D03 Lezione di chitarra classica 4

Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Jean-François Delcamp
Amministrator
Messaggi: 4394
Iscritto il: dom 30 mag 2004, 20:49
Località: Brest, Francia

D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Jean-François Delcamp » mar 25 gen 2011, 06:46

Buongiorno a tutti,
ho appena modificato il vol. D03, vi raccomando di cominciare scaricando la nuova versione.
Se siete nuovi, leggete questo messaggio per prendere conoscenza delle condizioni per partecipare ai corsi.
Leggete parimenti il messaggio del primo corso, vi troverete consigli sull'impiego del tempo e le metodiche di lavoro che io vi raccomando.


Adesso cominciamo a lavorare su una serie di esercizi:
- pagina 89, numeri 13, 14, 15 - Jean-François DELCAMP (1956) - Scale.
Al momento dei cambi di posizione, utilizzate la tecnica dello "smanicamento". La posizione I è la posizione della mano sinistra quando l'indice (1) è posato sul primo tasto, la posizione V è la posizione della mano quando l'indice (1) è posato sul quinto tasto, eccetera...
Lo smanicamento consiste nello spostare la mano sinistra lungo il manico, di posizione in posizione, di tasto in tasto.
Nelle scale che studiamo oggi, notate che il mio primo dito non abbandona mai la prima corda, io me ne servo come guida per la mano. Gli smanicamenti sono segnalati con linee oblique che collegano l'una all'altra due indicazioni per il medesimo dito.
I video successivi sono quelli dei numeri 13, 14, 15, pagina 89.
Lavorate prevalentemente sui passaggi evidenziati in giallo, applicandovi a perfezionare la tecnica dello smanicamento.
[media]https://youtu.be/nYXK8c50Ouo[/media]
[media]https://youtu.be/6kNLxbttDIs[/media]
[media]https://youtu.be/6p7o0h4pcCQ[/media]



- pagina 94, numer1 29, 30, 31 - Jean-François DELCAMP (1956) - Legature.
Abbiamo già lavorato sul tocco appoggiato con le dita della mano destra. Accingiamoci ora a lavorare sul tocco appoggiato con le dita della mano sinistra. Questo è il modo migliore per imparare ad eseguire le "legature tirate".
Le dita della mano sinistra eseguono le legature mediante il tocco appoggiato. Le dita 4, 3, 2 e poi 1 fanno vibrare la seconda corda, quindi terminano il loro movimento andandosi ad appoggiare sulla prima corda.
Posizionate le dita della mano sinistra in direzione verticale rispetto alla superficie del tasto, è la posizione buona per eseguire dei legati.
[media]https://youtu.be/mok0oVUaHFk[/media]
[media]https://youtu.be/3MMnV7C_9o0[/media]
[media]https://youtu.be/ugJrGCcZz6g[/media]





Infine, studiamo attentamente tre pezzi, pagine 14, 30, 46 et 47.
- pagina 14 Francis CUTTING (ca. 1600) PACKINGTON'S POUND
Le ripetizioni sono numerose, variate le sonoritá per evitare la monotonia.
Per ottenere sonoritá differenti, suonate:
- sulla buca (il vulume sonoro qui è ottimale e vi si ottiene un buon equilibrio fra bassi ed acuti),
- sul manico (qui la sonoritá è piú dolce, ed è piú vicina a quella del clarinetto, i bassi sono addolciti)
- vicino al ponte ( la sonoritá è piú metallica, e diventa prossima alla sonoritá del clavicembalo, i bassi sono rinforzati e gli acuti affievoliti).
[media]https://youtu.be/ynr297KWwyo[/media]

- pagina 30 Gaspar SANZ (1640-1710) SALTAREN
Questa danza ci serve come supporto ad un lavoro d'improvvisazione che vi è proposto nella lez. n.7. La successione dei 3 accordi: RE maggiore, SOL maggiore, LA maggiore, RE maggiore richiede un po' di invenzione per non essere monotona. Per evitare la monotonia: variate la dinamica ( fortissimo, forte, piano, pianissimo), variate le sonorità ( buca, manico, ponte, con unghia, senz'unghia ), variate i modi di suonare: rasgueados, accordi battuti, arpeggi verso il grave o verso l'acuto, ecc … .
[media]https://youtu.be/eFqFzmXnIi0[/media]


- pagine 46-47 Ferdinand CARULLI (1770-1841) ANDANTE
è costituita da tre parti di 24 misure ciascuna, la terza parte è identica alla prima. Questo pezzo è dunque di struttura A-B-A, cosiddetta "forma lied" (in tedesco, canzone).
Variate le sonoritá per evitare la monotonia.
[media]https://youtu.be/fBrtTJZFn-4[/media]



Vi domando prima di tutto di lavorare su questi esercizi e arie per una settimana e poi di pubblicare le vostre registrazioni di:
- pagina 14 Francis CUTTING (ca. 1600) PACKINGTON'S POUND
- pagina 30 Gaspar SANZ (1640-1710) SALTAREN



Sara' un piacere per me ascoltarvi suonare questi esercizi e arie.

Vorrei ringraziare Desafinado, Paola Liguori, Alma Steiner, Arteusian, Luigi (luigib952), Ferdinando Bonapace (Magic Guitar), Giovanni (PinGiov) e GabrielePenna che hanno offerto il loro aiuto per la traduzione in italiano dei miei corsi.

