Definizione di suono "medioso"

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Faber73
Messaggi: 52
Iscritto il: ven 06 mag 2016, 22:11

Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Faber73 » gio 28 set 2017, 08:41

Ciao ragazzi, apro questo topic perché mi è capitato più volte di sentir parlare di suono medioso negli strumenti. Ma cosa s'intende esattamente?

Balaju
Messaggi: 673
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Balaju » gio 28 set 2017, 11:21

Un suono che esce da uno strumento che esalta le frequenze intermedie della gamma di competenza, attenuando invece le frequenze più basse e quelle più acute. Generalmente dà la sensazione di un suono "imbottigliato", come quello restituito dalla riprese audio effettuate con certi microfoni dinamici tipo il famosissimo Shure SM57, validissimo in molte occasioni ma pessimo in altre.
Naturalmente questa è solo la mia opinione...
Balaju

davidemooo
Messaggi: 1191
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da davidemooo » gio 28 set 2017, 21:29

In realtà non vuol dire nulla.
La sapienza è con i modesti!

Balaju
Messaggi: 673
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Balaju » ven 29 set 2017, 09:15

davidemooo ha scritto:
gio 28 set 2017, 21:29
In realtà non vuol dire nulla.
Forse per te, ma per musicisti, liutai e tecnici del suono la definizione ha la sua importanza...

https://www.google.it/search?q=%22suono ... 8gfR7q7oAw

(1430 ricorrenze solo in italiano)

Balaju

davidemooo
Messaggi: 1191
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da davidemooo » ven 29 set 2017, 11:24

davidemooo brescia enciclopedy: medioso, termine gergale applicato in vari ambiti in modo più o meno preciso e definito, applicato alla chitarra classica e alla liuteria di incerta definizione ed approssimativa classificazione.
La sapienza è con i modesti!

alessandro lienzo
Messaggi: 1236
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da alessandro lienzo » ven 29 set 2017, 11:30

Concordo con belaju,
Esiste eccome ed é anche fastidioso.
A me sembra che il tocco 'moderno'lo tenda ad esaltare perché da la falsa impressione di maggior pienezza.
alessandro C.

Balaju
Messaggi: 673
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Balaju » ven 29 set 2017, 15:01

davidemooo ha scritto:
ven 29 set 2017, 11:24
davidemooo brescia enciclopedy: medioso, termine gergale applicato in vari ambiti in modo più o meno preciso e definito, applicato alla chitarra classica e alla liuteria di incerta definizione ed approssimativa classificazione.
Bravo Davide, questa risposta è già migliore della prima, che era una "non risposta".
Però è vero l'esatto contrario! Il termine "medioso" è un neologismo nato in ambito musicale proprio nei campi della liuteria, della timbrica degli strumenti musicali e addirittura della voce umana (tra l'altro la domanda riguardava per proprio gli strumenti in generale e non la chitarra classica in particolare, e io sono abituato a rispondere alle domande tenendo conto esattamente del loro oggetto).

In questo, come in altri forum, ci si riferisce di solito al termine "medioso" parlando del timbro di chitarre classiche costruite con fasce e fondo in mogano.
Qualche autorevole iscritto ha usato il temine medioso per identificare, in maniera niente affatto negativa ma caratteristica, il timbro di una chitarra costruita da un importantissimo liutaio italiano del Nord Italia, iscritto anche a questo forum. E lo stesso liutaio, in altro forum dedicato alla liuteria, ha disquisito su come la forma della piegatura del fondo ottenuta dalla solera, possa restituire un suono 'medioso" o più "scuro" nella costruzione di una chitarra.
"Scuro", "medioso" o "chiaro" sono le principali (anche se non uniche) definizioni con cui nella liuteria chitarristica classica, si definisce il timbro di una chitarra.
Quindi ti invito ad aggiornare le definizioni contenute nella " davidemoo Brescia enciclopedia" :D
Balaju

davidemooo
Messaggi: 1191
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da davidemooo » ven 29 set 2017, 15:15

Amen
La sapienza è con i modesti!

Alfio
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Alfio » ven 29 set 2017, 17:29

Balaju ha scritto:
ven 29 set 2017, 15:01
davidemooo ha scritto:
ven 29 set 2017, 11:24
davidemooo brescia enciclopedy: medioso, termine gergale applicato in vari ambiti in modo più o meno preciso e definito, applicato alla chitarra classica e alla liuteria di incerta definizione ed approssimativa classificazione.
Bravo Davide, questa risposta è già migliore della prima, che era una "non risposta".
Però è vero l'esatto contrario! Il termine "medioso" è un neologismo nato in ambito musicale proprio nei campi della liuteria, della timbrica degli strumenti musicali e addirittura della voce umana (tra l'altro la domanda riguardava per proprio gli strumenti in generale e non la chitarra classica in particolare, e io sono abituato a rispondere alle domande tenendo conto esattamente del loro oggetto).

