Matteo Carcassi opus 60

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
Luigi Jachetti

Matteo Carcassi opus 60

Messaggio da Luigi Jachetti » sab 01 ago 2015, 20:43

Buonasera a tutti,
volevo gentilmente un vostro parere su quale revisione e diteggiatura seguire per affrontare alcuni studi dell'opera 60 di Carcassi. Io ho la revisione di Ruggero Chiesa, Karl Scheit,Edson Lopes.
Ringrazio per l'attenzione.

Luigi Jachetti

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3872
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Matteo Carcassi opus 60

Messaggio da Gabriele Gobbo » sab 01 ago 2015, 23:32

Non sono un esperto, ma secondo me il Chiesa è una sicurezza. Non conosco nello specifico le revisioni che citi, tuttavia sono convinto che Chiesa, generalmente molto meticoloso particolarmente per la mano destra, sia sempre un buon punto di partenza.
Poi, naturalmente, leggerò con interesse altri pareri più autorevoli del mio.
Vorrei essere libero, libero come un uomo... (G. Gaber)

Giampiero Carella
Professore
Messaggi: 519
Iscritto il: dom 06 lug 2008, 19:52
Località: Cadorago (Como)

Re: Matteo Carcassi opus 60

Messaggio da Giampiero Carella » dom 02 ago 2015, 09:10

L' opera 60 di Carcassi e' una di quelle opere fondamentali per la didattica chitarristica , una di quelle opere che traghettano verso la tecnica moderna e'quindi fondamentale saperla diteggiare scrupolosamente, consiglio di procurarsi l'originale reperibile sul forum e lavorare sull'edizione Delcamp personalizzando la diteggiatura, per chi non è' in grado di lavorare in questo modo può' usare benissimo Chiesa,la nuova edizione di Tampalini, quella di Matarazzo, Gangi,ma ripeto la diteggiatura e' una cosa personale , bisogna saperla adattare alle proprie mani e se sei un insegnante devi saperla adattare alla persona che hai davanti, per contro devi tener presente il fatto che alcune scelte di diteggiatura possono modificare il suono, il colore l'interpretazione e il fraseggio di un brano.

Luigi Jachetti

Re: Matteo Carcassi opus 60

Messaggio da Luigi Jachetti » lun 03 ago 2015, 01:52

Grazie per le risposte

Gio guitar

Re: Matteo Carcassi opus 60

Messaggio da Gio guitar » lun 03 ago 2015, 12:39

Utilizzo la versione di R. Chiesa della Suvini Zerboni che trovo ben fatta.

julian

Re: Matteo Carcassi opus 60

Messaggio da julian » lun 03 ago 2015, 14:48

Possiedo anch'io varie edizioni dell'opera 60 di Carcassi e trovo che quella di Ruggero Chiesa la più adatta a chi non è ancora in grado di diteggiare bene le due mani.

Saluti, Julian

Pier Paolo Cavazzuti
Messaggi: 20
Iscritto il: sab 23 mar 2019, 18:55
Località: Bologna

Re: Matteo Carcassi opus 60

Messaggio da Pier Paolo Cavazzuti » dom 04 ago 2019, 20:03

Riprendo questo argomento.
Io ho due edizioni: Costas Proakis (Berben) e Guido Margaris (Ricordi). Quale seguire? (Ovviamente per chi non è un esperto...)

Eliseo
Compositore
Messaggi: 162
Iscritto il: sab 05 ott 2013, 10:28

Re: Matteo Carcassi opus 60

Messaggio da Eliseo » ven 04 ott 2019, 19:15

Suppongo che l'argomento riguardi i 25 studi melodici progressivi op. 60 di M. Carcassi.
Dal 1.958, ho sempre studiato presso l'editore musicale Boileau di Barcellona, la cui recensione e diteggiatura sono di Graciano Tarragó.
Concordo con Glamplero Carella quando afferma che "queste opere sono fondamentali per l'insegnamento della chitarra"
Saluti :bye:

Eliseo Fresquet-Serret

marcello.deberardinis
Messaggi: 35
Iscritto il: sab 25 ago 2018, 15:02

Re: Matteo Carcassi opus 60

Messaggio da marcello.deberardinis » sab 12 ott 2019, 18:33

Secondo me puoi usare una delle tante revisioni che oggi fortunatamente sono in commercio. L'importante non è la revisione che usi ma che Tu possa affrontare questi esercizi ma soprattutto lo studio della chitarra sotto la guida di buon docente che saprà proporti le soluzioni tecniche più idonee.

Torna a “Tecnica e interpretazione”