha fretta...

ninoram
Messaggi: 802
Iscritto il: ven 11 ago 2006, 14:17
Località: Bolzano

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da ninoram » lun 05 set 2016, 07:34

Grazie, parole chiare! (e ho un dubbio in meno...)

Saluti!!

Benedetto
Messaggi: 509
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da Benedetto » lun 05 set 2016, 07:45

Non voglio contraddire Alxios e alimentare dubbi. Quel che funziona per l'uno può non funzionare per l'altro.
Vorrei aggiungere il mio parere:
Personalmente ritengo che a certe condizioni, con 7 giorni di stesura e due settimane d'attesa piú lucidatura col polish lo strumento spossa essere già suonato. Io faccio così almeno.
È vero che la gommalacca richiede più tempo per asciugare in profondità. Ideale sarebbe un mese pieno solo per la stesura.
Ma penso che la chitarra possa essere già suonata da quando la parte superficiale è asciutta a rischio impronte, lasciandola asciugare da sola nel tempo.
Probabilmente la velocità non è standard ma condizionata da fattori come la tecnica, l'olio e l'umidità relativa degli ambienti.

alexios
Messaggi: 1105
Iscritto il: gio 31 gen 2008, 20:02

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da alexios » lun 05 set 2016, 09:36

Benedetto ha scritto:Non voglio contraddire Alxios e alimentare dubbi. Quel che funziona per l'uno può non funzionare per l'altro.
Vorrei aggiungere il mio parere:
Personalmente ritengo che a certe condizioni, con 7 giorni di stesura e due settimane d'attesa piú lucidatura col polish lo strumento spossa essere già suonato. Io faccio così almeno.
È vero che la gommalacca richiede più tempo per asciugare in profondità. Ideale sarebbe un mese pieno solo per la stesura.
Ma penso che la chitarra possa essere già suonata da quando la parte superficiale è asciutta a rischio impronte, lasciandola asciugare da sola nel tempo.
Probabilmente la velocità non è standard ma condizionata da fattori come la tecnica, l'olio e l'umidità relativa degli ambienti.
Ciao Benedetto
il punto e' un altro
Certo, dopo una settimana di essiccazione probabilmente puoi suonare lo strumento snza lasciare impronte e deterioralo
Ma Nino ram mi pare che parli di rilucidatura di parti sotto usura continua( la fascia dove poggia il braccio destro etcetera)
e questo e' dovuto al poco corpo che si riesce a dare con verniciature tropo veloci
Puoi anche dare 5 mani di gommalacca molto diluita in un solo giorno
Ma di fatto stai passando quasi solo alcool.E questa prassi non produce uno spessore adeguato a resistere qualche anno.
:bye: :bye:
La qualita' non ha fretta...

Benedetto
Messaggi: 509
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da Benedetto » lun 05 set 2016, 12:35

Certo, capisco cosa intendi.
Io intendo una settima di stesura (talora una, talora un paio di volte al giorno) senza diluizioni intermedie, e il risultato è uno strato normale. Quello che normalmente ci si aspetta.
Per me ottimale sarebbero 2 settimane di stesura più due di attesa per uno strato ancora maggiore.
Usando il polish e pochissimo olio, riduco al minimo le mani diluite di gommalacca, cosiddette livellanti.
Non ho mai dato un trattamento così lungo da richiedere 3 mesi, per cui non so giudicare. Non escludo tu abbia ragione

alexios
Messaggi: 1105
Iscritto il: gio 31 gen 2008, 20:02

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da alexios » lun 05 set 2016, 17:06

nessuna polemica Benedetto, anzi... mi fa piacere ascoltare altre opinioni
La qualita' non ha fretta...

Andrea Gnecchi
Liutaio amatore
Messaggi: 81
Iscritto il: mar 23 ago 2016, 22:23

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da Andrea Gnecchi » sab 17 set 2016, 21:26

Grazie a tutti, Alexios, Benedetto e Tomasi.
Da questo topic esco con un metodo da 3 mesi, uno da due settimane e uno da tre giorni, che penso siano tutti validissimi dato che ciascun utilizzatore ottiene ottimi risultati.
Avendo tempo a disposizione e del legno su cui provare credo che li provero' tutti e tre per vedere quale tecnica riusciro' a padroneggiare meglio.
Chiedo ancora qualche consiglio...
Procedete a verniciare tutto lo strumento in un'unica fase o verniciate prima la tavola e poi il resto?
L'oliatura prima della verniciatura la consigliate o puo' essere dannosa per le stesure successive?
Nel dettaglio io pensavo di procedere cosí:
- una mano di gomma lacca molto diluita
- carteggiatura finale
- oliatura
- chiusura dei pori a pomice (prova 1) e con sole mani di gomma lacca (prova 2)
- mani di gomma lacca per dare spessore ( secondo i vari metodi descritti)
- lucidatura finale

Per la lucidatura, un passaggio a tampone con benzoino sostituisce il polish o la passata di polish finale e' comunque consigliabile?

