Cotta per la fleta!

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Jamirox
Messaggi: 31
Iscritto il: mer 25 lug 2018, 12:21

Cotta per la fleta!

Messaggio da Jamirox » gio 16 ago 2018, 15:09

Salve, non so perché ma ho sempre avuto una certa attrazione per questa chitarra e il mio sogno sarebbe di averla.. Anche quelle recenti, chissà a volte i sogni si avverano! Tanto per alimentare il mio sogno vi chiedo se qualcuno di voi la possiede e potrebbe darmi le sue impressioni e magari anche i limiti o cosa vorrebbe in più dalla sua amata chitarra, o anche confronti con altre chitarre! Insomma ditemi qualcosa di non scontato su di lei. Premetto che ho già un ottimo strumento e non è detto che il confronto sia scontato. Grazie a tutti..

ninoram
Messaggi: 835
Iscritto il: ven 11 ago 2006, 14:17
Località: Bolzano

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da ninoram » gio 16 ago 2018, 16:50

a proposito di Fleta: non ho ancora capito perchè Williams ha cambiato la sua Fleta per la una Smallman. Ma Williams è un chitarrista intelligente e avrà avuto i suoi validi motivi. Vorrei conoscerli.

Saluti!!

Jamirox
Messaggi: 31
Iscritto il: mer 25 lug 2018, 12:21

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da Jamirox » gio 16 ago 2018, 19:12

Penso sia per l'esigenza di avere più possibilità dinamiche e facilità di esecuzione, il timbro però.. Se ne andato!

lucky13
Messaggi: 99
Iscritto il: gio 03 dic 2015, 11:09

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da lucky13 » gio 16 ago 2018, 19:42

Jamirox ha scritto:
gio 16 ago 2018, 19:12
Penso sia per l'esigenza di avere più possibilità dinamiche e facilità di esecuzione, il timbro però.. Se ne andato!
Dal manuale di armonia di Schoenberg :

Melodie di timbri! Quali saranno mai i sensi raffinati capaci di percepire queste differenze, quale lo spirito tanto evoluto da trovar piacere in una materia così raffinata?

E la chitarra, che è la regina del timbro, cosa fa? Si suicida.
Ultima modifica di lucky13 il gio 16 ago 2018, 19:46, modificato 1 volta in totale.

lucky13
Messaggi: 99
Iscritto il: gio 03 dic 2015, 11:09

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da lucky13 » gio 16 ago 2018, 19:43

Per gli amanti del suono Fleta consiglio l' ascolto del disco Charmes de la guitare di Alberto Ponce.

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3668
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da Gabriele Gobbo » gio 16 ago 2018, 21:44

Fleta: grande chitarra, grande timbro, meraviglioso strumento. Williams: grande chitarrista, grande interprete, enorme musicista.
Non ci credo, neppure per un attimo, che il timbro della sua chitarra non fosse nelle sue attenzioni e priorità. Si può discutere del suo gusto, ma tenendo conto di cosa ha rappresentato per l'arte chitaristica. Poi i gusti sono gusti, ma non si può non tenere conto, o considerare scellerate le scelte di chitarristi di questo calibro. Non che ce ne siamo poi molti, tra l'altro...
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Jamirox
Messaggi: 31
Iscritto il: mer 25 lug 2018, 12:21

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da Jamirox » ven 17 ago 2018, 14:16

Nessuno ha visionato quella sul mercatino?

lucky13
Messaggi: 99
Iscritto il: gio 03 dic 2015, 11:09

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da lucky13 » ven 17 ago 2018, 21:42

In attesa che si faccia vivo qualche fortunato possessore di Fleta per raccontarci le sue esperienze,
trovo interessante sul delcamp in lingua inglese l' inserzione del liutaio Aaron Green che nel 2011 metteva in vendita per la modica cifra di 50000 dollari una Fleta del 1965. Nella discussione che segue si parla di molte cose interessanti per cui penso che può essere interessante darci uno sguardo. Tra l' altro racconta di un amico grande(e presumo facoltoso) collezionista di strumenti e proprietario di varie Fleta,che, avendo provato ad un' asta di Christie,la Fleta in abete di Williams non la aveva trovata di suo gradimento.

lucky13
Messaggi: 99
Iscritto il: gio 03 dic 2015, 11:09

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da lucky13 » sab 18 ago 2018, 09:52

Circa le motivazioni che possono avere spinto Williams a passare dalla Fleta alla Smallman,trovo molto interessante l' intervista in cui Williams in persona spiega quello che potrebbe essere il motivo della scelta.
Testo tradotto con google:
Uno dei principali cambiamenti nel suono che Greg ha ottenuto che è un miglioramento della Fleta, è che il suono non cambia mentre il volume del suono aumenta o diminuisce. La Fleta tendeva sempre a enfatizzare un suono più percussivo a volumi più alti, che è una carenza nel design tradizionale della chitarra in generale, ed è fondamentalmente una cosa non musicale. Ovviamente tutti i suoni strumentali cambiano leggermente mentre aumentano di volume, ma con la chitarra è disordinato, come la distorsione uditiva quando si alza l'hi-fi. La linea di fondo è che mentre guidi la chitarra convenzionale più forte, ad esempio nella Bach Chaconne o Albeniz, ottieni molto più plonk e thwack e molto meno suono musicale.

Devo dire che ho visto molte altre chitarre da bravi produttori che erano strumenti adorabili, ma nessuno di loro ha risolto questo problema nel modo in cui Greg ha, e per me come solista e performer questa è stata una considerazione cruciale

davidemooo
Messaggi: 1236
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da davidemooo » sab 18 ago 2018, 12:14

La smallman è come chi la suona: prestazioni tante, anima poca.
La sapienza è con i modesti!

La crescente
Messaggi: 33
Iscritto il: sab 11 ago 2018, 13:48

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da La crescente » mar 21 ago 2018, 11:38

John Williams, suonava e suona con la Smallman, lui di anima ne ha tanta.

davidemooo
Messaggi: 1236
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Cotta per la fleta!

Messaggio da davidemooo » mar 21 ago 2018, 12:36

Mi riferivo appunto a John Williams.
La sapienza è con i modesti!

Torna a “Liutai, luthiers”