Amplificare chitarra classica

Sistema per elettrica, amplificazioni per chitarre classiche, mixer e problemi relativi , ecc.
chagall
Messaggi: 3
Iscritto il: mar 09 lug 2019, 16:22

Amplificare chitarra classica

Messaggio da chagall » mar 09 lug 2019, 16:36

Ciao a tutti, mi piacerebbe amplificare la mia chitarra classica per suonare in situazioni live... ma non so che santo votare: sto cercando online da settimane ma non riesco a trovare una soluzione valida. Vorrei evitare di bucare la chitarra portandola da un liutaio per farle mettere un piezo, e inoltre mi hanno detto che anche in questo modo il suono risulterà alterato... Ho provato con microfoni Shure ma con 400w di amplificatore mi sembra comunque di tirare fuori poca roba... Insomma mi sembra tutto un gran compromesso. Qualche consiglio da parte di chi già ha trovato una soluzione? Premetto che devo suonare live ma non con batteria o strumenti elettrici, massimo con altra chitarra, fisarmonica e voce.
Grazie e un saluto a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Avatar utente
Carlo Di Casola
Messaggi: 246
Iscritto il: lun 21 lug 2014, 06:01
Località: Roma

Re: Amplificare chitarra classica

Messaggio da Carlo Di Casola » gio 11 lug 2019, 17:01

Ciao,
io sono passato dal microfono tradizionale esterno al piccolo microfono che si "appende" alla buca (tutti rigorosamente a condensatore).
ma con scarsi risultati e tanto feedback. e sto parlando di un trio con voce e sax (!).
fin quando non ho fatto montare dei pick up passivi (4 per la precisione) sotto la tavola armonica in corrispondenza del ponticello e comprato un pre-ampli per chitarra acustica.
così finalmente ho risolto problemi di feedback, con uno suono molto simile a quello microfonico. niente a che vedere con i piezo che si montano sotto la selletta. ne esistono in commercio di varie tipologie.
in particolare ho fatto montare dei pu costruiti da un bravo liutaio italiano che si chiama giacomo guadagna (anche con ottimi prezzi). non so se posso citare il suo sito comunque non faticherai a trovarlo. nel sito il liutaio consiglia anche alcuni suoi colleghi sparsi sul territorio che sono in grado di montarli.
spero di esserti stato utile :bye:

pippowitz
Messaggi: 2395
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Amplificare chitarra classica

Messaggio da pippowitz » sab 03 ago 2019, 12:57

Se devi suonare in un ensemble senza batteria e senza strumenti dal suono particolarmente forte e se non hai bisogno di muoverti sul palco la soluzione migliore è un buon microfono a condensatore (o anche due). E' importante che il microfono sia di buona qualità, e di buona sensibilità, perché non bisogna metterlo troppo vicino alla chitarra, altrimenti il suono non sarà molto bello: prova ad ascoltare il suono della tua chitarra mettendo un orecchio a 10cm dalla tavola e capirai perché. Quindi il microfono va piazzato un po' lontano, diciamo almeno una spanna ma meglio di più, e non lo puoi fare con i microfoni dinamici, non avresti abbastanza segnale, devi usare un microfono a condensatore. Più riesci a tenerlo lontano e migliore sarà il suono ripreso. Ma ovviamente più lo tieni lontano e minore sarà il segnale, e verranno captati anche suoni indesiderati dell'ambiente e di altri strumenti e avrai problemi di feedback dalle casse (che ovviamente non dovranno stare dietro di te, ma davanti, altrimenti sarà quasi impossibile ottenere il giusto volume senza avere rientri). Per trovare la sistemazione migliore bisogna fare qualche prova volta per volta. Per trovare il suono migliore io punto il microfono in direzione del XV tasto, più o meno. Se lo punti di più verso il manico il suono sarà più chiaro, se vai verso la cassa più scuro. Se hai due microfoni ne puoi puntare uno verso la tastiera e l'altro nella parte grande della tavola armonica, vicino la ponte, e poi bilanciare i volumi per ottenere il suono che ti piace di più. Così mi hanno detto, ma non ho mai provato. Mai puntare il microfono sulla buca, pena feedback esagerati. Se il microfono è buono ed è puntato bene non ci sarà bisogno di molta equalizzazione. Gli amplificatori per chitarra elettrica in genere non restituiscono un buon suono, meglio il classico mixer tuttofare, e ovviamente la qualità delle casse è determinante. Questo sistema permette di ottenere il suono migliore, a mio avviso. Ma non sempre si può usare. Su palchi rumorosi magari con percussionisti non c'è altro da fare che ricorrere a chitarre amplificate o col pickup piezo, oppure con piezo e microfono interno miscelati, oppure pickup sotto la tavola (soluzione che mi incuriosisce ma non ho mai sperimentato). Non so che chitarra hai, ma sono modifiche piuttosto invasive che non farei mai fare alle mie chitarre preferite. Bisogna o comprarsi una chitarra amplificata oppure modificare una chitarra "da battaglia".

Torna a “Elettronica per la chitarra”