Chitarra classica con tastiera multiscala

Presentazione / autopromozione degli strumenti realizzati dai liutai del forum.
Regole del forum
In questa sezione i liutai professionisti e amatori iscritti al forum e che vi partecipano attivamente, possono presentare i loro prodotti con l'ausilio di foto delle fasi di lavorazione, schemi progettuali e ogni altro elemento utile per illustrare la realizzazione degli strumenti.
Gli annunci di vendita devono essere pubblicati nella sezione di Compravendita, secondo le regole della stessa.
Luca Tagliaferri
Liutaio
Messaggi: 37
Iscritto il: lun 11 apr 2016, 04:43
Località: Roma

Chitarra classica con tastiera multiscala

Messaggio da Luca Tagliaferri » sab 06 ott 2018, 17:26

Vi presento una delle mie recenti creazioni: tavola armonica double top e tastiera multiscala 644/660 mm.
I legni sono i consueti abete per il top e palissandro indiano per fasce e fondo, manico in mogano, tastiera e ponticello in ebano.
La lucidatura è a gomma lacca per la tavola armonica e vernice acrilica per tutto il resto.
Era un po' che ci pensavo a fare una multiscala classica visto gli ottimi risultati che conseguo sulle acustiche, ma temevo la resistenza dei chitarristi classici all'innovazione.
Poi mi sono deciso e devo dire che sono assolutamente entusiasta del risultato, sia in termini di suono che di suonabilità; quest'ultima secondo me è superiore alla versione standard. In generale quello che noto è un grande sustain ed un'ottima intonazione.
Per chi si fosse interessato a provarla, sarà esposta alla "Musika Expo Roma" il 20-21 ottobre e alla mostra a Benevento (Autunno chitarristico) il 26-27 ottobre.
Foto Classica ff 1.jpg
Foto Classica ff 2.jpg
Foto Classica ff 3.jpg
Foto Classica ff 4.jpg
Foto Classica ff 5.jpg
Foto Classica ff 7.jpg
Foto Classica ff 8.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

davidemooo
Messaggi: 1312
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Chitarra classica con tastiera multiscala

Messaggio da davidemooo » dom 07 ott 2018, 21:26

I miei sentiti complimenti! La rosetta è artigianale?
La sapienza è con i modesti!

Luca Tagliaferri
Liutaio
Messaggi: 37
Iscritto il: lun 11 apr 2016, 04:43
Località: Roma

Re: Chitarra classica con tastiera multiscala

Messaggio da Luca Tagliaferri » mar 09 ott 2018, 23:05

No non è artigianale

davidemooo
Messaggi: 1312
Iscritto il: ven 04 lug 2014, 10:53
Località: Brescia

Re: Chitarra classica con tastiera multiscala

Messaggio da davidemooo » gio 11 ott 2018, 12:18

Comunque ottima scelta!
La sapienza è con i modesti!

Luca Tagliaferri
Liutaio
Messaggi: 37
Iscritto il: lun 11 apr 2016, 04:43
Località: Roma

Re: Chitarra classica con tastiera multiscala

Messaggio da Luca Tagliaferri » sab 13 ott 2018, 07:57

Grazie, le sole rosette artigianali che mi piacciono sono quelle ad intarsio

MarcoTocci
Messaggi: 36
Iscritto il: mer 30 ago 2017, 14:12

Re: Chitarra classica con tastiera multiscala

Messaggio da MarcoTocci » gio 15 ago 2019, 20:28

Salve a tutti del forum, complimenti è una bella Chitarra non avevo mai sentito parlare di tastiera multisala puoi spiegare per favore il concetto grazie e complimenti ancora è una bella chitarra :okok:

MarcoTocci
Messaggi: 36
Iscritto il: mer 30 ago 2017, 14:12

Re: Chitarra classica con tastiera multiscala

Messaggio da MarcoTocci » gio 15 ago 2019, 20:29

Salve a tutti del forum, complimenti è una bella Chitarra non avevo mai sentito parlare di tastiera multiscala puoi spiegare per favore il concetto grazie e complimenti ancora è una bella chitarra :okok:

pippowitz
Messaggi: 2309
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Chitarra classica con tastiera multiscala

Messaggio da pippowitz » ven 16 ago 2019, 09:51

Molto bella, complimenti. Lavorazione fine e verniciatura splendente! Sarebbe bello ascoltarla e provarla, ma per me sarà impossibile, sto troppo lontano.
Solo una domanda: un progetto di questo tipo ha ovviamente come intento quello di facilitare l'azione della mano sinistra. Allora perché non osare ancora un po' di più, accorciando il diapason della prima corda a 640/635mm, e quello delle altre in proporzione? Se si potesse farlo salvaguardando la sonorità diventerebbe uno strumento molto interessante per chi fa musica contemporanea. Infatti questa chitarra immagino renderà molto agevole suonare sui cantini, soprattutto quando i bassi sono corde a vuoto. Ma quando saranno necessari allargamenti importanti della mano sinistra per suonare, poniamo, contemporaneamente due note sulla prima e sulla sesta corda (o prima e quinta, o seconda e sesta, insomma cose così...) non credo ci sarà molta differenza rispetto a una normale tastiera calcolata per un diapason 650mm. Voglio dire questo: una tastiera così credo sia molto attraente per chi suona musica ottocentesca, nella quale la sinistra lavora molto sulle prime tre corde, mentre i bassi sono spesso corde a vuoto, e in ogni caso non sono previsti, in genere, allargamenti importanti della mano sinistra. Per far veramente felice anche chi invece suona anche (o prevalentemente) repertorio più moderno e trascrizioni ci vorrebbe una ulteriore riduzione del diapason. Naturalmente è da vedere se la cosa sia compatibile col progetto generale dello strumento. Qualora non fosse possibile ridurre ulteriormente la lunghezza della prima corda potrebbe essere da valutare l'opzione di ridurre quella della sesta, creando un "ventaglio" meno pronunciato: in fondo ci suono moltissime chitarre con bassi convincenti anche su un diapason 650mm.
Questa naturalmente non vuole essere una critica ma un semplice suggerimento, un paio di ideuzze che mi sono venute così, sicuramente da confrontare con le valutazioni che faranno quelli che potranno provare questo strumento...

Torna a “Gli strumenti realizzati dai liutai del forum”