Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
pippowitz
Messaggi: 2395
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da pippowitz » mer 18 set 2019, 09:16

Denner ha scritto:
mer 18 set 2019, 01:37
"Tutto ciò mi infastidisce perché pensavo che dopo 10 anni di classica avrei avuto le basi per fare qualsiasi cosa" SCUSA??? Con i metodi di insegnamento odierni? Ah ah ah ah (in realtà vorrei piangere...)
Sì, i metodi, le carenze della scuola e degli insegnanti, nessuno lo nega. Ma non mettiamola solo e sempre in questo modo. Più che i metodi contano le persone che insegnano e anche, e moltissimo più di quanto non si pensi, quelle che organizzano e definiscono l'attività di chi insegna. E poi contano anche, diciamolo per una volta, la qualità e la determinazione degli allievi. Se avessi aspettato che qualcuno me le insegnasse immagino che ignorerei almeno una metà delle poche cose che ho imparato. Insomma, a proposito di questo problema come di tanti altri, smettiamola di piangerci addosso e iniziamo, ognuno per quel che può nel suo piccolo, a muovere un po' le ch****e...

Denner
Messaggi: 114
Iscritto il: mer 28 giu 2006, 02:28

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da Denner » mer 18 set 2019, 21:15

Pienamente d'accordo che lo studente debba partecipare attivamente alla propria formazione in qualunque campo del sapere. Certo se gli insegnanti avessero a volte anche un atteggiamento "neutro" invece che dannoso sarebbe non dico l'ideale ma già un bel passo in avanti.
Per intenderci: se dopo cinque anni di liceo il novanta percento degli studenti non sa tradurre dall'italiano in latino "Domani speriamo splenda il sole" e in matematica il cinquanta/sessanta arranca sono portato a pensare che forse forse il metodo di insegnamento non sia solo inutile ma persino deleterio per una solida formazione culturale e ovviamente la musica, nella fattispecie la chitarra non fa eccezione.

Avatar utente
Alma Steiner
Moderator
Messaggi: 4036
Iscritto il: mar 12 feb 2008, 15:58

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da Alma Steiner » mer 18 set 2019, 23:02

pippowitz ha scritto:
lun 12 ago 2019, 13:39
Questo chiarisce meglio quel che volevo dire, in particolare il solo della tromba da 2:02... magari mi sbaglio, ma non credo che Isaac abbia studiato Schönberg...
E poi mi va di postarlo perché è una cosa straordinariamente bella da ascoltare...
Molto bravi, l'assolo di Isaac non è propriamente improvvisato, come riportato nella descrizione del video, riprende quello di Erik Truffaz, che a sua volta riprende alcuni pattern.
Ecco, per improvvisare, è necessaria una forma mentis (e un metodo) quasi del tutto differente da quello del musicista di formazione classica (non si improvvisa più neanche nel barocco!).
:::===(o| )

cecco
Messaggi: 559
Iscritto il: mar 21 ott 2014, 00:48

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da cecco » gio 19 set 2019, 12:37

pippowitz ha scritto:
lun 12 ago 2019, 13:39
Questo chiarisce meglio quel che volevo dire, in particolare il solo della tromba da 2:02...
Bellissimo.....grazie per averlo postato.

Eliseo
Compositore
Messaggi: 162
Iscritto il: sab 05 ott 2013, 10:28

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da Eliseo » gio 19 set 2019, 18:25

Proprio come spiega la grammatica universale, "improvvisare è fare qualcosa senza averlo pianificato o preparato"
Può anche essere applicato in modo grammaticale: "improvvisare è comporre o sviluppare una poesia, un discorso o un brano musicale senza averlo studiato o preparato.

Tenendo conto di quanto sopra, ognuno può trarre le proprie conclusioni.

Attentamente

Eliseo Fresquet-Serret

mussolin silvano
Professore
Messaggi: 22
Iscritto il: ven 01 gen 2016, 17:14

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da mussolin silvano » ven 20 set 2019, 09:57

