sezione musica brasiliana?

Luogo pubblico dei chitarristi classici.
antheus

sezione musica brasiliana?

Messaggio da antheus » ven 29 ago 2008, 19:27

Ho letto una risposta di Gerardo50 che raccontava come la sezione "Flamenco" sia stata creata successivamente alla nascita del forum.
Io credo che la musica brasiliana possa essere considerata alla stregua del flamenco una sezione della chitarra classica. La tecnica del "chitarrista brasiliano" non è che si discosti molto da quella del "chitarrista classico". E anche la storia di questa musica seppur abbastanza recente (a cominciare dai choros), come anche il repertorio, credo meritino un approfondimento.
Io ritengo che una sezione dedicata potrebbe suscitare un certo interesse e potrebbe essere un ponte fra il classico e il jazz. Voi che ne pensate?

Adnares

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da Adnares » dom 07 set 2008, 15:48

Ciao, ho visto la tua risposta in un altro topic e cosi sono intervenuto qui per sostenere in pieno questa tua proposta.
Penso che una sezione dedicata alla musica brasiliana susciterebbe molto interesse per la modernità delle composizioni e per quel ponte tra classico e jazz (se proprio vogliamo realizzarlo! :mrgreen: ).
Poi personalmente mi sono avvicinato alla chitarra classica proprio grazie all'ascolto di villa-lobos...e quindi approfondire questo campo non mi dispiacerebbe.

antheus

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da antheus » dom 07 set 2008, 15:54

Finalmente una risposta al messaggio lasciato alla deriva in una bottiglia: aiutami a sostenere la richiesta, ne guadagnerebbero in tanti.

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4947
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da Gerardo50 » dom 07 set 2008, 22:31

Ciao Antheus credo che la stessa (cioè la musica brasiliana) si possa discutere all'interno delle sezioni dove si parla di chitarra in genere. Non sono esperto in materia ( perdona la mia ignoranza )per capire le differenze tali da farne una sezione a parte. Ne sono incuriosito, anzi parlamene a titolo informativo, e visto che è un ( a quanto pare non solo tuo )desiderio non è detto che Delcamp ti faccia qualche sorpresa. Anzi mi meraviglio che ancora non abbia dato un suo parere, sicuramente non avrà letto il tuo messaggio. Ciao con simpatia :) . Gerardo50.
Gerardo

Gianchi

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da Gianchi » dom 07 set 2008, 23:06

antheus ha scritto:Finalmente una risposta al messaggio lasciato alla deriva in una bottiglia: aiutami a sostenere la richiesta, ne guadagnerebbero in tanti.
:applauso: :applauso: :applauso:

Giancarlo

antheus

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da antheus » lun 08 set 2008, 11:38

