D02 Lezione di chitarra classica 01

I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.
Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Jean-François Delcamp
Amministrator
Messaggi: 4425
Iscritto il: dom 30 mag 2004, 20:49
Località: Brest, Francia

D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Jean-François Delcamp » lun 03 set 2018, 16:18

Buongiorno a tutti,
per favore assicuratevi di aver scaricato l'ultima versione del volume D02.

Cominceremo a parlare innanzitutto del tempo minimo da dedicare allo studio della chitarra, poi della postura, infine studieremo alcune tecniche, esercizi e pezzi.

I tempi di studio di un allievo del secondo anno:

Per progredire è necessario avere un po' di tempo per 6 giorni a settimana, ecco il minimo necessario per questi livelli:
3 giorni dove potete dedicare 15 minuti per ripetere da 6 a 12 volte ogni passaggio difficile. Vi segnalo i passaggi difficili incorniciandoli.
e
3 giorni dove potete dedicare 40 minuti allo studio della chitarra, di cui
- 15 minuti per lavorare sui passaggi difficili (incorniciati),
- 15 minuti per ripetere più volte di seguito (da 3 a 6 volte) le parti di frasi,
- e infine 10 minuti per suonare i brani per intero.

Notate bene che occorre suonare 6 giorni alla settimana. Se impiegate tutto questo tempo in una sola giornata, vale a dire 2 ore 45 minuti in un solo giorno, non progredirete e rischiate di procurarvi dei danni insistendo per un tempo troppo prolungato su certi muscoli. Frazionate il vostro tempo di studio e suonate un poco tutti i giorni .

Sfruttate al massimo il vostro tempo per affrontare i passaggi difficili, le frasi difficili. Suonate i brani in modo completo solo una o due volte alla settimana.
Per farvi comprendere meglio ecco un esempio d'orario di studio con sessioni alternate di studio di 15 e 40 minuti:
Lunedì 40 minuti
Martedì 15 minuti
Mercoledì 40 minuti
Giovedì 15 minuti
Venerdì 40 minuti
Sabato 15 minuti

La posizione della chitarra classica è il risultato di esperienze passate. La posizione classica, ci offre l'opportunità di ridurre lo sforzo al minimo, essa nasce da un compromesso tra l'esigenza di stabilità, comfort e di efficienza di entrambe le mani.

I principi di questa posizione sono:
posizione seduta, schiena dritta, spalle allo stesso livello
la chitarra poggia sulla coscia dal lato del manico
Solleviamo il manico della chitarra all'altezza della nostra testa, per mezzo di uno sgabello (poggiapiede) o di un appoggio messo sulla coscia (gitano, ergoplay, dynarette, etc.).
La mano che fa vibrare le corde è posta sulla rosetta della chitarra, il gomito poggia sul bordo della cassa all'altezza del ponticello.
Il braccio che impugna il manico è piegato per portare la mano all'altezza delle spalla, il pollice è posto dietro al manico, al centro della tastiera, tra la seconda e la terza corda, le altre dita poggiano sulle corde. Cercate di essere rilassati, dalle spalle alle mani.

Per cominciare questo corso inizialmente vedremo, o rivederemo, le pagine 26 e 58 del volume D01
- revisione della pagina 26 del volume D01: Jean-François DELCAMP (1956) POLYPHONIE
- revisione della pagina 58 del volume D01: Jean-François DELCAMP (1956) BUTÉ - APOYANDO
Questi esercizi sono utili per lavorare sulla la tecnica dell'appoggiato simultaneo del pollice e dell'indice e dell'appoggiato simultaneo del pollice e del medio.
L'appoggiato consiste nel mettere in vibrazione una corda facendo terminare il movimento del dito sulla corda successiva. L'esercizio di questa tecnica vi permetterà di scoprire la posizione ottimale della mano che fa vibrare le corde (mano destra per i destrimani). Se siete abituati a pizzicare le corde, appoggiare simultaneamente il pollice e un altro dito potrebbe sembrarvi difficile, magari impossibile. State tranquilli, con pazienza ed applicazione questa difficoltà si risolve in una trentina di minuti. So per esperienza che i primi tentativi sono scoraggianti, in particolare per gli adulti. E' per questo che mi sforzo di rassicurarvi in anticipo: ci riuscirete, forza!

