D02 Lezione di chitarra classica 02

I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.
Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Jean-François Delcamp
Amministrator
Messaggi: 4449
Iscritto il: dom 30 mag 2004, 20:49
Località: Brest, Francia

D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Jean-François Delcamp » mar 02 ott 2018, 12:16

Buongiorno a tutti,
per favore assicuratevi di aver scaricato l'ultima versione del volume D02.
Se siete nuovi, leggete questo messaggio per prendere conoscenza delle condizioni per partecipare ai corsi.
Leggete parimenti il messaggio del primo corso, vi troverete consigli sull'impiego del tempo e le metodiche di lavoro che io vi raccomando.

Adesso cominciamo a lavorare su una serie di esercizi:

Pag. 72 n.ro 1-2-3
In questi esercizi per la mano destra, voi andate a lavorare sulla successione delle note, cioè dovete terminare una o più note nel momento esatto in cui cominciate la o le note seguenti.




Pag. 84 n.ri da 37 a 41
Gli esercizi da 37 a 40 sono per le dita della mano destra. Il segno (x) indica che il dito della mano dx è posato sulla corda. L'es. 41 è per la mano sinistra: inclinate il dito sinistro per bloccare la corda vicina nello stesso momento in cui iniziate la nuova nota.



Pag. 73 n.ro 6
Suonate questo esercizio per la mano sinistra lasciando le dita posate sulla tastiera il più a lungo possibile, come vi mostro nel video seguente. Se le distanze vi sembrano troppo grandi, potete facilitare il lavoro della mano sinistra utilizzando un capotasto, così le estensioni fra le dita saranno minori. Evitate di piegare il polso sinistro, cosa che fa male e ostacola l'azione delle dita. Cercate la posizione (del manico della chitarra, del gomito, della spalla) che vi possa permettere di suonare con la mano sn senza piegare il polso, come vi mostro nel video che segue. Suonerete meglio questo esercizio mettendo il pollice sn sotto l'anulare sn, cioè sotto il terzo tasto.


Pag. 74 Scala cromatica
Suonate questa scala lasciando le dita posate sulla tastiera il più a lungo possibile, come vi mostro in questo video. Suonerete meglio questo esercizio ponendo il pollice sn sotto l'anulare sinistro, cioè sotto il terzo tasto.



Successivamente andremo a lavorare su due brani in cui 4 misure corrispondono a metà della frase musicale. La "carrure" e' la divisione della frase musicale in frammenti di egual durata. La divisione della frase musicale in segmenti di 4 misure è la divisione più frequente: essa è legata alla camminata, ma anche alla danza, alla poesia e alla canzone.


Pag. 9 Fernando SOR (1778/1839) Lezione IV op.60

Per misurare voi stessi il tempo, contate i valori più piccoli a voce alta mentre li suonate, come ho indicato nello spartito: 1 e 2 e 3 e 4 e 5 e 6 e. L'ausilio del metronomo è utile, ma non e' altro che una stampella, un aiuto passeggero. La pratica del metronomo è meno formativa della pratica di contare a voce alta mentre si suona. Il fatto di interiorizzare il ritmo ci permette poco a poco di essere liberi e rigorosi nello stesso tempo. Di essere musicisti.
Se il fatto di contare a voce alta vi sembra difficile o molto difficile, ciò vuol dire che dovete perseverare o perseverare molto. Dovete coraggiosamente insistere finchè ciò divenga facile per voi. Quando, con l'applicazione, questo esercizio di contare e suonare insieme diventa facile, allora non è più necessario sottoporvisi.


Quando iniziate lo studio di una nuova opera, cominciate a lavorare molto lentamente, ricercando la precisione. Ciò che è fondamentale è che voi suoniate perfettamente la musica, che il ritmo sia esatto, che il suono sia padroneggiato, che l'esecuzione sia musicale e ricca di sfumature.
La velocità verrà con la vostra progressiva abilità, dovuta alla mole di lavoro svolto. La velocità non deve preoccuparvi quando iniziate lo studio di un'opera. Nei primi giorni tale preoccupazione non farebbe che ostacolarvi e rallentarvi nei progressi. È solo quando avrete la padronanza del pezzo, sostenuta dalla lentezza, che potrete cominciare a preoccuparvi di suonare in modo progressivamente più veloce, per raggiungere finalmente il tempo giusto.


