Rilucidatura tavola armonica classica

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
salvino
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 02 ago 2018, 12:26

Rilucidatura tavola armonica classica

Messaggio da salvino » gio 02 ago 2018, 14:55

Buongiorno !!! Ho avuto da un amico una chitarra classica anni 60 Giannini , ho fatto su qualche lavoretto di incollaggio ma mi son dovuto fermare !! Problema !! Avevo letto sul forum che per rifare verniciatura poliuretanica il consiglio era di acquistare Sayerlack TL0599/00 + catalizzatore +diluente poliuretanico e miscelare 100+100+20 per pennello !!! Ho comprato il tutto (costo esagerato quasi 40 euro) ho miscelato ma haime' alle prime passate la vernice si e' subito asciugata con relativa visibilita' dei solchi pennello.Ho dovuto toglierla e ricarteggiare il tutto !!! Chiedo alla vostra esperienza un consiglio visto che vorrei utilizzare i prodotti gia' comprati ma vorrei che la verniciatura venisse bene.E' un problema di caldo ?? E' un problema di diluizione ?? Cosa devo fare ??
Grazie di cuore Salvino :merci: :merci:

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1631
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Rilucidatura tavola armonica classica

Messaggio da Pietro » gio 02 ago 2018, 22:06

Forse il tutto è dovuto al fatto che la rapida asciugatura era dovuta alla percentuale piuttosto bassa del solvente poliuretanico (da li anche la visibilità dei solchi del pennello). Premetto che sono contrario alle verniciature sintetiche su chitarre classiche ma siccome è molto usata e io stesso su qualche mobiletto la uso... tanto questo non deve suonare... vorrei analizzare la cosa.
1 - il costo non mi sembra esagerato anche perché non è indicata la quantità del prodotto ma se è come penso... quello è... anche per altri prodotti similari.
2 - Prima di stendere il prodotto il fondo dello strumento deve essere ben trattato altrimenti si sommeranno difetti su difetti.
3 - La diluizione è sempre indicata dalla ditta stessa ma cambia se la vernice è stesa a spruzzo o a pennello, per quest'ultimo la quantità di diluente poliuretanico non sarà la stessa che per l'uso a spruzzo.
4 - Sempre opportuno prima di passare a verniciare direttamente lo strumento testare su ritagli di legno analogo la vernice in modo da potersi regolare per la stesura definitiva sullo strumento stesso. In questo modo vengono a galla sia i problemi di diluizione che quelli di temperatura.

In bocca al lupo.

Cordialità - Pietro -

salvino
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 02 ago 2018, 12:26

Re: Rilucidatura tavola armonica classica

Messaggio da salvino » sab 04 ago 2018, 07:51

Grazie Pietro !!! Ammiro la tua solerzia nel rispondermi!! Allora anche io sono contrario alle poliuretaniche,ma mi e' stato chiesto espressamente dal mio amico che ha ridotto la tavola in condizioni pessime . Io solitamente uso la gommalacca a tampone e in qualche classica che suono a casa.ho tolto lo strato di vernice sintetica ,lasciata a legno vivo con una bella passata di una crema di pura cera d'api e trementina fatta da me !! Ok non mi voglio dilungare, faro tesoro dei tuoi consigli sopratutto del fatto di testare la vernice su una tavoletta prova , ma sai , non so se e' un difetto soltanto mio, quando il legno e' bello pulito e mi trovo col pennello e vernice in mano, non resisto aahh aahh !! Cmq spero di risolvere ,postero' sul forum i risultati.
Grazie ancora della tua cortesia
Cordialmente Salvino

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1631
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Rilucidatura tavola armonica classica

Messaggio da Pietro » dom 05 ago 2018, 13:07

salvino ha scritto:
sab 04 ago 2018, 07:51
1 - ho tolto lo strato di vernice sintetica ,lasciata a legno vivo con una bella passata di una crema di pura cera d'api e trementina fatta da me...
2 - quando il legno e' bello pulito e mi trovo col pennello e vernice in mano, non resisto...
3 - postero' sul forum i risultati.
Gentile Salvino, sono io che ringrazio per la sua cortesia e aggiungo qualche integrazione:
1 - La cera vergine delle api con essenza di trementina pura è l'unica cera d'api che utilizzo, naturalmente anche nel mio caso fatta da me. Però non la uso da sola per una tavola armonica di una chitarra classica... forse per una romantica... ma anche in questo caso ci penserei.
2 - Attenzione che in questi casi la fretta è sempre cattiva consigliera... meglio resistere e ponderare... ancor di più se si tratta di uno strumento musicale.
3 - Vedere postati sul forum i risultati del lavoro penso che sia per tutti motivo di estremo interesse.

Cordialità - Pietro -

LUCA.P
Messaggi: 366
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Rilucidatura tavola armonica classica

Messaggio da LUCA.P » lun 06 ago 2018, 16:59

Riflettendo sul problema, mi viene da dire che tutto sommato, oggi sarebbe più facile ( e verrebbe meglio) portarla da un carrozziere e farla verniciare a spruzzo.. fra l'altro lui saprebbe di sicuro regolare le dosi .
Alla fine la morale è che sono più difficili le verniciature moderne di quelle antiche!

Torna a “Liutai, luthiers”