D01 p26 n1 - Delcamp Polyphonie


D01 p26 n2 - Delcamp Polyphonie


D01 p58 n15 Apoyando


D01 p58 n16 Apoyando




Una volta fatto questo continueremo studiando tre brani, fra i più semplici del volume D02. Due pezzi devono essere suonati con la tecnica dell'appoggiato, sia per la melodia che per i bassi.
- pagina 7 ANONYME (1750) DANSE D'AVILA (apoyando)
- pagina 8 Stephen Collins FOSTER (1826-1864) OH! SUSANNA (apoyando). Questo pezzo servirà a lavorare sul ritmo. Per per avere il controllo sul tempo contate i tempi ad alta voce, come indicato nello spartito.
- pagina 19 ANONYME (1750) QUE NE SUIS-JE LA FOUGÈRE (tirando)



D02 p7 - Anonyme - Danse d'Avila


D02 p8 – Stephen Collins FOSTER (1826-1864) – Oh Susanna


D02 p19 – Anonyme - Que ne suis-je la fougère



:idea: http://www.dotguitar.it/zine/approfondimenti/vivi3.html

Vi domando prima di tutto di lavorare su questi esercizi e arie per una settimana e poi di pubblicare le vostre registrazioni di:
- page 26 du volume D01 : Jean-François DELCAMP (1956) POLYPHONIE (apoyando).
- page 7 ANONYME (1750) DANSE D'AVILA (apoyando).
- page 8 Stephen Collins FOSTER (1826-1864) OH! SUSANNA (apoyando).


Forza e coraggio!

Vorrei ringraziare Paola Liguori, Alma Steiner, Desafinado e fed.poloni che hanno offerto il loro aiuto per la traduzione in italiano dei miei corsi.

Jean-François
:( + ♫ = :)


Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 536
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » mer 05 set 2018, 14:40

Buonasera chitarristi, mi rimetto anch'io in gioco, pubblicando la prima lezione del D02. Premetto che non c'è trucco e non c'è inganno, semplicemente non mi sono mai fermato, tranne che nel (sempre troppo breve, ahimè!) periodo di ferie. Come sempre, ogni vostro suggerimento o commento è estremamente gradito.
[media][/media][media][/media]
[media][/media][media][/media]
[media][/media][media][/media]
:bye: Enzo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Avatar utente
luigi de bono
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 523
Iscritto il: dom 23 lug 2017, 15:16

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da luigi de bono » gio 06 set 2018, 11:48

Ciao Enzo, bravo un lavoro ben fatto.In particolare mi è piaciuto il brano dance D,Avila.Ho notato che quando suoni a memoria, nei passaggi veloci usi,
nell'alternanza l'indice al posto del medio.Come consiglio per quel che vale ,essendo io un dilettante, di abituarti a leggere lo spartito mentre suoni.
Così facendo si svilupperà il senso della posizione della mano sinistra e un precisa alternanza della diteggiatura della mano destra.
QUESTO non è un dogma ti riporto solo quello che faccio io.Io ad esempio vorrei poter suonare a memoria ,ma per quanti sforzi faccia l'età non me lo consente.Ancora :bravo: :bye: un saluto da Bologna :casque: Luigi

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 536
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » gio 06 set 2018, 12:11

luigi de bono ha scritto:
gio 06 set 2018, 11:48
Ciao Enzo, bravo un lavoro ben fatto.In particolare mi è piaciuto il brano dance D,Avila.Ho notato che quando suoni a memoria, nei passaggi veloci usi,
nell'alternanza l'indice al posto del medio.Come consiglio per quel che vale ,essendo io un dilettante, di abituarti a leggere lo spartito mentre suoni.
Così facendo si svilupperà il senso della posizione della mano sinistra e un precisa alternanza della diteggiatura della mano destra.
QUESTO non è un dogma ti riporto solo quello che faccio io.Io ad esempio vorrei poter suonare a memoria ,ma per quanti sforzi faccia l'età non me lo consente.Ancora :bravo: :bye: un saluto da Bologna :casque: Luigi
Grazie Luigi, altro che dilettante, farò tesoro del tuo consiglio, ma solo fra qualche brano (tu sai il perché) :okok:
:bye: Enzo
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Avatar utente
Giuseppe Gasparini
Allievi tutor
Messaggi: 354
Iscritto il: sab 02 apr 2016, 17:57
Località: Genova

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Giuseppe Gasparini » gio 06 set 2018, 15:14

Vincenzo Rapacciuolo ha scritto:
mer 05 set 2018, 14:40
Buonasera chitarristi, mi rimetto anch'io in gioco, pubblicando la prima lezione del D02
Ciao Vincenzo :bravo: hai fatto un buon lavoro :ouioui: il pollice della sinistra esce dal manico(quando il pezzo è più difficile)comunque si ve de che ci stai lavorando,la destra:come ti ha detto Luigi non alterni le dita,cerca di fare alcuni esercizi:corde a vuoto alterna I M-M A-A I.arpeggi su accordi sempre con le diteggiature suggerite,20 minuti al giorno. :chaud: sono sicuro che ci riuscirai :ouioui: :bye:

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 536
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » gio 06 set 2018, 16:00

Buonasera Giuseppe :merci: per la dritta, farò sicuramente quello che mi hai consigliato :okok: .
:bye: Enzo
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Ivan Martino
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 115
Iscritto il: ven 04 mag 2018, 08:24
Località: Torino