ho seguito con molta attenzione quanto avete scritto ,e ancora una volta voglio intervenire per portarvi la mia esperienza al riguardo.
anche se devo fare un salto all'indietro piuttosto lungo non mi dispiace ; e rinverdire i miei pensieri mi fa sentire un p'ò più giovane
Trovo strano però che chi ha sulle spalle dieci anni di studio duro non sia capace di buttare li quattro note e improvvisare qualche cosa
personalmente ricordo molto bene la mia prima voglia di musica .
una fisarmonica con un maestro cieco che spesso mi richiamava quando invece di restare fermo sulla nota da quattro quarti la mano destra cercava qualche cosa di più
insomma non ero felice anzi.
poi ecco che ascoltai un gruppo musicale,
nessuno aveva lo spartito davanti .suonavano ad orecchio, e la cosa mi intrigava
acquistai una chitarra e provai qualche accordo
ecco la magia ìì
con gli accordi si sostiene il canto . che roba strana alcuni ci stanno. altri no
ma cosa stava succedendo?
allora è facile suonare dissi e via con la musica ad orecchio
che storia fare musica in modo istintivo qualcuno ricorderà i vari brani degli anni sessanta e sopratutto gli swedos ( si scrive cosi? )
tiravo fuori le melodie dal disco e si accompagnava con accordi
insomma posso dire che ho iniziato dalla fine non sapendo niente di armonia, Poi però le esigenza sono cambiate e lo studio per così dire serio della chitarra avvenne dopo che mi posi una domanda . ma la chitarra si suona solo così?? le risposte vennero attraverso conoscenze che mi portarono al
conservatorio e al diploma.
allora... cosa fare ? attenzione che il bagaglio di conoscenze è sempre presente ì quindi:
ascoltare brani melodici e cercare di carpirne le armonie
canticchiare quanto ascoltato e suonare gli accordi semplificando la cosa
tra un accordo e un altro esprimere qualche semplice pensiero melodico e poi provare a inserirlo nella frase cantata
insomma l'armonia al conservatorio si studia
Qualsiasi semplice melodia può essere INTRIGANTE PER L'ESPERIENZA DELL'INVENTARE
se qualche nota è dissonante si fa presto a scappare dentro e riprendere il percorso facilitando il pensiero
Personalmente utilizzo gli studi arpeggiati di Sagreras e su questi improvvisare.
Certo che non è facile improvvisare su qualche cosa bacchiana . e ci si deva accontentare di saperla suonare bene
le parole possono suggerire ma gli esempi pratici sono più convincenti
nessuno è perfetto ma chiunque puo tentare il gioco dell'invenzione

modestia e modestia ìììì


auguri prof Mussolin Silvano

pippowitz
Messaggi: 2395
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da pippowitz » ven 20 set 2019, 12:50

Alma Steiner ha scritto:
mer 18 set 2019, 23:02
(...) l'assolo di Isaac non è propriamente improvvisato, come riportato nella descrizione del video, riprende quello di Erik Truffaz, che a sua volta riprende alcuni pattern.
Ecco, per improvvisare, è necessaria una forma mentis (e un metodo) quasi del tutto differente da quello del musicista di formazione classica (non si improvvisa più neanche nel barocco!).
In effetti tutte (o quasi) le improvvisazioni si basano su cose ascoltate, pattern studiati, magari perfino su stupidi (ma poi davvero così stupidi?) esercizi come quelli del vecchio metodo Abner-Rossi: salti di quarta, salti di terza, di quinta eccetera. Come disse non ricordo più chi: "Una buona improvvisazione non si improvvisa". Anche difficile definire cosa sia esattamente un'improvvisazione. Più che una tecnica (o un insieme di tecniche) è una questione di forma mentis... difficile da spiegare, un atteggiamento del tipo "faccio questo ma potrei fare anche altro"...

Avatar utente
Alma Steiner
Moderator
Messaggi: 4036
Iscritto il: mar 12 feb 2008, 15:58

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da Alma Steiner » ven 20 set 2019, 15:17

Nei corsi online di JF Delcamp ci sono esercizi per l'improvvisazione che quasi tutti gli allievi eseguono senza particolari difficoltà; quindi concordo con la considerazione che per improvvisare occorra una certa "forma mentis", ma anche che certe metodologie di studio (nella musica classica) inibiscono o minimizzano alcune attività, espressioni, etc. come l'improvvisazione.
:::===(o| )

pippowitz
Messaggi: 2395
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da pippowitz » ven 20 set 2019, 15:24

