Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
pippowitz
Messaggi: 2309
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Messaggio da pippowitz » sab 03 ago 2019, 12:12

Vorrei richiamare l'attenzione su questi umili accessori. Capita di spendere cifre importanti per trovare la chitarra giusta: scovarla o farsela costruire e poi passare all'acquisto sono faccende, come si sa, costose. Molto si spende anche per provare corde di diverso tipo alla ricerca del suono migliore.
Ma un igrometro ve lo siete comprato? Questo umile apparecchietto, che ormai trovate in vendita per pochi euro, è quello che può salvare la vostra chitarra da dolorosissime (per voi) crepe, e vi aiuterà a mantenerla in buona salute per anni, avvisandovi di improvvise diminuzioni dell'umidità relativa.
Quando l'umidità diminuisce il legno si ritira, ma siccome non si ritira nello stesso modo in senso longitudinale o trasversale (rispetto alla venatura) e siccome legni diversi si ritirano in modo differente succede che le parti che si restringono di più (tavola armonica soprattutto, ma anche il fondo) siccome non possono liberamente diminuire di larghezza, essendo saldamente vincolate dall'incollaggio, possono creparsi. E non ci sono grandi segni premonitori, in genere. L'unica possibilità per prevenire il danno è accorgersi che l'aria sta diventando troppo secca. Quando c'è vento, per esempio, oppure in inverno per colpa dell'impianto di riscaldamento.
Ovviamente, dopo aver visto che l'aria è diventata troppo secca bisogna anche aver modo di rimediare usando l'umidificatore, altro aggeggino dal costo decisamente contenuto. Ma bisogna averlo a portata di mano quando serve.

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3849
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Messaggio da Gabriele Gobbo » sab 03 ago 2019, 13:45

Il vero nemico, come ben dici, sono le variazioni repentine di umidità, specialmente in direzione del secco eccessivo. Il solo tenere la chitarra chiusa in una buona custodia è già una buona difesa, facendo la custodia con la sua imbottitura da "ammortizzatore" climatico, mi si passi l'espressione.
Un igrometro è comunque estremamente utile. Non serve che sia un costoso strumento di precisione: a noi basta poterci rendere conto delle variazioni repentine verso il secco: un cambio meteorologico invernale da pioggia a sereno ventoso, con il riscaldamento acceso, può davvero far danni.
Alcune custodie ne sono dotate, ho una VGV con incastonato un piccolo igrometro sul coperchio del cassettino interno, non credo sia una rarità. Altre non ce l'hanno, ma con pochi euro si risolve.
Dalla primavera scorsa ho dotato la custodia della mia nuova chitarra di un "regolatore di umidità". Si tratta di un prodotto che ho cercato e finalmente trovato. Non è prodotto e pensato specificamente per lo scopo che mi interessava. Viene usato, ad esempio, per mantenere costante l'umidità dentro alcune teche di musei, dove le variazioni sarebbero dannose per gli oggetti antichi che esse contengono. In buona sostanza se l'umidità aumenta, il prodotto la assorbe, mentre se diminuisce il medesimo ne rilascia, abbastanza rapidamente per bilanciare per quanto possibile la variazione indesiderata.
Sta funzionando, contenendo le variazioni di umidità entro un paio di punti percentuali, e questo dalla primavera scorsa, quando avevo ancora il riscaldamento acceso.
Ho provato a convincere il responsabile commerciale dell'azienda (italiana) a confezionare il prodotto in modo che sia "vestito" per il nostro utilizzo, sembrava interessato... vedremo.
Ciò che mi piace è che è del tutto inodore, del tutto inerte e non produce alcun fenomeno di sgocciolamento: è contenuto in buste bianche, che bianche candide (ed asciutte) sono rimaste dopo ormai oltre cinque mesi di utilizzo.
Vorrei essere libero, libero come un uomo... (G. Gaber)

pippowitz
Messaggi: 2309
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Messaggio da pippowitz » sab 03 ago 2019, 14:00

Gabriele Gobbo ha scritto:
sab 03 ago 2019, 13:45
(...)
Alcune custodie ne sono dotate, ho una VGV con incastonato un piccolo igrometro sul coperchio del cassettino interno, non credo sia una rarità. Altre non ce l'hanno, ma con pochi euro si risolve.
(...)
Però attenzione con gli igrometri di tipo più economico che trovate nelle delle custodie: meglio verificare che effettivamente funzionino e che siano tarati in modo abbastanza esatto, magari confrontandoli con uno strumento più affidabile.
Gabriele Gobbo ha scritto:
sab 03 ago 2019, 13:45
(...)
Dalla primavera scorsa ho dotato la custodia della mia nuova chitarra di un "regolatore di umidità". Si tratta di un prodotto che ho cercato e finalmente trovato. Non è prodotto e pensato specificamente per lo scopo che mi interessava. Viene usato, ad esempio, per mantenere costante l'umidità dentro alcune teche di musei, dove le variazioni sarebbero dannose per gli oggetti antichi che esse contengono. In buona sostanza se l'umidità aumenta, il prodotto la assorbe, mentre se diminuisce il medesimo ne rilascia, abbastanza rapidamente per bilanciare per quanto possibile la variazione indesiderata.
Sta funzionando, contenendo le variazioni di umidità entro un paio di punti percentuali, e questo dalla primavera scorsa, quando avevo ancora il riscaldamento acceso.
Ho provato a convincere il responsabile commerciale dell'azienda (italiana) a confezionare il prodotto in modo che sia "vestito" per il nostro utilizzo, sembrava interessato... vedremo.
Ciò che mi piace è che è del tutto inodore, del tutto inerte e non produce alcun fenomeno di sgocciolamento: è contenuto in buste bianche, che bianche candide (ed asciutte) sono rimaste dopo ormai oltre cinque mesi di utilizzo.
Questo è interessante, perché quando arriva la giornata di vento magari non sei a casa, oppure per sbadataggine non ci pensi. Invece un prodotto simile risolverebbe il problema. Puoi dirci come si trova? Senza citare siti commerciali se puoi dirci che parole chiave mettere dentro google per trovarlo...

