Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Gianluca Gaspari
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 42
Iscritto il: mer 04 mag 2016, 22:54

Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da Gianluca Gaspari » dom 24 mar 2019, 21:43

Ciao a tutti,

qualche tempo fa ho comprato una Alhambra 3C usata (anno di fabbricazione 1996).

Nonostante nel primo periodo di utilizzo mi fossi trovato bene e non avessi notato difetti particolari decisi di portare la chitarra da un liutaio per un controllo generale, una valutazione ed un'eventuale messa a punto.
Il liutaio mi disse che l'action era un po' alta, quindi procedette a limare la sella del ponte.
Subito mi accorsi che lo strumento friggeva alla quarta e quinta corda premendo dal secondo tasto in avanti.
Il liutaio mi informò che la vibrazione era causata da una cattiva tecnica perché le dita non erano posizionate a ridosso della barretta ma leggermente prima ma sinceramente in caso di accordo (ad esempio mi minore) è impossibile posizionare entrambe le dita vicino alla barretta, perché il dito che suona il si sulla quinta corda è più vicino alla paletta rispetto a quello che suona il mi sulla quarta.

Ho provato a cambiare corde e a sostituire la selletta con una più alta ma il problema persiste.

Consigli?

Avatar utente
Joseph-1900
Messaggi: 494
Iscritto il: mar 26 gen 2010, 03:41

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da Joseph-1900 » gio 28 mar 2019, 00:12

alza come era prima, se frigge ancora forse friggeva anche prima e non ci hai fatto caso...
ATTENZIONE: Vietato fumare i fiori delcamp !!!

Gianluca Gaspari
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 42
Iscritto il: mer 04 mag 2016, 22:54

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da Gianluca Gaspari » gio 28 mar 2019, 17:59

Ho preso una nuova selletta, l'ho sagomata e limata ed è 1 mm più alta di quella modificata dal liutaio, quindi ora l'action dovrebbe essere di mezzo millimetro in più.
Ho provato a misurarla e la distanza tra barretta e corda al 12° tasto è di 3,5 e 4,5 mm.
Potrei provare con un'altra selletta ed arrivare a 4 e 5 mm.
Non vi sembra eccessiva come action?
Potrebbe essere dovuta al manico che si è imbarcato?

Avatar utente
Joseph-1900
Messaggi: 494
Iscritto il: mar 26 gen 2010, 03:41

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da Joseph-1900 » gio 28 mar 2019, 18:38

se il manico è imbarcato lo vedi, devi trovare un altezza giusta, tra 4 e 5 va bene, non è eccessiva.
Se poi è proprio curvo allora oltre la selletta devi valutare se risulta necessario un altro intervento.
ATTENZIONE: Vietato fumare i fiori delcamp !!!

giannini awn71
Messaggi: 626
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da giannini awn71 » lun 01 apr 2019, 21:24

secondo me 5mm sono un po' tantini...ma parlando di Alhambra..ci può stare..sono strumenti con l'action. palesemente alta..se frigge non è questione di manico ma è proprio lo strumento che ha i suoi limiti.....rimetti tutto come era prima...mi auguro che tu abbia conservato in nut originale...se cosi non fosse....amico mio sei nella nutella fino al collo

giannini awn71
Messaggi: 626
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da giannini awn71 » lun 01 apr 2019, 21:28

glooka ha scritto:
gio 28 mar 2019, 17:59
Ho preso una nuova selletta, l'ho sagomata e limata ed è 1 mm più alta di quella modificata dal liutaio, quindi ora l'action dovrebbe essere di mezzo millimetro in più.
Ho provato a misurarla e la distanza tra barretta e corda al 12° tasto è di 3,5 e 4,5 mm.
Potrei provare con un'altra selletta ed arrivare a 4 e 5 mm.
Non vi sembra eccessiva come action?
Potrebbe essere dovuta al manico che si è imbarcato?
5mm al 12 tasto???? ma parliamo di arpa o chitarra????...5 millimetri dopo mezz'oretta ti viene la sindroma del tunnel carpale...ma scherzi??? :lol:

Gianluca Gaspari
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 42
Iscritto il: mer 04 mag 2016, 22:54

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da Gianluca Gaspari » lun 01 apr 2019, 21:32

giannini awn71 ha scritto:
lun 01 apr 2019, 21:24
secondo me 5mm sono un po' tantini...ma parlando di Alhambra..ci può stare..sono strumenti con l'action. palesemente alta..se frigge non è questione di manico ma è proprio lo strumento che ha i suoi limiti.....rimetti tutto come era prima...mi auguro che tu abbia conservato in nut originale...se cosi non fosse....amico mio sei nella nutella fino al collo
La Alhambra dichiara che per la 3C l'action ideale è 3mm alla prima corda e 4mm alla sesta.

Per quanto riguarda la selletta, il liutaio ha limato l'originale.

giannini awn71
Messaggi: 626
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da giannini awn71 » mar 02 apr 2019, 16:46

Se mi dici cosi'...a questo punto secondo me c'è qualcosa che non va al manico oppure ai frettes....procurati un righello di metallo (non di plastica trasparente).Poggia la chitarra su un piano in modo che tu abbia la tastiera ad altezza occhi per tutta la sua lunghezza..ovviamente di taglio...poggia il righello sulla tastiera e aiutati con una fonte di luce...se questa passa da qualche parte tra la sommità dei frettes e la base del righello vuol dire che l'altezza dei tasti non è omogenea.....onestamente questo sarebbe il minore dei mali e mi auguro per te che sia cosi....perché se il manico è imbarcato o peggio ha ceduto sotto la tensione delle corde...sono allodole..o meglio corvacci neri senza zucchero...fammi sapere

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3872
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da Gabriele Gobbo » ven 05 apr 2019, 14:34

Ma dal liutaio non ci sei tornato?
Vorrei essere libero, libero come un uomo... (G. Gaber)

Gianluca Gaspari
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 42
Iscritto il: mer 04 mag 2016, 22:54

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da Gianluca Gaspari » ven 05 apr 2019, 14:50

Gabriele Gobbo ha scritto:
ven 05 apr 2019, 14:34
Ma dal liutaio non ci sei tornato?
Certo! Mi ha detto che secondo lui il setup è corretto e che la vibrazione è causata da errata tecnica della mano sinistra perché secondo lui le dita devono sempre essere a ridosso delle barrette.