Pag. 12-13 Jean-François Delcamp (1956) Malaguena
Per misurare da soli il tempo, dovete contare i tempi ad alta voce mentre suonate, come indicato sullo spartito ( 1 e 2 e 3 e )


Vi domando prima di tutto di lavorare su questi esercizi e arie per una settimana e poi di pubblicare le vostre registrazioni di:
- es. 6 pag.73
- es 40 pag.84,
- Malaguena a pag. 12-13.


Il lavoro che vi propongo è difficile e richiede di essere organizzato e rigoroso. È sicuro che dovrete faticare per ottenere che le vostre dita eseguano i movimenti esatti degli esercizi. Per raggiungere la correttezza di questi movimenti, dovrete ripeterli dozzine di volte ogni giorno. Lo scopo di questi esercizi è di rinforzare e stirare i muscoli delle dita, rendendole più forti e più abili. Lavorate molto ogni giorno i passaggi che sono più difficili, concentratevi su di essi e non suonate che raramente ciò che è facile.
Per ottimizzare il vostro lavoro, frazionatelo in sessioni di 15 minuti, riposate le mani per almeno 30 minuti fra una sessione e l'altra. Se le mani sono dolenti, riposatele per un'ora: è il tempo necessario a smaltire l'acido lattico, che è la principale causa del dolore muscolare.

Forza e coraggio!

Vorrei ringraziare Paola Liguori, Alma Steiner, Desafinado e fed.poloni che hanno offerto il loro aiuto per la traduzione in italiano dei miei corsi.

Jean-François
:( + ♫ = :)

Avatar utente
Paola Liguori
Moderator
Messaggi: 8707
Iscritto il: dom 29 mar 2009, 00:27
Località: ROMA

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Paola Liguori » mar 02 ott 2018, 18:09

INDICE REGISTRAZIONI

Vincenzo Rapacciuolo
Delcamp:Malaguena
Esercizi

Eugenio Zito
Esercizi
Delcamp:Malaguena

Giorgio Marras
Delcamp:Malaguena
Delcamp:Malaguena
Esercizi

Daniele Balduin
Delcamp:Malaguena

Giuseppe Maglietta
Esercizi
Delcamp:Malaguena

Samuele Vacchi
Esercizi
Delcamp:Malaguena
Delcamp:Malaguena

Ivan Martino
Delcamp:Malaguena
Esercizi

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 685
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » ven 05 ott 2018, 10:30

Buongiorno chitarristi, questo è il mio lavoro. Attendo i vostri commenti :okok: ed i vostri preziosi consigli :merci: .
[media][/media][media][/media]
:bye: Enzo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Avatar utente
luigi de bono
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 568
Iscritto il: dom 23 lug 2017, 15:16

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da luigi de bono » ven 05 ott 2018, 11:11

Ciao Enzo,ho ascoltato la tua lezione, e mi complimento per i miglioramenti sulla impostazione della mano sinistra e l'alternanza delle dita I-M della mano destra.Questo di ha portato ad eseguire una buona Malaguena che non è di facile esecuzione, alla velocità eseguita. :bravo: per la Malaguena e per gli esercizi. :bye: :discussion: Luigi

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 685
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » ven 05 ott 2018, 18:10

luigi de bono ha scritto:
ven 05 ott 2018, 11:11
Ciao Enzo,ho ascoltato la tua lezione, e mi complimento per i miglioramenti sulla impostazione della mano sinistra e l'alternanza delle dita I-M della mano destra.Questo di ha portato ad eseguire una buona Malaguena che non è di facile esecuzione, alla velocità eseguita. :bravo: per la Malaguena e per gli esercizi. :bye: :discussion: Luigi
Buonasera Luigi, :merci: :merci: :merci: per i complimenti, tu già sai, che ormai ti considero un maestro.
:bye: Enzo
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Giorgio Marras
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 162
Iscritto il: sab 09 dic 2017, 16:01
Località: elini

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Giorgio Marras » ven 05 ott 2018, 19:45

Vincenzo Rapacciuolo ha scritto:
ven 05 ott 2018, 10:30
Buongiorno chitarristi, questo è il mio lavoro. Attendo i vostri commenti :okok: ed i vostri preziosi consigli :merci: .
:bye: Enzo
Ciao Enzo....vai come un treno, complimenti la lezione è ben eseguita, anche la malaguena è stata ben eseguita....io faccio fatica e la chitarra rischia.. :? comunque :bravo:
a presta Giorgio