Grazie ancora a tutti
Andrea
"...pensavo...e' bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo cominciare una chitarra"
(F. de Andre' - "Amico fragile")

alessandro lienzo
Messaggi: 1178
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da alessandro lienzo » sab 17 set 2016, 21:53

Avendo provato sulla mia pelle, ho fatto così per la mia prima chitarra da solo:
-3 giorni: una mano di vernice al giorno stesa con il pennello di ottima qualità. Gommalacca poco diluita. Mani abbondanti.
- carteggio con lana d'acciaio per bene
- lucidatura con gommalacca diluita a tampone , sul finire aggiungo una goccia di olio paglierino per far scorrere meglio ed alcool.

Il risultato è stato soddisfacente, finalmente ho visto una buona lucentezza e poche imperfezioni.
Se si aspetta qualche giorno prima della lucidatura finale è meglio; non sottovalutate il fattore atmosferico.
alessandro C.

Benedetto
Messaggi: 509
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da Benedetto » dom 18 set 2016, 08:08

Io non stendo l'olio sul fondo. So che il Turco ne parla, ma secondo me è anti produttivo e rischi che l'olio torni in superficie creando aloni. Non ho esperienza diretta in merito perché non lo faccio.
Presumo che possa funzionare con lucidature lente e il metodo tradizionale perché a furia di lucidature ad alcol l'olio viene via via bruciato.
Per me anzitutto devi decidere sull'approccio:
Padroneggiare il metodo tradizionale è soddisfacente ma richiede tempo e una guida pratica per capire bene come funziona (quando l'olio è troppo, quando il tampone è troppo bagnato, quando è secco, quanto alcol prima di bruciare, quanto riposo ecc.).
C'è una scala di apprendimento e non ti consiglio di imparare da solo il metodo classico perché le variabili sono troppe e quindi dovresti passare per molti errori prima di padroneggiarlo .
L'approccio moderno riduce il tampone e l'olio al minimo per cui è molto più semplice.

alessandro lienzo
Messaggi: 1178
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da alessandro lienzo » dom 18 set 2016, 10:32

Immagine
Metodo lienzo.
Grazie a tutti, sono molto soddisfatto, dopo aver provato su due strumenti negli ultimi 2 non avevo mai ottenuto questo risultato.
alessandro C.

Federico
Messaggi: 102
Iscritto il: gio 18 ago 2016, 16:17

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da Federico » dom 18 set 2016, 16:50

Sbagliando si impara e si impara bene :bravo: bel lavoro.
Federico

alessandro lienzo
Messaggi: 1178
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da alessandro lienzo » dom 18 set 2016, 18:04

Federico ha scritto:Sbagliando si impara e si impara bene :bravo: bel lavoro.
Federico
Grazie mille, ma questo è ai limiti della decenza..
Se lo paragono ai lavori precedenti è un gran risultato però
alessandro C.

alexios
Messaggi: 1105
Iscritto il: gio 31 gen 2008, 20:02

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da alexios » dom 18 set 2016, 18:07

Mi permetto di consigliare un'ultima cosa
Ogni legno e' diverso, alcuni sono porosi, altri no, alcuni stingono,cioe' perdono il colore, quindi attenzione perche' non tutte le lavorazioni vanno fatte allo stesso modo
Complimenti alessandro, bel colore il manico!
La qualita' non ha fretta...

alessandro lienzo
Messaggi: 1178
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da alessandro lienzo » dom 18 set 2016, 19:15

alexios ha scritto:Mi permetto di consigliare un'ultima cosa
Ogni legno e' diverso, alcuni sono porosi, altri no, alcuni stingono,cioe' perdono il colore, quindi attenzione perche' non tutte le lavorazioni vanno fatte allo stesso modo
Complimenti alessandro, bel colore il manico!
Sono d'accordo, per le fasce ed il fondo di acero ho usato una lacca dorata e poi la rifinisco con quella decerata, la tavola trattata così era diventata marrone con dei segni bruttissimi ... ahimè ho ricarteggiato tutto e passato solo gommalacca decerata.
Si può evitare che fuoriescano questi segnetti?
alessandro C.

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1401
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Mistero verniciatura gommalacca

Messaggio da Pietro » lun 19 set 2016, 16:34

L'oliatura il Turco la cita come non sempre necessaria.
Il quaderno di liuteria n° 11 la consiglia soprattutto per la tavola armonica.
Il Barbieri nel suo trattato la considera deleteria in quanto toglie voce e danneggia irreparabilmente lo strumento.
Personalmente non la uso e la sconsiglierei per uno strumento musicale, la trovo ottima per un mobiletto... ma quello non deve suonare.

Cordialità - Pietro -

Torna a “Liutai, luthiers”