D03 Lezione di chitarra classica 04

Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Jean-François Delcamp
Amministrator
Messaggi: 4364
Iscritto il: dom 30 mag 2004, 20:49
Località: Brest, Francia

D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Jean-François Delcamp » mer 14 dic 2011, 13:35

Buongiorno a tutti,
se siete nuovi, leggete questo messaggio per prendere conoscenza delle condizioni per partecipare ai corsi.
Leggete parimenti il messaggio del primo corso, vi troverete consigli sull'impiego del tempo e le metodiche di lavoro che io vi raccomando.



Adesso cominciamo a lavorare su una serie di esercizi:
- pagina 89, numeri 13, 14, 15 - Jean-François DELCAMP (1956) - Scale.
Al momento dei cambi di posizione, utilizzate la tecnica dello "smanicamento". La posizione I è la posizione della mano sinistra quando l'indice (1) è posato sul primo tasto, la posizione V è la posizione della mano quando l'indice (1) è posato sul quinto tasto, eccetera...
Lo smanicamento consiste nello spostare la mano sinistra lungo il manico, di posizione in posizione, di tasto in tasto.
Nelle scale che studiamo oggi, notate che il mio primo dito non abbandona mai la prima corda, io me ne servo come guida per la mano. Gli smanicamenti sono segnalati con linee oblique che collegano l'una all'altra due indicazioni per il medesimo dito.
I video successivi sono quelli dei numeri 13, 14, 15, pagina 89.
Lavorate prevalentemente sui passaggi evidenziati in giallo, applicandovi a perfezionare la tecnica dello smanicamento.
[media]https://youtu.be/nYXK8c50Ouo[/media]
[media]https://youtu.be/6kNLxbttDIs[/media]
[media]https://youtu.be/6p7o0h4pcCQ[/media]



- pagina 94, numer1 29, 30, 31 - Jean-François DELCAMP (1956) - Legature.
Abbiamo già lavorato sul tocco appoggiato con le dita della mano destra. Accingiamoci ora a lavorare sul tocco appoggiato con le dita della mano sinistra. Questo è il modo migliore per imparare ad eseguire le "legature tirate".
Le dita della mano sinistra eseguono le legature mediante il tocco appoggiato. Le dita 4, 3, 2 e poi 1 fanno vibrare la seconda corda, quindi terminano il loro movimento andandosi ad appoggiare sulla prima corda.
Posizionate le dita della mano sinistra in direzione verticale rispetto alla superficie del tasto, è la posizione buona per eseguire dei legati.
[media]https://youtu.be/mok0oVUaHFk[/media]
[media]https://youtu.be/3MMnV7C_9o0[/media]
[media]https://youtu.be/ugJrGCcZz6g[/media]





Infine, studiamo attentamente tre pezzi, pagine 14, 30, 46 et 47.
- pagina 14 Francis CUTTING (ca. 1600) PACKINGTON'S POUND
Le ripetizioni sono numerose, variate le sonoritá per evitare la monotonia.
Per ottenere sonoritá differenti, suonate:
- sulla buca (il vulume sonoro qui è ottimale e vi si ottiene un buon equilibrio fra bassi ed acuti),
- sul manico (qui la sonoritá è piú dolce, ed è piú vicina a quella del clarinetto, i bassi sono addolciti)
- vicino al ponte ( la sonoritá è piú metallica, e diventa prossima alla sonoritá del clavicembalo, i bassi sono rinforzati e gli acuti affievoliti).
[media]https://youtu.be/ynr297KWwyo[/media]

- pagina 30 Gaspar SANZ (1640-1710) SALTAREN
Questa danza ci serve come supporto ad un lavoro d'improvvisazione che vi è proposto nella lez. n.7. La successione dei 3 accordi: RE maggiore, SOL maggiore, LA maggiore, RE maggiore richiede un po' di invenzione per non essere monotona. Per evitare la monotonia: variate la dinamica ( fortissimo, forte, piano, pianissimo), variate le sonorità ( buca, manico, ponte, con unghia, senz'unghia ), variate i modi di suonare: rasgueados, accordi battuti, arpeggi verso il grave o verso l'acuto, ecc … .
[media]https://youtu.be/eFqFzmXnIi0[/media]


- pagine 46-47 Ferdinand CARULLI (1770-1841) ANDANTE
è costituita da tre parti di 24 misure ciascuna, la terza parte è identica alla prima. Questo pezzo è dunque di struttura A-B-A, cosiddetta "forma lied" (in tedesco, canzone).
Variate le sonoritá per evitare la monotonia.
[media]https://youtu.be/fBrtTJZFn-4[/media]



Vi domando prima di tutto di lavorare su questi esercizi e arie per una settimana e poi di pubblicare le vostre registrazioni di:
- pagina 14 Francis CUTTING (ca. 1600) PACKINGTON'S POUND
- pagina 30 Gaspar SANZ (1640-1710) SALTAREN




Forza e coraggio!