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 685
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » ven 05 ott 2018, 20:03

Giorgio Marras ha scritto:
ven 05 ott 2018, 19:45
Vincenzo Rapacciuolo ha scritto:
ven 05 ott 2018, 10:30
Buongiorno chitarristi, questo è il mio lavoro. Attendo i vostri commenti :okok: ed i vostri preziosi consigli :merci: .
:bye: Enzo
Ciao Enzo....vai come un treno, complimenti la lezione è ben eseguita, anche la malaguena è stata ben eseguita....io faccio fatica e la chitarra rischia.. :? comunque :bravo:
a presta Giorgio
Buonasera Giorgio, :merci: :merci: :merci: sei troppo gentile.
:bye: Enzo
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Ivan Martino
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 138
Iscritto il: ven 04 mag 2018, 08:24
Località: Torino

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Ivan Martino » sab 06 ott 2018, 11:09

Vincenzo Rapacciuolo ha scritto:
ven 05 ott 2018, 10:30
Buongiorno chitarristi, questo è il mio lavoro. Attendo i vostri commenti :okok: ed i vostri preziosi consigli :merci: .
Ciao Vincenzo. Complimentoni per i lavori eseguiti. Mi è piaciuta particolarmente la malaguena. Esecuzione sicura e a velocità appropriata. :bravo: :bravo: :discussion: :casque:

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 685
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » sab 06 ott 2018, 11:34

:merci: :merci: :merci: Ivan, sei gentilissimo :okok: .
:bye: Enzo
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Avatar utente
Giuseppe Gasparini
Allievi tutor
Messaggi: 396
Iscritto il: sab 02 apr 2016, 17:57
Località: Genova

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Giuseppe Gasparini » sab 06 ott 2018, 15:07

Vincenzo Rapacciuolo ha scritto:
ven 05 ott 2018, 10:30
Buongiorno chitarristi, questo è il mio lavoro. Attendo i vostri commenti ed i vostri preziosi consigli
Ciao Vincenzo,bravo l'hai suonata bene :bravo: pezzo non facile :chaud: sulla mano destra ti avevo detto già tutto,quando un pezzo viene bene e sei soddisfatto :ouioui: la sinistra,c'è un rumore specialmente nelle corde basse,bisogna tenere le dita più aperte(nelle prime posizioni)per evitare lo sfregamento della corda :okok: :bye:

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 685
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » sab 06 ott 2018, 15:35

Buonasera Giuseppe, :merci: per i complimenti e, soprattutto, :merci: :merci: :merci: per la dritta sullo sfregamento delle corde basse, perché questa cosa veramente non la sapevo :wink: :okok: .
:bye: Enzo
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

eugenio.zito
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 105
Iscritto il: mar 17 ott 2017, 17:52

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da eugenio.zito » dom 07 ott 2018, 17:47

Ottima interpretazione Vincenzo. Bravo

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 685
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » lun 08 ott 2018, 08:15

eugenio.zito ha scritto:
dom 07 ott 2018, 17:47
Ottima interpretazione Vincenzo. Bravo
Buongiorno Eugenio, troppo buono :merci:.
:bye: Enzo.
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Giuseppe Maglietta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 443
Iscritto il: mar 07 mag 2013, 16:11

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Giuseppe Maglietta » lun 08 ott 2018, 10:12

Bravissimo Enzo
old indians never die

Avatar utente
Vincenzo Rapacciuolo
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 685
Iscritto il: ven 14 lug 2017, 11:46

Re: D02 Lezione di chitarra classica 02

Messaggio da Vincenzo Rapacciuolo » lun 08 ott 2018, 10:58

Giuseppe Maglietta ha scritto:
lun 08 ott 2018, 10:12
Bravissimo Enzo
Buongiorno Giuseppe, :merci: :merci: :merci:
:bye: Enzo
E po' ched'è 'a Chitarra?: musica 'nzino ca te scarfa e te cunnulea...
(Tratto dalla Poesia " 'A chitarra" di Giuseppe Marotta)

Torna a “Corsi di chitarra classica in linea”