Riparazione chitarra acustica/classica

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Imago
Messaggi: 12
Iscritto il: sab 22 lug 2017, 11:38

Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da Imago » dom 23 lug 2017, 11:11

Salve a tutti, vi presento il problema che ho avuto con una chitarra di vecchia data. Premetto che nonostante suoni la chitarra da 10 anni e ne conosca approssimativamente le meccaniche che la compongono e la costituiscono, in questo caso ho bisogno del parere di una persona più esperta e per questo mi sono rivolto a voi. Quando ricevetti questa chitarra avevo solo 10 anni e non avevo ancora mai tenuto in mano uno strumento. La chitarra è artigianale e mi è stata regalata da un vecchio signore, amante della musica e delle chitarre in generale, che aveva solo tre dita nella mano destra e suonava con quelle. La storia finisce qua, o quasi. Per quanto riguarda la chitarra, essa si presentava con corde in ferro (nessuna era in nylon) tenute al ponte con dei perni colorati, seppure la chitarra presenti più l’aspetto di una chitarra classica anziché di una acustica. Una volta, mentre la stavo facendo vedere ad un mio amico e la stavo accordando è successo che la tensione ha fatto sì che il ponte si scollasse. Ad oggi credo che sia stato dovuto anche alla presenza di quelle corde, che credo non fossero adatte alla fattura della chitarra. Quando poi iniziai i miei studi di chitarra, il mio maestro, disse che la chitarra non era adatta per iniziare lo studio dello strumento e fu così che quella chitarra finì nel dimenticatoio, fino a quando, già da un po’ di tempo a questa parte, non mi è venuta voglia di riprenderla e sistemarla accorgendomi però che si è creata una fessura abbastanza ampia sul top. Azzarderei nel dire che è proprio in corrispondenza di dove sono stati fissati i due pezzi di legno, in quanto sul lato posteriore si nota un segno in corrispondenza della stessa posizione. Io non saprei da dove partire. Credo che rivolgendomi ad un liutaio per il danno che presenta la chitarra andrei a spendere una cifra che la chitarra decisamente non vale, senza considerare che la chitarra non presenta per me un particolare valore affettivo visto che la chitarra con cui ho realmente iniziato a suonare è un’altra e che questa non ho avuto proprio il tempo di poterla suonare per bene (si è rotta prima!). Tuttavia mi dispiace avere una chitarra e non poterla suonare, quindi avevo pensato di mettermi in gioco e provare a sistemarla da solo, consapevole della difficoltà che ci sta dietro. La chitarra è già raffazzonata, quindi non mi preoccuperebbe un eventuale “difetto” estetico, che anzi darebbe sapore di vissuto alla chitarra, tuttavia vorrei cercare di limitare il più possibile modifiche della resa sonora. La chitarra ricordo che non aveva un gran bel suono, certo, dopo così tanti anni è comunque difficile dirlo, ma vorrei quantomeno farla ritornare a suonare, perché lasciandola così, non è né bella a vedersi né si può suonare. Vorrei inoltre sapere se consigliate di mantenere l’aspetto acustico della chitarra, vista la sua struttura, o se è meglio optare per una chitarra classica, con corde con una minore tensione per evitare che si verifichi nuovamente quello che vi ho appena raccontato, indicandomi eventualmente la scelta delle corde che voi più suggerite. Ci tango a precisare che lo spessore della cassa armonica è leggermente inferiore a quello delle standard chitarre classiche 4/4. Aspetto vostri chiarimenti in merito e ringrazio tutti coloro che vorranno rispondermi per la loro disponibilità.

alessandro lienzo
Messaggi: 1177
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da alessandro lienzo » dom 23 lug 2017, 14:49

Se posti qualche foto possiamo valutare
alessandro C.

davidemooo
Messaggi: 1180
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da davidemooo » dom 23 lug 2017, 20:11

Hai il camino in casa?
La sapienza è con i modesti!