Vorrei ringraziare Desafinado, Paola Liguori, Alma Steiner, Arteusian, Luigi (luigib952), Ferdinando Bonapace (Magic Guitar), Giovanni (PinGiov) e GabrielePenna che hanno offerto il loro aiuto per la traduzione in italiano dei miei corsi.

Jean-François
:( + ♫ = :)

Avatar utente
Paola Liguori
Moderator
Messaggi: 8363
Iscritto il: dom 29 mar 2009, 00:27
Località: ROMA

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Paola Liguori » mer 14 dic 2011, 14:24

Ultima modifica di Paola Liguori il mer 15 ago 2012, 14:45, modificato 11 volte in totale.
Motivazione: aggiunte registrazioni

Avatar utente
Diana Salvi
Messaggi: 1702
Iscritto il: sab 19 mar 2011, 10:33
Località: Roma

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Diana Salvi » gio 15 dic 2011, 15:58

Bene, la nuova lezione è arrivata! :delcamp_fiesta: :merci:

Ma come mai non vedo nessuno in prima linea? :war: Che è successo?
E' il natale? :noel:
Io sto provando i brani ma come al solito mi blocco con gli esercizi... :?

Gianni

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Gianni » gio 15 dic 2011, 16:17

Diana Salvi ha scritto: Io sto provando i brani ma come al solito mi blocco con gli esercizi... :?
Ciao Diana,
Gli esercizi devono essere provati e riprovati fino a quando non riescono senza pensarci.
Per questo motivo dovrebbero essere postati per ultimi in quanto avrai avuto tutto il tempo
per impararli con calma.
Ricorda di eseguirli lentamente e la velocità verrà da sola in seguito.
A mio avviso, il brano più impegnativo è Packington Pound.
Fai attenzione alla croma della linea del basso che scandisce il tempo unitamente alle semicrome del canto.
L'andante del Carulli è quasi una passeggiata in 4/4. :D

Ciao

Gianni

Avatar utente
Diana Salvi
Messaggi: 1702
Iscritto il: sab 19 mar 2011, 10:33
Località: Roma

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Diana Salvi » gio 15 dic 2011, 16:31

Ah bene Gianni, questo mi consola: devo ancora postare gli esercizi della lezione 2 :mrgreen:
A prima vista mi era sembrato che tra i brani di questa lezione Packington Pound fosse il meno difficile tranne che per le solite roselline :shock: ... :? Invece poi ho notato "la croma della linea del basso che scandisce il tempo unitamente alle semicrome del canto" come dici tu, e bisognerà dedicarci del tempo.

Grazie :merci:

Avatar utente
Paola Liguori
Moderator
Messaggi: 8363
Iscritto il: dom 29 mar 2009, 00:27
Località: ROMA

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Paola Liguori » gio 15 dic 2011, 16:34

Diana, hai visto le scale? Ma come si fa ad arrivare al tasto XIV... ho provato ma per la mia piccola mano è impossibile. :(
Poi non capisco un'altra cosa: come mai le alterazioni nella scala di La-? Una delle mie poche certezze era che si tratta di una scala senza note alterate! :chaud:
Quanto ai brani, per ora ho solo stampato gli spartiti, l'unico che non mi pare ostico è il buon Carulli, che peraltro avevo già studiato l'anno scorso. :bye:

Gianni

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Gianni » gio 15 dic 2011, 17:01

Paola Liguori ha scritto: Poi non capisco un'altra cosa: come mai le alterazioni nella scala di La-? Una delle mie poche certezze era che si tratta di una scala senza note alterate! :chaud:
Ciao Paola,
la scala di La minore in questo caso è una scala melodica (la più usata) che deve rispettare, partendo dalla nota La una sequenza di Toni (T) e Semitoni (S)

La sequenza è: T S T T T T S ascendendo
ossia:

La Si Do Re Mi Fa# Sol # La

T S T T T T S


e discendendo T T S T T S T

La Si Do Re Mi Fa Sol La

Con questo sistema puoi ottenere qualsiasi scala minore melodica.


Ciao



Gianni

Avatar utente
Paola Liguori
Moderator
Messaggi: 8363
Iscritto il: dom 29 mar 2009, 00:27
Località: ROMA

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Paola Liguori » gio 15 dic 2011, 17:07

Grazie Gianni, non sapevo questa cosa: quindi è naturale solo a scendere, mentre a salire ha 2 alterazioni. :okok: :bye:

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3634
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Gabriele Gobbo » gio 15 dic 2011, 17:31

Pensate vi possa essere utile un indice delle registrazioni di questa lezione ma dello scorso anno?
Se si basta che Paola mi dica dive metterlo ed è già pronto
:bye:
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Avatar utente
Paola Liguori
Moderator
Messaggi: 8363
Iscritto il: dom 29 mar 2009, 00:27
Località: ROMA

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Paola Liguori » gio 15 dic 2011, 18:04

Direi di no, Gabriele, lo scorso anno è archiviato ormai e i links sono bloccati, restano accessibili solo per la consultazione.

