Chitarre Classiche Yamaha - info

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Avatar utente
Fede
Messaggi: 130
Iscritto il: dom 10 apr 2016, 01:07

Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Fede » dom 27 ago 2017, 10:42

Sapete indicarmi dove posso trovare in rete la storia delle Chitarre Classiche Yamaha o indicarmi un testo e/o catalogo pubblicato? Grandissimi nella costruzione di strumenti ma altrettanto grandi nel generare confusione con le sigle dei modelli...
Grazie a tutti coloro che mi daranno indicazioni!
:bye:
el secreto para salir adelante es simplemente empezar - CENTOMILA-PASSIONI Wordpress

Melody Guitar mt /cedar/ 1981

LUCA.P
Messaggi: 329
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da LUCA.P » lun 28 ago 2017, 10:28

Circa dieci anni fa scrissi alla Yamaha e mi inviarono il loro catalogo delle loro chitarre classiche Oggi non so dire quanto sia cambiato , appena posso provo a vedere cosa si trova in rete.
Se i moderatori leggeranno questo messaggio e mi daranno il via libera potrei scannerizzarlo e inserirlo qui , anche se credo che con il rimpicciolimento dell'allegato molte scritte in piccolo non si leggeranno.
Notavo, che alcuni utenti riescono a pubblicare foto giganti ( forse tramite trascinamento) io ho internet Explorer e window7 ,non ho sistemi evuluti per inserire o trascinare foto grandi con pochi mb.
Aspetto un loro messaggio ,non vorrei fare qualcosa contro il regolamento del forum

Avatar utente
Fede
Messaggi: 130
Iscritto il: dom 10 apr 2016, 01:07

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Fede » lun 28 ago 2017, 17:50

LUCA.P ha scritto:
lun 28 ago 2017, 10:28
Circa dieci anni fa scrissi alla Yamaha e mi inviarono il loro catalogo delle loro chitarre classiche Oggi non so dire quanto sia cambiato , appena posso provo a vedere cosa si trova in rete.
Se i moderatori leggeranno questo messaggio e mi daranno il via libera potrei scannerizzarlo e inserirlo qui , anche se credo che con il rimpicciolimento dell'allegato molte scritte in piccolo non si leggeranno.
Notavo, che alcuni utenti riescono a pubblicare foto giganti ( forse tramite trascinamento) io ho internet Explorer e window7 ,non ho sistemi evuluti per inserire o trascinare foto grandi con pochi mb.
Aspetto un loro messaggio ,non vorrei fare qualcosa contro il regolamento del forum
Grazie mille Luca!!
:bye: :merci:
el secreto para salir adelante es simplemente empezar - CENTOMILA-PASSIONI Wordpress

Melody Guitar mt /cedar/ 1981

Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 307
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Vincenzo Di Guida » lun 28 ago 2017, 18:02

Salve Fede.
Se in privato mi invii un tuo indirizzo email forse posso inviarti qualcosa.
In effetti, su alcuni cataloghi Yamaha è riportato una sorta di diagramma che ripercorre la storia dei modelli di questo marchio (al quale anche io sono affezionato) e potrai iniziare ad orientarti meglio nella tua ricerca.
Ho cominciato trent'anni fa tagliando la barba col rasoio elettrico e suonando l'elettrica.
Ora mi rado con sapone e lamette e suono la classica.
Se continuo così nella prossima vita farò la barba con scaglie di selce e suonerò la lira....

Avatar utente
Fede
Messaggi: 130
Iscritto il: dom 10 apr 2016, 01:07

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Fede » lun 28 ago 2017, 19:11

Vincenzo Di Guida ha scritto:
lun 28 ago 2017, 18:02
Salve Fede.
Se in privato mi invii un tuo indirizzo email forse posso inviarti qualcosa.
In effetti, su alcuni cataloghi Yamaha è riportato una sorta di diagramma che ripercorre la storia dei modelli di questo marchio (al quale anche io sono affezionato) e potrai iniziare ad orientarti meglio nella tua ricerca.
Come no, Grazie Vincenzo ti ringrazio moltissimo
:bye: hai mp
el secreto para salir adelante es simplemente empezar - CENTOMILA-PASSIONI Wordpress

Melody Guitar mt /cedar/ 1981

Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 307
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Vincenzo Di Guida » gio 31 ago 2017, 17:39

Mail inviata!