Jean-François
:( + ♫ = :)

Gaspa

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Gaspa » mar 25 gen 2011, 09:56

Grazie Maestro,lezioni sempre più stimolanti. :chaud:

Luise Straehl
Messaggi: 152
Iscritto il: sab 17 lug 2010, 16:07
Località: Prov. Foggia

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Luise Straehl » mar 25 gen 2011, 16:40

Grazie Maestro per questa nuova lezione.
Ma rallegro già di imparare nuove cose.
:okok:
Cari saluti,
Luise Straehl

casaric
Messaggi: 22
Iscritto il: lun 26 apr 2010, 22:03
Località: Liguria

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da casaric » mer 26 gen 2011, 11:29

Grazie M° Delcamp :merci:

Cardino Marco

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Cardino Marco » ven 28 gen 2011, 14:20

Grazie maestro,

Marco Cardino

Cardino Marco

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Cardino Marco » lun 31 gen 2011, 18:24

Gentilissimo Maestro,
mi sto esercitando ad eseguire l'Andante di Ferdinando Carulli.
Io in passato l'avevo già eseguito studiando da una trascrizione di Ruggero Chiesa. In questa trascrizione parte della melodia era richiesta con il tocco appoggiato. Ad esempio la sequenza la-si-do-re nella prima misura e re-do-si-la nella terza misura. Questo tocco appoggiato esaltava la musicalità del brano. Cosa ne pensa ? E' coerente con l'originale di F.Carulli?.

Grazie dell'attenzione,

Marco Cardino

Francesco Carlo

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Francesco Carlo » ven 04 feb 2011, 10:42

Mi sa che stavolta è più tosta. Ancora nessuno dopo più di una settimana!
Buono studio a tutti :chitarrista:

:bye:
Francesco

Gaspa

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Gaspa » ven 04 feb 2011, 11:24

Ciao a tutti,se aspetto di farli bene non li postero mai.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Francesco Carlo

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Francesco Carlo » ven 04 feb 2011, 12:42

Giuseppe Gasparini ha scritto:Ciao a tutti,se aspetto di farli bene non li postero mai.
:bravo: Giuseppe. Sei il primo. Per i suggerimenti lascio la parola ai più esperti.
Ciao
Francesco

Francesco Graziano

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Francesco Graziano » ven 04 feb 2011, 13:18

Giuseppe hai proprio ragione , se aspettassimo di farli bebe come vorremmo non posteremmo mai ma intanto sei stato il primo in una tornata più difficile poii brani li hai eseguiti davvero piuttosto bene per me, nel primo c'ò qualche lieve incertezza all'inizio, cosa normalissima specie quando si registra , e nel secondo mostri una bella varietà di tocco e dinamiche , che poi credo che sia lo spirito giusto per questo esercizio! Quindi bene, continua così e grazie per aver rotto il ghiaccio!

Cardino Marco

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Cardino Marco » ven 04 feb 2011, 14:01

Complimenti Giuseppe,
mi piace molto la tua esecuzione anche se non sono un critico esperto.
Io mi sono esercitato ma ho incontrato diverse difficoltà con l'uso veloce del mignolo.
Non ho il coraggio di "postare".
Aspetto prima qualche altra eroe.

Ciao ragazzi, Marco

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3668
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Gabriele Gobbo » ven 04 feb 2011, 14:14

Giuseppe Gasparini ha scritto:Ciao a tutti,se aspetto di farli bene non li postero mai.
Bravo Giuseppe :okok:
Mi sembrano ben riusciti.
Una curiosità: ma mentre registri tieni alto anche il volume del monitor? Ho come la sensazione di si e che questo disturbi molto il suono, per una questione di fase, che non c'è lo spazio qui per approfondire. Se ho ragione prova a zittire il monitor, mentre registri, e se mi sono sbagliato ... come non detto :wink:
La chitarra invece la usi molto bene :okok:
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Gaspa

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Gaspa » ven 04 feb 2011, 15:49

Gabriele Gobbo ha scritto:
Giuseppe Gasparini ha scritto:Ciao a tutti,se aspetto di farli bene non li postero mai.
Bravo Giuseppe :okok:
Mi sembrano ben riusciti.
Una curiosità: ma mentre registri tieni alto anche il volume del monitor? Ho come la sensazione di si e che questo disturbi molto il suono, per una questione di fase, che non c'è lo spazio qui per approfondire. Se ho ragione prova a zittire il monitor, mentre registri, e se mi sono sbagliato ... come non detto :wink:
La chitarra invece la usi molto bene :okok:
Ecco perche suoni cosi bene,hai un'orecchio eccezzionale.(sono le ventole)

Gaspa

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Gaspa » ven 04 feb 2011, 15:50

Cardino Marco ha scritto:Complimenti Giuseppe,
mi piace molto la tua esecuzione anche se non sono un critico esperto.
Io mi sono esercitato ma ho incontrato diverse difficoltà con l'uso veloce del mignolo.
Non ho il coraggio di "postare".
Aspetto prima qualche altra eroe.

Ciao ragazzi, Marco
Grazie Marco,Ma non sono contento per il suono. :bye:

Gaspa

Re: D03 Lezione di chitarra classica 4

Messaggio da Gaspa » ven 04 feb 2011, 15:55

Francesco Graziano ha scritto:Giuseppe hai proprio ragione , se aspettassimo di farli bebe come vorremmo non posteremmo mai ma intanto sei stato il primo in una tornata più difficile poii brani li hai eseguiti davvero piuttosto bene per me, nel primo c'ò qualche lieve incertezza all'inizio, cosa normalissima specie quando si registra , e nel secondo mostri una bella varietà di tocco e dinamiche , che poi credo che sia lo spirito giusto per questo esercizio! Quindi bene, continua così e grazie per aver rotto il ghiaccio!
Grazie Francesco,hai perfettamente ragione,adesso mi registro sempre perche mi voglio togliere la sindrome della registrazione. :bye:

Torna a “Archivio Corsi di chitarra classica in linea”