Claudio Ambrosini - Song Book for Guitar

Fate una presentazione dei CD e DVD che amate. Se questo CD o DVD è il vostro o quello del vostro insegnante uitlizzate il forum "Autopromozione" per farlo conoscere.
giovanniA
Messaggi: 19
Iscritto il: sab 23 mar 2019, 10:06
Località: Veneto

Claudio Ambrosini - Song Book for Guitar

Messaggio da giovanniA » dom 02 giu 2019, 14:29

Questo CD pubblicato nel 2016 raccoglie 21 pezzi per chitarra di Claudio Ambrosini, compositore veneziano classe 1948. I titoli di molti di questi brani richiamano forme della tradizione: "Arie e danze", "Canzone", "Ciaccona", "Notturno", ecc., ma il linguaggio musicale è tutt'altro che nostalgico o passatista, è al contrario quello di un compositore di oggi, ben consapevole delle tecniche odierne.

Prendiamo per esempio il secondo dei "Tre Studi sulla prospettiva". Per Ambrosini, proprio come la prospettiva dona profondità a un'immagine dipinta mettendo in primo piano il centro dell'azione, così la prospettiva in musica serve a ricordare le nostre radici musicali: non per rifarle, ma per proiettarle nell'oggi sotto una luce nuova. E così il secondo di questi studi, intitolato "Canzone curva, detta dell'occhiolino" è curvo come lo spazio-tempo di Einstein e ci fa l'occhiolino perché, sul finire del brano, dei suoni armonici isolati sembrano ammiccare all'ascoltatore.

Nel "Notturno con sogno" il brano si conclude con dei suoni cacofonici, come quando sulla tastiera si preme una corda distante dalla sbarretta metallica: molti di noi conoscono bene quel suono sgradevole, ammettiamolo! Ma in questo caso non si tratta di imperizia dell'esecutore, tutt'altro: è un effetto onomatopeico che suggerisce il russare, come si conviene appunto a un notturno (con sogno).

Avendo ascoltato in precedenza parecchia altra musica di Ambrosini, di solito tesa e spigolosa, sono rimasto sorpreso al primo ascolto di questo cd, che ho trovato di un tono disteso e rilassante. Oggi, a distanza di un paio d'anni, non lo trovo più tanto accessibile come mi era sembrato a un primo approccio, ma non me ne preoccupo. Cambiano le impressioni uditive in me, così come ascoltatori diversi ne darebbero un giudizio probabilmente assai variegato. Quello che mi sembra di poter dire è che questi brani non assomigliano a quelli di nessuno, sono la libera espressione di un compositore in piena autonomia stilistica. E che, particolare curioso, fa iniziare il suo catalogo proprio con una dozzina di studi per chitarra (studi - come gli ho sentito dire in pubblico, intesi come lavori non destinati a uscire dal cassetto, a tutt'oggi non pubblicati e che, tranne tre già incisi, confluiscono per la prima volta su cd), nonostante poi Ambrosini abbia scritto per numerosi altri organici (orchestra, teatro musicale, musica da camera, vocale, ecc.).

Questo cd mi ha poi fatto scoprire altri protagonisti del mondo della chitarra: Angelo Gilardino per esempio, che non conoscevo... (ebbene sì, è dura ammetterlo in un forum dedicato alla chitarra, ma tra i tanti compositori contemporanei che ho ascoltato negli anni lui mi era del tutto sfuggito) ...e che qui scrive l'introduzione nel libretto del cd (potete scaricare il booklet del cd dal sito della Kairos music). E poi l'interprete Alberto Mesirca, chitarrista che si muove con grande disinvoltura e sicurezza nei brani qui presentati; lui lo conoscevo di nome, alla fine l'ho anche sentito suonare alcuni di questi pezzi dal vivo in occasione di una presentazione pubblica del cd lo scorso novembre a Venezia.

Insomma: qui nel forum siamo tra appassionati di chitarra classica e quindi questo cd è consigliatissimo, specie a chi, oltre ad amare lo strumento, vuole allargare il proprio orizzonte sonoro al di là degli autori e dei brani più consolidati, senza paura di avventurarsi in territori poco battuti. Ma fate attenzione: "Hic sunt leones" (come recita il titolo di un altro lavoro dello stesso Ambrosini :wink: )
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
We are such stuff as dreams are made on
-Shakespeare, The Tempest-

Torna a “CD e DVD di chitarristi”