Dimostrato: chitarra fuori custodia suona meglio

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Guitarra
Messaggi: 38
Iscritto il: mar 09 feb 2016, 16:13

Dimostrato: chitarra fuori custodia suona meglio

Messaggio da Guitarra » ven 08 set 2017, 15:40

Buongiorno a tutti quanti.
Vi scrivo perché ho la conferma che le chitarre classiche tenute fuori dalla custodia suonano meglio di quelle tenute dentro custodia (semimbottita, non di stoffa). Per verificare ciò ho usato 2 chitarre con 2 custodie, tutto di marchi diversi. Le chitarre hanno tavole in massello, ma non fascie e fondi (questi sono laminati). Le custodie nuove e usate da me per due anni, tenute in ambiente pulito e umidità controllata, semimbottite ma non rigide ne con stoffa all'interno.
La transizione tra chitarra dentro custodia e chitarra fuori custodia, richiede circa due settimane per modificare l'effetto sonoro da me accusato.
Il fenomeno, evidente per me, sotto un punto di vista sonoro consisteva in un timbro poco armonico e stonato nel caso di chitarra tenuta in custodia. Una volta tenuta la chitarra fuori dalla custodia per due settimane, l'effetto scompare, diventando il suono armonico ed intonato. (NB: certamente sempre ho tenuto le chitarre accordate secondo diapason).
Sono ormai 4 anni che faccio caso a questo fenomeno. Anche in città e stagioni diverse. Inizialmente la mia preoccupazione riguardo la qualità della chitarra/custodia, facendomi acquistare nuove chitarre con tavola in massello di maggiore categoria. L'effetto però rimaneva. Anche tenuta per lungo periodo fuori dalla custodia, se rimessa dentro, dopo un lasso di tempo di circa 2 settimane o più, le proprietà sonore peggioravano come prima. Se invece tenuta fuori custodia per almeno 2 settimane, le proprietà sonore diventano buone.

Il mio prossimo passo sarà verificare questo fenomento con chitarra 100% in massello e con custodie rigide con stoffa interna (che poi rappresenta il corredo serio di un chitarrista classico). Cosa che non ho avuto la fortuna ancora di avere tra le mani.
Grazie per l'attenzione. Essendo la mia una conferma non ho domande, ma accetto critiche e commenti.
A presto

PS: con suono armonico e intonato intendo un suono nitido, pieno e definito lungo tutta la tastiera della chitarra. Anche in arpeggi e accordi. Le corde non sono colpevoli in quanto ho utilizzato più di tre marchi diversi, inserendo anche corde nuove per contraprova. Per cui concludo sia dovuto allo stato del legno. Per suono non armonico e stonato, intendo un suono che se pur accordato secondo diapason, restituisce timbri non idonei, e addirittura note non intonate tra le diverse corde.

Nessun cambio a ossicini, capotasto ne ponte è stato effettuato sin dall'acquisto degli strumenti.

davidemooo
Messaggi: 1180
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Dimostrato: chitarra fuori custodia suona meglio

Messaggio da davidemooo » ven 08 set 2017, 18:51

Può darsi....la chitarra fuori custodia è soggetta a continue vibrazioni dovute alle sollecitazioni acustiche dell'ambiente esterno...
La sapienza è con i modesti!

giannini awn71
Messaggi: 464
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Dimostrato: chitarra fuori custodia suona meglio

Messaggio da giannini awn71 » sab 09 set 2017, 18:33

Si come no.....tenere le mie chitarre fuori custodia....con 20 gatti in casa.......quelli come minimo ci suonano a mo di arpa....von le loro gentili zampine

Guitarra
Messaggi: 38
Iscritto il: mar 09 feb 2016, 16:13

Re: Dimostrato: chitarra fuori custodia suona meglio

Messaggio da Guitarra » dom 10 set 2017, 19:53

Io non ho animali domestici, e non presento questo problema. Ho potuto verificare quanto da me descritto sopra. Se qualcuno vuole dire la sua opinione personale è benvenuto

Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 301
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Dimostrato: chitarra fuori custodia suona meglio

Messaggio da Vincenzo Di Guida » lun 11 set 2017, 19:50

.
Ultima modifica di Vincenzo Di Guida il lun 11 set 2017, 20:03, modificato 1 volta in totale.
Ho cominciato trent'anni fa tagliando la barba col rasoio elettrico e suonando l'elettrica.
Ora mi rado con sapone e lamette e suono la classica.
Se continuo così nella prossima vita farò la barba con scaglie di selce e suonerò la lira....

Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 301
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Dimostrato: chitarra fuori custodia suona meglio

Messaggio da Vincenzo Di Guida » lun 11 set 2017, 19:51

Beh, caro Giannini, se i tuoi gatti arroteranno le loro unghie sui top delle tue amate chitarre, potrai sempre dire che hai strumenti con tavole armoniche in abete o cedro ... cat claw !

Se le tavole in legno di abete "bear claw" sono tanto ricercate, hai visto mai che lo possano essere anche quelle di tua produzione fatte coi gatti?

:lol: :lol: :lol:
Ho cominciato trent'anni fa tagliando la barba col rasoio elettrico e suonando l'elettrica.
Ora mi rado con sapone e lamette e suono la classica.
Se continuo così nella prossima vita farò la barba con scaglie di selce e suonerò la lira....

emilio
Messaggi: 110
Iscritto il: gio 20 ago 2015, 21:11
Località: Venezia

Re: Dimostrato: chitarra fuori custodia suona meglio

Messaggio da emilio » mar 12 set 2017, 13:39

Un argomento da approfondire e da allargare: qual è l'ambiente ottimale per far "riposare" la chitarra?
Da non trascurare, a mio parere, il possibile degrado delle corde in ambienti poco adatti.

Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 301
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Dimostrato: chitarra fuori custodia suona meglio

Messaggio da Vincenzo Di Guida » mar 12 set 2017, 14:13

Sarebbe davvero un argomento da approfondire.
A naso, visto che il legno è un materiale naturale, credo che il migliore ambiente per le chitarre, sia quello di maggiore comfort per l'uomo:
ambiente con aria tranquilla (no aria ferma, no forte ventilazione), temperatura intorno ai 18-20°C, umidità intorno al 40-60% ed evitando la esposizione diretta ai raggi del sole.
Ho cominciato trent'anni fa tagliando la barba col rasoio elettrico e suonando l'elettrica.
Ora mi rado con sapone e lamette e suono la classica.
Se continuo così nella prossima vita farò la barba con scaglie di selce e suonerò la lira....

Torna a “Liutai, luthiers”