Salvador Cortez CC60

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
alessandro lienzo

Re: Salvador Cortez CC60

Messaggio da alessandro lienzo » mer 20 dic 2017, 19:32

Senza visionare lo strumento è un azzardo dire che la chitarra sta cedendo, un po' esagerato no?
Se uno strumento fa un po' di movimento è normale, altrimenti sarebbe troppo rigida la tavola.

Marco B.
Liutaio amatore
Messaggi: 891
Iscritto il: mar 22 dic 2009, 22:49
Località: Genova

Re: Salvador Cortez CC60

Messaggio da Marco B. » mer 20 dic 2017, 20:32

E' vero ma fino a che punto è normale ? Quando poi ci si accorge che lo strumento è difettoso strutturalmente magari è troppo tardi per restituirlo. Se ho esagerato è stato solo perché tutti gli interventi , anche questi senza vedere lo strumento, davano per scontato la normalità del difetto, quando secondo me non è normale affatto. Le corde ad alta tensione procurano eventualmente dei danni dopo molto tempo e soprattutto se lo strumento è poco suonato. Comunque ho esordito dicendo che il mio parere vale quel che vale.

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1531
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Salvador Cortez CC60

Messaggio da Pietro » mer 20 dic 2017, 21:07

seagullsully ha scritto:
lun 18 dic 2017, 21:11
Da circa un anno possiedo (primo acquisto) una chitarra Salvador Cortez CS 60 ... A circa 4 mesi dall'acquisto mi sembrava che le barrette dei tasti sporgessero un po' troppo ai lati del manico, tanto da grattare le dita della mano sinistra...
Insomma, mi chiedo... è mai possibile che i legni usati per chitarre commerciali siano soggetti a tali influenze ambientali...
Solamente il fatto che i tasti dopo poco sporgano dal manico significa che lo strumento non era maturo in quanto il legno con la stagionatura tende a compattarsi e di conseguenza a ridursi.
I legni usati per strumenti commerciali sono soggetti a lavorazione industriale con prodotti chimici e procedimenti vari che le industrie adottano in base alle esigenze e queste cose non dovrebbero accadere ma talvolta succedono vuoi per conservazione in ambiente umido, per errato trattamento dei legnami o altro ma succedono anche se abbastanza di rado.
Diverso è il discorso di un liutaio che sceglie il legno, lo lascia stagionare, assembla lo strumento grezzo, lo rifinisce in bianco e lo prova correggendone per quanto possibile le eventuali magagne (lo strumento perfetto è come la donna ideale: non esiste ma ci si può avvicinare... e di molto...) ma qunto più conta è che li cura uno a uno.

Quello che mi lascia perplesso è che queste anomalie riscontrate siano riconosciute dal negoziante che è disposto all'immediata sostituzione che dalla casa produttrice che è pronta a ritirare lo strumento. Sospetto (lo so che pensare male specialmente sotto alle feste è peccato, ma ci si azzecca: "Vedi Andreotti") che questo sia un lotto intero di chitarre industriali diciamo... non particolarmente riuscite.

Cordialità - Pietro -

stefy68
Messaggi: 7
Iscritto il: sab 09 dic 2017, 08:26

Re: Salvador Cortez CC60

Messaggio da stefy68 » gio 28 dic 2017, 10:09

Oggi vado dal venditore e vi farò sapere. Tra l'altro, nonostante le corde a bassa tensione l'action sta aumentando e mi sembra che il manico si stia incurvando un pò verso il ponte! Appena comprata, con le corde high, l'action era molto buona, per lo meno per me, e comunque più bassa di ora.

giannini awn71
Messaggi: 554
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Salvador Cortez CC60

Messaggio da giannini awn71 » ven 29 dic 2017, 08:50

Facci sapere.......grazie

giannini awn71
Messaggi: 554
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Salvador Cortez CC60

Messaggio da giannini awn71 » ven 29 dic 2017, 08:54

Facci sapere.......grazie....possiedo una chitarra cin il top nell'ordine di 1. 5 mm ....monto delle savaraz alliance carbon..rosse normale tensione.. .ma il top in cedro e dritto e piatto come l'autostrada Modena Torino.. ..
Ciao :merci:

stefy68
Messaggi: 7
Iscritto il: sab 09 dic 2017, 08:26

Re: Salvador Cortez CC60

Messaggio da stefy68 » mar 09 gen 2018, 11:15

Allora chitarra restituita al venditore, il quale l'ha rispedita al fornitore che procederà alla sostituzione dello strumento. Nell'attesa pensavo: che faccio riprendo lo stesso modello in sostituzione o cambio marca?

Torna a “Liutai, luthiers”