Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Avatar utente
Magic Guitar
Messaggi: 2954
Iscritto il: lun 24 dic 2007, 07:21
Località: Bologna

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da Magic Guitar » lun 22 ago 2011, 15:44

Ho letto con interesse l'intervento dell'amico Fabio e mi sento in dovere di portare la mia piccolissima esperienza.

Ormai molti nel forum sanno che suono su una Ramirez II (non da concerto) che posseggo da oltre 40 anni e, considerando che l'ho acquistata già abbondantemente usata, visto lo stato della verniciatura, ritengo che i suoi 50 e passa anni li abbia tutti. Non è una gran chitarra, lo dico per onestà, e non vedo l'ora di poter suonare su uno strumento più performante e soprattutto più comodo, tuttavia devo rendere atto che con gli anni è migliorata notevolmente e chi l'ha provata, pur sottolineando che non si tratta di uno strumento di valore, conviene che ha una timbrica ed una proiezione non comune per questo tipo di chitarra.

Tutto questo per confermare che un valido strumento con gli anni non può che migliorare.

:bye:
Ferdinando Bonapace

Franco Marino

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da Franco Marino » lun 22 ago 2011, 16:07

Se uno strumento è costruito a " dovere "e sara' trattato con il dovuto rispetto, non potra' fare altro che migliorare nel tempo, sopratutto se in abete, con il passare dei decenni diventera pezzo di " antiquariato " non vecchiume.....

Avatar utente
Magic Guitar
Messaggi: 2954
Iscritto il: lun 24 dic 2007, 07:21
Località: Bologna

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da Magic Guitar » lun 22 ago 2011, 17:29

Franco Marino ha scritto:Se uno strumento è costruito a " dovere "e sara' trattato con il dovuto rispetto, non potra' fare altro che migliorare nel tempo, sopratutto se in abete, con il passare dei decenni diventera pezzo di " antiquariato " non vecchiume.....
:okok: :okok:

:bye:
Ferdinando Bonapace

Mauro Marchesini

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da Mauro Marchesini » lun 22 ago 2011, 20:48

Pare proprio che non ci siano dubbi (tra parentesi, sono anch'io della stessa opinione) :D .

Rimane allora da chiedersi perchè le chitarre usate vengano in genere svalutate e ci si scandalizzi se c'è chi è pronto ad offrire 15000 € per una Raspagni del 1982 o se una Fleta del 1965 sia messa in vendita a 50000 $; questo senza una valutazione oggettiva della qualità del singolo strumento, ma evidentemente con la convinzione che l'età sia, o possa essere nell'immediato futuro, una controindicazione.

La mia personale riflessione è che questo accada perchè la suonabilità della chitarra dipende strettamente da molteplici fattori quali condizione dei tasti, inclinazione e rettilineità del manico e della tastiera, condizione dei solchi e altezza del capotasto e della selletta del ponte, potbelly (deformazione della tavola intorno al ponte) ecc., tutti fattori che in una chitarra d'annata, se non è stata correttamente manutenuta nel tempo, sono quasi obbligatoriamente negativi; da quì, forse, una generale diffidenza verso uno strumento che nella maggior parte dei casi può richiedere un consistente lavoro del liutaio.
Non che per gli archi non ci siano problemi dovuti all'età, ma sono a mio parere, a meno chè non si parli di rotture, più facilmente controllabili.

matteo_it

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da matteo_it » lun 22 ago 2011, 21:15

Non è sempre vero che le chitarre usate vengono generalmente svalutate. Dipende, come abbiamo detto, dal pedigree dello strumento e dalle tendenze del mercato.
I prezzi, per gli strumenti di prestigio, vengono generalmente fissati dalle grandi aste, per lo più internazionali. Per gli altri strumenti c.d. minori vengono stabiliti dal mercato di compravendita tra privati e dai dealers di un certo livello. Oggi una buona Fleta padre può essere onestamente proposta tra i 20 ed i 25.000 euro. Trovo (senza offesa) un pò fuori mercato la valutazione di quella Raspagni, per quanto suoni bene. Se la storia è vera il proprietario avrebbe fatto un affare a cederla....
Per passare all'aspetto manutenzione dell'antico: gli archi hanno problemi non da poco, non meno delle chitarre. Se, come è stato più volte detto, lo strumento è stato ben conservato, la sua messa in assetto non sarà un problema. Rifare i tasti, quando possibile e non alteri l'autenticità dello strumento, o cambiare l'osso ponte non costa molto e sono operazioni quasi di routine. Diverso è il caso di manici non rettilinei, come ogni tanto capita.
Ma ho anche visto chitarre antiche in non buone condizioni di grandi liutai suonare divinamente dopo un buon restauro.
Un saluto,

Avatar utente
setras
Messaggi: 1535
Iscritto il: mer 06 ott 2010, 22:56

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da setras » lun 22 ago 2011, 23:22

Echi ha scritto:Questo è un link che è apparso nella versione inglese di Delcamp. Suonate dal vivo le differenze si sentirebbero molto di più , ma forse in molti una Fleta o una Hauser non sanno come siano fatte, per cui può tornar utile. È un video comparativo di strumenti molto costosi di in noto dealer inglese.
http://youtube.com/watch?v=5jQP2zf18EM&feature=feedlik
Vince Frederich di una testa su Ignazio.
A una lunghezza Romanillos estromette dal podio Hermann il crucco.
Il resto per dispersione.
Robba buona.
How Much ?