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Ivan Martino » gio 06 set 2018, 17:43

Ciao Vincenzo. Complimenti per le esecuzioni. Ho notato, se mi permetti, qualche imprecisione nel tempo di oh Susanna e sempre nello stesso brano qualche risonanza del basso lasciata andare..... Mi permetto di dirtelo perché sto preparando anch'io la stessa lezione. Ci aggiorniamo. Buono studio. A presto. :discussion: :casque: :bravo: :bravo:

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 536
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » ven 07 set 2018, 09:03

Ivan Martino ha scritto:
gio 06 set 2018, 17:43
Ciao Vincenzo. Complimenti per le esecuzioni. Ho notato, se mi permetti, qualche imprecisione nel tempo di oh Susanna e sempre nello stesso brano qualche risonanza del basso lasciata andare..... Mi permetto di dirtelo perché sto preparando anch'io la stessa lezione. Ci aggiorniamo. Buono studio. A presto. :discussion: :casque: :bravo: :bravo:
Buongiorno Ivan, :merci: per avermi ascoltato, cercherò di far meglio alla prossima lezione :ouioui:, o quantomeno ci spero :okok: .
:bye: Enzo
Ultima modifica di Vincenzo Rapacciuolo il ven 07 set 2018, 11:08, modificato 2 volte in totale.
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Daniele Balduin
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 89
Iscritto il: lun 18 dic 2017, 12:27
Località: Este (Padova)

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Daniele Balduin » ven 07 set 2018, 09:09

Buon anno scolastico a tutti i miei compagni di classe, al Maestro DELCAMP e al mitico Tutor Giuseppe Gasparini.
Come dice il maestro Forza e Coraggio.
A breve le mie prime pubblicazioni.
Ciao
:bye: :okok:

Giorgio Marras
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 162
Iscritto il: sab 09 dic 2017, 16:01
Località: elini

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Giorgio Marras » lun 10 set 2018, 18:49

Vincenzo Rapacciuolo ha scritto:
mer 05 set 2018, 14:40
Buonasera chitarristi, mi rimetto anch'io in gioco, pubblicando la prima lezione del D02. Premetto che non c'è trucco e non c'è inganno, semplicemente non mi sono mai fermato, tranne che nel (sempre troppo breve, ahimè!) periodo di ferie. Come sempre, ogni vostro suggerimento o commento è estremamente gradito.
:bye: Enzo
Ciao Enzo
chi ben comincia... :bravo:
complimenti per i tuoi lavori
Ciao Giorgio

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 536
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » lun 10 set 2018, 19:40

Giorgio Marras ha scritto:
lun 10 set 2018, 18:49
Vincenzo Rapacciuolo ha scritto:
mer 05 set 2018, 14:40
Buonasera chitarristi, mi rimetto anch'io in gioco, pubblicando la prima lezione del D02. Premetto che non c'è trucco e non c'è inganno, semplicemente non mi sono mai fermato, tranne che nel (sempre troppo breve, ahimè!) periodo di ferie. Come sempre, ogni vostro suggerimento o commento è estremamente gradito.
:bye: Enzo
Ciao Enzo
chi ben comincia... :bravo:
complimenti per i tuoi lavori
Ciao Giorgio
Buonasera Giorgio, :merci: per l'incoraggiamento, sei sempre gentilissimo :ouioui: .
:bye: Enzo
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Daniele Balduin
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 89
Iscritto il: lun 18 dic 2017, 12:27
Località: Este (Padova)

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Daniele Balduin » sab 15 set 2018, 08:35

Prima registrazione del corso D02 lezione 1
:bye: :bye:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Ivan Martino
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 115
Iscritto il: ven 04 mag 2018, 08:24
Località: Torino

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Ivan Martino » sab 15 set 2018, 09:29

Daniele Balduin ha scritto:
sab 15 set 2018, 08:35
Prima registrazione del corso D02 lezione 1
:bye: :bye:
Ciao Daniele. Ho ascoltato la tua registrazione adesso adesso. Complimenti per l'esecuzione. Pulita e sicura. L'unico appunto che mi sento di fare è il basso. Mi pare di sentire la risonanza delle note lasciata andare quando passi a una tonalità successiva. Tipo quando vai da la maggiore a re maggiore il la lo lasci risuonare. Complimenti ancora. C aggiorniamo. :bravo: :discussion: :casque:

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 536
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 01

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » sab 15 set 2018, 09:43

Daniele Balduin ha scritto:
sab 15 set 2018, 08:35
Prima registrazione del corso D02 lezione 1
:bye: :bye:
Buongiorno Daniele, ottima esecuzione. Attendo i rimanenti brani, ma se questo è il "buongiorno" non posso che dirti: :bravo: :bravo: :bravo:
:bye: Enzo
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Torna a “Corsi di chitarra classica in linea”