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1401
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da Pietro » dom 23 lug 2017, 21:35

Davidemooo (che saluto cordialmente) è sempre molto diretto... Pietro un po' meno ma un paio di cosette le vorrei chiedere:
La prima è se lo strumento si intende suonarlo dopo l'eventuale restauro o se tenerlo solo come caro ricordo.
Se è per un futuro utilizzo magari a scopo di studio con qualche foto delle condizioni attuali se ne può anche parlare, in questo specifico settore di questo benemerito forum ci sono persone che hanno più volte dimostrato una competenza indubbia e qualche dritta di sicuro arriverà.
Per le corde... quello è l'ultimo pensiero... ci si regola in base al risultato del restauro ma una regola prudenziale consiglia sempre su strumenti simili di tenere il carico basso... non si possono caricare sacchi di cemento da mezzo quintale su muratori over settanta...idem vale per le corde ad alta tensione montate su strumenti vetusti o lesionati.
Attendiamo qualche altro dato ma più di tutto qualche immagine.

Cordialità - Pietro -

Imago
Messaggi: 12
Iscritto il: sab 22 lug 2017, 11:38

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da Imago » lun 24 lug 2017, 11:29

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Ero convinto che si potessero vedere le foto come allegati, poi mi sono reso conto che ciò non era possibile. La chitarra è questa, la fessura inserendo la mano dentro la buca non si sente da nessuna parte del top (sul lato interno quindi). Per quanto riguarda l'utilizzo, non essendo la mia principale chitarra, vorrei almeno che potesse suonare nell'eventualità volessi portarla in giro per fare qualche strimpellata con gli amici. E' che vedere un qualunque strumento musicale in queste condizioni, per di più una chitarra, mi rende triste :(

LUCA.P
Messaggi: 292
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da LUCA.P » lun 24 lug 2017, 12:49

A prima vista Non sembra una chitarra di qualità, secondo me dovresti provare a riparare da te.
Comunque sembra acustica (lo dice la plastica bianca salva legno , e il colore rosso trasparente ai bordi tipico delle chitarra folk)
Essendo in periodo di ferie,credo che non avrai subito riscontri a consigli da professionisti su come intervenire.
Io non sono un liutaio ,ma un poco mi diletto con il legno, posso provare a dire come farei io....

L'unica riparazione importante in cui sarebbe meglio attendere un vero esperto è su come incollare il ponte ,perché non so se basti inserire un morsetto speciale nella buca... FORSE i ponti nelle acustiche ( visto che hanno le corde in metallo) hanno un paio di spine interne in legno, ( intendo gli spinotti tipi quelli da falegname) ... però non sono sicuro .

Dato che la tastiera è incollata alla tavola ,con un intervento fai da te non puoi smontare niente e limitarti a stuccare e ( se invece la vuoi rimettere a nuovo) dovrai riportare la tavola armonica a grezzo il legno, che detto così sembra una cosa facile,ma richiede molta manualità e attenzione.
Le vernici ( industriali) usate per gli strumenti amatoriali sono molto dure da rimuovere.

Come dicevo se fosse la mia procederi così:
con carta gommata( nastro adesivo speciale per carrozzieri) e carta da giornali avvolgerei il manico imbottendolo bene come antiurto, proccupandomi di coprire i bordini laterali vicino ala tavola armonica.
Acquisterei ( essendo uno strumento industriale che ha i suoi limiti sonori) dello stucco speciale ,un tipo di stucco color legno che si indurisce con un catalizzatore, è in pratica la versione di stucco metallico che usano i carrozzieri per le riparazioni auto, ma questo è specifico per legno, si trova nelle migliori ferramente e nogozi di vernici. Lo applicherei a spatola nelle fessure crepate della tavola armonica (così come è ora da foto).
Successivamente ( secca bene dopo un paio d'ore) rinuoverei la vernice sulla tavola stucco compreso, con carta vetrata e levigatore elettrico. Portando a zero la vernice ,nel legno grezzo lo stucco dovrebbe rimanere dove occorre, e così avresti riparato le crepe.
Si tratterebbe poi ( una volta incollato il ponte delle corde, avendo misurato bene la posizione in cui si trovava) di riverniciare tutta la tavola.

