Miglioramento inaspettato del suono

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Guitarra
Messaggi: 38
Iscritto il: mar 09 feb 2016, 16:13

Miglioramento inaspettato del suono

Messaggio da Guitarra » lun 06 feb 2017, 20:19

Ciao a tutti. Vi scrivo perché negli ultimi 3 mesi, ho preso l'abitudine di non conservare dentro la custodia la mia chitarra classica, ma di tenerla apoggiata su un divano di casa. Non ci avevo mai pensato, ma dopo un tempo di circa due mesi, la chitarra ha cambiato suono in meglio! In particolare il suono adesso risulta dolce su tutte le corde, e il "rimbombo" della terza corda (Sol) adesso non è fastidioso. Premetto che non ho realizzato in tutto questo periodo nessuna sostituzione corde, e nemmeno nessun cambio di accordatura (sempre in standard tuning). Ho controllato prima di ogni esecuzione che l'accordatura sia perfetta tramite l'uso di un diapason comune.
Se potete indicarmi come mai avviene questo, suono da tanto tempo, ma non avevo mai fatto caso a questo fenomeno
Ciao

Pier Giuseppe Manzelli
Messaggi: 213
Iscritto il: mar 09 nov 2010, 11:14

Re: Miglioramento inaspettato del suono

Messaggio da Pier Giuseppe Manzelli » mar 07 feb 2017, 08:22

Ciao, se ti succede solo d'inverno prova a controllare l'umidità relativa dell'aria che hai nella stanza dove tieni la chitarra, normalmente d'inverno con il riscaldamento questa diminuisce ( dipende però dal tipo ) cambiando quindi le caratteristiche del legno e quindi del suono, tenendola nella custodia questa fa un pò da isolante termico. Credo sia questo il motivo del cambiamento che percepisci.

Guitarra
Messaggi: 38
Iscritto il: mar 09 feb 2016, 16:13

Re: Miglioramento inaspettato del suono

Messaggio da Guitarra » mar 07 feb 2017, 11:05

Sì i termosifoni sono accesi dalla mattina alla sera, penso sia quello. Adesso l'ho conservata in custodia e penso tenerla lì per parecchio tempo proprio per verificare se il suono varia
Grazie

Avatar utente
gian56
Messaggi: 729
Iscritto il: gio 23 nov 2006, 21:29
Località: GENOVA

Re: Miglioramento inaspettato del suono

Messaggio da gian56 » mar 07 feb 2017, 19:57

ti consiglio di comprarti un igrometro per controllare la percentuale di umidità dell'aria. sotto il 45% è bene non scendere, per il rischio di inizio di crepe, barrette che si sollevano ecc. E' benedotarsi di un buon umidificatore da utilizzare quando la percentuale di umidità scende sotto il 45%

:bye: Gian
Amo molto parlare di niente, perchè è l'unica cosa di cui so tutto
Bellafontana 1967, D.J. Rubio 1983, Hauser II 1970, A.M. Montero 1989- 1994-2013, Tobias Braun hauser 2016 e santos hernandez 2016, Adamo Ricci 1964, Camacho Viera 1969, Frignani 2012

luigib952
Messaggi: 968
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Re: Miglioramento inaspettato del suono

Messaggio da luigib952 » mar 07 feb 2017, 21:46

Quello che mi suona strano è che la chitarra di Guitarra in ambiente secco abbia, se ho ben capita quanto scritto, migliorato il suono. A me accade esattamente il contrario. Qualche settimana fa qua a Tenerife c'è stata "calima", ossia vento con sabbia in sospensione proveniente dal sahara, particolarmente forte, con umidità in casa del 37%. La chitarra non ha subito danni, essendo piuttosto robusta, ma suonava da schifo. Irriconoscibile.
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

Guitarra
Messaggi: 38
Iscritto il: mar 09 feb 2016, 16:13

Re: Miglioramento inaspettato del suono

Messaggio da Guitarra » mer 08 feb 2017, 12:36

Sì, la mia città (Novara) e il mio ambiente di casa d'inverno è molto secco, infatti a casa mai avuto problemi di umudità, anzi tutto il contrario, ho avuto finanche problemi sia di respirazione per l'aria secca che nelle mie mani per pelle secca. Devo però comprare un igrometro e vedere bene la situazione. Riguardo la chitarra è strano, però anche d'estate il suono era buono, e so che d'estate c'è aria umida.
Ciao

Faber73
Messaggi: 52
Iscritto il: ven 06 mag 2016, 22:11

Re: Miglioramento inaspettato del suono

Messaggio da Faber73 » mer 08 feb 2017, 23:10

Credo che ogni strumento dia il meglio di sé quando si trova allo stesso tasso di umiditá di quando è stato costruito. Quindi, se la tua chitarra è stata costruita in clima secco, è molto probabile che suoni meglio in assenza di umiditá. O almeno cosí dovrebbe essere..

Guitarra
Messaggi: 38
Iscritto il: mar 09 feb 2016, 16:13

Re: Miglioramento inaspettato del suono

Messaggio da Guitarra » ven 10 feb 2017, 10:23

Grazie per l'informazione. Il cambio di suono è importante perché consiste nell'annullamento di quel "rimbombo" e suono "poco dolce" che trasforma l'impressione di chitarra da 4 soldi a chitarra degna di nota almeno per studiare e suonare per svago senza enormi pretese

Benedetto
Messaggi: 514
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Miglioramento inaspettato del suono

Messaggio da Benedetto » lun 13 feb 2017, 14:35

La chitarra dovrebbe suonar meglio in clima secco.
Il legno perde massa e l'aria è meno densa di particelle d'acqua in sospensione.
Chiaramente in concreto bisognerà valutare lo strumento perché ci sono molte variabili di caso in caso.
Possibile che i piani di siamo abituati alla tensione delle corde e lo strumento abbia preso qualcosa per via del suo utilizzo costante? Ps. Non hai mai cambiato corde per tre mesi?

Torna a “Liutai, luthiers”