In questo, come in altri forum, ci si riferisce di solito al termine "medioso" parlando del timbro di chitarre classiche costruite con fasce e fondo in mogano.
Qualche autorevole iscritto ha usato il temine medioso per identificare, in maniera niente affatto negativa ma caratteristica, il timbro di una chitarra costruita da un importantissimo liutaio italiano del Nord Italia, iscritto anche a questo forum. E lo stesso liutaio, in altro forum dedicato alla liuteria, ha disquisito su come la forma della piegatura del fondo ottenuta dalla solera, possa restituire un suono 'medioso" o più "scuro" nella costruzione di una chitarra.
"Scuro", "medioso" o "chiaro" sono le principali (anche se non uniche) definizioni con cui nella liuteria chitarristica classica, si definisce il timbro di una chitarra.
Quindi ti invito ad aggiornare le definizioni contenute nella " davidemoo Brescia enciclopedia" :D
Balaju
Mi sto confondendo, medioso è riferito al timbro o al suono di uno strumento?
Suono e timbro non parlano la stessa lingua in materia musicale sono due cose molto diverse tra di loro, attenzione a non fare confusione. :okok:
Comunque esiste questa caratteristica, alla spicciola io lo chiamo suono soffocato in gola.
Non è detto che uno strumento in mogano sia medioso, dipende molto dallo spessore della tavola dall'incatenatura ecc.ecc.ecc.
Strumenti con fondo e fasce in mogano con impiallacciatura all'interno in cipresso con tavola in cedro cantano da far paura. :D

Balaju
Messaggi: 673
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Balaju » ven 29 set 2017, 18:17

Credo che Faber73 abbia definito "suono" quello che più correttamente va definita come la timbrica generale di uno strumento (non a caso ha specificato "suono negli strumenti" e non suono e basta). Il timbro è una delle tre componenti del suono; le altre due sono l'altezza e l'intensità. È vero che, soprattutto nelle chitarre classiche, molto meno in altri strumenti, un singolo suono (una nota) può essere eseguito con più timbri, ma un intero strumento ha una timbrica generale (un suono) diversa da un altro. Altrimenti, per assurdo, tutte le chitarre, che hanno la stessa estensione, se suonate dalla stessa persona e con lo stesso tocco, si distinguerebbero solo tra quelle che suonano più piano e quelle che suonano più forte.
Ho provato una Gibson acustica archtop modello L degli anni '30 del secolo scorso, e ho sentito il suo tipico suono (timbro) medioso.
Balaju

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1424
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Pietro » ven 29 set 2017, 20:08

Faber73 ha scritto:
gio 28 set 2017, 08:41
Ciao ragazzi, apro questo topic perché mi è capitato più volte di sentir parlare di suono medioso negli strumenti. Ma cosa s'intende esattamente?
Torno all'inizio: il top del suono melodioso degli strumenti musicali è nel violino, strumento "melodioso" per eccellenza ma altri strumenti possono avvicinarsi notevolmente. La nostra chitarra classica ha esecutori che hanno un tocco violoncellistico che rende anche la chitarra notevolmente melodiosa.
Naturalmente strumenti come il basso tuba o altri non saranno mai strumenti melodiosi ma avranno altre qualità timbriche e sonore da renderli complementari ai colleghi più "melodiosi". Il panorama musicale è notevolmente composito e per questo c'è spazio per tutti i gusti.

Cordialità - Pietro -

P.S. A pagina 85 è 88 dei Dipinti musicali... parlanti mi sono permesso di scherzare un po' su questi argomenti. Se si vuole dare una rapida occhiata :
viewtopic.php?f=108&t=18386

Balaju
Messaggi: 673
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Balaju » ven 29 set 2017, 20:22

Pietro... la parola oggetto del post è "medioso", non "melodioso".
:wink:
Balaju

davidemooo
Messaggi: 1191
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da davidemooo » ven 29 set 2017, 21:31

Come volevasi dimostrare, 'medioso' vuol dire tutto e niente! :roll:
La sapienza è con i modesti!

Balaju
Messaggi: 673
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Balaju » ven 29 set 2017, 21:37

davidemooo ha scritto:
ven 29 set 2017, 21:31
Come volevasi dimostrare, 'medioso' vuol dire tutto e niente! :roll:
Terza risposta che contraddice la prima e la seconda...
Di grande aiuto per la discussione... :lol:
Balaju

Elitista2
Messaggi: 210
Iscritto il: dom 10 mag 2015, 14:53

Re: Definizione di suono "medioso"

Messaggio da Elitista2 » sab 30 set 2017, 07:06

Il termine medioso ha invece un significato chiaro e pure semplice.
Indica infatti la prevalenza di medie frequenze.
Il suono di un citofono è medioso. Infatti l'estensione in hertz lo rivela. La mediosita' è misurabile.
È per la chitarra senza dubbio indice di cattivo suono. Infatti le buone chitarre, che segovianamente devono imitare il suono di un' orchestra in miniatura, hanno bassi profondi e morbidi e acuti estesi e ricchi di armoniche. Questo in linea di massima. Una chitarra con acuti troncati e bassi poco profondi avrà appunto una sgradevole mediosita', tipica delle chitarre più economiche e limitate in estensione in frequenza.
Sonorità forse maggiormente diffuse in ambito folk dove ci sono chitarre con fasce e fondo di mogano e per giunta di piccole dimensioni che possono andar bene per qualche applicazione. Tipo Martin singolo 0.
Una drednought però non dovrebbe avere ( e non ha di solito) un suono medioso.

Torna a “Liutai, luthiers”