Per la vernice dovresti fare una ricerca mirata , potresti usare la gommalacca , è molto facile da applicare ,ma anche molto fragile e sensibile ai graffi, oppure una qualsiasi vernice trasparente per legno nitro che risulterà più resistente , ma meno musicale per la tavola armonica .
Sempre con la carta gommata mascherare le fascie laterali , e sempre con i giornali mascrerare il fondo della chitarre( se non intendi riverniciarla in quelle zone).
La bruciatura rossastra la si ottiene con vernice spray color rosso trasparente, in una fase intermedia della verniciatura della tavola armonica, non nel legno grezzo, poco prima di dare le ultime passate finali di trasparente . Ovviamente nelle fasi di verniciatura dovrai carteggiare la vernice secca ,per poi splverare e dare altre mani e carta vetrata molto fine, fino ad ottenere spessore e lucentezza.
Queste sono più o meno le mie impressioni, ripeto che non sono un professionista, quindi potrebbero esserci dei passaggi in più e delle accortezze che non conosco o che si potrebbero presentare durante la ristrutturazione, ma a grandi linee la cosa è fattibile.
Volevi un parere io ti ho detto la mia!

LUCA.P
Messaggi: 292
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da LUCA.P » lun 24 lug 2017, 12:56

C'è poi da dire che molti ponti fermacorde delle acustiche sono diversi da questo, le corde si iseriscono in un buco e sono bloccate da uno spinotto in plastica!
La faccenda del ponte , delle corde e della loro tenuta sono il dilemma da capire di questo strumento!

un saluto!

Imago
Messaggi: 12
Iscritto il: sab 22 lug 2017, 11:38

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da Imago » lun 24 lug 2017, 14:43

Innanzitutto ti ringrazio per la risposta esaustiva e completa. Si, esattamente il genere per cui era nata la chitarra doveva essere folk/blues e musica da paese (visto che colui che l'ha realizzata si esibiva in questo genere di brani). Per quanto riguarda lo stucco color legno mi sembra una buona idea, la mia preoccupazione è però quella di togliere la vernice e riverniciare la chitarra. E' una operazione che sul legno non ho mai fatto e ammetto di essere un po' spaventato per il risultato finale che ne verrebbe fuori. Temo però che riverniciando la sola parte dove si andrebbe a mettere lo stucco verrebbe un risultato ben peggiore :lol: Mi sembra forse difficile però riuscire a riparare la crepa senza dover ricorrere ad una ulteriore rifinitura... Sarei curioso anche di capire che tipo di legno è stato usata per realizzarla, io con le mie conoscenze non sono in grado di dedurlo

LUCA.P
Messaggi: 292
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da LUCA.P » lun 24 lug 2017, 17:24

Onestamente la chitarra con tutte quelle scritte è orribile, manca anche un misero ornamento nella rosetta. Se proprio devi metterci le mani
ti conviene ripulire tutto, fra l'altro se si stacca potresti togliere quel salvagraffi bianco e o attaccarcene uno nero, o ancor meglio non metterci niente. Ultimo consiglio , se ti procurerai lo stucco metallico fai prima una prova su un pezzo di legno ,così da renderti conto della durezza.
Per sverniciare , se proprio decidessi di farlo, prima prova con carta da 80- 100 per vedere se è una vernice dura ( se è stata fatta da un artigiano locale potrebbe aver utilizzato una vernice facile da rimuovere) perché se fosse un tipo di vernice tipo poliuretanica allora per esperienza ti dico che l'unica sono i levigatori elettrici ( talmente sarà bastarda),ma dovrai fare molta attenzione ( nelle fascie e fondo) a non sfondare (oltrepassare ) il laminato ,se invece è legno massello
non si compromette l'estetica.
Guarda un po' qui cosa sono riusciti a fare da una fascia rotta
viewtopic.php?f=48&t=34973&p=346088&hil ... ri#p346088