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3634
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Gabriele Gobbo » gio 15 dic 2011, 18:20

Paola Liguori ha scritto:Direi di no, Gabriele, lo scorso anno è archiviato ormai e i links sono bloccati, restano accessibili solo per la consultazione.
Come non detto. Pensavo potesse essere utile appunto per la consultazione :wink: con i link delle pagine ci si arriva anche senza dover sbloccare gli argomenti chiusi
ad esempio così:

Davide Zabbari
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 5&start=15
Packington's Pound
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 5&start=60
Packington's pound
Andante A min Op. 27
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... &start=210
saltaren

ma se non è di nessuna utilità ... non importa :okok: :bye:
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Avatar utente
Paola Liguori
Moderator
Messaggi: 8363
Iscritto il: dom 29 mar 2009, 00:27
Località: ROMA

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Paola Liguori » gio 15 dic 2011, 19:55

Gabriele, a titolo di consultazione può essere utile, ma non vorrei che poi sorgesse confusione con le registrazioni di quest'anno.
Io per esempio quando inizio una lezione vado spesso a vedere quella dello scorso anno, per trarne indicazioni e consigli, ma più che ascoltare leggo.
Se vuoi puoi postarlo, specificando bene che si riferisce alla sessione precedente, in prima pagina comunque va messo l'indice dell'anno in corso. :okok: :bye:

Lorella Tortelli

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Lorella Tortelli » gio 15 dic 2011, 20:50

Ciao amici, credo che fra qualche giorno posterò almeno Packington's Pound perchè mi sembra di essere a buon punto. Anzi, in verità l'ho già registrata ma non ho ancora avuto il tempo di sentire com'è venuta :roll: sono un pò incasinata in questo periodo. Gianni però mi ha fatto venire qualche dubbio. A me questo brano mi è sembrato piuttosto semplice. Non so se ho sbagliato qualcosa.
Più complicato mi sembra Carulli e non solo perchè è piuttosto lungo, e quindi sbaglio sempre qualcosa, ma perchè ci sono dei passaggi piuttosto ostici e degli spostamenti sul manico che possono risultare difficoltosi.
Le legature mi vengono quasi bene, ma come dice Gianni è meglio postarle alla fine della lezione, le scale invece mi sembrano complicatissime. Non sono mai state la mia passione, ma quella XIV posizione......
Che mi dite del Saltaren? Gli accordi sono semplici, ma bisogna saper suonare la chitarra così. Diana, è il momento di tirar fuori la passione per il flamenco :D
Buon lavoro a tutti e coraggio che ce la possiamo fare :okok: :bye: :bye:

Giuseppe Barbieri

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Giuseppe Barbieri » gio 15 dic 2011, 21:40

Gabriele Gobbo ha scritto:
Paola Liguori ha scritto:Direi di no, Gabriele, lo scorso anno è archiviato ormai e i links sono bloccati, restano accessibili solo per la consultazione.
Come non detto. Pensavo potesse essere utile appunto per la consultazione :wink: con i link delle pagine ci si arriva anche senza dover sbloccare gli argomenti chiusi
ad esempio così:

Davide Zabbari
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 5&start=15
Packington's Pound
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 5&start=60
Packington's pound
Andante A min Op. 27
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... &start=210
saltaren

A me piace molto questa tua idea , potrebbe rivelarsi molto utile per verificare i progressi di ciascuno dall'inizio dei corsi sino ad oggi.
ma se non è di nessuna utilità ... non importa :okok: :bye:

Avatar utente
Diana Salvi
Messaggi: 1702
Iscritto il: sab 19 mar 2011, 10:33
Località: Roma

Re: D03 Lezione di chitarra classica 04

Messaggio da Diana Salvi » gio 15 dic 2011, 22:10

Paola Liguori ha scritto:Diana, hai visto le scale? Ma come si fa ad arrivare al tasto XIV... ho provato ma per la mia piccola mano è impossibile. :(
Poi non capisco un'altra cosa: come mai le alterazioni nella scala di La-? Una delle mie poche certezze era che si tratta di una scala senza note alterate! :chaud:
Quanto ai brani, per ora ho solo stampato gli spartiti, l'unico che non mi pare ostico è il buon Carulli, che peraltro avevo già studiato l'anno scorso. :bye:

Le ho viste.... sì il tasto XIV è un po' ostico però temo di essere ad uno stadio abbastanza iniziale.. vado ad intuito... e vado più con l'emisfero destro che col sinistro perciò se mi parli di "alterazioni di scala di LA" ne deve passare di acqua sotto i ponti! :mrgreen: :D

Torna a “Archivio Corsi di chitarra classica in linea”