Gerardo50 ha scritto:Ciao Antheus credo che la stessa (cioè la musica brasiliana) si possa discutere all'interno delle sezioni dove si parla di chitarra in genere. Non sono esperto in materia ( perdona la mia ignoranza )per capire le differenze tali da farne una sezione a parte. Ne sono incuriosito, anzi parlamene a titolo informativo, e visto che è un ( a quanto pare non solo tuo )desiderio non è detto che Delcamp ti faccia qualche sorpresa. Anzi mi meraviglio che ancora non abbia dato un suo parere, sicuramente non avrà letto il tuo messaggio. Ciao con simpatia :) . Gerardo50.
Ciao Gerardo, ti ringrazio del tuo interessamento e ne sono in vero lieto. Ti rispondo nei limiti dello spazio concesso in questo (speriamo primo) post.
Sì, se ne potrebbe parlare senz'altro all'interno delle sezioni già presenti, ma la stessa considerazione potrebbe essere fatta per il flamenco di cui evidentemente è stata ritenuta importante sottolineare al contrario una differenziazione. Flamenco se fai caso rappresenta uno stile musicale, una tecnica pittorica, una danza tipica dell'Andalusia: in pratica una cultura popolare, fortemente influenzata da quella di un popolo nomade (i Gitani). L'associazione alla chitarra classica nasce un po' per assonanza fra la cultura spagnola in genere e la chitarra (anche se, paradossalmente, molta della letteratura chitarristica è nata come trascrizione di partiture originariamente scritte per pianoforte) e un po' per la tecnica ed il virtuosismo insito in tale musica (anche se ad esempio Paco de Lucia in un'intervista prendeva le distanze fra la sua musica e i canoni imposti dalla tradizione classica).
Bene tutto ciò è ripetibile per la musica brasiliana: recita testalmente Wikipedia "La MPB (musica popolare brasiliana), nella sua accezione più vasta, contiene tutte le caratteristiche della musica prettamente popolare che, come tutta la cultura brasiliana, ha tre anime: quella bianca (europea, portoghese), quella nera (africana) e quella indio. Dalla tradizione musicale europea (barocca, rinascimentale, ma anche popolare) la MPB ha ottenuto la melodia e la ricchezza armonica; dalla tradizione degli schiavi neri ha attinto il ritmo e gli strumenti (in particolare dalla religiosità dell'Angola); dalla cultura degli indios il temperamento e il carattere. Un po' come è successo negli Stati Uniti per il jazz, con una vicenda parallela, ma del tutto peculiare."
Ecco che Brasiliano non significa soltanto Acquarello di Toquinho (grande chitarrista, comunque), ma qualcosa di più: significa Choro (e choro richiama Villa Lobos), significa Samba, Bossa Nova, ecc che dal Choro traggono le loro origini trasponendosi nel tempo in una connotazione più attuale. Tutti questi stili necessitano di grande tecnica chitarristica e di profonda conoscenza di quella cultura per trasmettere bene il messaggio sottostante.
Per ultimo, e chiudo, forse non si è fatto caso che nella letteratura originariamente scritta per chitarra (non estesa al pari di altri strumenti come il pianoforte) un grandissimo contributo l'hanno dato i sudamericani in genere (Villa Lobos, Lauro, Augustin Barrios Mangorè, ecc.) . Autori moderni (come Baden Powell) hanno contribuito enormente alla crescita di tale letteratura con partiture che poco hanno da invidiare ad altri mostri consacrati della tradizione "classica". Perché non parlarne quindi, favorendo lo scambio di informazioni, di discussioni e perché no di partiture.....
Forse non tutti sanno che gli eredi di Baden Powell hanno deciso di rendere pubblicamente e gratuitamente fruibile l'intera opera del padre (tutto il repertorio è pressoché scaricabile gratuitamente in rete liberi da vincoli). Ancora e mi rivolgo a Delcamp: la Francia per molti di questi chitarristi brasiliani è stata una seconda patria (fra i quali proprio Baden Powell).
Grazie ancora per l'attenzione ed un saluto nella duplice speranza di non avervi annoiato e....... di essere magari accontentato.

Giovanni Mascia

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da Giovanni Mascia » lun 08 set 2008, 16:17

Ciao, sono interessato alla tua proposta.
In tema di chitarra brasiliana, qualche termpo fa inserii un post, comunicando che avevo scoperto da poco le composizioni chitarristiche di Dilermando Reis, specialmente i suoi valzer (Noite de lua, Se ela preguntar, Dois destinos, Uma valsa dois amores, ecc.). E che ne ero letteralmente innamorato. Ma qualche chitarrista di mia conoscenza storse il muso, tacciando il repertorio di Reis come musica popolare...

http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 19&t=13736

antheus

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da antheus » lun 08 set 2008, 17:07

Giovanni Mascia ha scritto:Ciao, sono interessato alla tua proposta.
In tema di chitarra brasiliana, qualche termpo fa inserii un post, comunicando che avevo scoperto da poco le composizioni chitarristiche di Dilermando Reis, specialmente i suoi valzer (Noite de lua, Se ela preguntar, Dois destinos, Uma valsa dois amores, ecc.). E che ne ero letteralmente innamorato. Ma qualche chitarrista di mia conoscenza storse il muso, tacciando il repertorio di Reis come musica popolare...