:bye:
Ho cominciato trent'anni fa tagliando la barba col rasoio elettrico e suonando l'elettrica.
Ora mi rado con sapone e lamette e suono la classica.
Se continuo così nella prossima vita farò la barba con scaglie di selce e suonerò la lira....

Faber73
Messaggi: 52
Iscritto il: ven 06 mag 2016, 22:11

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Faber73 » ven 01 set 2017, 10:03

Ma veramente queste Yamaha sono grandi chitarre?? Non è la prima volta che ne sento parlare bene, non ne ho mai provata una. Ma s'intende per rapporto qualità prezzo o cos'altro?

Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 307
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Vincenzo Di Guida » ven 01 set 2017, 10:54

Caro Faber, solo nel campo delle religioni esistono veritã assolute.
Le Yamaha sono OTTIME chitarre ma tale affermazione va contestualizzata.
Per me, resta una affermazione ragionevolmente vera (ma le chitarre andrebbero provate una ad una anche se si tratta di produzioni di serie di industrie con seri controlli di qualità) se restiamo nel campo delle chitarre da studio, a partire da quelle scolastiche di prima alfabetizzazione musicale come la C40, passando per la serie CG utile a chi è allievo che ha scoperto di volersi impegnare nello studio dello strumento e vuole migliorare (diciamo primi anni di studio) a terminare con i modelli meno costosi della serie GC (parlo della GC1x, la GC2x e la GC3x) che vanno bene per il conservatorio o per gli amatori evoluti.
Diciamo che l'allievo che parte da zero, casomai il ragazzino delle scuole elementari o medie, trova nella C40 uno strumento correttamente impostato e intonato a soli 100 euro. Di meno, si rischia di predere giocattoli. Questo, per me, in uno al fatto che tutte le Yamaha hanno rese timbriche molto neutre nonchè tastiere comode e scorrevoli, elementi che le rendono particolarmente adatte all'avvicinamento e alla prosecuzione degli studi, resta un risultato notevolissimo in quanto incentiva a non abbandonare lo strumento a causa di prodotti non adatti.
Ma non é che non ci sono altri marchi parimenti apprezzati come, ad es., Alhambra, Raimundo, Cortez.
Tornando a Yamaha, a partire dalla GC4x (attualmente una GC42 costa oltre 3.500 euro.....), o forse anche già dalla GC3x (oggi la GC32 costa oltre i 1.500 euro), entrambi prodotti di liuteria ma di liuteria comunque industriale, credo ci si possa guardare intorno e, ragionevolmente, indirizzarsi verso la liuteria artigianale (oltre ai costosi liutai affermati c'è da considerare l'usato o anche le realizzazioni di giovani promettenti liutai) perché, solitamente, chi arriva a spendere quelle cifre è oramai capace di valutare una chitarra di liuteria e acquistare con consapevolezza. E in questo mestiere artistico, fortunatamente, sembra che in Italia ci sia un rinnovato interesse da parte dei giovani.
Per chiosare sulle Yamaha industriali di fascia media (ossia quelle della serie CG), per onestà, devo dire che da qualche tempo la produzione Yamaha si é spostata in Cina e, sinceramente, a parte la GC192S (ne parlo a ragion veduta visto che ne posseggo una) le altre non mi paiono all'altezza delle produzioni precedenti di pari posizionalmemto a catalogo.
Vi sono differenze, sicuramente per un banale fatto di contenimento di costi, sia sul piano estetico (posso postare foto da cui facilmente ci si rende conto delle differenze di lavorazione, ad es. le attuali palette non sono lavorate come quelle nelle serie precedenti ma sbrigativamente piane) e anche, cosa ben più importante, sul piano timbrico (per apprezzare la differenza di sonorità, purtroppo, è inutile riferirsi ai video su internet in quanto la compressione indotta dalle registrazioni che sono sul web non rende merito a quanto invece si può apprezzare ascoltando dal vivo due differenti strumenti).
Dunque le Yamaha sono sicuramente notevoli strumenti se, tuttavia, restiamo consapevoli dei discorsi che sopra ho riportato.
Ho cominciato trent'anni fa tagliando la barba col rasoio elettrico e suonando l'elettrica.
Ora mi rado con sapone e lamette e suono la classica.
Se continuo così nella prossima vita farò la barba con scaglie di selce e suonerò la lira....