Ma suonando un mi minore in prima posizione come posso posizionare entrambe le dita che premono quarta e quinta corda al secondo tasto a ridosso della barretta?

Guitarra
Messaggi: 92
Iscritto il: mar 09 feb 2016, 16:13

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da Guitarra » sab 13 apr 2019, 14:58

Lascia perdere il liutaio. Fai la verifica che ti ha detto Giannini, e se noti che tutto è a posto, procurati una selletta e sagomala tu stesso cercando di imitare l'originale. Ti dico già da adesso che l'originale è più spessa e di migliore qualità di quelle che trovi normalmente nei negozi di strumenti musicali che ti vendono sellette per 2€. Se per caso i frets non sono alla stessa altezza oppure allineati, chiedi preventivo ad un altro liutaio (a questo punto), poi se il manico si è incurvato, valuta tu, altrimenti inizia a risparmiare soldi per un nuovo acquisto e nel frattempo fai comunque la sostituzione della selletta così almeno puoi suonare come prima che il liutaio ti rovinasse la chitarra. In caso di futuro acquisto prova bene la suonabilità e il suono dello strumento. Il negoziante non può lamentarsi se stai 20 minuti a provare lo strumento, se gli dimostri che veramente sei interessato ad acquistare spiegandogli le tue motivazioni, anche se poi magari lo strumento non ti convince e non acquisti niente.

Gianluca Gaspari
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 42
Iscritto il: mer 04 mag 2016, 22:54

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da Gianluca Gaspari » gio 02 mag 2019, 21:39

Per la cronaca ho comprato e montato selletta e capotasto in sintetico originali Alhambra e li ho installati senza modificarli. L'action era altissima (5 mm alla 6 corda). Risultato: dolore alla mano sinistra e vibrazioni alla IV e V corda.
Ho ripristinato la selletta limata dal liutaio perché mi garantisce più facilità nel suonare e meno vibrazioni.

Ho controllato le barrette ed in effetti ce ne sono un paio leggermente più basse delle altre. Per sistemare dovrei rettificare la tastiera, ma spendere € 100 per una chitarra di 25 anni che nuova ne costa € 350 non non sembra una buona idea.

Per il momento vado avanti così e non appena potrò mi prenderò una chitarra nuova.

giannini awn71
Messaggi: 626
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da giannini awn71 » mar 07 mag 2019, 19:43

non devi rettificare proprio nulla...procurati un cubo di legno che abbia la larghezza giusta per stare in mezzo a due frettes..senza toccarli..naturalmente poggialo sopra il frette più alto(saranno decimi di millimetro)...prendi un martelletto in plastica dura e comincia ad assestare dei colpetti...nulla di strano che il tasto sia semplicemente sollevato rispetto alla profondità del solco sulla tastiera....e ricontrolla con il righello in metallo e una torcia....oppure sempre con il tuo cubetto di legno rivestilo con della carta abrasiva .....moooolto fine e inizia a carteggiare.......vai per gradi non esagerare......opzione ...3.....rifai la tastiera....comunque perso per perso io questi tentativi li farei....nulla di strano che rimetti le cose a posto

marceolo
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 08 mag 2019, 10:07

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da marceolo » mer 08 mag 2019, 10:50

Non sono un esperto.. Prova a controllare il capotasto..magari alzandolo di qualche decimo. Controlla anche che lo stesso capotasto non abbia le scanalature dove poggiano le corde, troppo affossate. I ferretti penso che potrebbero influenzare relativamente. Dovresti poi vedere se la corda frigge su tutti i tasti. Per esperienza, sui tasti dal quinto in poi non dovrebbe friggere. Se continua a farlo prova a cambiare corde facendo attenzione alla legatura sul ponticello. Che non ci siano corde che vanno a vibrare sulla cassa! Buona cmq l'idea di provare con un "cubotto di legno" con larghezza di almeno due (o tre) ferretti per vedere e in caso ribattere qualche ferretto che magari si è un po alzato.

giannini awn71
Messaggi: 626
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Chitarra frigge dopo intervento liutaio

Messaggio da giannini awn71 » mer 08 mag 2019, 18:46

Personalmente sono un ignorantone..però se il problema come ci dice il nostro amico sono i frettes non omogenei nel senso che non hanno tutti la stessa altezza..secondo la mia ignoranza non ha senso agire sul capotasto e tantomeno al ponticello,friggerebbe comunque. .nel senso che quando prendi un qualsiasi accordo sulla corda interessata viene a formarsi un angolo x di gradi y, ora se il frett immediatamente successivo è più alto..la corda andrà a sbattere se pur in maniera lieve sulla sommità di quest'ultimo e produrrà il classico buzzzzzz.(fritturina di pesce)...Allora..sistemare il manico ad altezza occhi...di taglio ovviamente...individuare con l'ausilio di un righello di metallo e una piccola torcia i frettes più alti...cubettino di legno e martelletto in plastica...due colpettini e una prova suono.....un colpettino e prova suono...e avanti cosi....secondo me si sistema.....fammi sapere :bye:

Torna a “Liutai, luthiers”