http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 19&t=13736
Ciao Giovanni, io spero che la nostra voce sarà ascoltata. Ho pubblicato, da poco, un post che aveva, nelle mie intenzioni, un tono provocatoriamente ironico (ma magari il mio spirito non è arrivato, per lo meno non ancora, per come lo intendevo io....) dal titolo "ma la chitarra è classica.. o è soltanto chitarra....".
C'è chi si crede più colto degli altri perché magari conosce qualche parola in latino o parla di filosofia: io ho incontrato molta più saggezza in qualche vecchio contadino che non in qualche frequentazione universitaria.... ma questa è la vita. Cosa vuol dire popolare? Anche il flamenco è popolare, anche la musica napoletana è popolare.... anche la chitarra nell'ottocento veniva considerata uno strumento volgare (da volgo, non da sporcaccione :wink: ) perfino l'italiano era la lingua volgare.... Poi magari un giorno scopriamo che Naif è cultura, che Totò è stato un grande artista, ecc. Fortunatamente c'è chi non si cura della pseudo cultura ma ama la cultura in quanto tale. Non ti curare quindi di chi storce il naso, ma guardalo con benevolenza, con la stessa benevolenza con cui devi rispettare chi gode a sentire giggidalessio ( e perché non dovrebbe essere rispettato?) e continua a coltivare le tue passioni: troverai sempre qualcuno disposto a condividerle.... Forse è questa la ragione per cui una sezione dedicata potrebbe essere utile a far conoscere anche ad altri quanta cultura c'è in un mondo che non si conosce e quanta assonanza con il mondo che crediamo di conoscere, perfino nella musica classica.... (ma classica perché antica e allora Una limosna por el amor de dios.... o addirittura Cavatina di Myers cosa sono pezzi rock? o classica perché...... ma attendo ancora risposta :wink: )

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4947
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da Gerardo50 » lun 08 set 2008, 21:45

Ma che annoiati caro Antheus :!: :!: Anzi mi sei stato utile per capire ed apprezzare le tue opinioni. Anzi faccio un'appello al Sig. Delcamp affinchè prenda in considerazione la tua richiesta e si esprima in merito. Gerardo50.
Gerardo

antheus

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da antheus » lun 08 set 2008, 22:00

Gerardo50 ha scritto:Ma che annoiati caro Antheus :!: :!: Anzi mi sei stato utile per capire ed apprezzare le tue opinioni. Anzi faccio un'appello al Sig. Delcamp affinchè prenda in considerazione la tua richiesta e si esprima in merito. Gerardo50.
Ti ringrazio Gerardo.....il tuo apprezzamento mi fa felice, ancor più perché viene da un veterano e stimato utente di questo forum.
Ciao
Claudio

antheus

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da antheus » mer 10 set 2008, 09:22

Giovanni Mascia ha scritto:
........ avevo scoperto da poco le composizioni chitarristiche di Dilermando Reis, specialmente i suoi valzer (Noite de lua, Se ela preguntar, Dois destinos, Uma valsa dois amores, ecc.). E che ne ero letteralmente innamorato. Ma qualche chitarrista di mia conoscenza storse il muso, tacciando il repertorio di Reis come musica popolare...
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 19&t=13736
Conoscevo Dilermando Reis di nome ma non avevo mai approfondito tale conoscenza. Il tuo post mi ha fortemente incuriosito e sono andato dentro l'argomento (vedete l'utilità di un forum dedicato allo scambio di culture?). Ne sono rimasto anch'io favorevolmente colpito tanto da volerne inserire alcuni brani nel mio repertorio. In effetti chiedo: ma quale orecchio non espertissimo saprebbe distinguere fra taluni valzer di Reis e I Valsa Venezonali di Lauro, che Alirio Diaz non manca mai, giustamente, di magnificare ed eseguire fra i cavalli di battaglia del suo repertorio? Allora quali puristi della classica disdegnerebbero Diaz e le sue scelte , mentre come tu ricordi non hanno pudori verso un Reis che poco ha da invidiare nelle sue composizioni?
Ricordiamo che, spesso (non crocefiggetemi), il chitarrista classico soffre quando si imbatte in cadenze ritmiche ben determinate ed inusuali, tanto da incontrare difficoltà nell'approccio con evoluzioni moderne. La musica brasiliana, quando si afferma che costituisce un ponte con il Jazz, aiuta proprio a colmare queste lacune. Avete mai ascoltato Villa Lobos eseguito da un sudamericano? Ha un altro sapore! come diversa è l'eco di un' Asturias suonata da Yepes o da Romero, rispetto allo stesso brano eseguito da chitarristi perfino mitici ma di origine anglosassone. Non basta la sola tenica a colmare il gap culturale e il feeling che da questa ne deriva: l'anima non la si può trascrivere in una partitura.