Faber73
Messaggi: 52
Iscritto il: ven 06 mag 2016, 22:11

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Faber73 » sab 02 set 2017, 11:05

Grazie mille Vincenzo, sei stato chiarissimo. Sono perfettamente consapevole che nel campo della liuteria è molto difficile (direi anche impossibile) parlare di verità assolute e la valutazione di uno strumento è molto soggettiva. Mi interessava capire cos'è che viene valutato quando si definisce "ottimo" uno strumento di fabbrica, soprattutto quelli molto costosi come per esempio la GC42 a 3500 euro che citi tu stesso. In questi ultimi anni ho avuto occasione di provare parecchi strumenti, di liuteria e non, e credo di essere arrivato alla conclusione che se sei in grado di scegliere, con un budget di 3500 euro puoi portarti a casa uno strumento veramente di ottimo livello, sia cercando tra l'usato sia, come hai detto tu stesso, trovando un liutaio poco o non troppo conosciuto. Penso che per quanto i gusti siano soggettivi, la differenza tra uno strumento di media qualità e uno di ottima qualità dovrebbe essere più che evidente. Poi all'interno della "classe più alta" troviamo strumenti diversissimi, ed è a quel punto che subentra il dato soggettivo che ci permetterà di scegliere quello più consono ai nostri gusti. Quindi vorrei capire se gli strumenti Yamaha più riusciti possono rientrare, parlando in termini oggettivi, nella classe generale degli strumenti ottimi. Praticamente: 3500 euro o più per una GC42 è più probabile che li spenda un chitarrista professionista o un collezionista?

Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 307
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Vincenzo Di Guida » sab 02 set 2017, 13:27

Pur essendo le chitarre Yamaha di alta gamma (parlo della GC32, della GC42 e della GC82) ottime chitarre non mi sembra siano molto usate dai concertisti affermati.
Eppure la GC82 costa "appena" 10.000euro......
Credo sia anche un fatto legato al volume e alla proiezione che, in tali strumenti, sono caratteristiche presenti in modo non così esasperato come pare oggi sia necessario negli strumenti effettivamente utilizzati dai concertisti pro.
Sicuramente la progressiva notorietà della chitarra classica e il conseguente fatto di avere auditori sempre più vasti, ha fatto sentire l'esigenza di tali qualità.
Che poi esasperare alcune caratteristiche può significare mortificarne altre, beh, solo il chitarrista concertista può decidere qual'é il giusto compromesso per lui.
Quindi, se proprio dovessi rispondere alla tua domanda, da appassionato ascoltatore di musica classica per chitarra direi che le Yamaha top di gamma sono di fatto acquistate da facoltosi collezionisti, che casomai sono pure buoni esecutori, ma non mi pare da concertisti nel senso professionistico del termine.
Credo che tale evidenza la si possa dedurre anche dal fatto che i testimonial di tali chitarre, a parte i video promozionali che girano su internet, poi suonano con altri strumenti quando vanno in concerto.
Questo, come detto, non significa che siano chitarre mediocri. Anzi.
Ultima modifica di Vincenzo Di Guida il dom 03 set 2017, 22:58, modificato 3 volte in totale.
Ho cominciato trent'anni fa tagliando la barba col rasoio elettrico e suonando l'elettrica.
Ora mi rado con sapone e lamette e suono la classica.
Se continuo così nella prossima vita farò la barba con scaglie di selce e suonerò la lira....

Faber73
Messaggi: 52
Iscritto il: ven 06 mag 2016, 22:11

Re: Chitarre Classiche Yamaha - info

Messaggio da Faber73 » dom 03 set 2017, 19:16

Ok, ora credo di avere un quadro un po' più chiaro. Mi piacerebbe provarne qualcuna. Chissá... Grazie mille Vincenzo!!

Torna a “Liutai, luthiers”