L'osso di Bream

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
davidemooo
Messaggi: 1180
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: L'osso di Bream

Messaggio da davidemooo » mer 18 gen 2017, 08:12

Balaju ha scritto:A me non sembra che l'osso di Bream sia fatto in modo da alzare l'action del MI cantino. Anzi, se l'osso fosse rastremato come di solito avviene, l'action al cantino sarebbe regolare. Invece io penso che Bream abbia proprio voluto abbassare l'action della seconda, terza e quarta corda, quelle dove - almeno negli arpeggi - insiste maggiormente il dito medio, che è anche il più lungo della mano. Parrebbe quindi che Bream abbia voluto compensare la lunghezza del dito medio cercando di ottenere più spazio sul telo delle corde, in modo da non dover arcuare troppo il medio negli arpeggi.
Può essere un'idea farlocca, ma forse anche no...
Balaju
.....è quello che ho pensato io....solo mi chiedo come non frusti la terza corda......
La sapienza è con i modesti!

Torna a “Liutai, luthiers”