Giovanni Mascia

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da Giovanni Mascia » mer 10 set 2008, 14:52

Ciao.
I valzer e i choros di Dilermando Reis sono largamente fruibiil su youtube.
Personalmente - soprattutto per non scoraggiarmi davanti a interpretazioni inarrivabili - trovo gradevoli le versioni di tale ovidiov, che suona con nonchalance.
Per esempio il suo "Uma valsa dois amores" è registrato in giardino, la chitarra rigorosamente appoggiata alla gamba destra, da chitarrista brasiliano verace, e - per scandalizzere ulteriormente i bempensanti - con tanti trilli di uccelli in sottofondo,
http://it.youtube.com/watch?v=7aiCpUl8I ... re=related

Per gli spartiti, on line ci sono due raccolte di celebri composizioni di Reis, trascritte da Ivan Paschoito. Come si potrà constatare, sono pubblicate in un formato curioso, ma è possibile stampare entrambe le raccolte, posizionando il mouse su iPaper e quindi, naturalmente cliccando su Print
Cari saluti.

antheus

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da antheus » mer 10 set 2008, 15:20

Giovanni Mascia ha scritto:Ciao.
I valzer e i choros di Dilermando Reis sono largamente fruibiil su youtube.
Personalmente - soprattutto per non scoraggiarmi davanti a interpretazioni inarrivabili - trovo gradevoli le versioni di tale ovidiov, che suona con nonchalance.
Per esempio il suo "Uma valsa dois amores" è registrato in giardino, la chitarra rigorosamente appoggiata alla gamba destra, da chitarrista brasiliano verace, e - per scandalizzere ulteriormente i bempensanti - con tanti trilli di uccelli in sottofondo,
http://it.youtube.com/watch?v=7aiCpUl8I ... re=related
La classe non è acqua! :okok:
Il chitarrista da te citato è lo stesso che avevo avuto modo di apprezzare e di cui ho scaricato diverse esecuzioni, uccelli (molto canterini!) compresi.
Evidentemente siamo colpiti entrambi dallo stesso feeling... :bye:

Giovanni Mascia

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da Giovanni Mascia » lun 15 set 2008, 13:08

antheus ha scritto: Il chitarrista da te citato è lo stesso che avevo avuto modo di apprezzare e di cui ho scaricato diverse esecuzioni, uccelli (molto canterini!) compresi.
Evidentemente siamo colpiti entrambi dallo stesso feeling... :bye:
Un feeling che pare non coinvolgere altri... purtroppo.
:casque:

antheus

Re: sezione musica brasiliana?

Messaggio da antheus » lun 15 set 2008, 19:02

Giovanni Mascia ha scritto:
antheus ha scritto: Il chitarrista da te citato è lo stesso che avevo avuto modo di apprezzare e di cui ho scaricato diverse esecuzioni, uccelli (molto canterini!) compresi.
Evidentemente siamo colpiti entrambi dallo stesso feeling... :bye:
Un feeling che pare non coinvolgere altri... purtroppo.
:casque:
Giovanni l'importante è crederci e prima o poi sono certo che qualcuno dei moderatori almeno risponderà.
A proposito, lassù, c'è qualcuno?
una risposta garbata ad una domanda cortese sarebbe assai gradita :bye:

Torna a “Luogo pubblico”