Problema gommalacca

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
cosimo cherchi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 102
Iscritto il: dom 26 nov 2017, 20:16
Località: Olbia

Problema gommalacca

Messaggio da cosimo cherchi » mar 30 gen 2018, 09:54

Ciao a tutti, sto facendo le mie prime esperienze con la gommalacca e, al di là delle normali difficoltà di questa lavorazione, mi sto scontrando con un problema: la vernice asciuga troppo in fretta e non mi dà il tempo di lavorarla. 
Sto usando gommalacca decerata e come solvente "solv-lac", un prodotto specifico per la gommalacca che dichiara di essere al 99,9% anidro. Mi chiedo se la ragione del problema non sia da ricercare proprio nella eccessiva purezza del solvente che evapora più rapidamente dell'alcool a 98 volumi. 
Purtroppo è la mia prima esperienza e non ho termini di paragone, ma rispetto a quanto vedo nei video di internet e capisco dalle varie discussioni in proposito, mi sembra di avere dei tempi di lavorazione molto più brevi... 
Voi cosa ne pensate? 
Eventualmente potrei provare ad aggiungere piccole percentuali di acqua (o qualcos'altro?) per recuperare il problema? 
Oppure (visto che la maggior parte della vernice è ancora soluzione madre al 25%) diluire con comune alcool a 94°? 
Ho già disciolto 250g di gommalacca in quel solvente, mi dispiacerebbe sprecarli. 
Grazie a chi vorrà aiutarmi!

Marco B.
Liutaio amatore
Messaggi: 890
Iscritto il: mar 22 dic 2009, 22:49
Località: Genova

Re: Problema gommalacca

Messaggio da Marco B. » mer 31 gen 2018, 15:17

Non conosco il solv- lac, io uso da sempre l'alcol a 99° e non ho riscontrato il tuo problema. Come fai il tampone ? mi viene in mente che non sia poco impregnato o in cotone troppo spesso non so, forse dico scemenze. Io tempo fa ho trovato un aiuto su youtube che mi è sembrato utile che spiegava in più parti, come sciogliere e adoperare la gommalacca con i vari passaggi e concentrazioni . Comunque potresti usare una parte della soluzione madre e diluirla per le successive concentrazioni con alcol a 99° (non a 94°) e vedere se il tuo problema si ripresenta. Usando solo una piccola quantità e alcol in proporzione non rischi di buttare tutta la gommalacca e fai la verifica. Anche l'ambiente in cui lavori se è troppo asciutto e secco ( caloriferi) potrebbe essere in parte una causa.

LUCA.P
Messaggi: 354
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Problema gommalacca

Messaggio da LUCA.P » mer 31 gen 2018, 17:33

Non posso esser di aiuto perché non conosco il solvente di cui parli, ovviamente dovresti lasciar perdere questo primo preparato , e procedere con una nuova frantumazione e scioglimento di una nuova gommalacca diluta in alcool 96 gradi ( quello per fare i liquori).
se sei ai primi tentativi è essenziale non cercare materiali difficili.
Dopodiché leggerti attentamente le varie pagine in questo forum inerenti all' applicare della gommalacca a tampone. Alla fine dei conti è più facile di quanto non sembri
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 48&t=14393

cosimo cherchi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 102
Iscritto il: dom 26 nov 2017, 20:16
Località: Olbia