Carlisle
Messaggi: 30
Iscritto il: ven 01 gen 2016, 15:43

Re: Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Messaggio da Carlisle » sab 03 ago 2019, 14:11

Buongiorno.
Al di là di un igrometro, buono o meno buono che sia (io ho dotato tutte le mie custodie di un igrometro digitale. Quello analogico in dotazione non mi pare molto affidabile), ho attrezzato tutte con una piccola scatola porta alimenti, da pochi Euro, opportunamente forata sul coperchio. Lì mantengo una mezza spugna da bagno inumidita. Un 57% di umidità (digitale) costante è garantito!
Un saluto.

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3849
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Messaggio da Gabriele Gobbo » sab 03 ago 2019, 14:15

Non è un segreto, l'azienda è la "PROPAGROUP SPA" ed il prodotto si chiama "PROPADYN", nella versione in fogli. Ogni foglio contiene nove buste, segnate per essere facilmente divise. Ne ho usate due attaccate fra loro a cavallo della terza e quarta corda, a penzoloni dentro la buca come il caciocavallo, e la terza adagiata sotto la paletta.
Le rimanenti sei le ho richiuse ermeticamente dentro la confezione originale (va fatto con estrema cura), per i prossimi utilizzi.
L'unica attenzione è quella di tenere la custodia chiusa, anche mentre si suona, per evitare che il prodotto tenti di condizionare tutto il soggiorno, esaurendosi così prima del dovuto. Naturalmente più la custodia avrà una buona tenuta e più il prodotto avrà lunga durata.
- Propagroup.com - e vai a colpo sicuro sul sito.
Vorrei essere libero, libero come un uomo... (G. Gaber)

pippowitz
Messaggi: 2309
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Messaggio da pippowitz » sab 03 ago 2019, 15:13

Sono andato a fare un giro sul sito ma non ho capito come e dove si può comprare questo prodotto: lo trovi in posti tipo colorificio o fai da te, o bisogna contattare direttamente l'azienda? Ho visto che c'è anche un sito apposito per la vendita, ma lì ho trovato altri prodotti ma il regolatore di umidità non c'è...

greg
Messaggi: 125
Iscritto il: dom 26 lug 2009, 21:46

Re: Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Messaggio da greg » sab 03 ago 2019, 16:21

Io per "umidificare" le mie chitarre faccio un' operazione alquanto semplice, senza acquistare prodotti specifici per gli strumenti musicali.
Prendo una spugnetta, la imprimo abbondantemente di acqua, la strizzo, poi la metto in un porta sapone (quelli da viaggio ormai scomparsi e in disuso)..senza coperchio....il tutto confezionato in una busta chiusa piena di buchi.
Il bellissimo umidificatore "fai-da-te" lo inserisco in seguito nel vano porta oggetti della custodia dello strumento.
Dopo qualche settimana (più o meno) quando la spugnetta si è "seccata" , ripeto l'operazione.
Lo faccio da anni, funziona benissimo
:bye:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3849
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Messaggio da Gabriele Gobbo » sab 03 ago 2019, 16:42

pippowitz ha scritto:
sab 03 ago 2019, 15:13
Sono andato a fare un giro sul sito ma non ho capito come e dove si può comprare questo prodotto: lo trovi in posti tipo colorificio o fai da te, o bisogna contattare direttamente l'azienda? Ho visto che c'è anche un sito apposito per la vendita, ma lì ho trovato altri prodotti ma il regolatore di umidità non c'è...
Il responsabile commerciale mi mise in contatto con la ditta OTT ART srl
di Mestre Venezia, che mi inviò un preventivo e di seguito il prodotto.
Penso sia più corretto mandarti i riferimenti in mp
oppure, come avevo fatto io, si può chiedere informazioni a partire dalla pagina "contatti"

https://www.propagroup.com/it/c-807/ric ... formazioni
Vorrei essere libero, libero come un uomo... (G. Gaber)

pippowitz
Messaggi: 2309
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Chitarristi, igrometro ed umidificatore ce li avete?

Messaggio da pippowitz » sab 03 ago 2019, 17:18

Attenzione anche all'eccesso di umidità: anche per quello mi interessava il prodotto di cui parla Gabriele, che evita anche questo rischio. Non ci giurerei e nemmeno voglio fare la prova, ma credo che se mettete un umidificatore grande (tipo quello fai da te di greg) e/o molto carico di acqua in una custodia ben impermeabile (che non sfiata) e poi distrattamente la lasciate al sole anche per non molto tempo (d'estate basta anche una mezz'ora, o anche meno, temo) oppure (orrore...) in macchina in una giornata calda la sauna che fate fare alla chitarra potrebbe far scollare qualcosa o anche deformare il legno. La chitarra in macchina non è molto probabile che si faccia, sappiamo tutti che è una cosa assolutamente da evitare, ma la custodia al sole per una mezz'ora magari mentre aspettate un treno o un autobus e non potete cercare l'ombra non la vedo una faccenda così improbabile, purtroppo...
Per questo motivo quando porto a spasso una chitarra in estate a meno che non ci sia vento e gran secco tolgo sempre l'umidificatore dalla custodia.

Torna a “Liutai, luthiers”