L'ultima nata, la mia n. 3

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Franco Marino
Messaggi: 219
Iscritto il: mar 06 ott 2015, 14:25

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da Franco Marino » mer 25 ott 2017, 14:44

Fattelo spiegare da Ciro...da buon Napoletano e da buon Liutaio conosce la definizione di " robba "...ciao
Ultima modifica di Franco Marino il mer 25 ott 2017, 14:50, modificato 1 volta in totale.

Franco Marino
Messaggi: 219
Iscritto il: mar 06 ott 2015, 14:25

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da Franco Marino » mer 25 ott 2017, 14:49

Comunque, complimenti per la tua chitarra !..

alessandro lienzo

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da alessandro lienzo » mer 25 ott 2017, 15:33

Grazie Franco, speriamo di migliorare!

alessandro lienzo

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da alessandro lienzo » mer 25 ott 2017, 15:36

ilMarzio ha scritto:
mer 25 ott 2017, 14:41
Quando me la porti a vedere? ;)
Buonasera maestro,
Dal momento che ho imenticato di pagare una tassa e la seduta di laurea é slittata a febbraio, temo di avere più tempo..
Ci vediamo di sicuro sabato a Benevento!

Avatar utente
ilMarzio
Messaggi: 491
Iscritto il: sab 07 apr 2012, 12:17
Località: Ischia, Napoli, delta del Rufiji

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da ilMarzio » mer 25 ott 2017, 19:01

alessandro lienzo ha scritto:
mer 25 ott 2017, 15:36
ilMarzio ha scritto:
mer 25 ott 2017, 14:41
Quando me la porti a vedere? ;)
Buonasera maestro,
Dal momento che ho imenticato di pagare una tassa e la seduta di laurea é slittata a febbraio, temo di avere più tempo..
Ci vediamo di sicuro sabato a Benevento!
Benissimo.
Mostra imperdibile per chiunque sia interessato alla liuteria
Ciro Marzio
Liutaio e Progettista Audio
"guitarrero" desde 1983

alessandro lienzo

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da alessandro lienzo » ven 27 ott 2017, 19:05

Un piccolo esempio del suono! https://youtu.be/4sQXS4tt3yw

Alfio
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da Alfio » ven 27 ott 2017, 19:49

Un piccolo esempio del suono, ma sei tu che suoni? Complimenti per lo strumento.
Alfio

alessandro lienzo

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da alessandro lienzo » ven 27 ott 2017, 21:26

Ciao Alfio! Si sono io!

Alfio
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da Alfio » sab 28 ott 2017, 13:27

Complimenti sia per come suoni e sia per il suono del tuo strumento, se suona cosi' bene sul PC figuriamoci dal vivo, devi essere molto orgoglioso di quello che hai fatto. :casque:
Alfio

Franco Marino
Messaggi: 219
Iscritto il: mar 06 ott 2015, 14:25

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da Franco Marino » sab 28 ott 2017, 14:24

Bravo Alessandro !.. sei sulla buona strada, mi ricorda il suono delle mie prime chitarre... solo che io non so suonare :okok:

alessandro lienzo

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da alessandro lienzo » sab 28 ott 2017, 19:24

Vi ringrazio di cuore, ho molto da migliorare e studiare! Per quanto riguarda la liuteria, é un hobby che tiene lontano i pensieri negativi.. Franco i tuoi strumenti sono gioielli, mi hai fatto un gran complimento!

giannini awn71
Messaggi: 561
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da giannini awn71 » mar 31 ott 2017, 13:55

Complimenti Alessandro
Bella chitarra...bello anche il lume sullo sfondo della prima foto...rigorosamente thune
Ciao

Faber73
Messaggi: 59
Iscritto il: ven 06 mag 2016, 22:11

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da Faber73 » mer 01 nov 2017, 14:23

Grandissimo Alessandro!! Certo che per avere la manualità di un elefante te la cavi egregiamente eh!

Franco.I
Messaggi: 466
Iscritto il: mer 13 gen 2010, 22:45
Località: Reggio Emilia

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da Franco.I » sab 11 nov 2017, 19:35

Scusami Alessandro ma sono stato assente pe un po dal forum e non avevo visto il tuo mesaggio.Intanto Iemmi e non Lemmi ma questo non è molto importante e lasciami dire che aiutare un giovane come te che dimostra un interesse così grande non è solo piacevole ma gratificante.In fondo noi non facciamo che darti consigli ognuno a seconda delle proprie convinzioni e della propria esperienza ma che gioca un ruolo importantissimo è l'intelligenza di chi li deve decodificare e mettere in pratica.E tu,non sembri sciocca adulazione,a parte la preparazione pratica cioè il mestiere che solo il tempo affina e migliora,sembri avere capacità di ascolto umiltà e intelligenza,qualità importanti per per affrontare anche solo a livello di hobby
questo lavoro.Ogni strumento che costruisci è una fucina di nozioni,informazioni,dati,che occorre saper leggere e mi sembra di capire che tu ci stai già in parte riuscendo.Per una persona che si dichiara privo di manualità,il risultato estetico mi sembra già interessantissimo come pure il suono chiaro e definito.Posso solo dirti Bravo.E grazie per la stima che mi dimostri.

alessandro lienzo

Re: L'ultima nata, la mia n. 3

Messaggio da alessandro lienzo » lun 13 nov 2017, 14:40

Franco.I ha scritto:
sab 11 nov 2017, 19:35
Scusami Alessandro ma sono stato assente pe un po dal forum e non avevo visto il tuo mesaggio.Intanto Iemmi e non Lemmi ma questo non è molto importante e lasciami dire che aiutare un giovane come te che dimostra un interesse così grande non è solo piacevole ma gratificante.In fondo noi non facciamo che darti consigli ognuno a seconda delle proprie convinzioni e della propria esperienza ma che gioca un ruolo importantissimo è l'intelligenza di chi li deve decodificare e mettere in pratica.E tu,non sembri sciocca adulazione,a parte la preparazione pratica cioè il mestiere che solo il tempo affina e migliora,sembri avere capacità di ascolto umiltà e intelligenza,qualità importanti per per affrontare anche solo a livello di hobby
questo lavoro.Ogni strumento che costruisci è una fucina di nozioni,informazioni,dati,che occorre saper leggere e mi sembra di capire che tu ci stai già in parte riuscendo.Per una persona che si dichiara privo di manualità,il risultato estetico mi sembra già interessantissimo come pure il suono chiaro e definito.Posso solo dirti Bravo.E grazie per la stima che mi dimostri.
I valori si imparano avendo a modello persone come te Franco.
Grazie per le bellissime parole. Ci vediamo presto!

Torna a “Liutai, luthiers”