ninoram
Messaggi: 858
Iscritto il: ven 11 ago 2006, 14:17
Località: Bolzano

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da ninoram » mar 23 ago 2011, 07:14

sarei curioso di conoscere la "classifica" di chi ha visto il video. Io metterei la Friederich e la Fleta al primo posto, la Marin all'ultimo, la Hauser non mi sembra sconvolgente, preferirei la Oldiges. Poi dipende naturalmente anche dal pezzo suonato, la Romanillos mi sembra che non è felice con Bach... è comunque difficilissimo valutare...
Saluti!!

zen

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da zen » mar 23 ago 2011, 10:20

ninoram ha scritto:sarei curioso di conoscere la "classifica" di chi ha visto il video. Io metterei la Friederich e la Fleta al primo posto, la Marin all'ultimo, la Hauser non mi sembra sconvolgente, preferirei la Oldiges. Poi dipende naturalmente anche dal pezzo suonato, la Romanillos mi sembra che non è felice con Bach... è comunque difficilissimo valutare...
Saluti!!
sul delcamp inglese trovi parecchi commenti al video con le diverse opinioni.

Echi

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da Echi » mar 23 ago 2011, 10:31

Dal vivo è un'altra cosa.
A chi può, consiglio di visitare uno di questi venditori esteri , perché la prova comparativa è davvero l'unico modo per schiarirsi le idee. O almeno è il primo passo per farlo.
La Hauser paga dazio a venir dopo la John Price, che dal vivo suona molto più voluminosa.

alexios
Messaggi: 1110
Iscritto il: gio 31 gen 2008, 20:02

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da alexios » mer 24 ago 2011, 12:03

Avevo trovato su Internet una Torres,flamenca, con piroli invece delle meccaniche,fondo e fasce in acero o cipresso(non ricordo bene) in buono stato e per curiosita' avevo chiesto il prezzo.
Dopo qualche giorno la risposta. 400.000 dollari USA.
Qualche giorno dopo, visto il mio silenzio altra mail, in cui mi informavano di un errore di battitura, il prezzo era di 300.000 dollari USA. Era del 1890 elo scambio di mail nel 2009....
:shock: :shock: :shock:
La qualita' non ha fretta...

matteo_it

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da matteo_it » mer 24 ago 2011, 12:27

A mio parere il mercato dei dealers americani, come quello giapponese, è indubbiamente un pò sovrastimato. Molto meglio le aste che sono in linea con l'Europa. Anzi, spesso con una leggera sottostima.
Che dire...Torres rimane Torres, ma la sua produzione "minore" con piroli e in cipresso si può trovare a molto meno. Un mio conoscente collezionista aveva trovato una Torres così in Spagna per l'economica richiesta di 60.000 euro...Ma attenzione ai falsi. Di Torres sospette ormai ne girano diverse, a partire da quelle "storiche" di Manuel Ramirez che, per primo, iniziò a falsificarle per dimostrare, dopo prova, che lui non era secondo al grande di Almeria. Sul sito di un liutaio italiano si narra anche di uno scherzo da lui fatto ad un noto chitarrista facendogli provare una "Torres" da lui costruita con legni d'epoca. E pare suonasse bene!

paolor

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da paolor » gio 01 set 2011, 12:13

Mauro Marchesini ha scritto:
Massimo Piazza ha scritto:...
Hai fatto bene a specificare che si tratta di violini e di grandi costruttori di violini,ma per la chitarra è un altra storia! I grandi chitarristi di oggi suonano quasi esclusivamente strumenti costruiti di recente...
notarius ha scritto:... di solito gli strumenti usati, anche se ben tenuti, costano meno di quelli nuovi.
Forse sono OT, ma la cosa è interessante. Perchè nell'ambito degli archi si apprezza moltissimo il violino o il violoncello d'annata, suonato fino alla consunzione, e per le chitarre no?
Ricordo di aver seguito una discussione, non sò più se su questo o altro forum, in cui si ipotizzava che le chitarre abbiano "una vita utile" soltanto di qualche decina d'anni, non tanto per l'integrità della costruzione quanto per la qualità del suono, a differenza appunto degli archi che a quanto pare migliorano o perlomeno mantengono la loro qualità nel tempo.

Qualcuno, soprattutto fra i chitarristi, ha commenti in merito?
C'è da dire che i violini, quando finiscono in mano ad un liutaio, vengono smontati e rimontati quasi completamente, è abbastanza normale che venga aggiunto del legno, che la tastiera sia rifatta e così via. Alla fine, di originale, rimane ben poco.

Ciao, Paolo.

Ferdinando Rizzuto

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da Ferdinando Rizzuto » sab 19 nov 2011, 22:37

A me risultavano più care le Fleta

Francesco84
Messaggi: 11
Iscritto il: mar 27 nov 2018, 09:48

Re: Le Chitarre Classiche Più Costose Del Mondo

Messaggio da Francesco84 » mer 02 gen 2019, 16:09

Una chitarra del liutaio spagnolo Juan Alvarez-Gil, appartenuta e suonata in un album da Eric Clapton , risulta essere stata battuta all'asta nel 2014 per 253.900 $... Dovrebbe essere a tutt' oggi la chitarra classica più costosa la mondo.

Torna a “Liutai, luthiers”