Certamente, quando parlo di "forma mentis" non voglio mica riferirmi a qualcosa di innato, una specie di dote naturale. Voglio intendere piuttosto un atteggiamento che deriva anche in larga parte delle esperienze fatte, oltre che del proprio carattere. Come già detto molti musicisti di formazione classica hanno suonato e studiato parecchio il loro strumento, ma probabilmente non ci hanno giocato abbastanza.
Colpa degli insegnanti? Anche, in una certa misura. Devo però confessare che io non credo molto all'idea dell'insegnante che insegna. Credo di più all'idea dell'allievo che impara e dell'insegnante che si mette a disposizione. E allora se l'allievo non sa dove vuole andare a parare sarà difficile costruire qualcosa. Per esempio, l'osservazione dalla quale parte questa discussione mi lascia assai perplesso: "Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare". Ok... ma ci hai messo dieci anni per accorgertene? Non si può percorrere un intero corso di studi in stato di sonnambulismo e poi pretendere di dare la colpa ad altri per le proprie lacune, per lo meno non al 100%... vogliamo fare fifty fifty? D'accordo, saranno stati miopi e carenti il sistema educativo, il tuo insegnante, il Ministero della Pubblica Istruzione, ma se davvero ti fosse interessato imparare ad improvvisare un modo per farlo l'avresti pur trovato: ai giorni nostri non è poi così difficile. E allora forse il sistema educativo, il tuo insegnante, il Ministero della Pubblica Istruzione saranno stati miopi ma anche tu non è che sei stato un'aquila...

(Chiarisco che ovviamente non ce l'ho con l'utente che ha aperto la discussione, prendo semplicemente semplicemente spunto da quanto è stato scritto e provo a fare delle considerazioni generali, non strettamente legate al caso specifico)

Avatar utente
Alma Steiner
Moderator
Messaggi: 4036
Iscritto il: mar 12 feb 2008, 15:58

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da Alma Steiner » ven 20 set 2019, 16:10

pippowitz ha scritto:
ven 20 set 2019, 15:24
Certamente...
Concordo in massima parte; eppure i chitarristi classici che non sanno improvvisare non scarseggiano, probabilmente la responsabilità è di entrambi: maestro e studente. Di buono c'è che, dopo 10 anni di conservatorio e avendo basi teoriche, di armonia, etc., è più che possibile intraprendere un percorso, anche da autodidatta, di tecniche dell'improvvisazione: pubblicazioni e tutorial anche su youtube non mancano, soprattutto sarebbe utile suonare insieme ad altri musicisti.
:::===(o| )

mussolin silvano
Professore
Messaggi: 22
Iscritto il: ven 01 gen 2016, 17:14

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da mussolin silvano » mar 24 set 2019, 09:57

ragazzi; che meraviglia le risposte sull'improvvisazione ììì
rientro dentro la discussione cercando di aggiungere qualche cosa che penso manchi .
insomma: un nuovo tassello al quadro delle opinioni.
qui non va colpevolizzato nessuno ma ......la voglia di fare
l'improvvisazione non è un metodo ma una esigenza, altrimenti come si potrebbero giustificare i vari frammenti che sentiamo in modo costante dai chitarristi jazz '''''??
SI VA BENE CHE POTREBBERO ANCHE SCRIVERE QUANTO SUONANO MA NELLA MAGGIOR PARTE OGNI VOLTA CHE PRESENTANO L'IMPROVVISAZIONE
SPESSO VOLENTIERI LA CAMBIANO
Ecco quindi che improvvisare sulla musica a mio parere deve essere solo una esigenza del pensiero
sincope, terzine , quartine note col punto ecc ecc non escono fuori se non si sente l'esigenza di farlo
talvolta mi è capitato di sentire qualche chitarrista non più giovane che sul classico giro blues ti buttava li quattro note penso che il pensiero per farle ,partiva prima dell'esecuzione . Insomma il provare e riprovare qualche cosa non appartiene al nostro argomento
è l'istintività musicale che conta.
le melodie si innestano negli accordi
nell'improvvisare gli accordi sono la base del pensiero che non si fa condizionare da altri eventi melodici
non è facile fare e non è detto che si debba provare e riprovare, ma solo accertare se ci sono le condizioni personali per poter esprimere la musica della mente
insomma non esistono a mio parere scuole ma il cercare di costruire qualche cosa

dai che poi tutto è relativo. l'mportante è suonare ^ììììì prof mussolin silvano

Vincdelucia
Messaggi: 3
Iscritto il: gio 19 set 2019, 23:19

Re: Dopo 10 anni di Conservatorio non so improvvisare!!!

Messaggio da Vincdelucia » gio 26 set 2019, 22:57

Inutile ora piangere sul latte versato, che lo studio classico in conservatorio sia un po' miope riguardo allo sviluppo della musicalità legata all'improvvisazione risulta conclamato. Attrezzati subito con il sistema CAGED, arpeggi magg, min, dominante, semidiminuito e diminuito, armonizzazioni tonalità maggiori e minori, codifica delle sigle degli accordi e tanta improvvisazione sui brani preferisci. Potrebbe essere un buon modo per iniziare.

Torna a “Tecnica e interpretazione”