Re: Problema gommalacca

Messaggio da cosimo cherchi » mer 31 gen 2018, 20:45

Marco B. ha scritto:
mer 31 gen 2018, 15:17
Non conosco il solv- lac, io uso da sempre l'alcol a 99° e non ho riscontrato il tuo problema. Come fai il tampone ? mi viene in mente che non sia poco impregnato o in cotone troppo spesso non so, forse dico scemenze. Io tempo fa ho trovato un aiuto su youtube che mi è sembrato utile che spiegava in più parti, come sciogliere e adoperare la gommalacca con i vari passaggi e concentrazioni . Comunque potresti usare una parte della soluzione madre e diluirla per le successive concentrazioni con alcol a 99° (non a 94°) e vedere se il tuo problema si ripresenta. Usando solo una piccola quantità e alcol in proporzione non rischi di buttare tutta la gommalacca e fai la verifica. Anche l'ambiente in cui lavori se è troppo asciutto e secco ( caloriferi) potrebbe essere in parte una causa.
Ciao Marco, probabilmente posso escludere alcune ipotesi: l'ambiente non è particolarmente secco (anzi semmai il contrario), il tampone ho provato man mano a caricarlo di più finché non ha iniziato a lasciare qualche goccia se premevo un pò di più... si asciugava comunque molto rapidamente. Addirittura dopo meno di un minuto dalla carica (abbondante) iniziava a lasciare pelucchi anche se lo straccio esterno era in lino.
Per dare un'idea, la gommalacca sul legno va fuori polvere nel giro di 10 - 15 minuti , o anche meno :shock:
Non dovrebbe asciugare molto più lentamente?
Mi sa che proverò a diluire con alcool alimentare a 98°, così come media dovremmo andare sui 99°... che ne dite?
Se qualcuno ha mai usato gommalacca sciolta in alcool con gradazioni diverse, ha notato differenze sensibili nei tempi di asciugatura con l'aumentare della gradazione?

cosimo cherchi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 102
Iscritto il: dom 26 nov 2017, 20:16
Località: Olbia

Re: Problema gommalacca

Messaggio da cosimo cherchi » mer 31 gen 2018, 20:56

LUCA.P ha scritto:
mer 31 gen 2018, 17:33
Non posso esser di aiuto perché non conosco il solvente di cui parli, ovviamente dovresti lasciar perdere questo primo preparato , e procedere con una nuova frantumazione e scioglimento di una nuova gommalacca diluta in alcool 96 gradi ( quello per fare i liquori).
se sei ai primi tentativi è essenziale non cercare materiali difficili.
Dopodiché leggerti attentamente le varie pagine in questo forum inerenti all' applicare della gommalacca a tampone. Alla fine dei conti è più facile di quanto non sembri
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 48&t=14393
Grazie Luca, su internet mi sono documentato in abbondanza, ma mi sembra quasi di avere a che fare con un materiale diverso!
Probabilmente hai ragione, dovrei ricominciare da capo con normale alcool alimentare.
Però mi scoccia buttare la gommalacca che avevo anche fatto "maturare" per un mese :twisted:
Preferirei sperimentare e vedere se posso recuperare allungando il brodo :D , certo magari su qualche legno di scarto e non direttamente sulla chitarra!

LUCA.P
Messaggi: 354
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Problema gommalacca

Messaggio da LUCA.P » mer 07 feb 2018, 16:00

Io aspetterei almeno un pò di tempo per vedere quando si deposita ,se si deposita ... controllando se decanta una parte di diluente... così da estrapolare
e salvare il salvabile ,altrimenti butterei il tutto all'isola ecologica, ovvero utilizzerei questa particolare gommalacca per verniciare mobiletti in legno da hobbistica e poco importanti.
E' troppo laborioso verniciare uno strumento musicale .... non vale la pena correre rischi di rimettercisi attorno !

cosimo cherchi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 102
Iscritto il: dom 26 nov 2017, 20:16
Località: Olbia

Re: Problema gommalacca

Messaggio da cosimo cherchi » sab 17 feb 2018, 01:37

Ciao a tutti, un breve aggiornamento sulla faccenda:
Ho trovato il tempo per sperimentare, allungando la soluzione madre con alcool a 95° sino ad ottenere una diluizione al 10%. Il risultato è stato soddisfacente e il tempo di lavorazione della vernice è aumentato moltissimo, probabilmente anche per la diluizione maggiore (prima ero al 20%)...
Comunque mi sembra di essere sulla strada giusta, continuerò a provare con diluizioni inferiori...

Torna a “Liutai, luthiers”