Giussani primi anni 80

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
guitarmania
Messaggi: 6
Iscritto il: lun 26 giu 2017, 12:36

Giussani primi anni 80

Messaggio da guitarmania » lun 26 giu 2017, 18:11

Buon pomeriggio a tutti, sono appena iscritto e vi saluto cordialmente chiedendo vostre autorevoli opinioni su uno strumento dei primi anni 80.
La chitarra in questione è una Giussani in abete della val di fiemme e jacaranda. Qualcuno di voi ne ha una simile di quegli anni oppure ha avuto modo di poterla provare?
Anticipatamente ringrazio e saluto.

alessandro lienzo
Messaggi: 1235
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Giussani primi anni 80

Messaggio da alessandro lienzo » mar 27 giu 2017, 11:50

Ho provato due Giussani più recenti, penso differiscano da quella che menzione tu perché ora usa anche materiali multistrati sulle fasce e tecniche simili.
Le chitarre attuali sono ottime per chi non sa ricavare un buon timbro da uno strumento.
Tanto volume, tanto, ma di proiezione non saprei.
Timbrica sgradevole e poco modulabile.
alessandro C.

Benedetto
Messaggi: 513
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Giussani primi anni 80

Messaggio da Benedetto » mar 27 giu 2017, 15:20

Un po' sommario il giudizio sulla timbrica? De gustibus, ma direi timbrica neutra o moderna.

alessandro lienzo
Messaggi: 1235
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Giussani primi anni 80

Messaggio da alessandro lienzo » mar 27 giu 2017, 19:44

Ciao Benedetto.
Avrai capito che per gli strumenti che mi piacciono sono lontani da quel modello.
Resta il fatto che una chitarra con tanto volume e neutra la costruisce anche Scandurra, ma è sicuramente più interessante di quella Giussani che ho provato.
Non so se quello era uno strumento poco fortunato ma il suono era confuso, impossible da modulare e tendente al solo forte. Per me questo non va bene.
In proposito ne ho discusso con altre persone e anche loro condividevano il mio parere.
alessandro C.

davidemooo
Messaggi: 1191
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Giussani primi anni 80

Messaggio da davidemooo » mar 27 giu 2017, 20:54

Ho provato diverse Giussani anche degli anni ottant. le chitarre non hanno un timbro particolarmente forte ma improntato sulla durata del suono. Fasce e fondo doppiati, fasce molto strette, il suono è un po' asciutto ma con un sostegno eccezionale. Ebanisticamente semplici ma molto curate. Giussani ha un suo stile molto particolare ma coerente. Deve piacere.
La sapienza è con i modesti!

CESARE CALZA
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 14 set 2017, 14:30

Re: Giussani primi anni 80

Messaggio da CESARE CALZA » gio 14 set 2017, 14:49

Ho una Giussani del 1988, la numero 124; ha fasce e fondo in acero marezzato; non sono un esperto ma per me ha un suono speciale, dolce, forte e persistente. Ne sono entusiasta, anche perchè è un caro ricordo; è infatti appartenuta al mio primo maestro di chitarra classica, il grande Rocco Peruggini, prematuramente scomparso dieci anni fa e nel cui ricordo la sua scuola, lAteneo della Chitarra di Milano, gli dedica ogni mese di giugno il saggio finale alla Palazzina Liberty.

Faber73
Messaggi: 52
Iscritto il: ven 06 mag 2016, 22:11

Re: Giussani primi anni 80

Messaggio da Faber73 » dom 17 set 2017, 19:56

Quando ero studente (più di 20 anni fa, ormai) suonavo una Giussani con cui arrivai fino all'ottavo anno. Non ricordo di che anno fosse esattamente, ma fine anni '80. Non era un gran strumento, non aveva chissá quale timbrica, ne nient'altro. Comparato con gli strumenti di oggi direi che fosse uno strumento mediocre. Ma chissá, magari per quei tempi era pure uno strumento buono..

Torna a “Liutai, luthiers”