Imago
Messaggi: 12
Iscritto il: sab 22 lug 2017, 11:38

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da Imago » mar 25 lug 2017, 00:58

Wow, si tratta davvero di un lavoro impressionante, mi sa che ne avrò di lavoro da fare. Prima di metterci mani vorrei aspettare il parere di qualcun altro, se ma ci sarà. Nel frattempo ti ringrazio ancora Luca per la disponibilità da te concessa ed inizio a mettermi in moto per procurarmi il materiale da usare. :wink:

alessandro lienzo
Messaggi: 1177
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da alessandro lienzo » mar 25 lug 2017, 07:36

È messa molto molto male...
Non sforzarti più di tanto.
Hai controllato se il manico è dritto? I tasti non mi sembrano in buono stato: se invece mi sbaglio puoi procedere come ti hanno già detto.
Con dello stucco che puoi preparare anche mischiando colla e polvere di legno (non vinavil) chiudi quelle crepe.
Poi svernici la cassa con carta 320 o 240 e sempre più fine, anche a mano ma usa una mascherina e bagna la carta. Per la verniciatura puoi usare un fondo steso a pennello, carteggi e poi via di lucida da stendere a tampone o pennello molto fine sempre sintetica {io ne ho una nota d sperimentare però che si stende così}
Lasciato asciugare il tutto carteggi con 800 a salire e puoi lucidare con un Panno e del polish e tanta pazienza oppure usare un rotoorbitale con una spugna montata.
alessandro C.

alessandro lienzo
Messaggi: 1177
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da alessandro lienzo » mar 25 lug 2017, 07:40

Per il ponticello :
Noto che ci sono due fori da chiodini nella chitarra che dovrebbero combaciare con due fori sul ponticello se così fosse, usa una buona colla alifatica, e inserisci i chiodini guida. Per reggere il tutto o compri due morsetti e costruisci un ponte con una stecca di legno con due pezzetti (che premiano sulle ali del ponte) oppure.con delle zeppe premi sulle alette e poi ci stringi una corda attorno.
Cerca Valerio Licari su Facebook e trovi una sua foto che mostra il processo.
Io ho preso una Mazzetta di legno che scambiano fuori dallo strumento con incollati due cunei di legno. Mi faccio aiutare d qualcuno che Mantiene l'altro morsetto e stringo un po' per parte.
Da un anno il ponte è ancor lì
alessandro C.

Imago
Messaggi: 12
Iscritto il: sab 22 lug 2017, 11:38

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da Imago » mar 25 lug 2017, 10:40

Grazie mille per le delucidazioni. Farò come avete detto e non appena il lavoro sarà ultimato ne discuteremo nuovamente, ma penso che il passo sarà ancora un po' lungo. Per quanto riguarda il ponte per me è sempre stato un mistero, a me sembra che non sia stato attaccato con nessuno spinotto ma solo con della colla.

Immagine

Imago
Messaggi: 12
Iscritto il: sab 22 lug 2017, 11:38

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da Imago » mar 25 lug 2017, 19:50

..-.

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1401
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Riparazione chitarra acustica/classica

Messaggio da Pietro » ven 28 lug 2017, 17:11

La mia impressione dalle immagini è che quello non sia il ponte originale ma un qualcosa fatto come riparazione. Tutti quei buchini sulla tavola in corrispondenza del ponte non li capisco, ancor meno la scritta, se quello fosse il ponte originale non dovrebbero esserci.
Comunque questo è l'ultimo dei pensieri, prima di incollare il ponte (che io sostituirei) ci sono le fasi di lavorazione sopra esposte per sistemare lo strumento.
Se fosse possibile postare una foto del manico e della paletta per completare il tutto si potrebbe avere una più chiara visione dell'insieme.

Cordialità - Pietro -

Torna a “Liutai, luthiers”